Giovedì, 26 Aprile 2018
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

Ladispoli, attivato EMDR per chi ha assistito incidente stazione

Chi vuole può ottenere sostegno psicologico

redazione giovedì 12 aprile 2018
EMDRLADISPOLI - L'amministrazione comunale informa che, a seguito della tragedia accaduta pochi giorni fa alla stazione di Ladispoli, dove un ragazzo di 26 anni è stato investito da un treno sotto gli occhi di decine di persone, è stato attivato il Servizio di EMDR.

"Alla luce di quanto accaduto – spiega l'assessore alle politiche sociali Lucia Cordeschi – abbiamo deciso di offrire un sostegno psicologico a tutte le persone che hanno assistito al tragico evento e che sono ancora in stato di choc. Chiunque volesse usufruire di questo servizio gratuito può contattare l'ufficio servizi sociali al palazzetto di piazza Falcone per concordare un incontro con uno staff di psicologi inviati dal Centro EMDR. Si può contattare il numero 06 99231242, oppure 347 0888127".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Manziana, torna distribuzione gratuita del compost

Dal 16 aprile al Centro rifiuti di Via Canale

redazione giovedì 12 aprile 2018
compostMANZIANA - Anche quest'anno il Comune di Manziana, in collaborazione con il Consorzio Pellicano Servizi Ambientali, distribuisce gratuitamente a tutti i Cittadini 50 kg di compost, per ogni utenza.

Lo rende noto l'amministrazione comunale di Manziana.

Da lunedì 16 aprile sarà possibile ritirare il fertilizzante naturale presso il Centro raccolta rifiuti di Via Canale (aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 17 (con orario continuato e la domenica mattina dalle 9 alle 13). Si ricorda che è necessario portare con sé delle buste per il trasporto.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Riparte Navetta bus aeroporto

Attiva di nuovo entro pochi giorni

redazione mercoledì 11 aprile 2018
bus-navettaCERVETERI-LADISPOLI - "Annunciamo ai cittadini di Ladispoli e Cerveteri che entro pochi giorni sarà riattivata la linea dei bus urbani che collegano il litorale all'aeroporto Leonardo da Vinci ed ai Centri commerciali di Fiumicino. Questa volta la fumata è bianca, abbiamo ricevuto la comunicazione ufficiale dalla Regione Lazio".

Le parole sono del sindaco di Ladispoli, Alessandro Grando, che ha diffuso la notizia dell'imminente ripristino della linea che permette agli utenti di viaggiare fino al territorio di Fiumicino a costi molto accessibili.

"Ringraziamo l'assessore alla mobilità, Amelia Mollica Graziano - prosegue Grando - che ha seguito assiduamente l'iter della vicenda alla Regione Lazio. I tempi si sono dilatati per l'obbligo di espletare le formalità burocratiche legate all'approvazione del bilancio, ricordiamo che i Comuni di Ladispoli e Cerveteri debbono contribuire alla copertura delle spese dell'Iva. Il resto è a carico della Regione Lazio. Subito dopo la Sagra del Carciofo i bus urbani torneranno a circolare tra Ladispoli, Cerveteri e Fiumicino".

Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci.

"Un servizio di fondamentale importanza per il nostro territorio, per i nostri concittadini, per i lavorativi e per i tanti giovani della nostra città – afferma Alessio Pascucci – durante il suo periodo sperimentale sono stati tantissimi, quasi 200 gli utenti che ogni giorno utilizzavano la tratta che collegava la nostra città e raggiungeva, rispettando tutte le fermate del Trasporto Pubblico Locale, Fiumicino e i suoi punti commerciali. Ma la navetta aveva anche una grande valenza turistica, in quanto rappresentava un eccellente e rapido mezzo di collegamento dall'Aeroporto Internazionale di Fiumicino, la vicina Ladispoli e il nostro Sito UNESCO. Ringrazio sentitamente la Regione Lazio e AREMOL per aver accolto le nostre richieste e per aver deciso di finanziare nuovamente un servizio prezioso per tantissimi cittadini come quello della navetta".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Italia Nostra: no a Nuovo Testo Unico Forestale

"Normativa da riscrivere subito"

redazione mercoledì 11 aprile 2018
BOSCO MANZIANALAZIO - Pollice verso da parte di Italia Nostra Lazio per il nuovo Testo Unico Forestale. Una normativa "brucia-foreste" che rappresenta un colpo mortale alla tutela degli ecosistemi forestali presenti in Italia.

Il punto sulla situazione è stato fatto il 6 aprile scorso a Rieti alla Giornata di studio su Biomasse Forestali ad uso energetico nel corso del quale, tra i tanti relatori presenti, i presidenti di Italia Nostra Lazio e Italia Nostra Toscana sono intervenuti con un documento congiunto.

Tre gli aspetti maggiormente sotto accusa. In primo luogo l'errata interpretazione della cosiddetta "cura del bosco" collegata strettamente alle filiere dell'industria del legno e dell'impiego delle centrali a biomasse. La subordinazione, in secondo luogo, di un bene pubblico come il bosco agli interessi privati dell'industria e degli stakeholders di riferimento, in particolare Federlegno. In terzo luogo per Italia Nostra costituisce una forzatura la definizione di "terreni incolti ed abbandonati" in cui verrebbero a rientrare i boschi non gestiti da più di 10 anni esposti ad un impiego commerciale a scapito del paesaggio storico.

Non sarà certo lo sfruttamento delle biomasse a risolvere i problemi in aree soggette a spopolamento come l'Appennino. Per Italia Nostra, anche in questo ambito, l'obiettivo è tutelare il paesaggio e con esso la biodiversità che lo anima e ne caratterizza la bellezza. In questo senso Italia Nostra Lazio condivide le preoccupazioni già da tempo espresse da Altura-Associazione per la Tutela degli Uccelli Rapaci e dei loro Ambienti).

Anche se la superficie boschiva è raddoppiata non è certo la strada delle biomasse che si può assicurare sviluppo, se non con la garanzia della assoluta tutela dei contesti naturali. Con meno fretta ed un confronto più ampio per Italia Nostra Lazio e Toscana si sarebbe potuta ottenere una legge nazionale di gran lunga migliore per l'immenso patrimonio boschivo italiano, un patrimonio che solo nel Lazio, secondo i dati Ispra, copre quasi un terzo della superficie dell'intera regione.

Per Italia Nostra Lazio rimettere mano ad un Testo Unico Forestale costituisce un banco di prova per il nuovo Parlamento che verrà presto chiamato a confronto aperto su queste tematiche.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Cerveteri ricorda Chernobyl

Il 26 aprile, a 32 anni dal disastro nucleare

redazione mercoledì 11 aprile 2018
cerveteri chernobylCERVETERI - Il 26 aprile saranno trascorsi esattamente 32 anni. 32 anni da quello che ancora oggi viene ricordato come il più grande disastro nucleare della storia e di cui ancora oggi in tante zone d'Europa se ne sentono le conseguenze.

In tale data, Scuolambiente, Associazione di Volontariato attiva da oltre un quarto di secolo nel territorio e nelle scuole con iniziative di volontariato e di sensibilizzazione ambientale, ricorderà questo evento con il cerimoniale commemorativo 'Per non Dimenticare Chernobyl', in programma a partire dalle 9.30 nell'Aula Consiliare del Granarone.

"L'Associazione Scuolambiente, che proprio di recente ha festeggiato i 25 anni di attività nel territorio – ha detto il Sindaco Alessio Pascucci – da sempre, oltre che nella diffusione tra i giovani dei concetti di rispetto dell'ambiente e del territorio, è impegnata in un meraviglioso progetto accoglienza dei bambini di Chernobyl. Ogni anno infatti, grazie alla disponibilità di tanti volontari e realtà impegnate nel sociale ospita nel nostro territorio tanti bambini bielorussi ai quali offre un soggiorno nel nostro territorio all'insegna del mare, della buona cucina con i prodotti tipici della nostra terra e del divertimento. Un impegno encomiabile che giovedì, nella nostra Aula Consiliare, premieremo. Un ringraziamento particolare va alla Presidente di Scuolambiente Beatrice Cantieri per la passione e la dedizione con la quale da tanti anni opera nel nostro territorio e in tanti importanti progetti di solidarietà".

Alla Cerimonia, alla quale sono state invitate istituzioni e rappresentanze bielorusse, prenderanno parte i musicisti dell'Orchestra I Flauti Magici dell'Istituto Comprensivo Casalotti Roma diretti dal M° Amedeo Ricci. Interverranno inoltre Massimo Bonfatti, dell'Associazione Mondo in Cammino, e Massimo Sbattella dell'Associazione Centro Ecologia Umana di Roma.

Nel corso della mattinata, sarà premiato il Progetto della Classe Secondaria 2C dell'Istituto Comprensivo Salvo D'Acquisto di Cerveteri, della docente Paola Olmi, verrà conferito il 'Premio Scuole per la Solidarietà' agli istituti che hanno partecipato all'iniziativa 'Stelline della Solidarietà' e il premio Solidarietà per tutti coloro che hanno aderito al progetto di Scuolambiente.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -