Martedì, 2 Marzo 2021
RSS Feed

cultura ed eventi

Categoria: cultura

"Oltre il Covid: 365 idee per superare la crisi"

In libreria il nuovo libro di Paola Scarsi

redazione lunedì 7 dicembre 2020
Oltre il Covid - CopertinaLAZIO - E' in libreria il nuovo libro di Paola Scarsi Oltre il Covid: 365 idee per superare la crisi pubblicato da Erga Edizioni (pag. 146 - 9,90 €).

E' un libro positivo che racconta 365 imprese e le loro idee, tutte concretizzate, per superare la crisi causata dalla pandemia. E' uno spaccato dell'Italia - creativa, impegnata generosa, ingegnosa, solidale - che ha cercato, riuscendoci, di rimanere a galla. E' un libro da leggere perché solleva l'animo e permette di scoprire che ce la si può fare. E' una raccolta unica nel suo genere, non certo esaustiva della complessità e ricchezza del tessuto produttivo italiano.

Sono brevi storie di soluzioni d'impresa attuate da realtà grandi e piccole di ogni settore, dai bar che consegnavano gli aperitivi sottovuoto alle industrie che hanno ideato sistemi igienizzanti, passando per ristoranti sugli alberi, adozioni di mucche e altri animali. Qualsiasi cosa pur di salvare l'azienda, sostenere i dipendenti, aiutare la comunità....compresi i sacerdoti che hanno detto Messa dai tetti o le imprese di pompe funebri che, su richiesta dei parenti, hanno trasmesso i funerali via Facebook.

"Oltre il Covid: 365 idee per superare la crisi" racconta la capacità degli imprenditori italiani di far fronte alle difficoltà e di superarle, in maniera singolare e innovativa o con soluzioni semplici ma altrettanto efficaci. Intuizione? Fortuna? Impegno? Ultima chance? Passione? Abilità? Rischio? Momento giusto? Un pizzico di ciascun ingrediente ha permesso a tante imprese grandi e piccole di fronteggiare la crisi da Covid, sperimentando, innovando, diversificando, tentando nuovi approcci e nuovi mercati.

Scrive Paola Scarsi: "Non esistono vie d'uscita o progettualità precostituite: ciascun imprenditore ha operato come meglio poteva, tenendo conto anche del contesto logistico ed umano in cui si trovava la sua azienda".

Il libro è suddiviso in macrocategorie (Agricoltura e Allevamento Commercio, Cultura e Tempo Libero, Igiene e Sanità, Innovazione e Riconversione Attività, Professionisti, Religione) a loro volta suddivise in sottocategorie. Un corposo capitolo è dedicato alle mascherine, la cui produzione ben rappresenta la versatilità del nostro Paese, avendo assunto i molteplici aspetti della resilienza, della riconversione, della solidarietà, del dono, dell'innovazione industriale.

"Oltre il Covid: 365 idee per superare la crisi" è anche un personalissimo work in progress: nella pagina Facebook e nel sito che verranno attivati proseguiranno le segnalazioni di imprese e di idee innovative, per continuare a raccontare la forza dell'imprenditoria italiana ma, soprattutto, per essere di aiuto e sostegno ai tanti che stanno ancora immaginando soluzioni. Il volume vuole anche fornire questo prezioso contributo: essere un anti-stress, attraverso la condivisione di percorsi, perché la soluzione può essere lì, a portata di mano e talvolta basta osservare le cose da una diversa prospettiva per individuarla.

L'autrice: PAOLA SCARSI, giornalista, fotografa, motociclista, mamma, vive a Trevignano Romano, sul Lago di Bracciano. E' nata a Genova nel 1957, ha due figli, Matteo e Camilla. Giornalista pubblicista, è stata Consigliere Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti. E' esperta di economia e tematiche sociali. Cura uffici stampa da oltre 30 anni: dai grandi concerti rock alle principali realtà dl Terzo Settore italiano. Ha scritto l'e-book gratuito "Noi creiamo lavoro – storie di imprenditori immigrati". Curiosa della vita in ogni sua sfaccettatura crede fermamente nella solidarietà e nella tutela dei diritti. Fotografa per passione e sta sviluppando "Emozioni dai Parchi" un percorso fotografico nei parchi naturali e nelle aree protette del Lazio.

OLTRE IL COVID : 365 idee per superare la crisi
Autrice : Paola Scarsi
Editore: Erga Edizioni
Anno: 2020
Prezzo : € 9,90
Pagine: 146
ISBN : 978-8832981995

In vendita nelle librerie italiane, nel sito dell'editore www.erga.it; e nei principali siti di e-commerce : www.amazon.com; www.IBS.it; www.libraccio.it; www.unilibro.it; www.abebooks.it; www.librerie.coop.it; www.lafeltrinelli.it

Share on Facebook
Categoria: eventi

Cerveteri, arrivano le stelle di Natale AIL

La campagna fondi per chi lotta contro il tumore

redazione giovedì 3 dicembre 2020
copertina AILCERVETERI - Anche in un momento così complesso e difficile, c'è una stella che continua a fiorire per colorare la speranza di chi lotta contro un tumore del sangue: è la Stella di Natale AIL. Al fianco di questa importante campagna solidale, a Cerveteri scende in campo la AS.SO.VO.CE., che nelle giornate di sabato 5, domenica 6 e martedì 8 dicembre sarà in Piazza Aldo Moro con uno stand solidale per raccogliere fondi e sensibilizzare la cittadinanza.

Le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma non si fermano di fronte al Coronavirus e oggi più che mai i pazienti hanno bisogno di terapie, assistenza nei centri specializzati e a casa, conforto e supporto psicologico. I pazienti immuno-compromessi sono due volte più fragili rispetto al resto della popolazione di fronte al Covid, per questo AIL lavora ogni giorno per potenziare i servizi offerti ai malati e far in modo che non si trovino mai soli nella loro battaglia.

"La Stella di Natale di AIL è un appuntamento oramai entrato nella tradizione del mese di Dicembre anche nella nostra Cerveteri – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – grazie alla generosità dei volontari AS.SO.VO.CE. nella Piazza principale della nostra città, in Piazza Aldo Moro, sarà possibile acquistare una o più Stelle di Natale, ad un costo davvero modico. Avremo così l'opportunità di abbellire le nostre case con una pianta simbolo del periodo natalizio e allo stesso tempo di fare una buona azione".

Acquistando una o più Stelle di Natale AIL, oltre ad un meraviglioso regalo di Natale, sarà possibile sostenere la Ricerca Scientifica e le borse di studio per giovani ricercatori, supportare i Centri di Ematologia, anche con la donazione di dispositivi di protezione personale, potenziare le cure domiciliari per adulti e bambini, riducendo l'affluenza in ospedale ai casi più urgenti, sostenere le Case alloggio AIL, per accogliere gratuitamente i malati e i loro familiari, finanziare servizi Socio-Assistenziali per le famiglie in difficoltà, offrire sostegno psicologico a pazienti e familiari e portare a casa dei pazienti farmaci e beni di prima di necessità.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, Stefano Indino su RAI TRE con Massimo Ranieri

Il fisarmonicista in 4 puntate di "Qui e adesso"

redazione lunedì 30 novembre 2020
stefano indinoCERVETERI - Con il fisarmonicista Stefano Indino Cerveteri sbarca su RAI TRE con Massimo Ranieri. Il musicista residente della città etrusca a partire da giovedì 3 dicembre sarà al fianco dell'istrionico attore e cantante napoletano nel varietà in quattro puntate "Qui e adesso", in onda dal Teatro Sistina di Roma.

"Stefano Indino è uno dei fisarmonicisti più apprezzati e stimati nel panorama musicale italiano. Oltre a seguire dal 2012 Ranieri, nella sua trentennale carriera ha collaborato con artisti del calibro di Fiorella Mannoia, Gianluca Grignani e il Premio Oscar Nicola Piovani – ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – nella nostra città, abbiamo avuto più volte il piacere e il privilegio di vederlo esibirsi in concerto ed ogni volta ci ha regalato grandi emozioni. A Stefano, il mio più sincero e affettuoso in bocca al lupo per questa nuova grande esperienza, in particolar modo in un momento come questo, così difficile per tutti i lavoratori del mondo dello spettacolo e dunque anche per gli artisti".

"Siamo davvero felici per il nostro concittadino Stefano Indino e siamo altrettanto orgogliosi che un musicista della nostra Cerveteri sia presente all'interno di uno spettacolo televisivo che sicuramente sarà visto da un numero altissimo di telespettatori" – ha concluso il Sindaco Pascucci.

Stefano Indino ha all'attivo numerosi concerti in Italia, all'estero, accompagnato cantanti ed attori, inciso dischi come performer e produttore arrangiatore.

Con Massimo Ranieri dal 2012 è presente nello spettacolo "Sogno e son desto" con all'attivo numerosi concerti in Italia, all'estero e ha partecipato alle 3 edizioni Rai di Sogno e son desto prodotte da Bibi Ballandi.

Si esibisce come solista in concerto dedicato alla fisarmonica; in molte occasioni lo show viene arricchito da Alessandro Golini al violino e Paolo Battistini alla chitarra formando così il trio GoInBa. Dal 2015 dirige CDM Casa della musica.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, nuovo appuntamento con "Il Teatro si veste d'autunno"

In streaming domenica alle 17.45

redazione venerdì 27 novembre 2020
gian burrasca ladispoliLADISPOLI - Dopo il grande successo del primo spettacolo (del bravissimo Federico Melis), domenica scorsa, il cartellone teatrale dell'Assessorato alla Cultura di Ladispoli, redatto in collaborazione con l'Associazione Culturale "I sette raccoglifiabe", propone un secondo appuntamento di grande interesse.

A cura della Compagnie Twain sarà trasmesso in diretta, domenica alle 17.45, "Gian Burrasca", spettacolo vincitore del bando "Nuove produzioni regione Lazio".

Naturalmente sarà in streaming e potranno assistervi grandi e piccini, essendo un gradevolissimo spettacolo adatto a tutti.

L'Assessore Milani ha così commentato: "Diverse migliaia di visualizzazione per il primo spettacolo è da ritenersi un grande successo. Sono molto soddisfatto e felice. Il senso di questa iniziativa è triplice: primo, risollevare il morale alle persone, in questo periodo così drammatico; secondo non interrompere la programmazione teatrale che era già stata preparata e terzo, dare un aiuto economico, sebbene piccolo, all'intero settore dell'arte e dello spettacolo. Neanche il Covid può fermare Arte e Cultura. Buon teatro a tutti".

Per vedere gli spettacoli collegarsi alle pagine Facebook "Visit Ladispoli" e "Upter".

Share on Facebook
Categoria: eventi

Via al "Progetto Plurals"

Presentato all'ISS Paciolo di Bracciano

redazione giovedì 26 novembre 2020
conferenza plurals dueBRACCIANO - L'IIS Luca Paciolo di Bracciano ha ospitato ieri la presentazione di PLURALS, progetto vincitore dell'Avviso pubblico indetto dal Dipartimento per le Pari Opportunità. L'evento, organizzato dalla casa di produzione Angelika Vision, una società Soft Strategy Group, a cui  hanno collaborato alcune istituzioni locali: il Sindaco di Manziana, Bruno Bruni e quello di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli, lo stesso IIS Luca Paciolo e l'Associazione Culturale no profit L'agone Nuovo insieme a tutte le testate nazionali e al cast tecnico e artistico.

A moderare l'incontro, la dirigente dell'Iss Paciolo, Stefania Chimenti ed Erica Trucchia. Presenti anche il sindaco di Anguillara, Angelo Pizzigallo, il direttore del Parco Bracciano-Martignano, Davide Badaloni, il criminologo Gianluca Di Pietrantonio, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Braccano, Capitano Simone Anelli, il Presidente del Consorzio di Navigazione, Renato Cozzella, il presidente dell'Associazione L'Agone Nuovo, Giovanni Furgiuele. Da remoto, per la Asl Rm4 è intervenuta la responsabile dell'ufficio stampa, Marika Campeti

PLURALS è la prima Smart Serie, è un teen-drama composto da sette episodi che raccontano attraverso l'esclusivo formato 9:16 (il formato degli smartphone), video verticali capaci di creare ritratti che danno intensità, vicinanza e attenzione ai caratteri dei personaggi.

Un progetto innovativo dunque, che ha lo scopo di descrivere e prevenire i condizionamenti quotidiani cui sono esposti gli adolescenti,  focalizzandosi in particolare sulle aspettative imposte alle ragazze, troppo spesso inquadrate ancora oggi in ruoli secondari che impediscono loro di sviluppare una sessualità libera e consapevole. È questo conflitto, apparentemente banale, la radice di ogni forma di violenza di genere (dagli abusi fisici e verbali al revenge porn e bullismo) che PLURALS vuole evidenziare, dimostrando come possa insinuarsi ovunque, anche nella normale vita di un gruppo di giovani di una tranquilla e remota cittadina di provincia italiana.

Ogni protagonista affronta vicende e difficoltà figlie del tempo offrendo una finestra su una delle realtà adolescenziali molto spesso incomprese o poco approfondite.

PLURALS, dunque,  vuole essere un racconto veritiero, privo di moralismi e preconcetti, che consente di esplorare con sguardo sociologico il rapporto tra adolescenza, vita digitale e reale.

Concetto ripreso dal sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli, che quello esplorato da Plurals "è un mondo che non conosciamo, c'è una realtà falsata dagli adulti", mentre Giovanni Furgiuele ha sottolineato il ruolo della scuola, sottolineando che "per noi la scuola è il volano, rappresenta la classe dirigente del futuro. Nel tempo abbiamo affrontato grandi temi come il bullismo. L'augurio agli amministratori è quello dello "sviluppo del tempo". Dobbiamo fare sistema, fare rete - ha concluso - Plurals ha rappresentato una parte di terrirorio notevole, possiamo veicolare questa esperienza".

Il sindaco di Manziana, Bruno Bruni, ha ricordato l'importanza "della sinergia tra pubblico e privato che può essere utilizzata come valido strumento di denuncia".

Di come Plurals sia stata "un'esperienza interessante che ha sorpreso e coinvolto i ragazzi", ha parlato il professor Catini, mentre il criminologo Gianluca Di Pietrantonio ha detto che "ci si sta organizzando sempre più contro questi fenomeni. Non è impossibile - ha sottolineato -  codevono contribuire con la scuola per contrastare quelle azioni".

Marika Campeti ha illustrato le iniziative attuate dalla Asl Rm4 tra cui gli sportelli anti violenza e il sostegno psicologico alle vittime. "E' importante - ha detto Campeti - che le donne parlino e si lascino aiutare".

Dal canto suo, il direttore del Parco Bracciano-Martignano, davide Badaloni, ha affermato che "educare al rispetto dell'ambiente è in parte simile al rispetto della persona".

Oltre ai ragazzi che hanno interpretato Plurals, hanno inviato i loro saluti da remoto gli attori Maurizio Mattioli e Serena Autieri interpreti anch'essi di Plurals.

Mattioli Plurals                                    Autieri Plurals










Maurizio Mattioli e Serena Autieri





 

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -