Domenica, 25 Agosto 2019
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

Bracciano,3^ Edizione AttivArte

Mostra di pittura il 6 e 7 luglio

redazione venerdì 5 luglio 2019
locandina mostra attivarteBRACCIANO - L'amminiistrazione comunale di Bracciano informa che l'Associazione culturale Antonio Traversini, in collaborazione con Elvira Arte, presenta la terza edizione della mostra di pittura denominata AttivArte 3.0.

Sabato 6 e domenica 7 luglio 2019 - Chiostro degli Agostiniani e Corridoi dell'Archivio storico comunale, Via Umberto I, n.5.

Ingresso libero

Orari:

Sabato 6 luglio:

apertura mostra ore 12

inaugurazione ore 16,30

Chiusura: ore 24

Domenica 7 luglio:

apertura dalle ore 10 alle 19.



Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, successo per il Production Meeting

Il raduno dei film-maker di Cinemadamare

redazione mercoledì 3 luglio 2019
filmaker cerveteriCERVETERI - Diciotto registi all'opera provenienti da 15 Paesi diversi, 32 attori attrici e comparse in parte provenienti anche da Cerveteri, oltre 20 set allestiti nella città con cui la Carovana ha letteralmente invaso Cerveteri dal 1 Luglio.

Nella giornata del 2 Luglio, nella Sala Consiliare del Palazzo del Granarone si è tenuto il Production Meeting con i giovani di Cinemadamare e il direttore del festival Franco Rina. I registi ricevono i ciak con cui potranno girare i loro cortometraggi all'interno della splendida città di Cerveteri.

Durante il Production Meeting è intervenuto il Sindaco Alessio Pascucci "Benvenuti a Cerveteri, siamo molto orgogliosi di avervi qui. Questa è la seconda volta che Cinemadamare è qui. Altri giovani filmmaker sono stati qui e hanno prodotto bellissimi cortometraggi. Quindi grazie di essere qui."

"I più grandi registi del neorealismo hanno girato i loro film a Cerveteri. Crediamo molto nella combinazione di cultura e territorio e una grande passione per il cinema. Tre anni fa abbiamo lanciato un Festival nella nostra città dedicato al cinema in pellicola" ha aggiunto il Sindaco.

"Dall'anno scorso abbiamo introdotto un'intera sezione all'interno del nostro festival di Cinema – ha commentato l'Assessore Federica Battafarano - dedicata ai cortometraggi. Sarebbe un grande onore per noi ricevere un loro film sulla città di Cerveteri."

Il direttore del Festival, Franco Rina, ha ringraziato tutta l'Amministrazione, il Sindaco e l'Assessore per l'ospitalità in questa città che è ancora più antica di Roma e ricca di luoghi molto antichi.

I giovani filmmaker si sono ddicono detti dagli splendidi paesaggi e dalle storiche location del borgo antico e sono rimasti particolarmente colpiti dall'intervento della Sig.a Gea Copponi sulla storia della città e delle sue origini etrusche.

Il sentimento diffuso tra la carovana di oltre ottanta artisti, all'80% provenienti da altri Paesi, è l'apprezzamento delle location di Cerveteri ai fini cinematografici e audiovisivi. Non è infatti sfuggito agli occhi dei filmmaker la particolare esposizione del centro storico alla luminosità naturale che per diverse ore del giorno rende molto agevole le riprese delle varie scene dei film. Soltanto un territorio come quello di Cerveteri, con al centro un borgo che può guardare l'orizzonte senza ostacoli, verso Est, può infatti offrire alla produzione cinematografica quella particolare luce che nel linguaggio dei cineasti è definita " la luce magica".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, Novecento di Baricco rivisitato in chiave Jazz

Con l'Associazione Margot Theatre alla Banditaccia

redazione lunedì 1 luglio 2019
novecento bariccoCERVETERI - Le parole di Alessandro Baricco, scrittore, saggista, critico musicale e conduttore televisivo tra i più apprezzati nel panorama italiano, riecheggiano nella cornice unica al mondo della Necropoli Etrusca della Banditaccia.

Lo saranno grazie a Valentina Cognatti, regista e direttrice artistica di Margot Theatre, che accompagnata dal raffinato "Di Cataldi Jazz Quartet", leggerà e interpreterà il monologo di "Novecento".

Il mare e la musica si uniscono in un grande viaggio ambientato nel maestoso transatlantico Virginian, illuminato dalle note libere e sfrenate del Jazz, che proprio in quegli anni, intorno al 1920, cominciava ad imporsi come il genere musicale del momento. Uno spettacolo sopraffino, curato nei minimi dettagli, da una delle realtà artistiche più importanti della città Etrusca quale è Margot Theatre.

E' infatti proprio negli anni durante i quali è narrata la vita del protagonista, che l'Età del Jazz ha inizio, con il suo centro nevralgico negli Stati Uniti d'America, e la sua capitale a New York.

Una lettura a tratti ironici e vivaci, ricca di poesia e commozione, un viaggio nel più profondo jazz. Un racconto toccante sulle possibilità della vita e sulla fragilità, una storia di amicizia e di coraggio, capace di emozionare, di far riflettere e di far sognare sia adulti che ragazzi.

"Anche Margot Theatre, apprezzata realtà artistica e culturale della nostra città, prende parte al ricco programma di spettacoli organizzati all'interno della Necropoli della Banditaccia per il quindicesimo anniversario dell'UNESCO – ha dichiarato Lorenzo Croci, Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio del Comune di Cerveteri – dai big dello spettacolo e della musica italiana fino al teatro e agli spettacoli delle Compagnie teatrali del nostro territorio, fino a settembre la Necropoli sarà una meravigliosa arena di arte e cultura. Un programma meraviglioso, per un anniversario davvero importante per Cerveteri".

Appuntamento per sabato 6 luglio alle ore 21.00 alla Necropoli della Banditaccia.

L'iniziativa è inserita all'interno di Immaginario Etrusco, manifestazione di celebrazione del 15esimo anniversario dal riconoscimento di Cerveteri nella lista dei siti dell'UNESCO, promossa dal Polo Museale del Lazio nel progetto "ArtCity".

Ingresso con biglietto. Costo 6,00 Euro. Biglietti disponibili la sera stessa dello spettacolo all'ingresso della Necropoli.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, "Estive Sinergie": inaugurazione il 30 giugno

Mostra collettiva di artisti ladispolani

redazione venerdì 28 giugno 2019
Estive sinergieLADISPOLI - "Ladispoli continua ad essere una fucina di validi artisti che contribuiscono a tenere alto il nome della città con il loro talento. Dopo l'ottimo risultato ottenuto dalla nostra concittadina Felicia Caggianelli che ha esposto i propri quadri di Caravaggio e Pompeo Batoni all'evento "L'arte si mostra" nella suggestiva cornice dello storico Palazzo Ferrajoli di Roma e l'apertura odierna della personale del pittore Sergio Bonafaccia con riproduzioni di Caravaggio ed altri artisti del seicento nella sala esposizioni dell'hotel Villa Margherita di Ladispoli, annunciamo un altro importante evento".

A parlare è il delegato all'arte, Andrea Cerqua, che ha presentato la mostra "Estive sinergie" che sarà inaugurata domenica 30 giugno alle 17,30 all'hotel Villa Margherita di via Duca degli Abruzzi.

"Si tratta di una rassegna molto particolare – prosegue il delegato Cerqua – dedicata a pittura, scultura e fotografia alla quale parteciperanno Fiorella Palumbo, Giulio Foglia, Giusi Dibilio, Graziano Ottaviani, Iustina Ripa, Laura Laurini, Laura Muia, Lorenzo Scardia, Napoleon Alberto, Noemi Aversa e Patrizia Pierfederici. Una collettiva che l'amministrazione comunale ha patrocinato gratuitamente, proseguendo quel cammino di sostegno agli artisti che contribuiscono ad elevare l'immagine culturale di Ladispoli con il loro talento".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, mostra riproduzione opere di Caravaggio

Venerdì 28/6 all'Hotel Villa Margherita

redazione giovedì 27 giugno 2019
caravaggioLADISPOLI - "L'amministrazione comunale invita a partecipare alla cerimonia di inaugurazione della mostra del nostro concittadino Sergio Bonafaccia, in programma venerdì 28 giugno alle 17, nella sala Caravaggio dell'Hotel Villa Margherita di Ladispoli. Evento patrocinato gratuitamente dal Comune per sostenere gli artisti che contribuiscono a tenere alto il nome della nostra città a livello culturale".

Le parole sono del delegato all'arte, Andrea Cerqua, che ha presentato la mostra in via Duca degli Abruzzi nella quale, per la prima volta nella storia di Ladispoli, saranno esposte anche riproduzioni delle opere realizzate da Caravaggio.

"Il rapporto tra Ladispoli e Michelangelo Merisi – prosegue il delegato Cerqua – è molto stretto, in più occasioni l'amministrazione comunale ha sollevato dubbi sulla ricostruzione storica degli eventi che portarono alla presunta morte del grande pittore a Porto Ercole. Esistono prove documentali, come quelle fornite dal compianto professor Vincenzo Pacelli dell'Università di Napoli, che evidenziarono come Caravaggio fu arrestato a Palo Laziale e tradotto nella fortezza degli Orsini dove potrebbe anche aver trovato la morte. E' un tema che il Comune lo scorso anno aveva sollevato, attraverso una lettera inviata dall'assessorato alla cultura al Ministro dei Beni Culturali, chiamando in causa anche il professor Vittorio Sgarbi, per segnalare le considerazioni dell'amministrazione di Ladispoli dopo la proiezione del film Caravaggio, l'anima ed il sangue. Pellicola di cui alcuni aspetti della ricostruzione degli ultimi giorni di vita del grande pittore contestiamo fermamente. La mostra del concittadino Bonafaccia è il primo passo di una serie di iniziative che a breve scadenza confermeranno come Ladispoli torni a chiedere chiarezza sulla morte di Caravaggio".

Visitando la mostra permanente, di Caravaggio si potranno ammirare le copie de "La medusa", "La cena in Emmaus" e "La conversione di San Paolo", oltre ad alcune riproduzioni di pittori del '700.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -