Domenica, 25 Agosto 2019
RSS Feed

eventi

Categoria: eventi

"In salute in Azienda"

Il 9 maggio seminario della ASL Roma 4

redazione sabato 4 maggio 2019
ASL ROMACIVITAVECHIA - Il Servizio PRESAL della ASL Roma 4 sta conducendo il Progetto della Regione Lazio: "In salute in Azienda", sulla base del Piano Regionale della Prevenzione 2014-2019 che intende creare una Rete Regionale Work Health Promotion (WHP) dei luoghi di lavoro che promuovono salute.

Attualmente sul territorio della ASL Roma 4 abbiamo ottenuto l'adesione al Progetto di n. 17 Aziende che sono state coinvolte con incontri avvenuti presso le sedi lavorative.

Per valutare la situazione esistente in ambito aziendale degli interventi di promozione della salute e poter promuovere, osservare e documentare i cambiamenti sul medio e lungo termine è stato messo a punto uno strumento di autovalutazione aziendale denominato WHP Scorecard. (Questionario)

Si sono illustrate in maniera in maniera esaustiva, gli scopi e le modalità di adesione e di partecipazione al Progetto "In Salute in Azienda" (come descritto dal Manuale WHP a cura del gruppo Regionale WHP Regione Lazio)

L'adesione al programma è avvenuta semplicemente attraverso la compilazione di una Scheda di adesione e individuazione di un Referente di progetto dell'impresa di appartenenza.

Ad oggi le 17 Aziende che hanno aderito al programma hanno sensibilizzato n. 983 lavoratori, elaborato 37 Policy Aziendali e 66 Buone Pratiche ed inoltre effettuati circa n. 30 incontri formativi/informativi.

Queste Aziende sono state inserite in un elenco regionale che sarà aggiornato con cadenza annuale da parte della Regione Lazio e dall'INAIL in condivisione con il comitato di coordinamento ex art. 7 del Dlgs 81/2008;

Inoltre con l'adesione al WHP le Aziende sono avvantaggiate nell'ottenere lo sgravio fiscale da parte dell'Inail (modello OT 24).

Le aree tematiche di promozione della salute trattate sono:

• il contrasto al tabagismo

• la prevenzione dei danni provocati dall'assunzione di alcol

• il contrasto alla sedentarietà e la promozione dell'attività fisica

• la promozione di una sana alimentazione ed il contrasto all'eccesso ponderale.

La ASL Roma 4 e la ASL di Latina sono state riconosciute a livello regionale come ASL pilota del Progetto.

Il Seminario del 9 maggio sarà una grande occasione per sottolineare il ruolo strategico che ricopre un'azienda impegnata a promuovere la salute, in quanto attraverso un processo partecipato favorisce il benessere dei lavoratori e l'adozione degli stili di vita salutari dei suoi dipendenti in un contesto sia lavorativo che sociale.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Cerveteri: grande festa per San Michele Arcangelo

Per due giorni di grande festa nel Centro Storico

redazione venerdì 3 maggio 2019
programma Festa di San MicheleCERVETERI - Musica, tradizione, scoperta del territorio, ricercatissimi stand di artigianato, spettacolo, lettura ed un emozionante ed unico spettacolo pirotecnico di fontane argentate dalla terrazza del Municipio in Piazza Risorgimento.

Sono tanti gli ingredienti che sabato 11 e domenica 12 maggio a Cerveteri caratterizzeranno i festeggiamenti di San Michele Arcangelo, Santo Patrono della Città.

All'interno del Centro Storico di Cerveteri, da Piazza Santa Maria, passando per i vicoli della Boccetta, fino al Belvedere, l'Assessorato alle Politiche Culturali insieme ai Rioni di Cerveteri e ad ASCOM – Associazione Commercianti di Cerveteri ha messo a punto un ricco programma di iniziative pensato su misura per tutte le fasce di età e per le famiglie.

"Ringrazio di cuore tutte le quelle realtà che in queste settimane si sono messe a disposizione per promuovere un programma davvero ricco di eventi, che con generosità e grande spirito collaborativo hanno unito le forze per organizzare nel migliore dei modi i festeggiamenti del Santo Patrono della nostra Città – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali – saranno due giorni in cui intrattenimento, spettacolo e tradizione si uniranno per una grande festa. Spazio anche alle visite guidate, un'ottima occasione tra un appuntamento e un altro, tra un concerto, una degustazione ed una visita agli stand di artigianato dislocati nel Centro Storico, per conoscere il Patrimonio storico, artistico e naturalistico di Cerveteri. Un bel fine settimana, da trascorrere nella nostra città!".

Interviene anche Salvatore La Gatta, Presidente di ASCOM – Associazione Commercianti di Cerveteri, realtà preziosa, fondamentale nella realizzazione del programma per i festeggiamenti di San Michele Arcangelo: "Dopo lo straordinario successo di 'Spring' al Parco della Legnara con il grande concerto dell'Orchestraccia siamo contenti di offrire il nostro sostegno anche nei festeggiamenti del Patrono della nostra Città. Abbiamo la fortuna, il privilegio, di vivere in una città ricca di storia e tradizione, capace di coniugare tutto ciò che può attirare turisti e nuovi visitatori. Come commercianti e come Associazione è proprio questo uno dei nostri obiettivi: lavorare insieme, in maniera congiunta, per rendere Cerveteri una tappa immancabile per chi transita sul nostro litorale, rendere Cerveteri un punto di ritrovo e unione per giovani e famiglie. A nome dell'Associazione Commercianti di cui sono Presidente, sin da ora auguro una buona Festa del Patrono a tutti!".

Commenta la Festa del Patrono anche Antonio Zampolini, Presidente dell'Unione dei Rioni di Cerveteri: "Come Rioni siamo lieti di offrire la nostra presenza ed il nostro supporto ai festeggiamenti di San Michele Arcangelo. Lo faremo occupandoci di tutti quegli appuntamenti tradizionali, i giochi popolari, quelle iniziative che divertono le famiglie. Dal palo della cuccagna alla gara della stesa, le gare di dolci e tanto altro. Sarà una grande festa, due giorni di eventi davvero imperdibili. Aspettiamo le famiglie a Cerveteri e a divertirsi insieme a noi in questo grande appuntamento così sentito per la storia e la tradizione della nostra Città".

Ad arricchire i due giorni di festeggiamenti del Santo Patrono, tantissimi stand di artigianato. A presentarli, l'Assessore alle Attività Economiche e Produttive del Comune di Cerveteri Luciano Ridolfi: "tra le tante attrattive per la Festa del Patrono di Cerveteri, proponiamo una vasta selezione di stand di artigianato, di qualità, che impreziosirà il Centro Storico di Cerveteri. Rappresenteranno una ulteriore motivazione per recarsi a Cerveteri, nel cuore della Festa e per apprezzare le pregevoli produzioni locali".

Momenti clou dei due giorni di Festa, i concerti dei The Morras e della Zambra Dixie Jazz Band, rispettivamente sabato 11 e domenica 12 a partire dalle ore 21.30 e alle 21.00, gli appuntamenti con i Rioni in Piazza Santa Maria nel pomeriggio, i tanti stand di artigianato che per tutte e due le giornate saranno in tutto il Centro Storico e domenica, dalle ore 22.00, in Piazza Risorgimento, uno straordinario spettacolo pirotecnico.

PROGRAMMA DETTAGLIATO SABATO 11 MAGGIO

Ore 10.00: apertura stand espositivi e artigiani nel Centro Storico di Cerveteri. Ore 10.30: Giornata coi cavalli per bambini, a cura dell'Azienda Pierantozzi (info: 3394720149 - 3737445586) al Parco della Legnara. Ore 11.00: Apertura Straordinaria dei "Grandi Tumuli" (Necropoli della Banditaccia) con visita guidata. Appuntamento presso la biglietteria degli scavi (Piazzale della Necropoli). La prenotazione è obbligatoria. Dalle ore 14.00 alle ore 20.00: animazione per bambini, a cura di Cavallino Matto e Smiley World in Piazza Risorgimento. Ore 15.00: Apertura Street Food in Via Agillina verso Piazza della Boccetta con le eccellenze locali. Ore 15.30: Escursioni con i Quad Adventures, a cura di Pianeta Festa. Appuntamento ai piedi della scalinata di Piazza Aldo Moro. Ore 16.00: spettacolo per i bambini con trampolieri, a cura dell'Associazione Maraa Onlus in Piazza Risorgimento. Ore 16.30: percorso artistico con mostra pittorica, a cura dell'Associazione InArte - Largo della Boccetta. Ore 17.00: presentazione del Romanzo '267, Elizabeth Street Nuova York' di Saverio Orlando e mostra fotografica 'Piovuti dal Mare' di Fabio Orlando. Appuntamento a Sala Ruspoli. Ingresso gratuito. Ore 17.00: Apertura area food "A Tavola con i Rioni", Piazza Santa Maria. Ore 17.30: "Indovina l'altezza del prosciutto" con i Rioni di Cerveteri, Piazza Santa Maria. Ore 17.30: "Merenda Ceretana con fave, pecorino e un buon bicchier di vino", in Piazza Risorgimento con l'Associazione Cavallari. Ore 17.30: Conferenza Archeologica "I principi etruschi. Le tombe orientalizzanti di San Paolo" a cura di Maria Antonietta Rizzo, Palazzo del Granarone. Ore 17.30: Visita guidata nel Centro Storico e alla mostra "Il Patrimonio ritrovato a Cerveteri". Appuntamento presso il Punto di Informazione Turistica in Piazza Aldo Moro. Prenotazione obbligatoria. Dalle ore 18.00 alle ore 21.00: Aperitivo alla Rocca del Belvedere con il "Trio Birò" in concerto, a cura di ASCOM Cerveteri. Ore 18.30: Giochi popolari con i Rioni di Cerveteri in Piazza Santa Maria. Ore 19.00: Balli di Gruppo con i Rioni in Piazza Santa Maria. Ore 21.30: "The Morras" in concerto.

PROGRAMMA DETTAGLIATO DOMENICA 12 MAGGIO

Ore 10.00: apertura stand espositivi e artigiani nel Centro Storico. Ore 10.00: Raduno e sfilata di Vespe d'Epoca in Piazza Aldo Moro. Dalle ore 10.00 alle ore 20.00: animazione per bambini, a cura del Cavallino Matto e Smiley World in Piazza Risorgimento. Ore 10.30: Giornata coi cavalli per bambini, a cura dell'Azienda Pierantozzi ed Escursioni con i Quad Adventures al Parco della Legnara e in Piazza Aldo Moro. Ore 11.00: Visita Guidata alla Necropoli della Banditaccia. Ore 11.30: Apertura area food "A Tavola con i Rioni" in Piazza Santa Maria. Ore 12.00: percorso artistico con mostra pittorica a cura dell'Associazione InArte - Largo della Boccetta. Ore 15.00: Apertura Street Food in Via Agillina verso Piazza della Boccetta con le eccellenze locali. Ore 16.00: Tradizionale "Gara della Stesa" a cura dei Rioni in Piazza Santa Maria. A seguire, sempre in Piazza Santa Maria i Rioni propongono la "Gara della Pasta" e "Indovina l'altezza del prosciutto". Alle ore 17.00 sfilata musicale del Gruppo Bandistico Caerite nel Centro Storico. Ore 17.30: Rioni protagonisti con "Pasticciere in passerella" e la consueta gara del dolce più buono, più bello e più simpatico in Piazza Santa Maria. Ore 18.00: Cerveteri Piano Festival con Raffaele Mauro Trio in concerto in Sala Ruspoli. Ore 18.30: appuntamento con il Palo della Cuccagna, una vera e propria tradizione della Festa del Santo Patrono in Piazza Santa Maria. Dalle ore 18.00 alle ore 21.00: aperitivo alla Rocca del Belvedere con Djset, a cura dell'ASCOM Cerveteri. Ore 19.30: intrattenimento musicale in Piazza Santa Maria. Ore 21.00: concerto itinerante della Zambra Dixie Jazz Band nel Centro Storico di Cerveteri. Ore 21.15: tradizionale tombolata di San Michele Arcangelo con i Rioni di Cerveteri in Piazza Santa Maria. Ore 22.00: spettacolo pirotecnico "Cascata e fontane argentate" dalla terrazza del Municipio in Piazza Risorgimento.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Pluralismo dell'Informazione: un libro narra il primato del Lazio

Andrea Camponi presenta il suo testo in Pisana

redazione lunedì 29 aprile 2019
copertina libroLAZIO - Un lavoro d'archivio, una selezione di dati, interviste e documenti raccolti anni fa per una tesi di laurea su La Garanzia del Pluralismo dell'Informazione nelle Istituzioni regionali. Il caso Lazio che, ampliata e portata avanti nel tempo, ha assunto i connotati di una inchiesta giornalistica alla luce di importanti avvenimenti succeduti in circa un decennio, dal 2005 (la Regione Lazio istituisce la Commissione di Vigilanza sul Pluralismo dell'Informazione) sino al 2016, anno in cui il Consiglio regionale del Lazio approva l'importante legge di riforma inerente le 'Disposizioni di riordino in materia di Informazione e Comunicazione'.

Questo, in sintesi, il libro di Andrea Camponi - edito dal Corecom Lazio, La Garanzia del Pluralismo dell'Informazione nelle Istituzioni regionali. Il caso Lazio sottotitolo: Dalla Commissione di Vigilanza al Testo Unico in materia di Informazione e Comunicazione -, curatore della comunicazione del Consiglio delle Autonomie Locali del Lazio e direttore del quotidiano on line Corriere del lago, che sarà presentato il 6 maggio prossimo alle 15, nella sede del Consiglio regionale del Lazio in Via della Pisana 1301.

Come spiega nell'introduzione il Presidente del Consiglio regionale del Lazio - oggi vice presidente della Giunta regionale - Daniele Leodori, Il caso Lazio, cui si fa riferimento nel titolo, è l'argomento principale affrontato. La Regione Lazio, infatti, riguardo al tema è virtuosa. Unica tra le Regioni e Province Autonome ad aver istituito, nel luglio 2005, una Commissione di Vigilanza sul Pluralismo dell'Informazione attribuendole il rango di commissione permanente e statutaria, la cui presidenza deve essere attribuita ad un consigliere dell'opposizione.

Interessante, attraverso numerose interviste, è la spiegazione di come si giunse alla decisione di istituire la Commissione, i rapporti di raccordo e confronto con il Corecom Lazio (Comitato regionale per la Comunicazione), la differenza con la Commissione di Vigilanza Parlamentare sulla Rai riguardo compiti e attribuzioni e la mancanza di poteri ispettivi; i pareri e le proposte avanzate per riformare sia la Commissione sia il Corecom (come poi per quest'ultimo è effettivamente avvenuto nel 2016, a circa diciotto anni di distanza dal varo dell'ultima legge in materia) con l'approvazione del Testo Unico sopra citato.

Corecom che qui è affrontato in modo accurato ricostruendo le tappe della sua istituzione nata dalle ceneri dei Corerat (Comitati regionali per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi radiotelevisivi), ed i progressivi sviluppi con l'attribuzione di maggiore autonomia e nuove funzioni da parte dell'Agcom e dalla successiva riforma normativa. E a proposito del Testo Unico, è puntuale la ricostruzione temporale che ha portato alla sua approvazione avvenuta a circa un decennio dalla presentazione della prima proposta di legge.

Rilievo considerevole è stato dato all'introduzione in Italia, nel 2008, del digitale terrestre in luogo del vecchio sistema analogico, che segnò, per diverse ragioni qui ben spiegate, un cambiamento importante del mondo della comunicazione. Già allora si riteneva necessaria una legge di "principi fondamentali" in grado di anticipare e disciplinare gli aspetti tecnologici, economici e sociali correlati allo sviluppo dei mezzi di comunicazione. Il Testo Unico poi, varato nel 2016 dal Consiglio regionale - oltre ad una profonda riforma del Corecom e alla ridefinizione dei compiti della concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo in ambito regionale (Rai), e quelli della stessa Commissione regionale di Vigilanza sul Pluralismo dell'Informazione, nonché a nuove norme per l'informazione e la comunicazione -, metterà in campo i provvedimenti e gli investimenti volti a sconfiggere questa crisi con interventi a favore dell'editoria, delle emittenti radiotelevisive e delle testate on line locali, della distribuzione locale e dei punti vendita della stampa quotidiana e periodica e del sistema integrato delle comunicazioni di pubblica utilità.

Tutto questo rende più chiaro il caso meritorio del Lazio - il caso Lazio, appunto - che, in un momento di grave crisi di valori che investe la politica, rappresenta una positività.

Per richiedere copia gratuita del testo scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Share on Facebook
Categoria: eventi

Anguillara, "PrimaVera Festa"

Il 25 aprile, musica, arte, sport e divertimento

redazione martedì 23 aprile 2019
PrimaVeraFestaANGUILLARA - Musica e arte, sport e divertimento, artigianato e food: sei ingredienti che si miscelano per un Eventi imperdibile. Arriva ad Anguillara Sabazia, giovedì 25 aprile, dalle 11.30 alle 20.30, a Piazza del Molo, la PrimaVera Festa, organizzata dal Comune di Anguillara.

Lo rende noto l'amministrazione comunale di Anguillara.


PrimaVera Festa, una grande festa per Anguillara Sabazia

Si comincia dagli artisti di strada e dai musicisti, che allieteranno i presenti nel corso della giornata, sotto la direzione artistica del marchio Scuderie Martelive. Ci saranno, per fare qualche esempio, la musica della street band Caracca, l'arte circense-acrobatica della Shape Company, la magia delle bolle di sapone della Nuvola Girovaga e le lingue di fuoco di Lucignolo. Saranno visitabili, inoltre, le mostre fotografiche di Gabriele Ferramola, a tema naturalistico, e Marta Petrucci, contro l'inquinamento. Tra gli ospiti e ideatori dell'evento, anche l'artista internazionale Moby Dick.

La Sup Race e fitness in piazza

Punta di diamante della giornata sarà la prima tappa, organizzata dal campione italiano di Sup Giordano Capparella, del campionato di Sup Race. I più forti atleti del panorama nazionale e internazionale si sfideranno per aggiudicarsi questo ambito trofeo, la cifra di 3mila euro, i punti per il circuito italiano e per il ranking mondiale. Partenza alle ore 11. Durante la PrimaVera Festa, inoltre, sarà presente anche il campione italiano e detentore della cintura mondiale di kickboxing Roberto Tranquillo, che organizzerà due sessioni di fitness in piazza, una la mattina, l'altra nel pomeriggio.

Il mercatino artigianale e l'area truck food

In piazza, infine, anche un mercatino artigianale speciale, tra i piú famosi nel Lazio. Parliamo del "market hippie" curato da Ilaria Aquili. Oltre a un'ampia varietà di idee regalo, tra cui gioielli, borse e scarpe stravaganti, abiti ricercati, pezzi di design, prodotti per la cura del corpo e il benessere, si possono trovare creazioni di stilisti indipendenti, abiti vintage, collezionismo, oggetti, lampade, mobili per l'arredamento della casa. Non mancano creazioni, sempre "handmade", per neonati e bimbi, e gli stand dedicati al riciclo creativo. Per i più golosi, infine, c'è l'area truck food, che permetterà a tutti i visitatori di gustare prodotti "bio" a km zero.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Quindici anni di Unesco: lungo ciclo di conferenze a Cerveteri

Dal 2 maggio al Granarone e Sala Ruspoli

redazione sabato 20 aprile 2019
Quindicesimo UnescoCERVETERI - A quindici anni dall'iscrizione della Necropoli Etrusca della Banditaccia di Cerveteri nella lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità, il Comune di Cerveteri con la collaborazione della Soprintendenza ha organizzato un ciclo di conferenze che si terranno a Cerveteri a Sala Ruspoli e presso la sede del Comune, nell'Aula Consiliare del Palazzo del Granarone.

Queste si terranno nel corso del mese di maggio, settembre ed ottobre con cadenza settimanale.

"Un lungo ciclo di incontri dedicati a Cerveteri e la sua millenaria storia – ha dichiarato Lorenzo Croci, Assessore alla Promozione e allo Sviluppo Sostenibile del Territorio – grazie al prezioso sostegno della Soprintendenza proponiamo per tutto il periodo primaverile e autunnale una serie di conferenze, con esperti e ospiti illustri, per far conoscere ancor più nel dettaglio l'arte, la cultura e la storia degli Etruschi. Ogni conferenza sarà preceduta da una visita guidata nei luoghi di maggior pregio archeologico e culturale di Cerveteri. Ma questa è solamente una delle tante iniziative che abbiamo in programma quest'anno per celebrare il 15esimo Anniversario dal riconoscimento UNESCO di Cerveteri. Proseguiremo infatti anche quest'estate con appuntamenti speciali nell'area della Necropoli Etrusca della Banditaccia e nel Centro Storico. Tante iniziative, sempre di concerto con la Soprintendenza e le numerose realtà associative di volontariato del territorio, che con passione e grande dedizione quotidianamente si impegnano per il nostro Patrimonio Storico e Culturale".

Primo appuntamento, giovedì 2 maggio alle ore 17.30 in Sala Ruspoli con la Conferenza "Il Sito Unesco di Cerveteri: tra passato e futuro".

Nei prossimi giorni sarà pubblicato il calendario completo degli appuntamenti.

Le relazioni a cura di studiosi che hanno prestato il loro prezioso contributo per la conoscenza di aspetti ancora tutti da approfondire sulla cultura degli Etruschi di Cerveteri sono frutto di una stretta e fattiva collaborazione tra la Soprintendenza ed i vari Istituti Universitari e di Ricerca.

Vengono presentati gli ultimi risultati delle ricerche archeologiche nell'abitato e negli impianti santuariali dell'antica Caere che portato alla luce un interessante spaccato di storia urbana dall'età del Ferro all'età imperiale romana e con le successive vicende di spoliazioni, attività agricole e scavi legali e illegali sino ai nostri giorni.

Sono presenti anche contributi con i quali si porta a conoscenza il grande pubblico sui risultati di recenti indagini archeologiche, eseguite nelle varie necropoli di Cerveteri (Banditaccia, San Paolo) e sui nuovi elementi di conoscenza desunti da ricerche intraprese negli sessanta del novecento ( Necropoli di Monte Abatone) che, oltre a fornire ulteriori informazioni sui ceti aristocratici e sull'architettura funeraria, a questi ultimi destinata e divenuta esaltazione del proprio status sociale, aprono nuovi scenari su modalità di costruzione modulare di interi quartieri funerari con criteri d'impronta moderna.

Cerveteri non sarebbe stata una delle più importanti metropoli del Mediterraneo senza il porto di Pyrgi (Santa Severa). Questo non solo è stato il principale veicolatore di ceramiche, oggetti preziosi, avori, poi rinvenuti all'interno di tombe e negli abitati, e provenienti da ogni Regione della Grecia e del Medio Oriente ma, dato più interessante, di uomini ed idee.

Le ricerche tuttora in corso a Pyrgi saranno presentate in questa occasione e forniranno materia di approfondimento non solo delle conoscenze già acquisite ma degli studi in corso.

Sul fronte degli studi sul paesaggio antico viene esaminata la fase che segna il passaggio dallo scavo archeologico tout- court all'azione di restauro e restituzione di un complesso monumentale, azioni che, nel caso della Necropoli della Banditaccia hanno contribuito a trasformarla in uno dei luoghi più suggestivi del mondo antico

Ancora non è stata superata la grande sfida tecnologica che ha visto il Sarcofago degli Sposi in versione digitale grazie ad una regia condivisa che ha unito metodologie tradizionali delle discipline umanistiche a tecnologiche all'avanguardia come l'Hologram Display Sistem. Verrà trattata l'istallazione del Sarcofago degli Sposi felicissima combinazione tra archeologia, tecnologia, computer grafica, olografia e 3 mapping.

L'applicazione "del più nuovo" quale necessario supporto "del più antico" anche nelle attività istituzionali quali la tutela e la valorizzazione hanno reso necessario ricorrere a metodi e tecniche speditive come il laser scanner e la fotogrammetria da UAV che hanno assicurato precisione geometrica, ridotti tempi di acquisizione e versatilità̀ di impiego i cui risultati verranno presentati al grande pubblico.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -