Martedì, 26 Marzo 2019
RSS Feed

eventi

Categoria: eventi

Cerveteri festeggia Sant'Antonio

Giovedì 17 e sabato 19 gennaio

redazione lunedì 14 gennaio 2019
Festa di S. Antonio CerveteriCERVETERI - Anche quest'anno la tradizione regala la celebre Festa di Sant'Antonio Abate, che a Cerveteri rappresenta, dopo San Michele Arcangelo, un vero e proprio patrono cittadino.

Una grande festa all'interno del Centro Storico organizzata dai Massari Ceretani, dalle Signore della Boccetta, dalla Confraternita Santissimo Sacramento e dalla Parrocchia di Santa Maria Maggiore, che si terrà giovedì 17 gennaio, per quanto riguarda la parte religiosa, e sabato 19 gennaio con tante iniziative e divertimento per le famiglie e per i bambini.

Giovedì 17 gennaio alle 10 e alle 18 presso la cuppoletta di Sant'Antonio verranno celebrate le Sante Messe dedicate al Santo.

Sabato 19 gennaio invece, le tradizionali iniziative legate ai festeggiamenti del Santo, con la benedizione degli Animali e del pane. Dalle 14, sfilata dei carri carnevalizi e degli animali, con partenza dal Parco della Legnara. A seguire ritrovo alla Cuppoletta di Sant'Antonio per la benedizione degli Animali, accompagnata dal carosello musicale del Gruppo Bandistico Caerite. Alle 15.30 in Piazza Santa Maria grande festa con maschere, coriandoli, colori, intrattenimento e la distribuzione di panini, vino, e dei dolci tipici del Carnevale.

"La Festa di Sant'Antonio Abate è un appuntamento importante per la nostra Città – ha detto il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – che risponde sempre con una partecipazione grandissima, e che vede nel nostro Centro Storico tante famiglie e soprattutto tanti bambini. Invito la Cittadinanza di Cerveteri a partecipare alle iniziative in compagnia dei propri animali domestici e ringrazio gli organizzatori per l'impegno sempre dimostrato in questa occasione".

Si tratta di una manifestazione di antica tradizione nata per onorare Sant'Antonio Abate, uno dei più illustri eremiti della storia della Chiesa. Sant'Antonio è considerato anche il protettore degli animali domestici, tanto da essere solitamente raffigurato con accanto un maiale che reca al collo una campanella. Il 17 gennaio tradizionalmente la Chiesa benedice gli animali e le stalle ponendoli sotto la protezione del santo.

La tradizione deriva dal fatto che l'ordine degli Antoniani aveva ottenuto il permesso di allevare maiali all'interno dei centri abitati, poiché il grasso di questi animali veniva usato per ungere gli ammalati colpiti dal fuoco di Sant'Antonio. I maiali erano nutriti a spese della comunità e circolavano liberamente nel paese con al collo una campanella. Secondo una leggenda del Veneto (dove viene chiamato San Bovo o San Bò), la notte del 17 gennaio gli animali acquisiscono la facoltà di parlare. Durante questo evento i contadini si tenevano lontani dalle stalle, perché udire gli animali conversare era segno di cattivo auspicio.

La prima edizione di questa festa risale addirittura al 17 Gennaio 1712.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Cerveteri e Pier paolo Pasolini

Sabato 12/1 proiezione di Uccellacci e Uccellini

redazione giovedì 10 gennaio 2019
Totò Davoli uccellacci e uccelliniCERVETERI - La rassegna cinematografica dedicata a Pier Paolo Pasolini, uno dei più grandi scrittori ed intellettuali che l'Italia ha avuto, uno dei più grandi poeti italiani del Secondo Novecento, curata dal Professor Michele Castiello e patrocinata dall'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri è arrivata al sesto appuntamento.

La prossima proiezione è dedicata al Principe della Risata, attore simbolo dello spettacolo comico in Italia, Antonio De Curtis, Totò, così come saranno dedicati i tre corti che verranno proposti alla fine. Sabato 12 gennaio, alle ore 16.30, eccezionalmente all'interno dell'Aula Consiliare del Granarone, anziché nella location oramai consolidata di Sala Ruspoli, appuntamento con 'Uccellacci e uccellini', film del genio pasoliniano del 1966, commedia grottesca che vede la partecipazione di Ninetto Davoli e le musiche di Ennio Morricone.

Come di consueto, prima della proiezione ci sarà un'ampia introduzione curata dal Professor Castiello, che per l'occasione si avvarrà di due prestigiosi ospiti: il giornalista de Il manifesto Damiano Tavoliere, e Paolo Pilati, meglio conosciuto come 'Er Tarzanetto', uno degli ultimi 'ragazzi di vita' che conobbe personalmente il grande poeta Pier Paolo Pasolini quando questi si trasferì dalla zona di Ponte Mammolo a quella di Monteverde Vecchio.

"La rassegna dedicata a Pier Paolo Pasolini ha riscosso un ottimo successo sia di pubblico che di critica – ha detto l'Assessora alle Politiche Culturali Federica Battafarano – merito anche della cura e della preparazione con le quali il Professor Castiello ha organizzato ogni singolo dettaglio della manifestazione. 'Uccellacci e Uccellini' è un film che offre un'immagine nuova, inedita al genio di Totò, che riesce a tirare fuori a un'interpretazione grottesca e surreale che resta fra le cose più belle della sua carriera, oltre ad essere uno dei film che lo stesso Pasolini ha dichiarato di avere amato di più, pro­ba­bil­men­te per­ché rap­pre­sen­ta la sin­te­si più com­ple­ta del suo eclettico percorso ar­ti­sti­co".

Nastro d'argento al miglior attore protagonista, Totò, e uno a Pasolini come miglior soggetto originale, Uccellacci e Uccellini è stato inoltre inserito nella lista dei 100 film italiani da salvare, nata con lo scopo di segnalare "100 pellicole che hanno cambiato la memoria collettiva del Paese tra il 1942 e il 1978".

Share on Facebook
Categoria: eventi

Ladispoli, la pista ghiaccio prorogata a febbraio

Previsti eventi settimanali di richiamo

redazione martedì 8 gennaio 2019
Concerto capodanno ladispoliLADISPOLI - L'assessore alla cultura Marco Milani comunica che, con il bellissimo concerto tenutosi il giorno dell'Epifania, nel quale sono stati eseguiti brani di Verdi, Bizet, Mozart, Donizetti e altri, si è chiuso il ciclo di eventi dedicati al Santo Natale e al nuovo anno, per la rassegna "Natale 2018 Stelle e Desideri".

In piazza, visto il grande successo riscontrato, la pista di ghiaccio sarà prorogata sino a febbraio con spettacoli ed eventi settimanali di grande richiamo.

Share on Facebook
Categoria: eventi

cerveteri, Scuolambiente: una serata per Chernobyl

Musica e poesia per non dimenticare

redazione lunedì 7 gennaio 2019
per non dimenticare chernobylCERVETERI - Musica e poesia per non dimenticare il disastro nucleare di Chernobyl. Con questo obiettivo, Scuolambiente, Associazione di volontariato sociale e ambientale attiva nel territorio da oltre un quarto di secolo, propone una serata spettacolo all'interno dei locali di Sala Ruspoli in Piazza Santa Maria per domenica 13 gennaio alle ore 17, che coniugherà letture, brani, filmati e testimonianze.

"L'Associazione Scuolambiente e la Presidente Maria Beatrice Cantieri da tantissimi anni svolgono un grande lavoro di sensibilizzazione e promozione dei progetti legati ai bambini oncologici di Chernobyl e più in generale a tutti i temi legati alla tutela e al rispetto dell'ambiente – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – con l'evento di domenica, inserito all'interno del programma invernale degli eventi culturali della nostra città, si vuole nuovamente accendere la luce su quello che universalmente viene riconosciuto come il più grande disastro nucleare che la storia ricordi, ovvero quello di Chernobyl, le cui conseguenze sono ancora ben visibili in tanti territori".

Ricco e variegato il programma messo a punto da Scuolambiente, che ha realizzato l'iniziativa con la Pro Loco Marina di Cerveteri. Tris di cori e gruppi vocali: Il Coro 'Le Pulci' con 'scherzi & filastrocche', diretto dal M° Francesca Reboa, il Gruppo Vocale Exafonix con 'Gospel ... e ... un pop' con il M° Luana Pallagrosi e il Coro 'Sing'n Pray' con 'Mad Medley', diretto dal M° Sarah Agostinelli.

Intermezzi poetici affidati a Carla Staffieri e Davide Toffoli e ad Altiero Staffa, che interpreterà brani tratti dal libro 'Preghiere per Chernobyl'.

Come consuetudine, Amministrazione comunale e organizzazione dell'evento hanno invitato il Console Bielorusso Dimistry Zakharchuk.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Ladispoli, Befana all'Ice Park

Un 6 gennaio speciale per grandi e piccini

redazione venerdì 4 gennaio 2019
BefanaLADISPOLI - "La Befana arriva all'Ice Park per un 6 gennaio 2019 tutto speciale". Con queste parole l'assessore alla cultura, Marco Milani, ha annunciato l'atteso evento per l'Epifania a Ladispoli.

"La vecchina scenderà in pista e pattinerà a ritmo di musica con grandi e piccini. La sua calza sarà piena di caramelle e dolcetti che distribuirà a tutti i presenti. Due animatori, durante il corso della giornata – prosegue Milani - intratterranno il pubblico presente coinvolgendo i pattinatori sul ghiaccio con giochi, magie e sorprese di ogni genere. I bambini potranno, insieme ai loro genitori in pista, e godersi in pieno, dalle 10 di mattina alle 20, una giornata che rimarrà per sempre scolpita nella loro memoria".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -