Domenica, 15 Settembre 2019
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

Cerveteri, "Monte Abatone: vecchie e nuove ricerche"

Conferenza in Sala Ruspoli il 14 settembre

redazione giovedì 12 settembre 2019
Banditaccia CerveteriCERVETERI - Un nuovo appuntamento a Cerveteri per i 15anni dal riconoscimento della Città come patrimonio dell'UNESCO. Terminati i grandi spettacoli serali alla Necropoli Etrusca della Banditaccia, inseriti all'interno della rassegna realizzata insieme al Polo Museale del Lazio "Immaginario Etrusco", proseguono per tutto il periodo autunnale le conferenze culturali, che settimana dopo settimana, si alterneranno tra Sala Ruspoli e l'aula del Consiglio comunale.

Prossimo incontro in programma, è quello di sabato 14 settembre alle 17:30 nei locali di Sala Ruspoli in Piazza Santa Maria.

"Monte Abatone: vecchie e nuove ricerche", questo il titolo della conferenza di sabato, che vedrà come relatori il Prof. Fernando Gilotta, dell'Università della Campania, la Prof. Alessandra Coen, la Prof. Marina Micozzi dell'Università della Tuscia e la Prof. Martina Bentz dell'Università di Bonn.

Ad introdurre a questo nuovo appuntamento, l'Assessore alla Promozione e Sviluppo Sostenibile del Territorio Lorenzo Croci, che facendo anche un sunto conclusivo della ricca stagione estiva organizzata dal suo assessorato con il contributo del Polo Museale del Lazio dichiara: "in occasione di questo anniversario così prestigioso per Cerveteri, abbiamo realizzato un programma di qualità assoluta che ha riscosso e continua a riscuotere ampio successo tra il pubblico. Terminate le grandi serate alla Necropoli della Banditaccia, con artisti straordinari che si sono succeduti per tutto il periodo estivo, da Cammariere a Giannini, da Papaleo all'Orchestra che ha omaggiato il grande Maestro Morricone, riprendono le conferenze culturali sul patrimonio storico e artistico di Cerveteri. Da qui ai prossimi mesi, si alterneranno studiosi, professori ed esperti di archeologia e di storia, per una serie di incontri davvero di grande interesse".

L'ingresso a tutte le conferenze in programma è gratuito.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, nel Centro Storico "Erbacce e Dintorni 2019"

Appuntamento sabato 14 e domenica 15/9

redazione martedì 10 settembre 2019
erbacce e dintorniCERVETERI - Una nuova iniziativa a Cerveteri. L'Assessorato alle Politiche Culturali insieme all'Associazione SemiLune, organizza nel Centro Storico Cittadino "Erbacce e Dintorni", evento nato dall'omonimo gruppo social con circa 60mila iscritti, due giornate di mostri due giornate di mostre, incontri, corsi, laboratori, percorsi gastronomici, musica e spettacoli per far conoscere le piante spontanee a grandi e piccini, ma soprattutto per rinnovare l'impegno nella salvaguardia dell'ambiente e della biodiversità.

Corsi, laboratori, escursioni, degustazioni e conferenze legati a queste tematiche, ma anche momenti di spettacolo ed intrattenimento. Fiore all'occhiello sarà una mostra mercato di prodotti naturali ed artigianali, che permetterà di conoscere ed apprezzare il lavoro di tante persone che mettono ogni giorno il proprio lavoro e la propria maestria al servizio di un'economia sana e rispettosa dell'ambiente. Sarà allestita una postazione permanente per lo scambio di semi, piantine e talee in collaborazione con gli "Amici dell'Orto2" ed altri gruppi ed associazioni che da sempre sostengono l'evento: salviamo la biodiversità e la Natura, le Erbacce ed i loro amici stanno con le Api!

"Terminati i tanti, straordinari eventi dell'Estate Caerite, proseguono gli appuntamenti culturali nel Centro Storico di Cerveteri – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – "Erbacce e Dintorni" è un'iniziativa che siamo certi riscuoterà un grande successo e una grande presenza di pubblico. Sono davvero numerosi infatti gli appassionati e le persone interessate da queste tematiche, estremamente vaste e sempre di grande attualità. Vi aspettiamo nella nostra città, sabato 14 e domenica 15 settembre".

Tutte le informazioni e il programma dettagliato sono disponibili visitando l'evento social "Erbacce & Dintorni 2019 - Erbacce per le api".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, mostra di Alvaro Rinaldi

Ex Aula Consiliare da lunedì 16 a domenica 22/9

redazione lunedì 9 settembre 2019
Alvaro RinaldiCERVETERI - Nato a Cerveteri nel 1949, l'artista Alvaro Rinaldi espone nella sua città. Lo farà nei locali dell'Ex Aula Consiliare di Piazza Risorgimento da lunedì 16 a domenica 22 settembre, con una mostra personale di pittura in cui pone su tela le sue emozioni, i suoi sentimenti e la sua passione per l'arte.

Un amore, quello per la pittura e il disegno che Rinaldi coltiva in da giovane. Una volta diplomatosi al Liceo Artistico Statale, dove ha ulteriormente affinato le varie tecniche di espressione, si iscrive alla Facoltà di Architettura che frequenta con passione senza però tralasciare la ricerca e lo studio delle tecniche del disegno e del colore.

Appassionato di teatro, ha realizzato bozzetti e scene sia per la prosa sia per la Lirica in Italia, Spagna e Irlanda.

Profondo conoscitore delle tradizioni locali, ne ricava spunti per la realizzazione di opere in tecniche e materiali vari, portando le sue opere, soprattutto a carattere religioso, ad essere esposta in varie chiese italiane. Altra sua grande passione, è la ceramica nella quale mescola conoscenza, creatività e manualità di squisita raffinatezza che rende la sua tecnica inconfondibile.

"La balconata di Piazza Risorgimento, nel cuore del Centro Storico della nostra città, è pronta ad ospitare l'arte e l'amore per il disegno, la pittura e la scultura di un ceretano doc come il nostro concittadino Alvaro Rinaldi – ha dichiarato il Sindaco Alessio Pascucci – questa mostra sarà occasione per visitare il nostro centro storico, ma anche per poter ammirare le opere di una persona con Cerveteri nel DNA, nato e cresciuto nella nostra città e che vuole condividere con la città il suo grande amore per l'arte e la pittura. L'ingresso alla mostra è gratuito ed è visitabile dalle ore 17:30 alle ore 22:00. Tutta la cittadinanza è invitata".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Canale, una serata dedicata a Titina De Filippo

Il 21/9 torna lo spettacolo dedicato all'attrice

redazione martedì 3 settembre 2019
Titina-De-FilippoCANALE MONTERANO - Tra le grandi attrici del Novecento Titina De Filippo torna sulle scene con uno spettacolo retrospettivo a lei dedicato che ne ritrae la poliedrica personalità di interprete teatrale, pittrice, sceneggiatrice, poetessa e tanto altro. Una figura che nei panni di Filumena Marturano ha fatto la storia del teatro italiano non celebrata a dovere. Una figura oscurata dalla fama dei fratelli, prima fra tutti Eduardo, e Peppino.

A grande richiesta sul palco del Teatro Maurizio Fiorani di Canale Monterano sabato 21 settembre 2019 alle 21 viene riproposto lo spettacolo "Titina De Filippo – Giunse nel nostro territorio ...e si fermò tra noi" andato in scena per la prima volta esattamente sei anni prima a Manziana. Fu un evento speciale in occasione del cinquantenario della morte con il quale Manziana tutta volle ricordare la sua concittadina illustre, le cui spoglie oggi riposano nel cimitero comunale. Fu tale il richiamo dello spettacolo del 2013 che il teatro Quantestorie non riuscì ad ospitare i tanti spettatori accorsi per l'evento, tanto che già allora si parlò di una replica imminente. Dopo sei anni finalmente lo spettacolo ritorna.

Si tratta di una serata-evento, per la regia di Adriana Rasi, che mette insieme musica, teatro, arte, poesia e memoria e che impegna moltissimi artisti in un crescendo di emozioni. Una carrellata in piena regola con la quale Il Cantiere dell'Arte torna a proporre al pubblico una Titina per molti versi poco conosciuta e introspettiva come nei versi "'O iurne e a notte" da lei scritti, o come nell'amorevole rapporto di Eduardo con la sorella che vede il grande drammaturgo napoletano – come si ricorda nel programma - fare da insolito padrone di casa alla mostra di "collage" – "cartuscelle colorate" come le chiamò lui - che Titina tenne nel 1950 alla galleria Barbaroux di Milano. Titina ebbe anche l'onore di essere ricevuta privatamente assieme alla compagnia nel 1947 da papa Pio XII. In quella occasione recitò dinanzi al pontefice "La preghiera alla Vergine" tratta da Filumena Marturano. L'incontro fu immortalato da una copertina de La Domenica del Corriere.

A fare da filo conduttore dello spettacolo, e non poteva essere altrimenti, Napoli dove Titina, figlia naturale del commediografo Eduardo Scarpetta e di Luisa De Filippo, debuttò sin da bambina.

Uno spettacolo che solo la sensibilità di chi ha conosciuto questi interpreti e quel mondo poteva mettere in scena elaborando una pièce davvero unica nel suo genere.

Tra gli artisti chiamati ci sono gli attori Laura De Simone e Carmine Ferrara della Compagnia Partenope, Rita Pensa, Fausto Cassi, il soprano Vania Pietrobattista, il pianista Alessandro Aloisi, la presentatrice Alessandra Bertoldi. C'è anche l'Ensemble Mandolinistico Romano. Ci sono soprattutto i St John's Singers, diretti magistralmente dal maestro Alessandra Paffi, che dal repertorio spiritual gospel che interpretano ormai da decenni si cimentano in pagine celebri della tradizione canora napoletana.

Lo spettacolo è patrocinato dal Consiglio Regionale del Lazio, dal Comune di Napoli, dal Comune di Canale Monterano e dai Lions Clubs. Si ringraziano inoltre la Frimm Magnum Lago di Bracciano, la Pro Loco di Anguillara Sabazia e Manziana La Fiora Protezione Civile.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Giulia Fagioli in scena a teatro con "Favolah"

La giovanissima performer risiede a Valcanneto

redazione martedì 13 agosto 2019
Giulia FagioliCERVETERI - Ci sarà anche un po di Cerveteri nel musical "Favolah", in scena giovedì 12 e venerdì 13 settembre al Teatro Le Salette in Roma, nell'ambito della rassegna Roma Comic Off.

Merito di Giulia Fagioli, bellissima, poliedrica e piena di talento, residente a Valcanneto, una attrice e cantante che sebbene giovanissima già può contare su un ricco bagaglio di studi ed esperienze a livello internazionale.

Interpreterà il ruolo della Bella Addormentata, in questo spettacolo ambientato tra situazioni bizzarre e surreali, in un luogo incantato e senza tempo, che vede come protagonista Charles Perrault, scrittore di favole tra i più famosi che non crede più nel lieto fine, che proverà a riscrivere il suo racconto migliore in un susseguirsi di risate e di equivoci, tra musiche e testi che vedranno alternarsi sul palco una Regina egocentrica e bisbetica disgustata dalle fatine, ad una bella addormentata un po "coatta", una Cappuccetto Rosso ribelle ed una Cenerentola lagnosa e petulante. Ma "Favolah" è anche uno spettacolo che fa riflettere sulla società attuale, sui più giovani in particolare, spesso troppo incentrati a trovare il loro lieto fine dalle favole virtuali ed effimere dettate da consolle, videogame e mode.

Autori dello spettacolo, Erica Picchi, che cura anche le coreografie, ed Eleonora Benedetti. Alla Regia, Martin Loberto, mentre la direzione musicale, con brani da lui direttamente composti, è di Emanuele Derosas. Un team che già si è tolto non poche soddisfazioni, vincendo il Premio PrIMO 2019, il Premio Italiano del Musical Originale.

Dopo aver mosso i primi passi nella prestigiosa American Musical Theatre Academy, Giulia, classe 1993, ha completato il percorso di studi nella patria del musical e dello spettacolo, a New York, dove è andata in scena nel teatro Off Broadway, il West end Theatre, nel ruolo di Sister Mary Leo nel musical "Nunsense".

"La musica e il teatro sono la mia vita – scrive Giulia nella sua biografia social - il palcoscenico è la mia casa, l'unico posto in cui posso esprimere le mie emozioni senza essere giudicata, l'unico posto in cui vengo capita veramente. La cosa più bella è potersi svegliare la mattina e fare la scorbutica Cleopatra per poi passare alla solare Dorothy senza che nessuno ti prenda per pazza! Il teatro e la musica mi permettono di esprimere tutte le mie personalità che spesso devo mascherare durante la vita sociale...e qualche volta mi chiedo se non sia proprio la vita di tutti i giorni uno "spettacolo teatrale".

Inizio dello spettacolo alle 21. Ingresso con biglietto. Per prenotazioni contattare il numero 0664760536.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -