Lunedì, 18 Novembre 2019
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

ASLRM4,decesso neonato:messe in atto tutte le procedure

“Auspichiamo che autopsia chiarisca le cause”

redazione mercoledì 23 ottobre 2019
ASL ROMACIVITAVECCHIA - "Con grande dispiacere, dobbiamo comunicare il decesso di un neonato avvenuto in data odierna (ieri, ndr) presso il nostro l'ospedale e al momento da imputare a cause ancora da identificare con certezza. La nascita si è svolta regolarmente per poi osservare, nonostante l'assistenza intensiva, un deterioramento ingravescente ed irreversibile delle condizioni cliniche del neonato fino al decesso, avvenuto due ore e venti dopo la nascita. Da parte del personale ostetrico, anestesiologico e pediatrico, sono state messe in atto tutte le procedure richieste dal difficile caso. Il riscontro autoptico già richiesto è auspicabile possa chiarire inequivocabilmente le cause di tale evento avverso ed un audit multidisciplinare è stato istruito e sarà portato a termine non appena saranno disponibili tutti gli elementi rilevabili. È forte il dispiacere di tutto il personale che è vicino ai genitori ed alla famiglia per superare questo difficilissimo momento".

Così in un comunicato congiunto, il Dott. Alessandro Lena, Medico Chirurgo Specialista in Ginecología e Ostetricia dell'Ospedale San Paolo di Civitavechia e il Dott. Giuseppe Quintavalle, Direttore generale ASL Roma 4.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Ladispoli, aperte iscrizioni albo degli scrutatori

Scadenza entro novembre 2019

redazione martedì 22 ottobre 2019
elezioni comuneLADISPOLI - L'Amministrazione di Ladispoli rende noto che gli elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune che desiderano essere inseriti nell'Albo delle persone idonee all'ufficio di scrutatore presso i seggi elettorali dovranno presentare domanda entro il mese di novembre 2019.

L'inclusione nell'Albo è subordinata al possesso dei seguenti requisiti: essere elettore del comune, avere assolto gli obblighi scolastici.

Sono esclusi dalle funzioni di scrutatori e di segretario (DPR 20.03.1957, n 361, art 38 e DPR 16.05.1960, n 570, art 23): i dipendenti del Ministero dell'Interno, delle Poste e delle Comunicazioni e dei Trasporti; gli appartenenti alle Forze armate in servizio; i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti; i segretari comunali e i dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli uffici elettorali comunali; i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

Il modulo di domanda è disponibile presso l'ufficio elettorale a cui la stessa dovrà essere presentata.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Cerveteri, attivo lo Sportello Amianto Nazionale

Il servizio è totalmente gratuito

redazione lunedì 21 ottobre 2019
comune-di-cerveteriCERVETERI - Assistenza a 360 gradi in materia di amianto. Da oggi, tutti i cittadini che vorranno avere informazioni ed una guida nella risoluzione di qualsiasi problema legato all'amianto, da un punto di vista tecnico, giuslavorista e sanitario potranno usufruire di un nuovo ed importante servizio.

Era il 30 agosto del 2019 infatti quando il Comune di Cerveteri, su proposta dell'Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri, approvò la Delibera di Giunta con la quale aderì formalmente al progetto Sportello Amianto Nazionale.

Ora, a seguito del lavoro portato avanti dagli Uffici, nelle figure del Dirigente Area V Claudio Dello Vicario e dei dipendenti Valerio Granieri e Giorgia Prete, il servizio è attivo e a disposizione della collettività.

Lo sportello è di facile accesso. Sarà sufficiente inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. '; document.write(''); document.write(addy_text91877); document.write('<\/a>'); //-->\n Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare il numero nazionale 0681153789 per fare segnalazioni o chiedere assistenza di ogni sorta.
 
"Sebbene in Italia ne sia bandita la produzione, la lavorazione e la vendita già dal 1992, sono ancora tanti, troppi i casi di amianto in tutta la penisola – ha detto l'Assessora alle Politiche Ambientali Elena Gubetti – come Amministrazione comunale, aderendo al progetto dello Sportello Amianto Nazionale, vogliamo dare vita ad una campagna di informazione e sensibilizzazione verso il cittadino, unica e spesso inconsapevole vittima di quella che ancora oggi è una problematica estremamente grave come appunto è l'amianto. Come bonificare un'area, quali procedure da seguire per determinare la pericolosità dell'amianto, conoscere gli adempimenti burocratici da seguire, pareri legali, consulenze mediche. Con un pool di professionisti qualificati membri di un selezionatissimo comitato scientifico, lo Sportello saprà fornire tutte quelle informazioni necessarie ad essere aggiornato e cosciente dei rischi e dei pericoli derivanti dall'amianto. Invito dunque la cittadinanza, chiunque ha dubbi o necessita di chiarimenti ad usufruire di questo servizio davvero importante".

"Tante le circostanze in cui il cittadino può affidarsi allo Sportello Amianto – prosegue la Gubetti – solo per fare un esempio, il più classico e ricorrente, quando sorge la necessità di dover smaltire un tetto. Il personale dello Sportello, guiderà l'utente nell'iter corretto e più rapido, attivandosi a livello regionale e provinciale, per giungere in regola con tutti gli adempimenti alla bonifica dello stesso".

Grazie allo Sportello Amianto Nazionale, nello stesso tempo il cittadino sarà anche informato rispetto ad eventuali contributi, comunali, regionali, statali o di enti e ministeri, che possano riguardare e o agevolare e contribuire al suo intervento, oltre che accompagnato con la descrizione degli eventuali sgravi fiscali in materia e, in un futuro, anche attraverso una serie di prodotti offerti dagli Istituti di Credito per finanziare la bonifica. Lo sportello amianto nazionale è un servizio totalmente gratuito.

Categoria: cronaca

Ladispoli, Interruzione FL5: bus sostitutivi partiranno dalla stazione

Tutto pronto per garantire i collegamenti

redazione venerdì 18 ottobre 2019
trenoLADISPOLI - "Dopo l'incontro tecnico avuto il 15 ottobre scorso presso l'assessorato dei trasporti della Regione Lazio, dove dobbiamo riconoscere che vi è stata tutta la disponibilità dell'Assessore ai Trasporti della direzione RFI e Trenitalia, hanno sicuramente illustrato bene l'intervento di sicurezza che si dovrà fare sul ponte dei tre denari di Torre in Pietra".

Le parole sono del delegato alle problematiche dei pendolari ed ai rapporti con RFI e Trenitalia, il consigliere comunale Giovanni Ardita che, insieme all'assessore ai trasporti Amelia Mollica Graziano, ha costantemente seguito l'evolversi della situazione in vista dell' interruzione ferroviaria dal 30 ottobre al 2 novembre.

"E' una situazione straordinaria – prosegue Ardita - che sicuramente comporterà alcuni disagi per i pendolari della Fl5 da Pisa, Grosseto, Orbetello, Civitavecchia, S.Marinella, Marina di Cerveteri. questi primi comuni saranno coinvolti perché tutti i pendolari provenienti da queste stazioni dovranno scendere a Ladispoli unirsi ai nostri numerosi viaggiatori e salire sui bus sostitutivi che li porteranno alla stazione di Maccarese da dove partiranno le coincidenze dei treni che porteranno a Roma. Lo stesso lavoro al contrario avverrà per tutti lavori provenienti da Roma che si fermeranno a Maccarese, scalo dove si prenderanno i bus sostitutivi che riporteranno alla stazione di Ladispoli e da qui potranno scenderanno i nostri pendolari mentre quelli diretti a Marina di Cerveteri S.Marinella Civitavecchia dovranno salire sul treno di ritorno che li farà scendere nelle loro stazioni".

"Abbiamo cercato in tutti i modi, con l'assessore ai trasporti Amelia Mollica Graziano - spiega Ardita -  di trovare una soluzione per cercare di venire incontro al disagio di tutti i pendolari del nostro litorale. In primis ad una prima individuazione di un area di sosta sulla via Settevene Palo nel parcheggio interscambio dove a seguito di un sopralluogo fatto con i dirigenti di Trenitalia e nostri responsabili della polizia locale abbiamo convenuto che era troppo distante e rischioso far andare 200 o 300 persone a treno a piedi facendogli peroccere un percorso non omogeneo e distante dalla stazione. Aver individuato la partenza di tutti i bus sostitutivi in via Siracusa adiacente al piazzale della stazione, significa che tutti i pendolari che scenderanno dal treno proveniente da Pisa Grosseto Civitavecchia, troveranno subito i bus sostitutivi davanti alla stazione. Possiamo dire con soddisfazione che la richiesta accolta da Trenitalia e dall'assessorato ai trasporti è quella giusta, noi siamo consapevoli che avendo scelto Regione e Trenitalia lo scalo di Ladispoli come centro di scambio tra treni e bus sostitutivi comporterà un enorme sacrificio del nostro comune, che proprio per questa eccezionale interruzione della linea Fl5 dovrà penalizzare viabilità e strisce blu dove sicuramente a breve sarà fatta una ordinanza della polizia locale per comunicare che nelle strade di via Siracusa, via Amalfi, via Taranto fino all'incrocio della Settevene Palo sarà istituto il divieto di sosta assoluto con rimozione per tutte le macchine".

"Una limitazione - continua il consigliere - dovuta al fatto che dobbiamo permettere ai numerosi bus sostitutivi di Trenitalia, pullman da 50 posti, di poter partire da via Siracusa per poter passare per via Taranto girare sulla Settevene Palo direzione Aurelia per raggiungere la stazione di Maccarese. Abbiamo anche apportato una piccola rettifica nella programmazione dei bus sostitutivi di Trenitalia che in un primo momento prevedevano la prima partenza alle 5.15. Abbiamo fatto presente ai dirigenti di Trenitalia che il primo treno utile in partenza da Ladispoli per Roma era alle 4.55 ed era opportuno sostituirlo con un bus allo stesso orario, la richiesta è stata accolta subito. L'impegno è importante e noi come amministrazione comunale ce la metteremo tutta per sopperire al disagio dell'interruzione ferroviaria e sospensione dei treni dal 30 ottobre al 2 novembre. Ovviamente saremo presenti alla stazione sin dall'arrivo del primo treno delle 4.50 insieme ai pendolari".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Cerveteri, ACEA: lunedì 21/10 lavori straordinari a rete idrica

Le zone dove il flusso idrico sarà interrotto

redazione giovedì 17 ottobre 2019
acea ato2CERVETERI - L'Amministrazione comunale di Cerveteri rende noto che ACEA ATO 2 ha comunicato con una nota ufficiale pervenuta all'Ente in data odierna, che per consentire l'esecuzione di interventi di manutenzione straordinaria sulla rete idrica, volti a migliorare il servizio offerto alla cittadinanza, nella giornata di lunedì 21 ottobre sarà necessario sospendere dalle ore 08:00 alle ore 15:00 il flusso idrico in Via Castel Giuliano Sambuco, in Via Sasso Manziana, fino al Consorzio Cerqueto e a Pian della Carlotta. Possibili sospensioni anche in alcune zone limitrofe a quelle previste da ACEA ATO 2.

Per eventuali segnalazioni è possibile contattare il numero verde 800130335.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -