Mercoledì, 28 Ottobre 2020
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

A Ladispoli "Il teatro si veste d'autunno"

Il programma del Centro di Arte e Cultura

redazione venerdì 16 ottobre 2020
teatroLADISPOLI - "Come già preannunciato, l'autunno a Ladispoli è nel segno dello Sport della Cultura. Mentre al Bosco di Palo si terrà una tappa del Giro d'Italia di Ciclocross, presso il Centro Arte e Cultura (Via Settevene Palo) prende il via una stagione esaltante.

"Del programma di conferenze e seminari ne abbiamo già parlato – afferma l'assessore alla cultura, Marco Milani - ma c'è dell'altro. Con "Il teatro si veste d'autunno" ha inizio il cartellone autunnale teatrale, che ha come fil rouge la comicità, a cura della UPTER della bravissima Laura Masielli, che riserva ben cinque appuntamenti imperdibili. Si parte alla grande il 25 ottobre (h.19.00) con la bravissima Laura De Marchis, già vista in TV, con "Disperata x davvero", uno spettacolo divertente e coinvolgente per tutti. Domenica 29 (h.19.00) si ride ancora con la intensa Nadia Perciabosco in "Dicono di lei", camaleontica interpretazione della brava attrice, già esibitasi a Ladispoli più volte. Domenica 13 dicembre, alle 19.00 sarà la volta di Manuel D'Aleo in "Sketch...si ride" con risate a volontà. Sabato 19 dicembre con "Quara(nta) voglia di tornare bambino" di e con Federico Melis, in un esilarante monologo. Chiuderà il cartellone autunnale Francesca Marti con "Dive", spettacolo "teatral-musicale", accompagnato a pianoforte e fisarmonica da Davide Mengarelli, domenica 27 dicembre alle ore 19.00. Nutriamo la nostra anima e il nostro cervello con la Cultura: per combattere il virus c'è bisogno anche di questo".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Luca Guadagnini: "Prima o poi tornerà l'Aurora"

Il cantante presenta "Sara ed i suoi simili"

Letizia Moroni lunedì 12 ottobre 2020
Luca Guadagnini 2LAZIO - Letizia Moroni incontra di nuovo Luca Guadagnini per parlare della sua ultima incisione 'Sara ed i suoi simili', che sta riscuotendo un notevole successo di pubblico. Nell'intervista Guadagnini offre uno spaccato del suo intimo e svela un sogno nel casseto: la partecipazione al festival di Sanremo.

Bentrovato Luca, ci eravamo lasciati quest'estate con il tuo nuovo brano SARA ED I SUOI SIMILI appena uscito, ci ritroviamo oggi a parlare del suo successo, un successo inaspettato?

SARA ED I SUOI SIMILI, è un brano fresco e frizzante, dopo la mia titubanza iniziale, dovuta al fatto che rappresenta uno stile diverso dal mio solito, adesso posso dire che è stato un esperimento che ha dato tanta soddisfazione a me ed alla mia band, ad oggi siamo a circa 130.000 ascolti su Spotify e nelle radio dove è stato trasmesso, ha avuto un grande riscontro di pubblico.

Tu Luca, proponi un messaggio musicale sempre estremamente pulito, privo di frivolezze anche nel modo di porti, questo tuo modo di scrivere ed anche di presentarti al pubblico ti ha sempre contraddistinto: una solidità di valori, unita ad una grande creatività, cosa pensi dell'attuale panorama musicale?

È un momento difficile per tutti gli artisti, oggi ogni brano musicale viene consumato in fretta e questa velocità va sicuramente a scapito della ricerca che è tipica di noi cantautori e dei tempi che essa implica, è difficile rimanere coerenti e non snaturalizzarsi in un contesto così consumistico e veloce. Ma ho sempre sostenuto che la coerenza del messaggio che contraddistingue un cantautore, a lungo andare paga sempre.

Nell'intervista precedente, hai definito simpaticamente i ragazzi di oggi come "apolidi musicali", come si può proteggere il talento dalle severe leggi del mercato del settore?

Il problema attuale non è tanto la questione dei gusti musicali dei ragazzi di oggi, anche perché io ho sempre creduto nel messaggio universale della musica, il problema sta nel sistema stesso, non è più il pubblico a decretare il successo dell'artista ma le lobbies che sono dietro all'artista stesso e che spesso impediscono l'emergere di chi non ha queste protezioni.

Mi permetto di citare Massimo Bonelli, noto produttore discografico, nel suo bellissimo libro LA MUSICA ATTUALE (ROI edizioni) dice che spesso ciò che contraddistingue un artista è soprattutto la perseveranza nel raggiungere l'obiettivo.

Credimi, molto spesso però, di fronte alle numerose porte chiuse, la perseveranza rischia di venire meno e parlo soprattutto per i giovani che vogliono approcciarsi a questo mondo.

Hai un nuovo progetto in ballo?

Sarò sincero, sogno Sanremo.

L'Ariston è una magnifica vetrina che per un cantautore come me, che da circa 20 anni lavora nel settore, significherebbe il coronamento di una carriera, proprio per Sanremo sto completando un nuovo brano insieme alla mia inseparabile band e oltre la mano preziosa dei miei compagni della band mi sto avvalendo della preziosa collaborazione del maestro Adriano Pennino. Sempre nella speranza che questa porta si apra, ma ci stiamo lavorando.

Per concludere, puoi anticiparci qualcosa riguardo all'edizione di Rock per un bambino 2021, questa bellissima kermesse musicale dedicata a tua figlia Aurora, purtroppo volata in cielo troppo presto ed i cui proventi sono interamente devoluti al reparto oncologico dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma?

Quest'anno a causa del Covid non abbiamo potuto organizzare la manifestazione, proprio per questo io e mia moglie Genni, stiamo pensando ad un evento ancora più speciale del solito, vogliamo fare una sorpresa a chi ci segue e a tutti coloro che vorranno partecipare e sostenerci.

Come vogliamo chiudere questa nostra chiacchierata?

Augurandoci tutti che questo momento così impegnativo passi in fretta, quello che possiamo fare noi artisti è regalarvi la nostra musica per farvi sognare... perché tanto, prima o poi... Tornerà L'Aurora!

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ad Anguillara 'Fatti la sciarpa', corso di tessitura

Al Museo della Civiltà Contadina

redazione domenica 11 ottobre 2020
Corso Telaio a manoANGUILLARA - Imparare le tecniche della tessitura a mano. L'Associazione Culturale Sabate che opera dal 1992 per la rivalutazione della tradizione è lieta di annunciare l'avvio del corso "Fatti la sciarpa". Una opportunità da non perdere per avvicinarsi all'affascinante mondo della tessitura, del fatto a mano, secondo procedure tramandate da persona a persona. Il corso, articolato in quattro appuntamenti il giovedì, è organizzato in collaborazione con Manifatturerranti. Roberta Denni accompagnerà i partecipanti nella realizzazione di un proprio manufatto e non solo. Si sta valutando inoltre l'opportunità di proporre il corso anche il venerdì mattina nella stessa sede.

Ognuno avrà a uso esclusivo per tutta la durata del corso un telaio a pettine liccio. Tutti i materiali verranno forniti. Il corso che si terrà nelle giornate del presso il Museo Contadino e della Cultura Popolare "Augusto Montori" verrà anticipato da un breve seminario antropologico-esperienziale sulle tecniche di tessitura a mano di presentazione in programma sabato 17 ottobre alle 11 presso il Museo.

Nel corso dell'incontro di presentazione i partecipanti potranno inoltre mettere le mani su telaio, filarello, fuso ed altri utensili impiegati nella manifattura a mano di tessuti.

"Per la prima volta – commenta un esponente dell'Associazione Culturale Sabate - grazie alla collaborazione di una professionista del settore siamo in grado di proporre sul territorio del lago di Bracciano un corso che riscopre una manifattura antica e che racchiude in sé grandi prospettive perché consentendo la realizzazione di tessuti fatti a mano, una produzione che va progressivamente scomparendo e che invece, anche come organizzazione che guarda alla riproposta di una civiltà contadina, ci sentiamo in dovere di trasmettere, certi che la tutela della memoria storica sia un valore per tutti".



Per informazioni e costi: Roberta 347/9415958, Graziarosa 360/805841

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, gran successo per lo spettacolo "Malgré Tout"

Milani: "Il più bello che abbia mai visto"

redazione lunedì 5 ottobre 2020
danza LadispoliLADISPOLI - Ieri, domenica 4 ottobre, il Teatro Vannini ha ospitato la Compagnia di danza del Teatro Greco, diretta dal Maestro Renato Greco, con lo spettacolo "Malgré Tout", che scruta l'uomo attraverso la sua storia e la propria natura.

Grande successo di pubblico per una performance affascinante.

"È lo spettacolo di danza più bello che abbia mai visto - afferma l'Assessore alla cultura Marco Milani - coinvolgente, commovente, messo in scena da artisti impeccabili. Di certo ospiteremo nuovamente il Teatro Greco per la professionalità e la capacità espressiva dimostrate. Ladispoli è culturalmente viva e attiva e risponde con l'arte e la bellezza agli ultimi episodi di violenza che si sono verificati".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Anguillara, Corso Recitazione al Museo Contadino

Condotto dall'attrice Paola Lorenzoni

redazione giovedì 1 ottobre 2020
Attori del Master di RecitazioneANGUILLARA - Dal 3 ottobre ad Anguillara, per iniziativa dell'Associazione Culturale Sabate e dell'Associazione L'Esclusiva, prende il via il Corso di Recitazione ideato e condotto dall'attrice Paola Lorenzoni rivolto a tutti coloro, adolescenti ed adulti, che vogliano sperimentarsi in questo ambito. Si inizia sabato dalle 16 alle 18 per proseguire poi tutti i sabato con le lezioni presso il Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare "Augusto Montori" in pieno centro storico di Anguillara Sabazia.

Paola Lorenzoni guiderà gli allievi nella scoperta delle materie base del teatro che riguardano la fonetica e la dizione, passando poi ad illustrare l'approccio al teatro più autentico fino alla creazione di un personaggio. Nel riappropriarsi del suono della propria voce e nell'educarla per parlare bene, gli allievi potranno acquisire tutte le tecniche di recitazione confrontandosi con testi e personaggi, con le stesse metodiche che usano gli attori di professione per prepararsi per andare in scena al cospetto del pubblico. L'obiettivo del Corso è quello di passare dalla lezioni in sala al palco mettendo in scena pezzi classici ma anche brani teatrali inediti.

L'iniziativa segue il Master di Recitazione organizzato lo scorso anno dalle due associazioni. Gli allievi hanno avuto modo nel corso dell'estate di salire su un palco ed esordire dinanzi al pubblico in alcuni spettacoli organizzati nell'ambito della rassegna "Voci nell'Anfiteatro" che è stata organizzata dall'associazione L'Esclusiva - in attesa di poter fruire di un vero e proprio teatro che ormai ad Anguillara tutti auspicano - presso gli spazi aperti ai "Soldati" in riva al lago.

Paola Lorenzoni vanta una lunga carriera. Importanti, in particolare, le sue interpretazioni in Eloisa e il suo Maestro, Lisistrata di Aristofane, Teresa di Lisieux in Le Rose hanno spine, Marilyn, una bellissima bambina, I segreti della massaia, L'Esclusa di Luigi Pirandello, Todo Modo nel ruolo della moglie del Ministro, Le donne di Franca Valeri.

Per info: 338/6918178 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; 360/805841 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -