Mercoledì, 12 Dicembre 2018
RSS Feed
Categoria: cultura

‘Prezzo d’ogni cosa’

A Cerveteri mostra di Eugenio Cannistrà

redazione sabato 17 novembre 2018
cannistraCERVETERI - Una mostra di assoluto valore di espressionismo figurativo, con prestigiose e significative opere realizzate con la tecnica dell'olio su tela e su tavola. Si tratta di 'Prezzo d'ogni cosa', mostra ideata e diretta dal Maestro d'Arte Eugenio Cannistrà, classe 1945 e tra gli artisti più apprezzati del territorio etrusco, che verrà inaugurata martedì 20 novembre alle ore 18 nei locali di Sala Ruspoli in Piazza Santa Maria a Cerveteri.

"Nella mostra di Sala Ruspoli – spiega il Maestro Cannistrà - non intendo rappresentare direttamente il reale, ma lo cito, astraendone parti che creano l'armonia della composizione. Non solo l'estetica dunque, ma anche contenuti come l'umiltà, il dolore, l'oppressione, l'importanza della meditazione e della ricerca, la voglia di lottare per un mondo migliore. In questa mostra desidero rappresentare il prodotto delle ingiustizie, i disperati, l'inutilità del sangue versato, realizzando un crocifisso alto tre metri in cui il Cristo è fatto a pezzi, come un puzzle di cui alcuni pezzi sono ancora al suo posto ed altri caduti a terra. Invito pertanto la cittadinanza e tutti gli amanti dell'arte a venire nei locali di Sala Ruspoli a visitare l'installazione, nella quale espongo i miei pensieri e i miei sentimenti".

"L'estro del Maestro Eugenio Cannistrà rappresenta una delle più belle espressioni artistiche della nostra città – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – quella che sarà allestita a Sala Ruspoli sarà un evento di qualità, impreziosito ulteriormente sia dall'esperienza e dal vissuto artistico di Eugenio, che dalle colonne sonore e composizioni ideate per l'occasione dal Professor Mauro Porro che dalle introduzioni del Professor Armando Profumi, apprezzato e stimato uomo di cultura della nostra città".

Artista di lunga esperienza, Cannistrà porta sempre nel cuore la mostra realizzata a Bologna nel Salone Podestà del Palazzo Re Enzo nel 1983, subito dopo la strage della Stazione di Bologna, dove espose 80 suoi quadri in una mostra personale. Tra i suoi maestri, Rodolfo Zito, pittore, scultore e poeta italiano di fama mondiale, considerato uno dei maestri della pittura del XX secolo.

La mostra, ad ingresso gratuito, sarà visitabile anche mercoledì 21 e giovedì 22 novembre dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -