Martedì, 25 Giugno 2019
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

Bracciano, aggredito medico e infermiere al PS del Padre Pio

ASL RM4 si costituirà parte civile

redazione venerdì 31 maggio 2019
padre pio ingressoBRACCIANO - Questa mattina al pronto soccorso di Bracciano, poco prima delle ore 10.30, un paziente è andato in escandescenza e ha colpito con violenza il Medico di turno del pronto Soccorso e delle infermiere che erano presenti in quel momento.

Il dottore aggredito si trova al momento al Pronto Soccorso in attesa di diagnosi in stato di shock.

"La Asl si costituirà parte civile – annuncia il Commissario straordinario della Asl Roma 4, Giuseppe Quintavalle - i nostri medici, il nostro personale, svolgono il proprio lavoro a servizio dei pazienti, una aggressione sul luogo del lavoro è un fatto grave, e lo è ancor di più quando a subirne le conseguenze è chi presta servizio a favore della salute pubblica. Colpire nel cuore dell'ospedale, colpire il pronto soccorso, è un atto vile che danneggia tutti, cittadini compresi. La Asl Roma 4 esprime totale vicinanza e sostegno al personale sanitario coinvolto, e ringrazia i Carabinieri che sono intervenuti. Questi episodi non devono più succedere".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Asl Rm4: grazie a Nicola Regna

Il dirigente della Polizia di Stato va in pensione

redazione venerdì 31 maggio 2019
Polizia di StatoCIVITAVECCHIA - La Direzione Aziendale e tutta la Asl Roma 4, intendono ringraziare il Dott. Nicola Regna, per il suo impegno svolto con costanza, professionalità e umanità, per la sicurezza e l'ordine della città di Civitavecchia.

Il Commissariato di Civitavecchia è sempre stato vicino alla Asl in tutte le inziative che hanno promosso la sicurezza dei pazienti e dei cittadini, e il Dott. Regna ha rappresentato sempre un punto fermo, sempre presente, collaborativo, propositivo.

"Il ringraziamento da parte della Asl è doveroso - spiega il Commissario della Asl Rm4 Quintavalle - per la collaborazione che si è protratta in questi anni con la Polizia di Stato, per i progetti conclusi insieme in nome della sicurezza, come è avvenuto con l'attivazione del nuovo posto di polizia presso l'ospedale San Paolo, e i convegni sulla sicurezza organizzati in collaborazione con la Questura. Per questo territorio, la sinergia creata con il commissariato e il suo primo dirigente è stata fondamentale. Una carriera brillante, che merita davvero di essere riconosciuta come eccellente, da tutti noi."

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Palo, concesso uso gratuito dell'area confinante con il bosco

Accordo Comune-famiglia Sanminiatelli Odescalchi

redazione venerdì 31 maggio 2019
area bosco paloLADISPOLI - "Quando si trova intesa e collaborazione tra privati e pubblica amministrazione si raggiungono sempre risultati utili per la Città."

Queste le parole del sindaco Alessandro Grando a conclusione dell'accordo con con la famiglia Sanminiatelli Odescalchi che renderà disponibile alla Città tutta la vasta area confinante con il Parco di Palo, per destinarla all' organizzazione di eventi culturali, musicali, sportivi e di intrattenimento per tutta la durata del mandato amministrativo dell'attuale giunta.

"Voglio ringraziare sentitamente Andrea Sanminiatelli Odescalchi per questa gentile concessione - ha proseguito il sindaco Grando - l'amministrazione, sotto la propria responsabilità, ne garantirà il buon uso, la cura e la manutenzione nell'arco di tutto il periodo di comodato e la doterà di sorveglianza e dei mezzi di sicurezza prescritti in occasione dell'organizzazione di eventi e spettacoli. Inoltre, nell'arco di tutto il periodo di comodato al Comune di Ladispoli spetterà la manutenzione ordinaria del terreno (sfalcio erba, manutenzione delle alberature, piccole riparazioni ecc.)".

Questa opportunità nasce da una iniziativa del consigliere Filippo Moretti, delegato alle aree protette del nostro Comune, che ha commentato: "Questo luogo, come noto, appartiene all'omonimo e ben più ampio ambito del SIC (sito di interesse comunitario) del Bosco di Palo e sarà utilizzato secondo criteri di attenta gestione, sotto il coordinamento del Comune e con la collaborazione delle associazioni di tutela ambientale, predisponendo i sistemi di prevenzione necessari e nel rispetto dello studio di incidenza ambientale già valutato dagli uffici regionali."

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Cerveteri, dal prossimo anno scolastico parte “Pedibus – Annibale, il Serpente Amico”

Cerveteri e Fiumicino insieme per progetto

redazione venerdì 31 maggio 2019
pedibusCERVETERI - Un progetto per l'ambiente e la mobilità. Per ridurre l'utilizzo delle automobili ove possibile, in favore di una salutare passeggiata. È stato presentato questa mattina, nei locali della Sala Giunta all'interno del Palazzo del Municipio, il servizio "pedibus" dal nome "Annibale, il Serpente Amico", da casa a scuola e viceversa, per famiglie e ragazzi.

Presenti all'incontro, l'Assessora alle Politiche Ambientali Elena Gubetti, il Vicesindaco Giuseppe Zito e l'Assessora alle Politiche Scolastiche Francesca Cennerilli, oltre al presidente di Euromobility, ingegnere Bertuccio e dell'architetto Pietro Belli di CRASS. Il progetto rientra in una serie di iniziative finanziate grazie al bando del Ministero dell'Ambiente vinto dal Comune di Cerveteri insieme al comune di Fiumicino a sostegno della mobilità sostenibile casa scuola e casa lavoro.

"Obiettivo del progetto, che entrerà a regime già nel prossimo anno scolastico, è promuove e incoraggiare comportamenti di viaggio sostenibile – ha dichiarato Elena Gubetti, assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri – sono molte le realtà in Italia che già adottano il servizio "pedibus" nelle proprie scuole, un'iniziativa che porta molteplici vantaggi, non solo da un punto di vista ambientale, ma anche da quello dei rapporti umani tra i ragazzi. Infatti se da un lato riduciamo notevolmente l'utilizzo delle automobili, comportando dunque meno smog, soprattutto davanti i plessi scolastici dove nelle ore di entrata ed uscita l'aria rischia di diventare quasi irrespirabile, dall'altro incentiviamo i ragazzi, nel tragitto che compiono dalla propria abitazione fino a scuola, a conoscersi, a socializzare e a fare amicizia tra di loro".

"Una novità importante – ha aggiunto l'assessora alle Politiche Scolastiche Francesca Cennerilli – non solo nei confronti dell'ambiente ma che responsabilizzerà anche, e non poco, i ragazzi che prenderanno parte al progetto ad una maggiore consapevolezza di se stessi e di ciò che li circonda".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Cerveteri, ok test alimentari a mense scolastiche

Positivi tutti i riscontri

redazione giovedì 30 maggio 2019
piatto mensa scolasticaCERVETERI - Giornata di test alimentari nel Centro Cottura del Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Cerveteri quella di ieri.

A condurli, la Delegata alle Politiche Scolastiche Pamela Baiocchi, coadiuvata dalla Responsabile dell'Ufficio Scuola del Comune di Cerveteri Laura Befera e dalle Commissarie Mensa Clarita Benfatti, della scuola Giovanni Cena, e Valentina Salvatori, della Salvo D'Acquisto.

Duplice l'obiettivo della presenza della Commissione all'interno del Centro Cottura nel plesso dell'Istituto Giovanni Cena.

Sono stati infatti provati in primis i menù alimentari per i bambini e le bambine con intolleranze alimentari, per offrire una maggiore scelta, un menù più vario a quei bambini che mangiano causa allergia piatti diversi dagli altri.

Si tratta del primo test su questa tipologia di menù, non ancora sperimentata tra i ragazzi, e nel dettaglio sono stati assaggiati il tortino di legumi, parmigiana di zucchine, le crocchette di patate, con mozzarella e spinaci e la verza rossa stufata.

Successive prove sono state svolte sul menù ordinario, con l'intento di spezzare la routine del menù settimanale proposto ai ragazzi. Al vaglio, wurstel al forno e bruschettine olio e rosmarino, da servire ad esempio affiancate all'arrosto.

Questi tre prodotti erano stati già serviti durante i pranzi scolastici, con ampio gradimento da parte dei ragazzi, ma per un ulteriore scrupolo l'Amministrazione ha voluto effettuare un ulteriore prova.

"I controlli su tutti i prodotti hanno avuto un esito positivo – spiega Pamela Baiocchi – ciò significa che il servizio che quotidianamente garantisce il pranzo dei nostri bambini è di qualità e risponde correttamente alle richieste dell'Amministrazione e delle famiglie, che affidano i propri piccoli alle scuole e appunto al servizio mensa della nostra città. Ovviamente, come fatto in tutti questi anni, proseguiremo ad occuparci della qualità del servizio di refezione scolastica, così come continueremo ad essere a disposizione di tutte quelle mamme e papà che vorranno ricevere maggiori delucidazioni sulla mensa scolastica. La qualità dei prodotti serviti ai nostri bambini è e rimane al centro dell'attenzione dell'Amministrazione e del mio operato da Delegata".

Presenti al test, anche la Direttrice del Centro Cottura dell'Istituto del Giovanni Cena e la Direttrice Sodexo Lazio Centro Sud.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -