Lunedì, 30 Marzo 2020
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

Mostra 'Roma Noir'

Vernissage di Massimo Lico dal 12 al 20/4

redazione giovedì 10 aprile 2014
locandina-roma-noir1BRACCIANO - Con il patrocinio del Comune di Bracciano – Assessorato alle Politiche Culturali e del Consorzio Lago di Bracciano dal 12 al 20 aprile 2014 al Chiostro degli Agostiniani nel centro storico di Bracciano, è in programma Roma Noir, mostra fotografica dell'artista Massimo Lico.

Quattordici scatti realizzati con una reflex Pentax digitale priva di flash, attraverso i quali l'artista ha cercato di incanalare le proprie emozioni direttamente verso i protagonisti di una storia metropolitana avvenuta durante una notte. Ogni fotogramma racconta un lembo del fotoracconto e tutti hanno dato vita a Roma Noir.

Si presenta un nuovo genere fotografico che l'artista definisce "fotografia introspettiva", parte integrante dello storytelling fotografico, una innovativa e potente forma di comunicazione.

Per maggiori informazioni: www.romanoir.info

Share on Facebook
Categoria: cultura

II° incontro con Suaviter

Tema "La legge della pressione idrodinamica"

redazione martedì 8 aprile 2014
LOCANDINA 5EQUAZIONI II APPBRACCIANO - Ancora un interessantissimo appuntamento con Suaviter – Costruiamo il Futuro, per il progetto "Il Mondo in cinque Equazioni". Questa volta il tema riguarderà la seconda delle cinque equazioni "La legge della pressione idrodinamica", dovuta a Daniel Bernoulli. Due gli eventi in calendario presentati con il patrocinio dei Comuni di Bracciano, Canale Monterano, Formello e Enea: a Bracciano il 12/4 alle 17:30, presso la Sala Conferenze Dell'archivio Storico in P.zza Mazzini 5, e il 13/4 alle 17:30 a Canale Monterano presso la Sala Natili.

Il Compito dei relatori sarà quello di guidare l'uditorio non solo verso la comprensione dei fenomeni del galleggiamento e del volo ma anche del perché di certe "stranezze" del comportamento dell'acqua e dell'aria di cui abbiamo spesso inconsapevolmente esperienza quotidiana. Così, attraverso esperimenti divertenti, ci spiegheremo perché un aereo vola o perché una nave non affonda, o perché ... dedicato solamente ai curiosi di ogni età e consigliato a partire dai 12 anni.

INGRESSO LIBERO

Info: http://suaviter.eu - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Suaviter è anche su facebook

Share on Facebook
Categoria: cultura

"Da Floria Tosca a Liù"

Per Marzo Donna il 5 aprile a Bracciano

redazione giovedì 3 aprile 2014
toscaBRACCIANO - Tosca e Liù, due figure del melodramma targato Giacomo Puccini, sono le protagoniste dell'incontro proposto per sabato 5 aprile 2014 alle 17 nell'aula consiliare del Comune di Bracciano nell'ambito delle iniziative di Marzo Donna 2014.

L'incontro sul tema "Le figure femminili nel melodramma: sotto il segno della passione da Floria Tosca a Liù", a cura del Centro Studi Mythos, è organizzato dal Centro Donna Comunale "Giuliana Serano".

Laura Mazzone traccerà un ritratto dei due personaggi legati dal filo della passione. Da un lato la bella e famosa cantante Floria Tosca che si ribella uccidendo il proprio aggressore, dall'altra la giovane schiava Liù caduta nel vortice dell'innamoramento e che si suicida per proteggere l'oggetto della sua passione e che fa con la sua ingenuità da contraltare all'algida Turandot.

Una trattazione che si dipana da una produzione giovanile ad una matura del grande Puccini. Se Tosca è infatti uno dei suoi primi lavori, la morte nel 1924 lo colse proprio mentre stava componendo Turandot. L'aria "Tu che di gel sei cinta" di Liù è l'ultimo lavoro scritto dallo straordinario compositore.

Share on Facebook
Categoria: cultura

tERZO “Brain training”

Sabato 29 marzo con Sophosfera

redazione lunedì 24 marzo 2014
brain training dueBRACCIANO - Terzo appuntamento di "allenamento mentale" promosso dall'Associazione culturale Sophosfera. Dopo il successo dei primi due seminari e l'alta partecipazione alle sessioni settimanali di "training online" su Facebook, un nuovo incontro gratuito presso la sala conferenze dell'Archivio Storico di Bracciano. L'appuntamento è per sabato 29 marzo alle ore 15.45 e sarà incentrato su una sessione teorica e una prova pratica.

Nello specifico si tratterà di un training per imparare a risolvere esercizi di logica (matematici, concettuali, linguistici), utili non solo agli studenti ma anche a quanti debbano affrontare un colloquio di lavoro e a tutti coloro che vogliano imparare a mantenere in allenamento la propria mente. E' infatti scientificamente dimostrato che la pratica continuativa del brain training, la quale stimola l'area del cervello deputata alla razionalità, porta a un miglioramento delle performance mentali dell'individuo (nella accezione del Quoziente Intellettivo – Q. I. utilizzata da Eisenwik).

Il seminario, patrocinato dall'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Bracciano, sarà tenuto dalla dottoressa Claudia Loreti, Metodologa della ricerca psico-sociale, già docente presso l'Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo".

L'incontro è gratuito e aperto a tutti, ma è gradita la conferma della partecipazione al 333.7858136, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al profilo Facebook "Sophosfera Bracciano".

Per richiedere informazioni sulle attività di Sophosfera è possibile rivolgersi agli stessi riferimenti o visitare il blog sophosfera.blogspot.it.

Sophosfera è anche su Facebook ("Sophosfera Bracciano") e su Twitter (@sophosfera).

Share on Facebook
Categoria: cultura

Suaviter incontra Epicuro

Domenica 23 con il prof. Francesco Dipalo

redazione giovedì 20 marzo 2014
epicuroBRACCIANO - "La terapia dei desideri in Epicuro" (la filosofia per tutti), questo il titolo dell'incontro ideato e condotto dal prof. Francesco Dipalo, che si terrà domenica 23 marzo alle 17 e 30 a Bracciano, presso la sala conferenze dell'archivio storico in piazza Mazzini 5. Anche questo incontro è organizzato dall'associazione culturale e teatrale Suaviter Costruiamo Futuro Arci del lago di Bracciano, con il patrocinio del Comune di Bracciano.

Seppure ad una lettura superficiale Epicuro appare immediatamente geniale, affascinante maestro di vita e di morale. Filosofo greco vissuto tra il 342 e il 270 a.C., mente fervida e vivace scrisse trattati di alto livello scientifico volti ad affrontare in modo sistematico lo studio della natura come "Degli Atomi e del vuoto" e in particolare il "Della Natura", ma sono numerosi i frammenti dei suoi scritti riguardo l'etica.

Per Epicuro la filosofia ha in primo luogo una funzione terapeutica : "Vana è la parola del filosofo se non allevia qualche sofferenza umana". Una delle metafore da lui preferite per indicare l'obiettivo della vita filosofica è "la quiete del mare dopo la tempesta" , ma questa situazione di quiete è minacciata e impedita dalle credenze infondate, dai pregiudizi, che sovente si generano in noi e procurano ansie e timori: l' uomo che vive con animo sereno è paragonato a coloro che , al sicuro sulla terraferma , osservano distaccati il mare in tempesta , l'altrui pericolo.

La filosofia deve dunque liberarci da queste credenze e condurci in un porto sicuro senza turbamenti . A tale scopo essa deve preliminarmente mostrare che cosa si può realmente conoscere e come lo si può conoscere. Così, in quanto al piacere, esso coincide con la completa soddisfazione del desiderio , che di per sé è una condizione dolorosa legata a uno stato di mancanza. I desideri, a loro volta, si distinguono in desideri naturali e necessari, come per esempio il cibo, e desideri non necessari.

Soltanto i primi possono e devono essere integralmente soddisfatti, secondo Epicuro, mentre gli altri non possono mai essere soddisfatti completamente e quindi si accompagnano sempre al dolore. Il piacere stabile per Epicuro è l'assenza di dolore, mentre i piaceri in movimento sono quelli accompagnati dal dolore (come già diceva Platone nel " Gorgia " ).

Così Epicuro ha distinto: 1) piaceri naturali e necessari, 2) piaceri naturali ma non necessari, 3) piaceri non naturali e non necessari. Egli, ben lungi dal farsi sostenitore di una vita dissoluta, contrappone la frugalità, legata al soddisfacimento dei bisogni naturali e necessari, al lusso e alla crescita illimitata e artificiale dei desideri.(...)"

Infatti non danno una vita felice né i banchetti né le feste continue, né il godersi fanciulli e donne, né il godere di una lauta mensa. La vita felice è invece il frutto del sobrio calcolo che indica le cause di ogni atto di scelta o di rifiuto, e che allontana quelle false opinioni dalle quali nascono grandissimi turbamenti dell'animo."(...)"E' meglio quindi essere saggiamente sfortunati che stoltamente fortunati, perché è preferibile che nelle nostre azioni una saggia decisione non sia premiata dalla fortuna, piuttosto che una decisione poco saggia sia coronata dalla fortuna." (dalla lettera di Epicuro a Meneceo). Accogliamo quindi l'invito di Epicuro e lasciamoci affabulare tutti dalla sua filosofia, ma proprio tutti (!!), perché per filosofeggiare e per essere curiosi pensatori non servono titoli di studio.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -