Mercoledì, 19 Dicembre 2018
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

Cerveteri, rifiuti: blitz a sorpresa nel territorio

Emesse sette multe per abbandono di sacchi

redazione venerdì 30 novembre 2018
discarica abusiva via angelucciCERVETERI - Proseguono i controlli dell'Amministrazione comunale di Cerveteri, promossi dall'Assessorato alle Politiche Ambientali, per contrastare e sanzionare i conferimenti non conformi di rifiuti e gli abbandoni scellerati lungo le strade del nostro territorio. L'attività avviata nelle scorse settimane con l'ausilio delle Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente e della Polizia Locale sui mastelli delle utenze domestiche non ha fermato le verifiche sulle discariche abusive presenti ancora nel territorio comunale. Durante la settimana sono state elevate ancora 7 sanzioni per abbandono in strada di sacchi indifferenziati di rifiuti.

I controlli sono stati effettuati lungo la Via Fontana Morella, nella parte di Marina di Cerveteri, in Via del Bagolaro a Campo di Mare e in Via di Zambra.

"Auspichiamo che questi episodi scompaiano dal nostro territorio che merita di essere rispettato e salvaguardato – ha dichiarato Elena Gubetti, assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri – abbiamo dato a tutti il tempo per adeguarsi ai nuovi sistemi di raccolta cercando di sensibilizzare i nostri concittadini sulle conseguenze irrimediabili dei comportamenti sconsiderati. Adesso con la pubblicazione dell'ordinanza n. 83 in materia di igiene urbano, abbiamo visto un sensibile miglioramento in tutto il territorio e gli episodi di abbandoni sono sempre più limitati. Non possiamo permetterci di accettare i comportamenti di chi non vuole effettuare correttamente la raccolta differenziata. Ricordo a tutti che è obbligatorio dotarsi del kit dei mastelli ancora in distribuzione presso il centro comunale di raccolta."

Tutto il materiale informativo è disponibile su www.comune.cerveteri.rm.it nella sezione Cerveteri chiama a Raccolta oppure sulla APP completamente gratuita Junker

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Anguillara, inaugurato Centro antiviolenza intitolato a 'Federica Mangiapelo'

Sarà gestito da Cooperativa Prassi e Ricerca

redazione giovedì 29 novembre 2018
federica-mangiapeloANGUILLARA - In un contesto di grande partecipazione ed emozione, è stato inaugurato il Centro Antiviolenza di Anguillara Sabazia, intitolato a Federica Mangiapelo con una deliberazione del Consiglio Comunale dello scorso 14 novembre, votata all'unanimità.

Lo rende noto un comunicato dell'amministrazione comunale.

La gestione del Centro è stata affidata alla Cooperativa Sociale Onlus Prassi e Ricerca che da anni è attiva nel contrasto alla violenza alle donne e nel favorire politiche locali tese a migliorare l'accoglienza delle donne e sensibilizzare al tema, operando con un approccio di genere.

Oltre ad i genitori di Federica ed a numerosi cittadini, associazioni e organi di stampa, hanno preso parte all'evento anche le istituzioni del territorio, dimostrando ancora una volta la sensibilità ai temi del sociale e la volontà di affrontare insieme questo "fenomeno", che sta purtroppo diventando un'emergenza. Anche la Regione Lazio ha voluto dimostrare la propria vicinanza con la partecipazione del Consigliere Emiliano Minnucci, da sempre attento alle esigenze del territorio.

L'Amministrazione intende ringraziare sentitamente la Stazione Carabinieri di Anguillara Sabazia nelle persone del Comandante Mar. Magg. Raffaele Gigante e del Mar. Ord. Moris Salvatore Triscari; del Direttore del Distretto della ASL ROMA 4.3 Dr. Vincenzo Rinaldi e della Responsabile dei Consultori Dr.ssa Elena Gelmini; la Dott.ssa Paola Di Muro dirigente dell'Istituto Comprensivo "San Francesco" e la Dott.ssa Paola Di Napoli dirigente del 205° Circolo Didattico; la Dott.ssa Stefania Cosima Chimienti dirigente dell'I.I.S "Luca Paciolo".

Il ringraziamento è non solo per la presenza all'evento, ma anche e soprattutto per la fattiva collaborazione e condivisione in fase progettuale ed attuativa del Centro, iniziata già nei mesi scorsi, finalizzata alla costruzione di una rete che attivi azioni mirate alle esigenze specifiche di questo territorio, sia nell'ottica di prevenzione che di intervento.

Un particolare plauso agli alunni ed ai loro docenti del Liceo Artistico di Anguillara che hanno accolto l'invito dell'Amministrazione ad elaborare bozzetti per realizzare la futura targa del Centro Antiviolenza. Tra i numerosi e talentuosi progetti artistici, che resteranno tutti affissi all'interno della struttura, i genitori di Federica ne hanno individuato uno in particolare, realizzato da Manuel Fauzia.

Emozionante e suggestivo è stato il momento iniziale della cerimonia che ha preceduto il taglio del nastro: l'eccellente balletto messo in scena da Edance Method di Claudia Bordoni.

Nel corso dell'evento, l'Amministrazione ha rinnovato la ferma volontà di mettere a disposizione di tutto il Distretto il Centro, con la struttura e le sue attività.

Le professioniste del Centro sono già all'opera e raggiungibili con un numero telefonico attivo h24: 340 3751484.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Ladispoli, Tari: entro il 30/11 le istanze di riduzione

Le condizioni per le agevolazioni

redazione mercoledì 28 novembre 2018
tariLADISPOLI - L'amministrazione di Ladispoli ricorda che le utenze domestiche che si trovano in particolari condizioni, così come prevede il regolamento Tari, entro il 30 novembre possono presentare una apposita istanza di riduzione nella parte fissa e variabile della tariffa.

Possono richiedere l'agevolazione le famiglie con componente con handicap al 100%, ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della Legge 104/1992, ovvero con certificazione attestante la totale e permanente inabilità lavorativa (con reddito Isee da zero a 2.500 euro si avrà l'esenzione totale; con reddito Isee da 2.501 a 7.500 euro la riduzione sarà del 30%).

Potranno richiedere l'agevolazione anche i nuclei familiari con tre o più figli a carico. Con reddito Isee inferiore a 15mila euro si avrà la riduzione del 30%. Le riduzioni avranno la durata di un anno.

La domanda dovrà essere presentata dal contribuente, pena l'esclusione, entro il 30 novembre di ogni anno. Con cadenza annuale gli aventi diritto dovranno presentare/reiterare la domanda. In caso contrario la riduzione decadrà automaticamente.


Share on Facebook
Categoria: cronaca

Bracciano, Università Agraria affitta struttura a Polizia Provinciale

Bergodi: altra proficua collaborazione

redazione mercoledì 28 novembre 2018
struttura università agrariaBRACCIANO - Prosegue l'attività di valorizzazione del patrimonio collettivo dell'Università Agraria di Bracciano. Lo stabile del piazzale dell'Università Agraria diventa sede del comando della Polizia provinciale.

"Dopo una serie di interventi di ristrutturazione complessiva della struttura – spiega Alberto Bergodi, vicepresidente dell'Università Agraria di Bracciano – oggi siamo in grado di poter ricavare un importante introito grazie all'affitto dei locali. Siamo intervenuti sotto vari punti di vista, a partire da una nuova collocazione degli spazi interni fino alla completa messa in sicurezza. Ora lo stabile, con spazi dedicati agli spogliatoi ed anche un'armeria, è in grado di poter ospitare al meglio la sede della Polizia provinciale".

"Anche questo intervento – prosegue il vicepresidente dell'Università Agraria - come quello riguardante la realizzazione di una casa accoglienza di secondo livello per donne vittime di violenza negli spazi dell'ex comunità di recupero Punto Linea Verde e l'altro che ci consente di bandire a breve l'assegnazione di 29 ettari dell'ex poligono di Quarto Santa Lucia, vanno nella direzione di mettere a frutto il più possibile i beni che abbiamo in gestione e che è nostra intenzione valorizzare mettendo in primo piano l'interesse collettivo. Si tratta di lavorare – conclude Bergodi - con passione, volontà e avviando proficue collaborazioni con le altre realtà economiche ed istituzionali del territorio".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Ladispoli ricorda i piccoli Luigi Picchioni e Claudio Zoffoli

Sabato prossimo intitolazione piazzetta

redazione martedì 27 novembre 2018
ordigno bellicoLADISPOLI - L'amministrazione comunale invita i cittadini a partecipare alla manifestazione di sabato primo dicembre sul lungomare Marco Polo, per ricordare i piccoli Luigi Picchioni e Claudio Zoffoli.

Due bambini di 7 e 5 anni che il primo dicembre 1944 persero la vita in una tremenda esplosione innescata da una bomba inesplosa della seconda guerra mondiale rimasta nascosta sotto la terra. Nella stessa esplosione rimasero feriti altri quattro bimbi, Roberto Nardocci, Augusto Moretti, Franco Prosperi, e Walter Valentini.

"Un evento terribile – dice il sindaco Alessandro Grando - che lasciò un segno indelebile non solo nelle famiglie colpite dell'evento ma in tutta la piccola comunità che allora viveva Ladispoli. Sabato mattina, alle ore 11, sarà intitolata a questi due bambini la piazzetta rialzata di fronte a Porto Pidocchio e sarà scoperta la lapide commemorativa in via Bassano, dove avvenne la tremenda esplosione. Invito tutti i cittadini a partecipare a questo significativo evento".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -