Mercoledì, 18 Maggio 2022
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

Pulizia caditoie stradali

Da lunedì 7 ottobre

redazione giovedì 3 ottobre 2013
caditoia otturataANGUILLARA - L'amministrazione comunale informa la cittadinanza che, a partire da lunedì 7 ottobre 2013 dalle ore 7.00, inizierà la pulizia delle caditoie stradali. Tale attività si rende necessaria per rimuovere dalle stesse il materiale che ne limita le capacità di smaltimento delle acque piovane.

Tale primo lotto d'interventi riguarderanno le seguenti vie:

- Via Anguillarese;

- Via Matteotti;

- Via Mazzini.


Gli interventi avranno durata di almeno una settimana, i successivi interventi verranno resi noti con la medesima modalità.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Cupinoro, assemblea pubblica

Contro la concessione a terzi di parte dell'area

redazione lunedì 30 settembre 2013
cupinoro copyBRACCIANO – Assemblea pubblica all'auditorium di via delle Ferriere a Bracciano intitolata "CupinHorror", per discutere quanto deciso dal Consiglio comunale riguardo sia il futuro della società Bracciano Ambiente, sia della pubblicazione di un bando per la vendita a "terzi operatori economici", cioè soggetti privati, di parte della discarica di Cupinoro.
"CupinHorror", organizzata da Elena Rosa Carone Fabiani, consigliera Capogruppo lista "Bracciano Bene Comune" ha visto la partecipazione di rappresentanti dei Comitati di Frazione di Bracciano Nuova e Castel Giuliano, di altri consiglieri di opposizione, dei rappresentanti del M5S e alcune decine di cittadini.

In pratica il primo bando di gara – andata deserta - prevedeva la cessione di uno spazio di Cupinoro per conferire i rifiuti, per un totale di 20.000 tonnellate e per un periodo che va dal 16 settembre 2013 al 31 dicembre 2013, con l'eventuale possibilità di rinnovo per tre mesi in base allo spazio disponibile. I costi sono fissati in 65,00 euro a tonnellata per un importo totale di un milione e trecentomila euro, imposte a parte.

Il secondo bando di gara (identico nella sostanza) ha spostato in avanti la data di presentazione delle offerte al 4 ottobre 2013, e il periodo di conferimento nella forchetta temporale compresa tra il 14.10.2013 al 31.12.2013 eventualmente prorogabile per mesi 6, sempre in base alle volumetrie disponibili.

Ciò che si teme, ed è stato detto nell'assemblea pubblica, è che in base ad un "accordo di massima tra Comune di Roma, Provincia di Roma, Regione Lazio e Comune di Bracciano, redatto dopo un incontro in Campidoglio tra il sindaco di Roma Gianni Alemanno, l'assessore capitolino all'Ambiente Marco Visconti e i Comitati di Valle Galeria" che avrebbe identificato la discarica definitiva dei rifiuti di Roma nel Comune di Bracciano, allargando la pre-esistente discarica di Cupinoro, confinante con il Comune di Cerveteri." (Fonte ANSA) Cupinoro possa in parte sostituire Malagrotta la cui chiusura è prevista per oggi.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

"Puliamo il Mondo"

Domenica 29 settembre a Formello

redazione giovedì 26 settembre 2013
locandina svincoliamoci dai rifiutiFORMELLO - Svincoliamoci dai rifiuti. E' con questo slogan che si svolgerà a Formello, domenica 29 settembre, l'edizione 2013 di "Puliamo il Mondo". Ad organizzare la giornata ecologica è l'assessorato all'Ambiente del Comune di Formello che ha aderito, anche quest'anno, all'edizione italiana di Clean up the world (www.cleanuptheworld.org) promossa da Legambiente.

L'appuntamento è alle ore 9:45 allo svincolo tra via Formellese Sud e Cassia Veientana per bonificare, a partire dalle 10, le aree verdi delle uscite di Formello sulle due strade e quindi quella de Le Rughe. Nella stessa giornata la Cooperativa 29 giugno provvederà alla pulizia dei cigli stradali della Formellese Nord e Sud. Alle attività prenderanno parte volontari, associazioni e amministratori, che con guanti e rastrelli cercheranno di restituire decoro all'ambiente.

«"Svincoliamoci dai rifiuti" per il secondo anno consecutivo porta alla luce una delle più incivili e assurde abitudini di molti concittadini: quella dell'abbandono e del lancio di carte, bottiglie quando non addirittura di sacchetti dell'immondizia» dice il sindaco di Formello, Sergio Celestino.

«Sugli svincoli della Cassia Bis, che già vede le piazzole di sosta diventare vere e proprie discariche nonostante le ripetute pulizie, lo spettacolo è desolante - aggiunge il primo cittadino - Speriamo che lavorando tutti insieme in un luogo così visibile qualcuno si renda conto che pulire è un fatto eccezionale, perché quello che dovrebbe essere normale è non sporcare».

Sono stati invitate a partecipare, assieme ai cittadini, le associazioni ambientali e culturali locali. Tra di esse gli Amici Museo dell'Agro Veientano, l'Archeoclub d'Italia sede di Formello, il Centro Giovanile Altrove Formello, Il Sorbo Cooperativa Sociale, la Coop 29 giugno, Il Melograno, Viviamo Le Rughe, la Pro Loco Formello e la Protezione Civile. E' stata richiesta anche la presenza di Polizia municipale, Polizia provinciale e Guardiaparco del Parco di Veio.

Punto di ritrovo alle ore 9:45 del 29 settembre 2013, nel parcheggio della "Hosteria Primo" di Peretti in via Formellese Sud - Formello.

Informazioni
Assessorato Ambiente tel.06/90194246
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.puliamoilmondo.it/
http://goo.gl/Xof4JY

Share on Facebook
Categoria: cronaca

iMU-tARSU, STOP UFFICI LUNEDì

Per corso formazione/aggiornamento

redazione giovedì 26 settembre 2013

ANGUILLARA - Anguillara Municipio CronacaIl Comune informa che Lunedì 30 Settembre, gli Uffici ICI/IMU E TARSU saranno chiusi al pubblico per corso di formazione/aggiornamento.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Amianto, soluzione lontana

Ancora 1 milione di tonnellate nelle scuole

redazione martedì 24 settembre 2013
rimozione amiantoLAZIO - "Dal 2001 al 2012 nel Lazio sono stati registrati 1373 casi di mesotelioma alla pleura, su circa 800 dei quali è documentato il rapporto con l'esposizione all'amianto. Si tratta di una malattia molto grave che porta alla morte nel giro di un anno". Questo il quadro esposto oggi da Fulvio Cavariani, direttore del Centro regionale amianto, nel corso di un'audizione in commissione Ambiente del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Enrico Panunzi.

"Dal '95 - ha proseguito - è nato il Centro regionale amianto, istituito presso di dipartimento di prevenzione della asl di Viterbo, che ha svolto intanto un censimento sulla presenza di amianto negli edifici pubblici, prima attraverso questionari inviati alle amministrazioni e poi con il telerilevamento per identificare le coperture dei tetti (circa il 90 per cento dell'amianto è concentrato nelle coperture). E' stata rilevata la presenza di amianto in 285 edifici scolastici, il 24 per cento del totale delle scuole contattate, nella maggior parte dei casi, va rilevato, si tratta di parti non accessibili agli studenti".

"Grazie al telerilevamento - ha proseguito Cavariani - abbiamo potuto esaminare il 12 per cento del territorio regionale, abbiamo puntato l'attenzione, come è logico, sulle aree più antropizzate. In due anni e mezzo sono stati esaminati 2mila chilometri di territorio regionale, e abbiamo rilevato 80mila tonnellate di amianto installate nelle coperture. Facendo una proiezione sull'intero Lazio, anche considerando le strutture non rilevabili con questa tecnica, possiamo stimare che ci sia ancora oltre un milione di tonnellate di amianto".

"Per quanto riguarda la rimozione ha concluso il direttore - c'è una tendenza alla crescita, nel 2012 sono state rimosse 16mila tonnellate. Ma con questo ritmo ci vorranno almeno 60, 70 anni per eliminare del tutto questa sostanza dagli edifici del Lazio. C'è intanto un vuoto normativo: serve un Piano regionale amianto, per fare sistema, completare la mappatura, informare i cittadini e incentivare la rimozione in maniera da abbattere i costi della bonifica. Serve maggiore integrazione con le altre strutture regionali che devono fornirci le aerofotogrammetrie in loro possesso che ci permetterebbe di procedere con il telerilevamento a costi molto bassi. L'Agenzia per l'agricoltura fotografa tutto il territorio ogni anno, dovrebbe fornire le immagini gratuitamente ma non lo fa".

Silvia Blasi (M5S) si è detta molto preoccupata per la presenza di amianto nelle scuole e ha chiesto maggiori informazioni soprattutto per quanto riguarda il completamento del telerilevamento: "Ci sono vari enti che fanno continuamente foto aree, che devono essere messe a disposizione".

Il presidente della commissione, Enrico Panunzi (Pd), concludendo l'audizione ha auspicato che "si parta da questa audizione per creare un rapporto più strutturato fra Regione e Centro amianto. Abbiamo stanziato fondi per la messa in sicurezza degli edifici scolatici, per poterli impiegare bene è essenziale avere una mappa precisa della situazione. Serve un intervento coordinato fra i vari attori istituzionali per costruire un piano di azione. La commissione verificherà la situazione delle foto con l'assessorato all'Urbanistica".

Share on Facebook