Domenica, 19 Novembre 2017
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

Creatività ad Anguillara

Mostra collettiva dal 28 marzo

redazione lunedì 27 marzo 2017
creatività ad anguillaraANGUILLARA - (Fonte sito web Comune Anguillara) - "Creatività ad Anguillara: espressioni contemporanee" è il titolo della mostra collettiva, organizzata dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo, in collaborazione con la Biblioteca Comunale e con la Pro Loco Anguillara Sabazia, che avrà luogo ad Anguillara Sabazia, nella Biblioteca Comunale "Angela Zucconi", in Largo dello Zodiaco 21, con inaugurazione prevista per martedì 28 marzo, alle ore 17.30.

La mostra, con ingresso gratuito, resterà aperta e fruibile al pubblico, in orario di biblioteca, dal 28 marzo al 7 aprile 2017.

Tra gli artisti partecipanti e attivi sul territorio l'Arch. Gaetano Benedetti, Federica Filzi, Maurizio Diana, Agnese Di Venuto, Saverio Catarci, Silvia Moccia, Marina Calzolari, Fabio Massimo Marsico, Eros Mochi ed opere di Nello Mochi.

L'esposizione si incentra sulla pittura, scultura, la lavorazione a vetro e tutte quelle forme di arte e creatività che caratterizzano l'approccio degli artisti che da anni vivono il nostro territorio o che ne restano affascinati da subito fino a rimanervi o per breve tempo, studiandone e testimoniandone le prospettive, la luce, le fattezze, le particolarità. Vi sono tanti artisti, con il loro talento, che nel corso della nostra storia, hanno ritratto il territorio così come era o in modo creativo ma sempre consentendo a tutti di tramandare un patrimonio inestimabile fatto di beni culturali e paesaggistici unici al mondo, di tradizioni, di quotidianità dura ma ineffabile che con l'arte diventa permanente e dono ulteriore per la collettività. E' stato il caso, ad esempio, di Claude Larrain, di Paul Bril, di Luigi Vanvitelli, di Pirro Ligorio e Andrea Palladio per il lago di Bracciano, per le vedute del centro storico di Anguillara, per il Palazzo Baronale Orsini oggi sede del Comune, per le Mura di S. Stefano.

La mostra riunisce questi talenti, con più esperienza o meno, e fa si che si percepisca il valore paesaggistico, storico culturale della Città di Anguillara Sabazia o temi di arte che sono stati cari a pittori, scultori che qui vi hanno vissuto. Ma non solo pone uno sguardo più ampio sullo scenario dell'espressionismo e dei temi contemporanei ispirati dal territorio sabatino. Una esposizione destinata ad accogliere sempre più partecipanti e che coinvolge anche le scuole, con la partecipazione ad esempio degli studenti dell'Istituto Luca Paciolo di Anguillara e del Liceo Classico di Bracciano Ignazio Vian lunedì 27 marzo 2017, ore 12.00, in un incontro tutto per gli allievi, insieme agli artisti, ancora prima della inaugurazione.

Il fruitore alternerà tra le forme ricche di esperienza e di un colore alquanto particolare, proprio nella indiscussa e straordinaria stesura dei soggetti dell'Arch. Gaetano Benedetti alla interpretazione in pittura di Federica Filzi di momenti storici del territorio, alle riproduzioni creative e minuziose di Silvia Moccia, alla scultura inaspettata di Eros Mochi erede del fare artistico a sorpresa di Nello Mochi, alle vetrate mirabili di Agnese Di Venuto presente in diverse parti e chiese nel territorio regionale e nazionale, alle fotografie lavorate in pre e post produzione di Fabio Massimo Marsico che immortala la sua Anguillara da quando era ragazzo e così via. Una motitudine di maniere d'arte destinate a raccogliersi e a crescere.

La mostra sarà visitabile nei seguenti orari: Lunedì-sabato ore 9.00-13.00: martedì dalle ore 15.00 alle 20.00; giovedì e venerdì dalle ore 15.00 alle 19.00. Per informazioni: Coordinamento 333 9083960; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Share on Facebook
Categoria: cultura

La poesia di Leopardi e Foscolo al liceo Vian

Passioni e tormenti nella lirica dell'800

redazione mercoledì 22 marzo 2017
SuaviterBRACCIANO - "Passioni e tormenti nella poesia dell'Ottocento: Ugo Foscolo e Giacomo Leopardi". Questo il tema del prossimo incontro del 25 Marzo alle 17.00, nell'Aula Magna del Liceo "Ignazio Vian" di Bracciano, ideato e condotto dalla Prof.ssa Monica Mani.

Mai un appuntamento si è preannunciato tanto affascinante. Numerosissimi, importantissimi, diversi, ... gli input, i cambiamenti, le innovazioni proposte da questo Secolo. Gli stati d'animo, i problemi, il costume degli uomini del tempo stavano profondamente cambiando in riflesso al mutare delle situazioni politico-sociali. Il mito del progresso, i problemi della civiltà delle macchine e della massificazione, l'alienazione dell'uomo nella città moderna, lo scontro e la durezza dei rapporti di classe...Tutto concorre ad un profondo e generale rinnovamento.

FOSCOLO e LEOPARDI operano una vera e propria rivoluzione: Creano una musica nuova, sottile, nel verso che si adatta al fluire continuo del sentimento e dei pensieri. Emozioni, passioni e tormenti ! L'incontro si preannuncia dunque avvincente, coinvolgente, imperdibile! ...e, come di consueto, Suaviter avrà il piacere di accogliere tutti con ottimi tè e sfiziosi dolcetti.

InfoLine 3338925441 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Il Giro d’Italia…con i libri

Lunedì 27 marzo a Manziana

redazione venerdì 17 marzo 2017
libri-nel-giro-MANZIANA - Il Comune di Manziana ha reso noto che lunedì 27 marzo, alle 10:30, presso la biblioteca comunale in Piazza Firenze verrà inaugurata "Libri nel giro 2017", una mostra itinerante di 100 libri dedicati al Giro d'Italia arrivata ormai alla IV edizione e volta alla promozione della lettura e della cultura della bicicletta.

Durante la mattinata, grazie allo scrittore e giornalista sportivo Marco Pastonesi, ci sarà anche l'occasione di raccontare avventure e aneddoti legati alla più famosa "corsa in rosa".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Bacchetti incanta Bracciano

Concerto per inaugurazione Accademia Panunzi

redazione venerdì 10 marzo 2017
Bacchetti in concertoBRACCIANO - Un grande interprete a Bracciano per l'inaugurazione ufficiale il 5 marzo scorso dell'Accademia Bruno Panunzi, istituto di alta formazione artistica e musicale. Il pianista di fama internazionale Andrea Bacchetti ha tenuto un concerto eseguendo brani di Bach, Chopin, Mozart e Rossini. Ed è stata una serata di grande musica. Bacchetti infatti, da grande artista qual è, ha letteralmente incantato il numeroso pubblico presente. Non a caso a lui sono state riservate parole di grande elogio in Italia e all'estero. E' stato definito in particolare dalla stampa estera "uno dei più interessanti artisti nel repertorio barocco".

L'evento musicale ha dato il via ufficiale all'attività dell'Accademia Bruno Panunzi che propone in ambito musicale corsi pre-accademici, corsi accademici, master e corsi di alto perfezionamento oltre a corsi liberi. Lo stesso Andrea Bacchetti è docente del corso accademico di durata triennale di pianoforte.

Una Accademia interdisciplinare che opera in ambito musicale con i tre dipartimenti di musica Classica, Jazz e Pop-rock, nei settori delle arti visive con Pittura, Illustrazione e Fumetto, dell'arte drammatica con corsi di Recitazione e Regia e delle arti applicate con corsi di Fashion Design e Fotografia.

Impegnati nella didattica offerta dall'Accademia Panunzi artisti di grande prestigio internazionale come Amarilli Nizza per il canto lirico, Edoardo Catemario per la chitarra, David Romano e Yulia Berinskaya per il violino, Diego Romano per il violoncello e Carlo Tamponi per il flauto, solo per rimanere in ambito della musica classica.

L'Accademia Bruno Panunzi, unica nel suo genere nel territorio, vede come direttore artistico Raffaele Mauro. La direzione complessiva dell'Accademia, che ha sede nel cinquecentesco Palazzo del Governatore in pieno centro storico a Bracciano, è affidata a Gabriele Mauro.
La straordinaria esecuzione di Bacchetti, che ha lasciato tutti incantati, è stato il segno di quanto davvero sia di altissimo livello l'offerta didattica dell'Accademia, importante opportunità per i giovani e per quanti vogliano perfezionarsi.

Per informazioni: www.accademiapanunzi.it

Share on Facebook
Categoria: cultura

Le tradizioni di San liberato

Eventi secolari ancora in vita

redazione lunedì 27 febbraio 2017
San LiberatoBRACCIANO - (Fonte e immagine sito web Comune) - A Bracciano è ancora in vita una tradizione secolare che si svolge il primo giovedì di marzo di ogni anno nella tenuta di S. Liberato.

In passato, i devoti, provenienti anche dai paesi limitrofi, vi si recavano per assistere alla Santa Messa nella caratteristica chiesa medievale per poi intrattenersi, tutti insieme, per una scampagnata, consumando una merenda e accompagnando il tutto con canti e tanta allegria.

La festa in questione getta le radici in antichità, in un contesto pagano, legandosi alla consacrazione di statue di culto di imperatori romani, verosimilmente Augusto e Tiberio.

Questa considerazione nasce dalla natura dell'edificio ecclesiale: esso è stato costruito sui resti di una struttura di epoca romana, forse una villa rustica, ed ha la particolarità della muratura fatta di materiali di riutilizzo ricavati da strutture più antiche, mostrando, anche, più fasi di costruzione e rifacimenti dal IX al XVI secolo.

Inizialmente dedicato al culto delle reliquie di S. Marciano e i suoi compagni, divenne sede di una piccola comunità monastica fino al XV secolo quando passò agli Agostiniani che introdussero il culto del santo ancora oggi ricordato.

In una lettera datata il 16 febbraio 1889 inviata dalla Direzione Generale delle Antichità e Belle Arti a Baldassarre III Odescalchi, allora proprietario della tenuta, a seguito del ritrovamento di una serie di testimonianze epigrafiche relative a personaggi di rango senatorio e cavalieri romani, si identificava la zona antistante la chiesa con l'antica Forum Clodii, un insediamento di epoca romana fondato in un momento imprecisato lungo la via Clodia, sede di una "praefectura" e, nel 313, sede di una diocesi fino, almeno, al VI secolo.

In realtà, sembra che l'antico centro fosse a circa 1.5 km a monte, sommerso dalla fitta boscaglia.

Quest'anno, giovedì 2 marzo, alle ore 16.00, nella storica chiesa di S. Liberato verrà celebrata la consueta Santa Messa presieduta dal Parroco Don Nicola.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -