Mercoledì, 19 Dicembre 2018
RSS Feed

cronaca

Categoria: cronaca

Cerveteri, inaugurazione della Panchina Rossa

Domenica 25/11 ingresso Palazzo del Granarone

redazione lunedì 19 novembre 2018
panchina rossaCERVETERI - "Un momento di riflessione su una tematica troppo, drammaticamente attuale. Ancora oggi, nel 2018, in una società che si auspica essere civile, le cronache ci consegnano quotidianamente notizie di violenze nei confronti delle Donne. Maltrattate, abusate, picchiate e uccise per mano dell'uomo. Da parte di chi le dovrebbe amare, rispettare, tutelare proteggere ma che invece si trasforma nel loro carnefice. Per questo motivo, domenica 25 novembre alle ore 11, diamo appuntamento a tutta la cittadinanza alla panchina rossa posizionata all'ingresso del Palazzo del Granarone, luogo dell'Aula del nostro Consiglio comunale. Un'occasione per ricordare tutte quelle Donne vittima di violenza, in un numero purtroppo che ad oggi, non accenna a fermarsi".

Ad annunciarlo è Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri.

"In questi giorni con l'Assessorato alle Politiche Ambientali abbiamo provveduto a posizionare dieci panchine rosse, dislocate in tutto il territorio comunale, nei luoghi simbolici e di maggior passaggio della nostra città – ha dichiarato il Sindaco – domenica mattina, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, saremo proprio in uno di questi luoghi simbolo scelti, quello del Granarone, dove si riunisce l'espressione massima della Democrazia e delle Istituzioni cittadine. In quell'occasione, deporremo una composizione floreale in ricordo di tutte le Donne vittime di violenza e saranno ovviamente ben accolte testimonianze, storie e gli interventi di chiunque voglia lasciare un proprio pensiero".

"Ci piacerebbe – prosegue Pascucci – che domenica mattina fossero tanti i cittadini presenti, così come le Associazioni di volontariato ed in particolar modo i giovani, che rappresentano il futuro della nostra società. La cittadinanza è invitata a portare con se, come simbolo della Giornata del 25 Novembre, un paio di scarpe rosse. In alternativa, per chi non avesse scarpe di colore rosso, si invitano i presenti a fare sul proprio viso un segno di colore rosso con il trucco".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Cerveteri, Protezione Civile: encomio a Renato Bisegni

Pascucci: uomo ligio al dovere e valido esempio

redazione venerdì 16 novembre 2018
renato bisegni e alessio pascucciCERVETERI - "Per la professionalità, la disponibilità e il lavoro prezioso che ogni giorno svolge, Cerveteri ringrazia Renato Bisegni". Questa la dicitura riportata sulla targa ricordo che questo pomeriggio, in apertura di Consiglio comunale, unitamente ad un formale encomio, il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha conferito nelle mani del Funzionario comunale di Protezione Civile Renato Bisegni. Un riconoscimento che la Giunta comunale ha voluto conferire a seguito delle numerose attività, con un particolare riferimento a quelle svolte durante le situazioni di emergenza o allerta meteo che si sono verificate nel territorio comunale, svolte da Bisegni in favore della collettività.

"Oggi Cerveteri può fare affidamento su una Protezione Civile efficace e pronta ad ogni emergenza – ha detto il Sindaco Alessio Pascucci – lo ha dimostrato in occasione della nevicata del febbraio scorso, delle allerte meteo, non ultima quella di fine ottobre ed inizio novembre e in tante altre circostanze. Ma rappresenta anche un'importante realtà di formazione, soprattutto per i giovani che man mano iniziano ad appassionarsi sempre di più al mondo di Protezione Civile. Esempio lampante, quello del Campo Scuola, curato nei minimi dettagli ogni anno, e che ogni anno richiama tantissime iscrizioni. Grazie al lavoro di Renato Bisegni inoltre, a breve inaugureremo il Primo Polo di Formazione di Protezione Civile, un luogo che rappresenterà un punto di riferimento per il mondo del volontariato e dove, insieme ad altre realtà tra cui AS.SO.VO.CE., verranno organizzati corsi di formazione, campi scuola e tante iniziative di prevenzione che vedranno protagonisti soprattutto i ragazzi e le ragazze di Cerveteri".

"La nostra Città con Renato Bisegni sa di poter fare affidamento su un grande punto di riferimento, un funzionario comunale integerrimo, un uomo ligio al dovere, sempre presente, competente e preparato, pronto sempre a mettersi in discussione per il bene della collettività – ha proseguito Pascucci – nel suo ruolo di Responsabile di Protezione Civile nel corso del tempo ha formato un gruppo di volontari estremamente attivo, di spessore umano e professionale, composto da uomini e donne, ragazzi e ragazze, che con passione mettono a disposizione della città tutta la loro voglia di rendere un servizio utile ed importante. Per questo, certi di rappresentare la volontà di tutta la Giunta, del Consiglio comunale e dell'Amministrazione tutta, abbiamo voluto riconoscergli un encomio formale ed una targa ricordo, sicuri che rappresenteranno per lui e per tutti i volontari un ulteriore sprone per continuare a fare sempre meglio per tutta Cerveteri".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Cerveteri,convegno con Regione su turismo e cultura

Candidata a Città della Cultura 2019

redazione mercoledì 14 novembre 2018
granaroneCERVETERI - "La Regione Lazio per Cerveteri, città del turismo e della cultura". Questo il titolo del convegno che avrà luogo a Cerveteri martedì 20 novembre alle ore 18.30 nell'aula consiliare del Granarone.

"La Regione Lazio, in particolar modo nel mandato del Presidente Nicola Zingaretti, ha rappresentato per la nostra città un Ente attento, presente, sensibile allo sviluppo culturale e turistico di Cerveteri – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – penso all'inestimabile contributo dato per la valorizzazione del nostro sito UNESCO e dell'offerta turistica, al contributo in ambito culturale, fondamentale nella realizzazione, ogni anno, dei grandi eventi estivi, alle rassegne teatrali e musicali, ai progetti culturali legati alla nostra Biblioteca, e alle tante volte in cui la Regione Lazio ha garantito il suo sostegno e la sua collaborazione alla nostra città".

"Il Convegno di martedì 20 novembre – prosegue Alessio Pascucci – sarà anche occasione per la nostra città per illustrare la candidatura, avanzata in maniera congiunta con i comuni di Tolfa e Allumiere, al ruolo di Città della Cultura del Lazio per il 2019, candidatura presentata con il progetto 'Civitates'. Un progetto nato con la volontà di mettere in rete il grande lavoro svolto nell'ultimo decennio da un punto di vista artistico, culturale e turistico, che darebbe un ulteriore slancio al brand dell'Etruria Meridionale che vede la nostra Cerveteri tra le protagoniste".

Oltre ai rappresentanti dell'Amministrazione comunale, nelle persone del Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, dell'Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio Lorenzo Croci e dell'Assessora alle Politiche Culturali e Sportive Federica Battafarano, ricco il parterre che interverrà all'incontro: Lorenza Bonaccorsi, Assessora al Turismo e alle Pari Opportunità della Regione Lazio, Michela Califano, Consigliera Regionale del Lazio e Bruno Astorre, Senatore della Repubblica.

Share on Facebook
Categoria: cronaca

A Cerveteri le Panchine Rosse contro violenza sulle donne

Pascucci: per riflettere su tema drammatico

redazione mercoledì 14 novembre 2018
panchine rosse cerveteriCERVETERI - Le Panchine Rosse arrivano a Cerveteri. Questa mattina, 14 novembre, sono iniziati i lavori di installazione delle 10 panchine rosse in tutto il territorio cerite come simbolo di contrasto alla violenza sulle donne.

Le panchine verranno posizionate in queste modalità: in questi primi giorni sono in corso di posizionamento due panchine rosse nel capoluogo (una all'ingresso del Palazzo del Granarone, sede dell'Aula Consiliare e simbolo istituzionale, una all'interno del Parco della Rimembranza) e una a Cerenova (via Sergio Angelucci), mentre nei prossimi giorni le rimanenti verranno installate anche in tutte le frazioni (Valcanneto, Ceri, Borgo S. Martino, Sasso, I Terzi, Due Casette).

"Sono molti i Comuni in tutta Italia che già hanno aderito all'iniziativa – commenta il Sindaco Alessio Pascucci – ora anche Cerveteri si unisce a questa campagna di sensibilizzazione, rivolta a tutta la cittadinanza, per dire no alla violenza sulle Donne. Non solo dunque un posto in cui sedersi e trascorrere qualche ora, ma soprattutto un modo per riflettere su un tema sempre drammaticamente attuale come quello della violenza di genere. Grazie all'impegno dell'Ufficio ambiente e alla collaborazione della Multiservizi Caerite sono iniziati i lavori in questi giorni proprio alla vigilia del 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in cui l'amministrazione comunale organizzerà una serie di iniziative sul tema".

Share on Facebook
Categoria: cronaca

Università Agraria Bracciano: Sì Regione a coltivazione 29 ettari ex poligono s. Lucia

Bergodi: ottenuto importante risultato

redazione mercoledì 14 novembre 2018
bergodiBRACCIANO - Ventinove ettari dell'ex Poligono di Santa Lucia-Quarto Militare di Bracciano torneranno ad essere coltivati. Dopo un lungo iter l'Università Agraria di Bracciano è riuscita finalmente nell'intento di ottenere l'autorizzazione affinché almeno una parte del vasto ex Poligono, compreso tra via Settevene Palo e via Castel Giuliano, potesse essere coltivato.

"E' stata una battaglia burocratica impegnativa ed importante che ha richiesto da parte nostra l'incarico per due perizie di un agronomo e di un ornitologo – spiega Alberto Bergodi, vicepresidente dell'Università Agraria di Bracciano - perché alcune normative stabiliscono che i terreni non coltivati dopo un certo numero di anni diventano pascoli. Poiché l'intera area del Poligono impiegata per anni per esercitazioni militari non era sottoposta a cicli di coltivazione, di fatto, quando ne siamo tornati in possesso, si è presentata questa insolita questione. La definizione di pascolo avrebbe potuto infatti non consentire alcun tipo di coltivazione. La soluzione avanzata dall'Università Agraria – spiega ancora Bergodi – è stata allora la presentazione alla Regione Lazio di un progetto specifico. Dopo numerosi incontri il risultato è stato ottenuto. Siamo riusciti ad ottenere che 29 dei 280 ettari complessivi del poligono potessero essere coltivati. La nostra intenzione è arrivare ad ampliare ancora di più la superficie da mettere a disposizione per la semina".

La autorizzazione è stata disposta dalla Regione Lazio con la determinazione del 4 settembre 2018 n. G10829.

La superficie di 29 ettari sarà adibita ricavando tre lotti di circa 10 ettari ciascuno da rendere disponibili agli utenti che ne faranno richiesta attraverso una procedura di evidenza pubblica. Sarà permesso seminare a rotazione colture tradizionali come cereali e leguminose. Tra le disposizioni previste dalla determinazione regionale compare la realizzazione di una fascia parafuoco di almeno 5 metri di larghezza lungo il confine della Settevene-Palo.

"La nostra proposta, recepita dalla Regione Lazio – spiega ancora Bergodi – consente di porre fine ad un assurdo amministrativo. Dopo essere riusciti a tornare in possesso dell'intera area, appariva infatti paradossale che l'area non potesse essere coltivata in linea con gli obiettivi dell'Università Agraria mirati in particolare alla valorizzazione agricola del patrimonio collettivo ad uso civico. La vicenda dimostra che quando c'è volontà e determinazione si può domare anche una burocrazia spesso assurda. Un ringraziamento particolare va agli uffici regionali che hanno dimostrato di voler collaborare attivamente guardando all'interesse collettivo".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -