Martedì, 26 Marzo 2019
RSS Feed

cultura ed eventi

Categoria: eventi

cerveteri, Scuolambiente: una serata per Chernobyl

Musica e poesia per non dimenticare

redazione lunedì 7 gennaio 2019
per non dimenticare chernobylCERVETERI - Musica e poesia per non dimenticare il disastro nucleare di Chernobyl. Con questo obiettivo, Scuolambiente, Associazione di volontariato sociale e ambientale attiva nel territorio da oltre un quarto di secolo, propone una serata spettacolo all'interno dei locali di Sala Ruspoli in Piazza Santa Maria per domenica 13 gennaio alle ore 17, che coniugherà letture, brani, filmati e testimonianze.

"L'Associazione Scuolambiente e la Presidente Maria Beatrice Cantieri da tantissimi anni svolgono un grande lavoro di sensibilizzazione e promozione dei progetti legati ai bambini oncologici di Chernobyl e più in generale a tutti i temi legati alla tutela e al rispetto dell'ambiente – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – con l'evento di domenica, inserito all'interno del programma invernale degli eventi culturali della nostra città, si vuole nuovamente accendere la luce su quello che universalmente viene riconosciuto come il più grande disastro nucleare che la storia ricordi, ovvero quello di Chernobyl, le cui conseguenze sono ancora ben visibili in tanti territori".

Ricco e variegato il programma messo a punto da Scuolambiente, che ha realizzato l'iniziativa con la Pro Loco Marina di Cerveteri. Tris di cori e gruppi vocali: Il Coro 'Le Pulci' con 'scherzi & filastrocche', diretto dal M° Francesca Reboa, il Gruppo Vocale Exafonix con 'Gospel ... e ... un pop' con il M° Luana Pallagrosi e il Coro 'Sing'n Pray' con 'Mad Medley', diretto dal M° Sarah Agostinelli.

Intermezzi poetici affidati a Carla Staffieri e Davide Toffoli e ad Altiero Staffa, che interpreterà brani tratti dal libro 'Preghiere per Chernobyl'.

Come consuetudine, Amministrazione comunale e organizzazione dell'evento hanno invitato il Console Bielorusso Dimistry Zakharchuk.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Ladispoli, Befana all'Ice Park

Un 6 gennaio speciale per grandi e piccini

redazione venerdì 4 gennaio 2019
BefanaLADISPOLI - "La Befana arriva all'Ice Park per un 6 gennaio 2019 tutto speciale". Con queste parole l'assessore alla cultura, Marco Milani, ha annunciato l'atteso evento per l'Epifania a Ladispoli.

"La vecchina scenderà in pista e pattinerà a ritmo di musica con grandi e piccini. La sua calza sarà piena di caramelle e dolcetti che distribuirà a tutti i presenti. Due animatori, durante il corso della giornata – prosegue Milani - intratterranno il pubblico presente coinvolgendo i pattinatori sul ghiaccio con giochi, magie e sorprese di ogni genere. I bambini potranno, insieme ai loro genitori in pista, e godersi in pieno, dalle 10 di mattina alle 20, una giornata che rimarrà per sempre scolpita nella loro memoria".

Share on Facebook
Categoria: eventi

Roma, a Capodanno concerto di Cheryl Porter

Aretha Franklin e le 10 “donne del ponte di ferro"

redazione venerdì 28 dicembre 2018
Cheryl PorterROMA - Dopo il successo della passata edizione, il Pio Sodalizio dei Fornai, Arciconfraternita costituita dal 1500 nella Capitale, presenta il "Concerto Gospel – Capodanno 2019", evento promosso dall'organizzazione per aprire il nuovo anno all'insegna dell'arte e della memoria.

La serata sarà ospitata dalla Chiesa di Santa Maria di Loreto, sita nei pressi di Piazza Venezia, e si aprirà, alle ore 17 dell'1 gennaio 2019, con la Santa Messa celebrata da Mons. Gianrico Russa.

A seguire, dopo un breve saluto di ringraziamento portato da Umberto Pacilli, Segretario Generale del Pio Sodalizio dei Fornai, prenderà il via il concerto di Cheryl Porter e del suo coro Gospel composto da sei elementi.

Porter, con la sua voce potente e coinvolgente, accompagnerà gli spettatori verso un momento unico, fortemente voluto quest'anno dal Pio Sodalizio: la memoria storica delle "donne del ponte di ferro", le dieci romane trucidate alla Garbatella dai nazisti, il 7 aprile del 1944, mentre tentavano di procurarsi pane e farina per i propri figli. Una tragedia incancellabile che sarà raccontata dall'attrice e regista Matilde D'Errico ("L'Amore Criminale" – RAI Tre), attraverso alcuni testi originali sull'eccidio.

La serata proseguirà quindi con il concerto di Cheryl Porter che vedrà anche la partecipazione di Diann Valentine, wedding planner e star della TV USA, per un omaggio ad Aretha Franklin, "The Queen of Soul", scomparsa a Detroit lo scorso agosto.

Tante le personalità invitate a partecipare, tra queste: il Sindaco di Roma Virginia Raggi e l'On. Giuseppe Soriero, Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Catanzaro. Hanno altresì garantito la loro presenza alti rappresentanti dell'Aeronautica Militare.

Durante l'evento sarà infine assegnato un riconoscimento, realizzato dal Maestro scultore Ferdinando Codognotto, alle diverse eccellenze che rappresentano l'Arte, la Cultura e l'Artigianato a livello nazionale e internazionale, selezionate dal Pio Sodalizio dei Fornai. Verranno inoltre esposti due abiti da sposa realizzati della Maison Lombardi Haute Couture di Josè Lombardi. Uno di essi sarà donato come contributo per la ristrutturazione delle Cantorie della chiesa ospitante.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Anguillara, concerto del Coro St John Singer

Si esibiranno anche cittadini di Anguillara

redazione domenica 23 dicembre 2018
St John s singers 25 anniANGUILLARA - A grande richiesta torna ad Anguillara il coro dei St John Singer che oggi 23 dicembre 2018 alle 21 terrà un concerto
nella Chiesa Regina Pacis di Anguillara. Un appuntamento nel quale si esibiranno anche i concittadini di Anguillara Paolo Carlorecchio, la brava vocalist Raffaela Agozzino e Romina Callari. Prosegue così la stagione di Natale 2018-2019 organizzata da Il Cantiere dell'Arte con il contributo della Regione Lazio.

I St John Singers torneranno ad offrire al pubblico anguillarino l'allegria del repertorio spiritual gospel che con le atmosfere delle festività ha ormai stretto un binomio molto solido.

I St John's Singers nascono nel 1991. Hanno effettuato oltre 400 concerti, esibendosi, in chiese, teatri, conventi, carceri e inciso 4 cd. Con loro vocalist d'eccezione come Harold Bradley, Charlie Cannon, Joy Garrison. Sono stati protagonisti di eventi promossi dall'Ambasciata Usa in Italia, sono stati ospiti a Bruxelles del Parlamento Europeo, hanno avuto riconoscimenti dalla Presidenza della Repubblica. Hanno cantato per eventi Onu, Fao, Unicef, Telethon, Amnesty, Medici Senza Frontiere, Caritas. Sono stati più volte ospiti di trasmissioni Rai. Tra le iniziative si segnala ad aprile 2017 la Giornata per Lampedusa, in collaborazione con l'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, con un concerto nell'isola approdo, porta dell'Europa.

I concerti vedono esibirsi, per la direzione di Alessandra Paffi, i St John's Sigers accompagnati dal pianista Alessandro Aloisi, dal bassista Ivano Sebastianelli e dal batterista Riccardo Colasante. Vocalist: Fatimah Provillon. Solisti: Raffaella Agozzino, Roberta Marcucci, Alessandro Coppola, Silvia Coppola.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Misa Criolla e Navidad Nuestra

Al Granarone il capolavoro di Arie Ramirez

redazione sabato 22 dicembre 2018
Misa Criolla 2018CERVETERI - Una straordinaria unione tra la musica sacra occidentale e quella folkloristica argentina. 'Misa Criolla e Navidad Nuestra' è il capolavoro indiscusso di Ariel Ramirez, uno tra i compositori più apprezzati in assoluto. Verrà riproposta con maestria e straordinaria eleganza nel pomeriggio di domenica 30 dicembre alle 19 nell'Aula Consiliare del Granarone, un evento inserito nel programma del Natale Caerite con ingresso gratuito.

"Le iniziative proposte da Europa Musica e dal Maestro Renzo Renzi rappresentano oramai uno degli appuntamenti maggiormente attesi nell'offerta culturale di Cerveteri - ha dichiarato Federica Battafarano, assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – l'ingresso è libero e gratuito per tutti. Un evento che impreziosisce il nostro Natale Caerite con grandi artisti".

Nel 1964, la Misa Criolla di Ramírez segnò l'inizio di un periodo di grande produttività musicale per Ramirez che vide anche la composizione di Navidad Nuestra (1964), La Peregrinación (1964); Los caudillos (1965); Mujeres Argentinas (1969) e Alfonsina y el Mar (1969), tutte scritte con il poeta Félix Luna.

Misa Criolla è di gran lunga la composizione più conosciuta: una messa per due solisti, coro misto, percussioni, tastiera e strumenti andini. Composta nel 1964 è stata la prima grande attuazione della riforma liturgica del Concilio Vaticano II che consentiva l'uso della lingua popolare al posto del latino. La traduzione letterale di Misa Criolla è Messa Creola nel senso etimologico originale di questo aggettivo, cioè l'incontro tra la cultura europea e la cultura indigena del Sudamerica a tradizione popolare latino-americana. La prima versione della Misa venne pubblicata nel 1965, nel lato B venne incisa Navidad Nuestra. Il disco ha venduto nel tempo dodici milioni di copie. La Navidad Nuestra è composta da sei parti e narra, con i versi del poeta argentino Felix Luna, la nascita di Gesù.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -