Giovedì, 18 Ottobre 2018
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

Ladispoli, al via un Corso di primo soccorso

Alla Biblioteca comunale il 15 settembre

redazione giovedì 13 settembre 2018
Corso-di-formazione-di-primo-soccorsoLADISPOLI - L'amministrazione comunale informa i cittadini che il 15 settembre, dalle ore 9 alle 18 nella biblioteca, si svolgerà il corso gratuito di primo soccorso, rivolto agli insegnanti e al personale di supporto di tutte le scuole, ordine e grado di Ladispoli.

Il corso, organizzato da Rete Emergenze, Associazione Onlus, con il patrocinio del Comune di Ladispoli ed in particolare con l'assessore alla politiche sociali Lucia Cordeschi ed il delegato alla sanità Roberto Oertel, si terrà presso la Sala Conferenze in via Caltagirone.

Il Corso, prevederà nella parte teorica, la proiezione di una videolezione unica nel suo genere, con tutti i più comuni casi di Primo Soccorso extraospedaliero:

La cassetta di primo soccorso;

La catena della sicurezza e la chiamata dei soccorsi;

Anatomia e fisiologia di cuore e polmoni;

Il Basic Luife Support, la rianimazione cardiopolmonare;

L'ostruzione delle vie aeree, manovre di disostruzione;

I traumi: distorsioni, lussazioni, fratture, trauma cranico e spinale, ferite, amputazioni, lesioni toraciche, emorragie;

Il dolore toracico, il malore nel diabetico, le convulsioni;

La lipotimia, sincope, shock, coma;

Il colpo di calore e di sole, congelamento, assideramento, avvelenamento (ingestione, inalazione, contatto), morsi di vipera, ustioni, folgorazione;

La posizione laterale di sicurezza, spostamenti di emergenza.

Nella parte pratica, verrà data maggiore enfasi alla rianimazione cardiopolmonare sull'adulto e bambino (BLS);

disostruzione delle vie aeree sull'adulto, bambino e neonato.

Al termine del Corso, per coloro che l'avranno superato, è previsto l'invio dell'Attestato di superamento Corso, via email, all'indirizzo di ogni singolo partecipante.

L'assessore alla pubblica istruzione Lucia Cordeschi ed il delegato alla sanità Roberto Oertel invitano tutto il personale scolastico a partecipare all'iniziativa.

"La sicurezza degli alunni e degli adulti è di vitale importanza – spiegano Cordeschi ed Oertel – è fondamentale che il personale abbia le nozioni necessarie per intervenire in caso di necessità, salvando una vita".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Castelnuovo, richiedente asilo arrestto per spaccio

Preso vicino al C.A.R.A. dove aloggiava

redazione martedì 11 settembre 2018
Carabinieri3 CronacaCASTELNUOVO - Nel corso dei servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Stazione di Castelnuovo di Porto hanno arrestato un 22enne del Gambia, domiciliato presso il C.A.R.A., con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

Una pattuglia di Carabinieri, in transito in una via limitrofa al centro richiedenti asilo, ha notato uno strano scambio tra il 22enne e un altro soggetto. I militari si sono insospettiti e si sono subito avvicinati bloccandoli ed hanno accertato che, il pusher aveva appena ceduto una dose di eroina ad un 51 enne italiano. L'uomo è stato trovato anche in possesso 450 euro, ritenuto il provento dell'illecita attività. Dopo l'arresto il giovane è stato accompagno in caserma, dove sarà trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Negli ultimi mesi, nella stessa zona, i Carabinieri hanno arrestato per lo stesso reato altri 3 giovani extracomunitari richiedenti asilo; due di questi, erano residenti proprio all'interno del C.A.R.A. di Castelnuovo di Porto.

In particolare, lo scorso agosto, i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno fermato un giovane della Guinea, in possesso di 20 gr. di eroina ed 800 euro circa.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Parco Lago Bracciano: trovata Una Rosalia Alpina

Ultima segnalazione risale a cento anni fa

redazione lunedì 10 settembre 2018
rosalia alpinaLAGO - Nel corso di un sondaggio esplorativo effettuato il 21 agosto nell'ambito del progetto Life InNat presso la Faggeta di Monte Raschio ad Oriolo Romano, (recentemente riconosciuta dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità), un gruppo di tecnici, guardiaparco e stagisti del Parco ha individuato un esemplare vivo di Rosalia alpina, un raro coleottero di colore azzurro cenere, la cui precedente segnalazione in zona risaliva a quasi cento anni fa.

Il Parco di Bracciano Martignano, dopo una giornata seminariale tecnico-formativa presso la Riserva Naturale Tevere-Farfa, ha aderito nel mese di giugno al progetto Life InNAt "Promozione della Rete Natura 2000 e monitoraggio a scala nazionale di specie di insetti protetti".

L'impegno sarà soprattutto nelle attività divulgative in merito al programma didattico "Insetti nella Rete" e per la raccolta dei dati distributivi di specie protette di insetti.

In tale ambito il Parco ha iniziato, durante i mesi estivi, alcuni survey esplorativi e speditivi per verificare l'esistenza di aree boschive con legno morto in piedi o a terra esposte al sole, che costituiscono l'habitat elettivo per le 4 specie di coleotteri saproxilici target del progetto Osmoderma eremita, Lucanus cervus, Cerambyx cerdo e Rosalia alpina.

Tali azioni esplorative, durante una delle quali è stata ritrovata la Rosalia alpina, rappresentano uno step fondamentale per valutare l'esistenza di aree idonee e pre monitoraggio per l'anno 2019.

La Rosalia alpina (Linnaeus 1758) è un coleottero di dimensioni medio grandi (15-40 mm), dalla meravigliosa colorazione azzurro cenere del corpo, delle zampe e delle antenne.

Lo splendido coleottero carambicide è stato segnalato l'ultima volta nel territorio del Parco dall'entomologo Paolo Luigioni nel 1920 (Luigioni, 1927) e dopo circa 98 anni è stato ritrovato un nuovo esemplare.

L'importanza di questo ritrovamento, sottolinea il direttore dell'Ente Parco Daniele Badaloni, è una ulteriore conferma che la tutela della faggeta, inclusi gli alberi "morti", è il presupposto per avere una ricchissima diversità di forme di vita, la cosiddetta biodiversità. In primo luogo per l'avifauna, il cui esempio tipico è rappresentato dai picchi, legati alle piante vecchie e marcescenti, necessarie per l'alimentazione e in parte per la riproduzione, ed in secondo luogo per le migliaia di invertebrati, le centinaia di funghi saprofiti (decompositori) e i numerosi microrganismi che vivono nel legno morto a terra, tutti facenti parte di complessi naturali indispensabili al funzionamento dell'ecosistema foresta. Un ottimo risultato ottenuto grazie anche all'impegno del personale dell'Ente.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Bracciano, arrestato autore rapina all'Ufficio Postale

Catturato dopo un mese di indagini serrate

redazione sabato 8 settembre 2018
Carabinieri CronacaBRACCIANO (RM) - I Carabinieri della Compagnia di Bracciano hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Civitavecchia – Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari – nei confronti di un 51enne romano poiché ritenuto il responsabile della rapina all'ufficio postale di Bracciano dello scorso mese di luglio.

Nello specifico, il 51enne – con un passato da guardia giurata - con il volto travisato da un berretto ed armato di coltello e pistola, fece irruzione nell'ufficio postale e, dopo aver minacciato il direttore puntandogli il coltello alla gola, gli ordinò di consegnargli il denaro contenuto nelle casse e nel "caveau".

A seguito dell'iniziale resistenza da parte della vittima, il rapinatore lo colpì più volte con il coltello, ferendolo alle braccia e al volto e riuscendo ad impossessarsi della somma di 31.000 euro circa, per poi darsi alla fuga a bordo di una Ford Focus di colore grigio, senza la targa posteriore.

L'attività investigativa immediatamente avviata dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bracciano e coordinata dal Sostituto Procuratore presso la Procura di Civitavecchia - Dott. Mirko Piloni - ha permesso di ricostruire fedelmente i movimenti del reo, sia nella fase di avvicinamento al luogo del delitto, sia durante la successiva fuga dopo il colpo.

Di fondamentale importanza sono stati l'attenta analisi del traffico telefonico e la visione dei sistemi di videosorveglianza insistenti sul Comune di Bracciano e su tutta l'area provinciale di Roma-Ovest. In particolare, è emerso che il rapinatore, poco prima di effettuare il colpo, sostò alcuni minuti in un bar poco distante dall'ufficio postale per osservare l'obiettivo in modo indisturbato e senza sollevare sospetti.

Pertanto, l'Autorità Giudiziaria, concordando con le risultanze investigative, ha disposto nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere, ritenuta proporzionata ed adeguata all'entità e gravità dei fatti.

Per il 51enne, si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli.
 

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Valcanneto, al via rifacimento manto stradale

Sull'anello viario Via Arrigo Boito–Via Scarlatti

redazione sabato 8 settembre 2018
lavori asfaltaturaCERVETERI - Riprenderanno lunedì 17 settembre i lavori di rifacimento del manto stradale nella Frazione di Valcanneto. Come da accordi con l'Amministrazione Comunale, ITALGAS procederà al ripristino definitivo delle strade interessate dagli allacci alla rete del metano con la bitumatura dell'intera sede stradale.

Dopo i cantieri ultimati in Via Guido D'Arezzo, Via Pergolesi e Via Cimarosa, i lavori erano stati interrotti a causa della chiusura degli impianti di produzione di conglomerato bituminoso. Dal 17 Settembre si riparte con il rifacimento del manto stradale sull'anello viario "Via Arrigo Boito - Via Scarlatti".

"Ora anche Valcanneto, il terzo territorio più popoloso del nostro Comune, è servito dal metano e come avevamo annunciato prosegue il lavoro di ripristino della rete stradale – ha dichiarato Giuseppe Zito, Vicesindaco di Cerveteri e Assessore alle Opere Pubbliche - oc
colgo l'occasione per ringraziare il Polo Lazio Unità Tecnica della Società Italgas per il lavoro che stanno svolgendo con il supporto e la collaborazione della Ripartizione Opere Pubbliche e Manutenzioni del Comune di Cerveteri".

Nel dettaglio i lavori di asfaltatura inizieranno lunedì 17 settembre da Via Arrigo Boito e proseguiranno martedì 25 su Via Scarlatti e lunedì 1 ottobre con le rotonde limitrofe. La Polizia Locale provvederà ad apporre regolare segnaletica per indicare i divieti di sosta delle vetture.

Appena Italgas ci fornirà il cronoprogramma dei lavori di rifacimento delle strade mancanti sarà nostra cura darne massima diffusione.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -