Martedì, 10 Dicembre 2019
RSS Feed
Categoria: cultura

La Fiera dell'Arte Presepiale ad Anguillara

sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

redazione venerdì 29 novembre 2019
arte dei presepi anguillaraANGUILLARA - Arte dei presepi, musica, teatro, dolci e prodotti tipici campani e laziali, mercato contadino, mercatino di Natale, castagnari e vin brûlé, zampognari, cori natalizi, Banda musicale di Anguillara Sabazia, eventi culturali ed altro allieteranno i presenti nel corso delle due giornate di sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre.

Lo rende noto l'assessorato agli eventi del Comune di Anguillara sabazia.

I racconti informativi, ad orario, sulla storia e la simbologia dei presepi creeranno momenti di magia ed interesse per grandi e piccini.

Non da meno la degustazione di vini e prodotti dolciari artigianali per i più golosi: la fabbrica di cioccolata di Anguillara Sabazia, i dolci canalesi, la pinza romana della Proloco di Oriolo Romano renderanno le passeggiate tra gli stand dei festosi mercatini più gustose grazie ai prodotti a km zero.

Protagonista il Centro Storico di Anguillara e punta di diamante i Presepi artistici di San Gregorio Armeno.

Anguillara con questa festa si candida per diventare un borgo incantato e per donare ai presenti attimi da portarsi nel cuore e nella propria vita.

Il più magico ed incantevole periodo dell'anno sta arrivando e la città di Napoli non poteva che tornare ad essere ospite di Anguillara per fare respirare al turismo ed ai cittadini della nostra città questa atmosfera così particolare. Per questo motivo vogliamo suggerirvi di fare una passeggiata tra i nostri vicoli per ritrovare il folklore di Napoli: S.Gregorio Armeno vi aspetta ad Anguillara Sabazia i giorni 30 novembre è il primo dicembre 2019.

Ma quando ha avuto inizio la tradizione dei presepi di San Gregorio Armeno? Se vogliamo tracciarne un pò di storia, dobbiamo pensare che essa venne fuori nel XIII secolo, quando S.Francesco fece una rappresentazione della Natività con delle statuette. A Napoli, divenne famosa intorno al XVII secolo, grazie ad alcuni aristocratici che iniziarono a creare alcune rappresentazioni personali della Natività, non solo per motivi religiosi, ma anche come motivo di vanto: infatti, tutti i migliori artisti ed artigiani furono coinvolti nel realizzare il presepe più scenica che si fosse mai vista. In questo modo il Presepe divenne qualcosa di molto più artistico, influenzato dallo stile Barocco dell'epoca e molte strade del centro storico divennero centri di esposizione per tutti questi artisti, rendendo, così, S.Gregorio Armeno il simbolo del Presepe Napoletano.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -