Venerdì, 7 Agosto 2020
RSS Feed

cultura

Categoria: cultura

"Il bar sotto il Mare"

Il 17/7 spettacolo con il Margot Theatre

redazione mercoledì 15 luglio 2020
Il Bar Sotto Il Mare Racconto musicaleCERVETERI - Un racconto musicale in un originalissimo bar. Margot Theatre, realtà artistica tra le più attive nel litorale a Nord di Roma, anche quest'anno sarà tra le protagoniste dell'Estate Caerite, il programma culturale estivo del Comune di Cerveteri.

Venerdì 17 luglio, alle ore 21.30, all'interno dell'Arena allestita nel Parco della Legnara, porterà in scena una raffinata lettura teatrale tratta dai racconti de "Il Bar sotto il Mare", raccolta dello scrittore Stefano Benni del 1987.

L'ingresso allo spettacolo, come sempre realizzato sotto la direzione artistica di Valentina Cognatti, regista e pedagoga, è gratuito. Gli accessi all'arena, per motivi di sicurezza legati alle norme anti-covid saranno contingentati. Obbligatorio indossare la mascherina protettiva fino al raggiungimento del proprio posto a sedere.

"L'Associazione Margot Theatre è una delle realtà artistiche più apprezzate nel nostro territorio – ha detto Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – in molte occasioni con la loro arte e amore per il teatro hanno saputo regalarci grandi emozioni e spettacolo. Quello di venerdì è un viaggio nei racconti di un grande personaggio della narrativa italiana come Stefano Benni, che saranno magistralmente portati in scena da questa compagnia davvero di grande livello. La musica e l'espressività degli attori sul palcoscenico, sapranno farci vivere una grande emozione".

Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, Etruria Jazz Festival presenta il Mat Trio e Simone Alessandrini

Doppio appuntamento sabato 18 e domenica 19 luglio

redazione martedì 14 luglio 2020
simone alessandriniCERVETERI - Entra nel vivo l'Etruria Jazz Festival, inserito anche quest'anno all'interno del programma dell'Estate Caerite, cartellone degli eventi estivi organizzato dall'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri. Dopo l'ottimo esordio, che ha visto esibirsi il Reinaldo Santiago Trio insieme a Fabrizio Bosso, la musica prosegue con altre due raffinate serate di musica.

Sabato 18 e domenica 19 luglio, ad esibirsi all'interno dell'arena-spettacolo del Parco della Legnara, il Mat Trio e Simone Alessandrini - Storytellers, due prestigiosi appuntamenti musicali di qualità e ricercati.

L'appuntamento è alle ore 21.30 e l'ingresso è gratuito. Per motivi di sicurezza legati alle normative anti-covid, gli accessi saranno contingentati e potranno accedervi un massimo di 440 persone. All'entrata, il personale predisposto, misurerà la temperatura corporea agli spettatori, che non dovrà essere superiore ai 37,5°. È obbligatorio indossare la mascherina, che dovrà essere tenuta fino al raggiungimento del proprio posto a sedere e in ogni spostamento all'interno del Parco della Legnara.

"Dopo le emozioni vissute nel primo fine settimana di eventi, nel quale abbiamo avuto un primo ma importante ritorno alla normalità con l'avvio del cartellone estivo, siamo pronti a rituffarci, in completa sicurezza, nel programma degli spettacoli serali – ha detto Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – avremo due grandi serate di jazz, con ingresso gratuito, con alcuni degli artisti più apprezzati nel panorama musicale italiano. Spero che anche questo weekend di eventi, possa richiamare lo stesso appassionato pubblico della settimana appena trascorsa".

Il MAT - Allulli -Diodati-Baron TRIO, si sta sempre più affermando sulla scena del jazz italiano. L'ecletticità, il talento e la grande affinità musicale ed umana che contraddistingue i tre artisti, si traduce in una fusione totale e senza confini tra neo-bop, funk, musica folklorica, avanguardia e melodia mediterranea. I loro concerti testimoniano la volontà di un rapporto diretto con il pubblico, coinvolto attivamente nelle live performance. Tra le collaborazioni dei tre musicisti: Kenny Wheeler, Enrico Rava, Norma Winstone, Michel Godard, Maria Pia De Vito, David Binney, Tony Scott, Jim Black, Shai Maestro.

Simone Alessandrini inizia lo studio del sassofono all'età di dieci anni. Si diploma in sassofono con il massimo dei voti presso il Conservatorio "Ottorino Respighi" di Latina, in seguito consegue la laurea in jazz, raggiungendo il massimo dei voti, lode e bacio accademico presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma.

Partecipa a corsi e seminari di vario genere con: Max Ionata, Joel Frahm, Emanuele Cisi, Luis Bacalov, Paolo Recchia, Lee Pearson e Stefano di Battista.

É leader di "Storytellers", quintetto con il quale incide il suo primo disco da solista, prodotto dall'etichetta Parco della Musica Records. Nel 2017 viene citato come miglior talento emergente italiano dalla rivista The Mellophonium Online. Nel Top Jazz 2018 della rivista Musica Jazz, viene inserito tra i primi dieci musicisti nella categoria "miglior talento emergente italiano".

Fa parte dell'Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti diretta da Paolo Damiani ed è membro anche del sestetto dello stesso. Collabora da diversi anni con il fisarmonicista Natalino Marchetti, incidendo un disco dal titolo "Indijazzto". Ha all'attivo anche il duo con l'arpista Marcella Carboni. Fa parte della band di Alessandro Mannarino.

Ha collaborato in studio e dal vivo con Francesco Bearzatti, Achille Succi, Ada Montellanico, Sandy Müller, Martha High, Niky Nicolai, Luis Agudo, Glen Velez,Fabrizio Bosso, Stefano Di Battista, Dan Kinzelman, Franco Petracchi, Lei Liang e molti altri. Ha avuto modo di esibirsi nelle più famose istituzioni musicali italiane e all'estero ha suonato in Portogallo, Olanda, Polonia, Montenegro, Tailandia, Brasile, Arabia Saudita, Svizzera, Georgia.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Bracciano riconfermata "Città che legge" 2020-2021

Riconosciute le qualità della biblioteca comunale

redazione mercoledì 8 luglio 2020
lettura di notteBRACCIANO - Riconfermata anche per il biennio 2020/2021 a Bracciano la qualifica di "Città che Legge". Il riconoscimento, assegnato dal Centro del libro parlato (Cepell -MIBACT) e dall'ANCI, è finalizzato a valorizzare e sostenere la crescita socio-culturale della città ed ha riconosciuto la qualità delle numerose iniziative che la biblioteca comunale propone, che hanno come denominatore comune il libro e la lettura.

La collaborazione con associazioni ed enti del territorio permette di organizzare incontri con autori, attività laboratoriali ed eventi, dedicati ad ogni fascia d'età, che hanno l'obiettivo di consolidare l'abitudine alla lettura e soprattutto di crearla nei più piccoli,con l'intento di influenzare positivamente la vita individuale e collettiva dei cittadini.

Lo rende noto l'amministrazione comunale di Bracciano.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Ladispoli, il 18 luglio torna Caravaggio

Nuova mostra dopo il lockdown

redazione lunedì 6 luglio 2020
Caggianelli  Martini BonafacciaLADISPOLI - "Dopo il blocco per il corona virus, siamo lieti di salutare il ritorno delle iniziative culturali a Ladispoli. L'amministrazione comunale invita i cittadini a visitare la mostra dedicata a Caravaggio, realizzata dai pittori locali Felicia Caggianelli, Sergio Bonafaccia e Stefano Martini, in programma dal 18 luglio presso la sala esposizione dell'Hotel Villa Margherita".

Con queste parole il sindaco Alessandro Grando ha annunciato che l'amministrazione comunale ha offerto il patrocinio gratuito all'evento "Caravaggio a Ladispoli" che vedrà l'esposizione delle copie museali del grande pittore nella sala esposizioni di via Duca degli Abruzzi fino al mese di ottobre.

"La mostra – prosegue il sindaco Grando – segue il percorso avviato dall'amministrazione per rivendicare Ladispoli come ultimo approdo del Caravaggio e come luogo, probabilmente, della sua morte. Nonostante il lockdown, nei mesi scorsi avevamo intrapreso significative iniziative come la posa della targa dedicata al grande pittore all'ingresso nord della città e la recente installazione dei pannelli informativi nei quali si evidenzia lo stretto rapporto tra Caravaggio ed il territorio di Ladispoli. Ringraziamo i pittori Felicia Caggianelli, Sergio Bonafaccia e Stefano Martini che nei mesi scorsi hanno esposto le loro opere museali in varie città della regione, esportando la rivendicazione di Ladispoli per la morte di Michelangelo Merisi".

La mostra "Caravaggio a Ladispoli" sarà inaugurata dal sindaco Grando sabato 18 luglio alle ore 16,30 e rimarrà aperta al pubblico fino al 31 ottobre. Ingresso gratuito.

Share on Facebook
Categoria: cultura

Cerveteri, Caso Vannini: presentazione libro "Mio figlio Marco"

Venerdì 3 luglio alle 17, Aula del Granarone

redazione martedì 30 giugno 2020
LOCANDINA MARCO VANNINICERVETERI - "La battaglia per chiedere Giustizia e Verità per Marco Vannini accanto ai genitori Marina e Valerio non si ferma. Sulle mura del nostro Municipio da sempre è presente uno striscione che ce lo ricorda. Come Sindaco e come rappresentante di questa comunità continuerò a stare in prima linea. In attesa del processo di appello BIS che inizierà il prossimo 8 luglio, Marina ha scritto un libro molto intenso su quanto è accaduto e quanto sta accadendo. Siamo orgogliosi di ospitare la prima presentazione di questo libro alla quale invitiamo tutta la popolazione".

A dichiararlo è Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, nell'annunciare la presentazione, la prima in assoluto a livello nazionale del libro "Mio figlio Marco – La verità sul caso Vannini", che avverrà venerdì 3 luglio alle ore 17 presso l'Aula Consiliare del Granarone a Cerveteri.

Il libro, scritto a quattro mani da Marina Conte, la mamma di Marco, e Mauro Valentini, giornalista e scrittore, racconta il dolore di una madre e di un padre a cui è stato strappato il loro unico e amato figlio, la loro battaglia per dare Giustizia a Marco, impreziosito anche da una inedita sezione iconografica di 20 fotografie a colori dei momenti più belli di Marco.

Chi era Marco? Quali erano i sogni e le speranze infrante in un attimo da quel colpo di pistola, sparato dentro la casa di una famiglia che diceva di amarlo? Mauro Valentini e Marina Conte ripercorrono minuto per minuto, atto dopo atto, tutto quello che è accaduto a partire da quella tragica notte, per comprendere cosa è accaduto e per rispondere ai tanti, troppi misteri rimasti insoluti e che hanno causato la tragica fine di Marco.

È la notte del 17 maggio del 2015. Marco Vannini, ventenne di Cerveteri, è in casa di Martina Ciontoli, la sua fidanzata. Con loro c'è tutta la famiglia di lei quando Marco viene improvvisamente ferito da un colpo di pistola.

Dal momento dello sparo al suo arrivo al posto di primo soccorso passeranno 110 interminabili minuti, un ritardo che determinerà la morte di Marco. Il "Caso Vannini" irrompe così sui giornali e nelle televisioni di tutta Italia.

Sono troppe del resto sono le cose che, da subito, non tornano nel racconto e soprattutto nei comportamenti di chi, in quei minuti, era in casa con lui. Un ragazzo straordinario, Marco, che la mamma Marina in queste pagine racconta insieme a suo marito Valerio.

I proventi della famiglia Vannini per la vendita del libro andranno interamente ai Comuni di Cerveteri e Ladispoli per attività sociali nel nome di Marco.

A causa delle restrizioni legate al COVID-19, l'ingresso in Aula Consiliare sarà contingentato. Obbligatorio l'utilizzo della mascherina protettiva.
Al fine di garantire la visione dell'evento a tutti, l'Amministrazione comunale in accordo con la Famiglia Vannini realizzerà la ripresa in diretta streaming dell'evento, che verrà trasmessa sui canali social del Comune di Cerveteri e del Sindaco Alessio Pascucci.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -