Giovedì, 26 Aprile 2018
RSS Feed

cultura ed eventi

Categoria: eventi

Donne, diritti e dignità

A Cerveteri l'8/3 calendario dedicato alla donna

redazione lunedì 5 marzo 2018
donne diritti dignitàCERVETERI - Giovedì 8 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della Donna.

Nell'ambito del progetto del Sistema Bibliotecario Ceretano Sabatino "Conversazioni in Biblioteca", giovedì 8 marzo alle 16.30 l'aula Consiliare del Granarone a Cerveteri ospiterà il Reading D-DAY DONNE DIRITTI E DIGNITÀ e come ogni anno in occasione di questo evento il pittore Carlo Grechi presenterà il suo nuovo calendario dedicato alla donna.

"In una giornata così importante e significativa – dichiara l'Assessora alle Politiche Culturali Federica Battafarano - questo reading nasce come manifesto contro la dignità negata e contro la violenza sulle donne, che purtroppo è ancora di una sconvolgente attualità ma è anche una riflessione sulla cultura e sui luoghi comuni, sulla resilienza, sulla capacità delle donne di riprendersi la vita. I brani scelti sono tratti, tra gli altri, dai libri di Annibali, Costa, Dandini , Dickinson, Iacona, Lipperini, Moravia, Suad e Sofocle. Impreziosiranno l'incontro, una carrellata di immagini e le note di una cantante e di un chitarrista".

Durante l'evento, anche quest'anno tra i protagonisti ci sarà l'artista di Cerveteri Carlo Grechi, che come consuetudine presenterà il calendario da lui realizzato dedicato alla Donna.

"Carlo Grechi è uno tra gli artisti più conosciuti e apprezzati della nostra città – ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – la sua vasta produzione artistica ispirata alla figura della donna è sovente protagonista di importanti manifestazioni della nostra città. Anche quest'anno, come tradizione, presenterà il calendario da lui realizzato che da anni, ogni 8 marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, viene affisso sulle pareti di tante case, negozi ed uffici di Cerveteri".

L'ingresso all'iniziativa è gratuito.

Share on Facebook
Categoria: cultura

"Storie di donne, donne nella storia"

A Bracciano domenica 11 marzo

redazione domenica 4 marzo 2018
storie di donne nella storiaBRACCIANO - L'Associazione Forum Clodii presenta: "Storie di donne, donne nella storia". Storie di importanti personaggi femminili di epoche lontane che hanno caratterizzato la nostra Comunità.

Interverranno:

Elisabetta Mori - Anna Cavallaro - Cecilia Sodano

Domenica 11 marzo 2018 alle ore 10,00 - Sala Conferenze dell'Archivio Storico comunale - Piazza Mazzini, 5 - Bracciano

Share on Facebook
Categoria: eventi

"Ladispoli città della salute"

Incontro sulla prevenzione il 21 aprile

redazione mercoledì 28 febbraio 2018
sanitàLADISPOLI - "Il prossimo 21 aprile si svolgerà a Ladispoli un evento di natura sanitaria che rilancerà la necessità della prevenzione come strumento più efficace per la cura della propria salute".

Così Roberto Oertel, delegato alla Sanità ed Edilizia Sportiva, ha presentato l'evento "Ladispoli città della salute", progetto che ha come obiettivo mettere al centro dell'attenzione la salute dell'uomo e degli animali, e come prima regola per la salvaguardia della salute stessa la prevenzione.

"Con questa iniziativa – prosegue Oertel - si vuole diffondere la cultura della prevenzione come principale fattore per mantenere la propria salute e quella degli animali in ottimo stato. L'evento vuole essere il primo ed unico in Italia, vogliamo coinvolgere ogni settore ed attore della sanità locale per svolgere una giornata di prevenzione, screening e checkup per i cittadini tutti e gli animali, dislocando gli stessi sia nella piazza centrale della città ma anche su tutto il territorio".

"Per definire il calendario ed offerte sanitarie che saranno messe a disposizione dei cittadini tutti - conclude Oertel - invito ogni medico, struttura sanitaria e/o operatore sanitario disposto a partecipare ed offrire la sua professionalità al servizio del cittadino, a mettersi in contatto entro il 4 marzo, con me ai seguenti riferimenti : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, Milani: chiariamo dove morì Caravaggio

Documenti attestano che fu a Palo Laziale

redazione mercoledì 28 febbraio 2018
caravaggioCERVETERI - Dall'assessore alla Cultura di Ladispoli, Marco Milani, riceviamo e pubblichiamo la posizione dell'amministrazione in una vicenda che riguarda da vicino Ladispoli e la sua storia.

"Ho personalmente scritto alla CEO Magnitudo Film, al Ministro dei Beni Culturali, al sindaco di Messina ed al professor Vittorio Sgarbi per segnalare le considerazioni dell'amministrazione comunale di Ladispoli dopo la proiezione del film "Caravaggio, l'anima ed il sangue. Ci sono alcuni aspetti della ricostruzione degli ultimi giorni di vita del grande pittore che contestiamo fermamente".

"Occorre premettere – spiega Milani – che non possiamo non congratularci per l'opera "Caravaggio, l'anima e il sangue", intensa e pregnante come la vita e le opere dell'artista lombardo. Dalla pellicola traspare decisamente il tormento interno del Merisi, infinito e profondo che come un fluido magico, sacro o maledetto?, fluisce dal cuore alle vene, dal pennello sino sulla tela. Il film riesce perfettamente a restituire tutto ciò e quasi lo sbatte in faccia allo spettatore che lo avverte. Lo accusa, lo fa proprio. Purtroppo, dobbiamo segnalare un aspetto niente affatto secondario, sebbene il film non voglia essere una biografia dettagliata, tanto meno un affresco storico sulle orme del grande artista. Ci riferiamo al finale della vita del Caravaggio, e di conseguenza del film, quando in modo del tutto sbrigativo e superficiale si cita una partenza da Napoli del Merisi e un approdo in feluca a Porto Ercole, dove troverà la morte. Il Professor Vincenzo Pacelli, dell'Università di Napoli, ebbe modo di dimostrare, con tanto di documenti dell'archivio di Stato e dell'archivio Vaticano alla mano, che tale epilogo fosse per lo meno dubbio, indicando in Palo Laziale in luogo dove lo sfortunato artista perse la vita nel luglio del 1610. E tale teoria tra l'altro è stata fatta propria da molti altri studiosi e amanti del Caravaggio. Non sarebbe giunto forse il momento di chiarire una volta per tutte tale aspetto? Non è forse il caso di riconoscere per lo meno ciò che storicamente è stato attestato con certezza e cioè che il Caravaggio approdò a Palo Laziale e ivi arrestato dalle guardie degli Orsini? Perché si fa fatica a riconoscere quella che si può definire una ricostruzione attendibile e sicura? Forse perché tale riconoscimento avvalorerebbe la tesi della conseguente morte di Caravaggio a Palo Laziale? In qualità di assessore alla Cultura del Comune di Ladispoli sento il dovere di reclamare quanto la storia esige, la verità. O perlomeno una corretta e puntuale interpretazione dei fatti e delle fonti".

"Ecco perché stiamo mettendo a punto una serie di iniziative che tenderanno a evidenziare quanto appena esposto, forti di una certezza e di un sospetto: Michelangelo Merisi fu arrestato a Palo Laziale e nella stessa fortezza degli Orsini vi trovò la morte".

Share on Facebook
Categoria: eventi

"Concerti d'Autunno...e oltre"

A Trevignano concerto per violoncello e pianoforte

redazione lunedì 26 febbraio 2018
MusicaTREVIGNANO - Domenica 4 marzo 2018, alle 18.30, nell'ambito della rassegna musicale classica "Concerti d'Autunno...e oltre", diretti dal maestro Angela Pardo e organizzati dall'A.P.T. di Trevignano Romano, l'aula consiliare della residenza comunale ospiterà "Il magico incontro tra il violoncello e il pianoforte".

Musiche di Beethoven, Debussy e Brahms.

Suonano:

Gianluca Giganti – violoncello

Anna Lisa Bellini – pianoforte

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -