Venerdì, 18 Settembre 2020
RSS Feed

eventi

Categoria: eventi

"Voci nell'Anfiteatro"

Ad Anguillara parte il teatro in riva al lago

redazione venerdì 3 luglio 2020
Locandina-VociAnfiteatroANGUILLARA - Dodici serate per dieci spettacoli in uno scenario unico mai utilizzato per una stagione teatrale di mesi in riva al lago all'ora del tramonto. Con questi numeri e queste premesse, l'associazione l'Esclusiva propone ad Anguillara la manifestazione Voci nell'Anfiteatro un calendario di spettacoli che esordisce domani 4 luglio con Donne legate da un filo rosso.

Un teatro di parola che mette insieme in una ampia rassegna attori e attrici tra sperimentazioni e classici del Novecento. Eventi teatrali e musicali in riva al lago nello scenario dei "Soldati" proprio sotto il promontorio di Anguillara luogo già evocativo di per sé. Ad ideare e coordinare l'iniziativa l'attrice Paola Lorenzoni.

"La rassegna è stata pensata seguendo il filo conduttore della rinascita, della guarigione quasi a celebrare questa ritrovata libertà dopo il periodo di isolamento dovuto alla quarantena. Abbiamo lavorato in questi mesi non su palchi tradizionali ma attraverso le varie piattaforme di videoconferenze. Si va da spettacoli consolidati a lavori che provengono da laboratori di teatro. E' la prima volta che si utilizza l'anfiteatro per un periodo così lungo".

Sabato 4 luglio si apre con uno spettacolo che lega, passato, presente e futuro di un inverso al femminile legato al riscatto e all'emancipazione.

Come tutte le serate lo spettacolo prevede un numero di massimo 40 partecipanti in modo da ottemperare alle misure anticovid dell'attuale normativa.

"Doveroso ringraziate – spiega ancora Lorenzoni – in primo luogo il Comune di Anguillara che ci ha concesso gli spazi e patrocinato la manifestazione e anche le tante realtà locali che credono al nostro progetto e che lo sostengono".

Tabaccheria Riv.n.1, Location Le Rupi, Gioielliera Tanini, Caffetteria Il Gabbiano, Caffetteria Principe, Lakeprint, Fiorucci Due, Ristorante Zaira, Ristorante Nuovo Salus, Pizzeria Harvey, Mille, Fresia Viaggi, Tintoria Romana, Azienda Agricola Barlattani, Bar Centrale, Pescheria Toto, Super-Market Mancini.

La scelta di andare in scena al tramonto vuole essere un invito per tutti gli spettatori di godere il prima e il dopo spettacolo tra un aperitivo, un gelato, una frittura, una birra e un dopocena nei tanti locali dell'estate anguillarina.

Le prenotazioni e l'acquisto dei biglietti (10 euro comprensiva di tessera associativa che dà diritto ad uno sconto per gli spettacoli successivi) si effettuano presso la Tabaccheria n. 1 di Amedea Flenghi in piazza del Comune ad Anguillara.

L'evento arricchisce l'offerta culturale dell'estate 2020 sul lago di Bracciano.



Share on Facebook
Categoria: eventi

Sport: "InForma Cerveteri 2020"

Pomeriggio attività fisica al Parco della Legnara

redazione martedì 30 giugno 2020
Locandina InForma Cerveteri2020CERVETERI - La voglia di tornare a fare sport. Con questo spirito, l'Assessorato allo Sport del Comune di Cerveteri propone l'iniziativa "InForma Cerveteri 2020", un pomeriggio dedicato all'attività motoria all'aperto nella cornice del Parco della Legnara, che si svolgerà domenica 5 luglio a partire dalle ore 16.

Ad organizzarlo, sotto la Direzione Tecnica di Luana Brunetti, un insieme di Associazioni sportive del territorio che per l'occasione si sono riunite per offrire un momento di unione e convivialità, dando opportunità ai tanti sportivi di Cerveteri di poter praticare le più svariate discipline in un ambiente meraviglioso e capiente come quello del Parco della Legnara.

"Durante il lockdown, ciò di cui hanno maggiormente sentito la mancanza gli italiani è stata la possibilità di fare sport all'aria aperta. Palestre, parchi, campi sportivi, per mesi sono rimasti chiusi per evitare ogni forma di assembramento – ha detto l'Assessora allo Sport Federica Battafarano – oggi, con la ripartenza delle attività sportive, abbiamo voluto organizzare questo appuntamento, che auspico possa averein futuro una cadenza periodica, che racchiude tante tipologie di discipline con aree di lavoro dedicate alle singole attività: spinning, calisthenics, stretching energetico, pilates, taekwon-do, body sculpt, pump, boxe, zumba, kick boxing, funzionale, atletica e balli di gruppo. In programma anche una challenge di basket ed un gran prix di stacco, squat e panca. Ovviamente, per partecipare, è necessario prenotare affinché l'organizzazione possa contingentare gli ingressi e gestire al meglio gli spazi. Chi volesse prendere parte alla giornata, può inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. "

La partecipazione è gratuita.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Lago, prove di vela gratuite l'11 e 25 luglio con l'Associazione Sabate

Per i ragazzi dagli 8 ai 18 anni

redazione giovedì 25 giugno 2020
velaterapiaLAGO - Grande opportunità per tutti ed in particolare per ragazze e ragazzi dagli 8 ai 18 anni per mettersi alla prova divertendosi nella vela, nel windsurf e nello stand up in modo del tutto gratuito. Nell'ambito del calendario Tesori Naturali Giovani del Parco di Bracciano-Martignano, finanziato dalla Regione Lazio, l'11 luglio e il 25 luglio 2020 è in programma l'iniziativa "Vieni a provare la vela sul lago di Bracciano".

Quatto appuntamenti suddivisi in due giornate ai quali si può partecipare per avvicinarsi, nell'incantevole scenario del lago di Bracciano, alla vela e alle attività in acqua seguiti da istruttori della Federazione Italiana Vela.

Obbligatoria solo la prenotazione con segnalazione del nome, dell'età e della data ed orario ovvero 11 luglio mattina inizio ore 9.30, 11 luglio pomeriggio inizio ore 15; 25 luglio mattina inizio 9.30; 25 luglio pomeriggio inizio ore 15. Ogni turno è riservato a massimo 15 partecipanti. Si tratta di una iniziativa che mira a promuovere in special modo nei giovanissimi la passione per le attività veliche e per le altre discipline sportive che animano il lago, cuore del Parco di Bracciano-Martignano.

L'iniziativa è organizzata dall'Associazione Culturale Sabate che opera dal 1992 per la promozione turistica del lago di Bracciano, la salvaguardia degli usi e costumi locali e che gestisce Il Museo Della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare "Augusto Montori" di Anguillara Sabazia in collaborazione con il Circolo Velico Planet Sail Bracciano, che ha organizzato sul lago di Bracciano il Campionato del Mondo di 470 nel 2016 e nel 2018.

L'iniziativa si tiene sabato 11 luglio e sabato 25 luglio 2020 secondo il programma indicato.

Mattina

Ore 9.30 - Introduzione alle risorse turistico-culturali del territorio a cura dell'Associazione Culturale Sabate - Il Parco di Bracciano-Martignano: storia e natura dell'area protetta.

Ore 10 -
Inizio attività. Prove individuali in acqua in barca a vela, windsurf e sup con istruttori Federazione Italiana Vela. A rotazione i ragazzi potranno sperimentarsi nelle singole discipline sportive.

Ore 13 –
Termine attività.

Pomeriggio

Ore 15 - Introduzione alle risorse turistico-culturali del territorio a cura del presidente dell'Associazione Culturale Sabate Il Parco di Bracciano-Martignano: flora e fauna dell'area protetta.

Ore 16 - Inizio attività. Prove individuali in acqua in barca a vela, windsurf e sup con istruttori Federazione Italiana Vela. A rotazione i ragazzi potranno sperimentarsi nelle singole discipline sportive.


Ore 19 – Termine attività.

I partecipanti avranno in omaggio a ricordo della giornata una maglietta del circolo Planet Sail.

Per quanti volessero è possibile pranzare o cenare a proprie spese presso il Ristorante del Circolo Velico.

Quota di partecipazione: nessuna. Prenotazione obbligatoria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: www.parcobracciano.it nello spazio dedicato all'iniziativa o telefonare al Presidente dell'Associazione Culturale Sabate, Graziarosa Villani, cell. 360/805841

Share on Facebook
Categoria: eventi

Manziana, nuova apertura Maxistore Decò

Inaugurazione il 16 giugno

redazione venerdì 12 giugno 2020
decò manzianaMANZIANA - Il 16 giugno a Manziana apre il nuovo Decò Maxistore. Il punto vendita, che sorge a pochi chilometri dal Lago di Bracciano, con i suoi oltre 1.000 metri quadri di area vendita, oltre 10mila referenze e un ampio parcheggio, è dotato – tra gli altri – dei reparti panetteria, macelleria e salumeria con gastronomia, aperti tutti i giorni dalle 8 alle 20.30.

Il nuovo Decò Maxistore, situato alle porte della cittadina laziale, in via dei Platani 18/A, si inserisce perfettamente nel programma di espansione varato da Multicedi negli ultimi mesi che, per ciò che concerne la regione Lazio, ha visto numerose aperture concentrate nelle province di Roma e Latina.

"Nonostante il periodo di emergenza e di difficoltà dell'imprenditoria, – spiega Angelo Merola responsabile marketing Multicedi – siamo riusciti a portare avanti il nostro programma di aperture e abbiamo continuato ad espanderci, creando nuovi posti di lavoro. Con l'apertura del Decò Maxistore di Manziana, intendiamo aprirci a una zona piuttosto vasta, che si espande dalle rive del Lago di Bracciano fino alle porte del viterbese. Decò è un marchio tutto italiano che punta sui alcuni valori caratterizzanti, nei quali abbiamo creduto fermamente sin dal battesimo dell'insegna, avvenuto nel 2006: un prodotto a marchio riconosciuto, un'offerta attenta alle peculiarità locali e un servizio che i nostri clienti possano percepire come vicino e familiare ogni volta che tornano a far spesa nei nostri supermercati."

Il Decò Maxistore a Manziana è il 44esimo punto vendita Multicedi del Lazio, dove l'azienda è già presente con i marchi SeBón e SuperRisparmioso.

Multicedi, nata nel 1993 a Pastorano (CE) per iniziativa di un gruppo di imprenditori campani, è oggi una realtà di punta della GDO del Centro-Sud Italia, principalmente in Campania. Stando agli ultimi dati Nielsen - GNLC del gennaio 2020, Multicedi è leader GDO in Campania con una quota di mercato del 17,38%, considerando tutti i format: Iper, Super e Liberi Servizi e Discount. La quota sale al 21,75% nel mercato che considera soltanto Iper, Super e Liberi Servizi. Nel 2019, ha registrato un fatturato di oltre 1,2 miliardi di euro, proprietaria di 6 marchi insegna: Decò, Adhoc Cash&Carry, Ayoka e i più recenti format Dodecà, SuperRisparmioso e SeBón. In termini di occupazione, il Gruppo impiega 800 dipendenti diretti ed un indotto di altre 4.500 famiglie.

Multicedi srl porta con sé, oltre ai marchi succitati di cui è diretta proprietaria, anche i pdv Ciro Amodio e Flor do Cafè. Nel gennaio del 2016, Multicedi è entrata a far parte del Gruppo VéGé per la creazione del più grande network italiano nelle attività di convenience, con oltre 3.500 pdv a varie insegne coinvolti.

Share on Facebook
Categoria: eventi

La Torre di Palidoro entra nella Lista Rossa di Italia Nostra

Meritevole di tutela e valorizzazione

redazione domenica 3 maggio 2020
torre perla palidoroPALIDORO - La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D'Acquisto entra a pieno titolo nei beni segnalati dalla Lista Rossa di Italia Nostra. Il monumento è stato segnalato come bene meritevole di tutela e di valorizzazione dalla sezione di Italia Nostra del Litorale Romano per essere non solo salvaguardata ma recuperata ad una pubblica fruizione. La Torre è di proprietà della Regione Lazio e il 14 ottobre 2019 è stato sottoscritto un Protocollo d'intesa che ne assegna per dieci anni la gestione all'Arma dei Carabinieri, in vista della valorizzazione del sito.

Davanti alla torre si trova la stele in memoria del carabiniere Salvo D'Acquisto, che si è immolato per salvare numerosi civili destinati alla fucilazione per rappresaglia. In questo luogo Salvo D'Acquisto morì fucilato da un plotone d'esecuzione tedesco il 23 settembre 1943. Detta anche Torre Perla, la Torre di Palidoro, si trova in prossimità della spiaggia, accanto alla foce del Rio Palidoro, all'interno del sistema dunale di Passoscuro/Palidoro, nella Riserva Naturale Statale del Litorale Romano.

Come tante altre torri costruite a partire dal Medioevo sulla costa tirrenica, nacque come presidio di avvistamento a difesa dalle incursioni dal mare. Al di sotto della struttura, sono stati rinvenuti i resti di un villa marittima di epoca romana facente parte di un vasto complesso esteso fino alla Villa cosiddetta di Pompeo a Marina di San Nicola.

L'iniziativa mirata al recupero e alla tutela della Torre di Palidoro rientra nella campagna "Giornata Virtuale dei Beni in pericolo: La Lista Rossa", che si sta svolgendo in queste ore sui social, ideata per stimolare processi virtuosi che coinvolgano le comunità a partire dal recupero e dalla valorizzazione del patrimonio, anche con la possibilità di ricadute economiche e sull'occupazione.

In questi giorni in cui si stanno programmando investimenti ed interventi per la ripresa dopo la crisi da Covid19, Italia Nostra propone, sull'intero territorio nazionale, di mettere il patrimonio culturale al centro di ogni ipotesi di sviluppo per la crescita del benessere etico e civile dei cittadini italiani, favorendo nelle comunità locali quel senso di appartenenza ai luoghi e ai valori espressi dai siti identitari.

"Il monumento - sottolinea la sezione di Italia Nostra Litorale Romano - è in stato di abbandono, meriterebbe invece di essere tutelato. Potrebbe diventare una 'Porta della Riserva' e ospitare materiali museali dedicati alla figura di Salvo d'Acquisto e materiali illustrativi delle ricchezze naturalistiche e archeologiche. Preoccupa ad oggi – prosegue l'associazione - il destino della campagna di Palidoro, bellissimo esempio di paesaggio della bonifica, di proprietà della Regione Lazio, che ha varato un Regolamento per l'alienazione.

Attualmente i terreni sono dati in concessione ad agricoltori. Il timore è che - conclude la sezione locale di Italia Nostra – i terreni possano essere ceduti a chi ne farebbe uso diverso da quello agricolo, con modifiche ed eliminazione dei vincoli esistenti con strumenti quali riperimetrazioni, varianti, deroghe, già applicati in passato nei territori della Riserva del Litorale".

Già dal 2017 Italia Nostra Litorale Romano ha elaborato un progetto - a cura dell'architetto paesaggista Nicola Canessa - messo a disposizione dell'Arma dei Carabinieri, che aveva manifestato l'interesse a realizzarvi un'area espositiva dedicata a Salvo d'Acquisto.

La proposta di Italia Nostra prevede che, accanto alla documentazione relativa alla figura di Salvo d'Acquisto, la Torre ospiti materiali espositivi dedicati alle ricchezze naturalistiche e archeologiche dell'area, secondo quanto prevede lo stesso Piano di Gestione della Riserva nella Relazione Generale.

Al punto 7.2.11, IX "Unità di Gestione Dune di Passoscuro – Palidoro – Fosso Cupino" si scrive infatti che il progetto di recupero deve essere "orientato a creare un'Oasi comprendente le delicate aree naturalistiche e le aree archeologiche".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -