Martedì, 17 Settembre 2019
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

Ladispoli, approvato bando per attività sportiva paralimpica

Rivolto ad associazioni e società dilettantistiche

redazione lunedì 29 luglio 2019
MUNICIPIO LADISPOLILADISPOLI - L'amministrazione comunale di Ladispoli informa che è stato approvato l'avviso rivolto alle Associazioni e Società Sportive dilettantistiche che svolgono attività sportiva paralimpica per gli anni 2019/2020.

"Lo scopo del bando – afferma Gianfranco Ricella, delegato al Diritto allo sport delle persone con disabilità - è promuovere e sostenere la diffusione delle attività motorie e sportive, delle diverse discipline sportive, della partecipazione di persone con disabilità per l'abilitazione, il miglioramento delle condizioni e la piena integrazione nella società delle persone con deficit mentale, fisico e sensoriale ed è rivolto alle associazioni sportive dilettantistiche e società sportive dilettantistiche, che svolgono attività sportiva paralimpica. Ciascuna associazione sportiva dilettantistica e società sportiva dilettantistica può presentare una sola domanda. Gli interventi ammissibili al contributo riguardano esclusivamente l'organizzazione di manifestazioni sportive paralimpiche sul territorio regionale, con una durata minima di due giornate sportive consecutive, nel periodo compreso tra il 1° ottobre 2019 e il 30 settembre 2020".

La richiesta di contributo dovrà obbligatoriamente pervenire entro l'8 agosto 2019, tramite posta certificata al seguente indirizzo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Di seguito il link sul sito della Regione Lazio:

http://www.regione.lazio.it/rl_sport/?vw=newsDettaglio&id=3

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Marina di Cerveteri, inaugurata la Stazione

Pascucci:"Gioiello di architettura e funzionalità"

redazione sabato 27 luglio 2019
stazione marina di cerveteriMARINA DI CERVETERI - "Moderna, funzionale, dotata di ogni servizio. È realtà a Marina di Cerveteri la Stazione Ferroviaria. Frutto di un grande lavoro sinergico e costante che ha visto da un lato RFI - Rete Ferroviaria Italiana, dall'altro la Regione Lazio e l'Amministrazione Comunale di Cerveteri, che hanno portato alla realizzazione di una Stazione a misura di cittadino, di pendolare e di visitatore del territorio.

Si è svolta ieri la cerimonia di inaugurazione della Stazione di Marina di Cerveteri, oggetto per lunghi mesi di un completo e accurato lavoro di restyling, rendendola da un punto di vista architettonico e di funzionalità un vero e proprio gioiello dell'intera tratta ferroviaria.

"Siamo orgogliosi oggi di essere giunti a questo traguardo fondamentale per la nostra collettività – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – una città di pendolari, di giovani, di persone che ogni giorno si spostano in treno per raggiungere i luoghi di lavoro o di studio e che oggi possono usufruire di una stazione accogliente e confortevole. Ma anche una città che sta investendo e che vuole continuare ad investire fortemente sul turismo, che da oggi avrà nella Stazione di Marina di Cerveteri un biglietto da visita di grande pregio per tutti coloro che sceglieranno di anche una sola giornata nel nostro territorio".

Prima del taglio del nastro, il Sindaco Alessio Pascucci insieme all'Assessore Regionale ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità Mauro Alessandri e ai vertici di RFI, hanno illustrato ai tanti cittadini e pendolari presenti il grande lavoro di restyling effettuato e le opere realizzate per la stazione: dalle pensiline lungo le banchine, tanto attese dalla cittadinanza e che ora ripareranno i pendolari dalle intemperie in inverno e dal sole cocente in estate, agli ascensori, dal viale di accesso diretto alla Stazione dal lato Campo di Mare, fortemente voluto dall'Amministrazione comunale e realizzato da RFI, fino ai tanti piccoli accorgimenti che rendono la nuova stazione un simbolo di design e funzionalità anche in termini di accessibilità, in quanto totalmente priva di barriere architettoniche.

"A seguito delle nostre richieste inoltre, e della disponibilità di RFI, siamo orgogliosi di aver fatto realizzato proprio all'ingresso della Stazione i locali di un Punto di Informazione Turistica, un vero e proprio box accoglienza che darà il benvenuto a Cerveteri a turisti e visitatori e saprà fornire loro tutte le informazioni per il miglior soggiorno possibile nella nostra città", ha proseguito Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri".

"Con l'occasione – ha concluso Pascucci – ci tengo a fare dei ringraziamenti. Ringraziamenti a delle persone che con meticolosità, professionalità e disponibilità hanno seguito passo dopo passo tutto lo svolgimento dei lavori. La mia squadra, in particolar modo all'Assessora all'Ambiente e ai Trasporti Elena Gubetti e al Delegato ai Rapporti con RFI Renato Galluso, ovviamente la Regione Lazio, nelle persone del Governatore Nicola Zingaretti e dell'Assessore Mauro Alessandri, i vertici di RFI, nello specifico nelle figure dell'ingegner Valerio Giovine, direttore di produzione, l'ingegner Vito Episcopo, direttore della direzione territoriale produzione Roma, l'architetto Matteo Mucci, responsabile delle Stazioni RFI nel Lazio, l'ingegner Flavia Rita Gentile, responsabile della direzione produzione Roma RFI e il geometra Andrea Amici, insieme ovviamente a tutti gli operai che sotto la pioggia, il vento oppure il caldo di questi ultimi giorni hanno lavorato senza sosta per realizzare questa stazione meravigliosa".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Ladispoli, piacciono matrimoni e unioni civili fuori da casa comunale

Ampliato il numero dei luoghi pubblici e privati

redazione venerdì 26 luglio 2019
LADISPOLI - L'amministrazione di Ladispoli informa i cittadini che è stato ampliato il numero dei luoghi pubblici e privati dove poter celebrare matrimoni ed unioni civili fuori dalla casa comunale.

"Da quando il Consiglio comunale ha approvato il regolamento che prevede la possibilità di poter svolgere la cerimonia in luoghi esterni al municipio – afferma l'assessore ai Servizi Anagrafici, Francesca Lazzeri – abbiamo registrato un notevole interesse da parte delle coppie intenzionate a sposarsi nelle varie location suggestive che il nostro territorio offre. A giugno 2018 fu celebrato il primo matrimonio civile nella storia di Ladispoli in piazza delle Muse a Marina di San Nicola, da quel momento c'è stato un notevole interesse da parte dei cittadini per celebrare i matrimoni sia in spazi pubblici che in strutture private. Da qui alla fine dell'anno sono state già programmate una decine di cerimonie a Marina di San Nicola in piazzale delle Muse a ridosso della Villa romana di Pompeo, sulla spiaggia antistante Torre Flavia, a Marina di Palo sul lungomare all'altezza di via dei Delfini e nel bosco di Palo Laziale. Sul sito del Comune di Ladispoli, nella sezione Celebrazione di Matrimoni e Unioni Civili, si trova l'elenco delle strutture private che mettono a disposizione i locali per svolgere i riti. Ricordiamo che il ricorso alla struttura comporta l'obbligo per i nubendi di tenere la cerimonia di intrattenimento successiva alla celebrazione, nello stesso locale".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Ladispoli, Grando: convegno su Caravaggio primo passo per rivendicare luogo morte

"Esistono prove documentali morte a Palo Laziale"

redazione giovedì 25 luglio 2019
caravaggioLADISPOLI - "L'amministrazione comunale ha accettato con interesse l'invito a patrocinare gratuitamente il convegno "Caravaggio, una falsa verità lunga 400 anni?", in programma il 30 luglio presso la sala convegni dell'Hotel Villa Margherita di Ladispoli. Un'iniziativa che rappresenta il primo passo per avanzare la tesi che la morte del grande pittore possa essere avvenuta a Palo Laziale".

Le parole sono del sindaco Alessandro Grando che parteciperà all'evento per ribadire come il rapporto tra Ladispoli e Michelangelo Merisi sia molto stretto e come in più occasioni l'amministrazione comunale abbia sollevato dubbi sulla ricostruzione storica degli eventi che portarono alla presunta morte del grande pittore a Porto Ercole.

"L'inchiesta realizzata da alcuni mass media e che sarà presentata all'evento – prosegue il sindaco Grando – è la conferma che esistono prove documentali, come quelle fornite dal compianto professor Vincenzo Pacelli dell'Università di Napoli, che evidenziarono come Caravaggio fu arrestato a Palo Laziale e tradotto nella fortezza degli Orsini dove potrebbe anche aver trovato la morte. E' un tema che, come ribadito nei mesi scorsi dall'assessore alla cultura Marco Milani, il Comune si preparerà ad affrontare con una serie di iniziative che confermeranno come Ladispoli torni a chiedere chiarezza sulla morte di Caravaggio. Ringraziamo gli organizzatori dell'evento per aver riacceso i riflettori su una vicenda, non solo culturale, che riguarda la nostra città".

Il convegno "Caravaggio, una falsa verità lunga 400 anni?" è in programma martedì 30 luglio, alle ore 16,00, presso la sala conferenze dell'Hotel Villa Margherita in via Duca degli Abruzzi 147 a Ladispoli. Interverranno esperti, storici dell'arte, artisti.

Ingresso libero.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Asl RM4-Omceo Roma, firmato protocollo socio-sanitario

"A fianco dei cittadini a tutela della salute"

redazione giovedì 25 luglio 2019
ASL ROMACIVITAVECCHIA - Continua l'attività di monitoraggio, attenzione e tutela della salute dell'Ordine Provinciale di Roma dei Medici Chirurghi e Odontoiatri nei confronti della popolazione residente nell'area capitolina. Stamattina infatti, il presidente Omceo, Antonio Magi, insieme al Consigliere Foad Aodi - Responsabile per l'Ordine dei rapporti con i comuni e gli Affari esteri -, ha firmato con Giuseppe Quintavalle, Commissario Straordinario Asl Roma 4 Civitavecchia un Protocollo di intesa volto a migliorare il benessere personale, sociale e culturale della popolazione che vive e opera nel territorio della Asl Roma 4.

"In particolare – dichiara Magi – questo Manifesto Socio Sanitario vede le due istituzioni condividere l'interesse a promuovere, ognuno nella propria area di competenza, i principi e gli obiettivi istituzionali ed in particolare in riferimento alla situazione della offerta socio-sanitaria nel territorio afferente alla Azienda Sanitaria".

"Nello specifico – aggiunge Magi – è prevista la costituzione di un Collegio Socio-Sanitario congiunto tra l'Azienda Asl Roma 4 e l'Omceo di Roma (con l'integrazione con i comuni del territorio), composto da medici e professionisti della sanità ed esperti indicati dalle parti con il compito di ideare e programmare iniziative di collaborazione istituzionale nei seguenti ambiti: Monitoraggio della situazione della sanità locale; Formazione e aggiornamento professionale in tema di salute del personale dei servizi territoriali; Prevenzione e cura del benessere anche in chiave transculturale dei cittadini".

Ad una settimana dalla firma del precedente manifesto socio-sanitario con il III Municipio l'Omceo di Roma prosegue con la sua azione di attenzione nei confronti della salute della popolazione residente nella provincia della Capitale.

"Come promesso – conclude Magi - insieme a tutto il Consiglio stiamo continuando a lavorare per aggiungere altre intese con altri municipi di Roma".

Siamo sulla stessa lunghezza d'onda - dichiara Quintavalle - La firma di oggi conferma la nostra disponibilità a progetti e coesioni che favoriscono la promozione della salute sul nostro territorio. Il protocollo di intesa con OMCEO dà seguito ai nostri obiettivi.

"Una firma molto importante – dichiara Foad Aodi - che testimonia ancora una volta l'attenzione nella tutela della salute, nella prevenzione e nella collaborazione interprofessionale tra l'Ordine e le varie istituzioni del territorio della provincia. Siamo soddisfatti di poter intensificare la sinergia con tutti i municipi dell'area dell'Asl Roma 4 Civitavecchia tramite la stessa Asl, dove già abbiamo promosso iniziative congiunte, sia con il sindaco e il comune di Cerveteri che con il sindaco e il comune di Ladispoli con grande partecipazione professionale medica e di popolazione".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -