Giovedì, 15 Novembre 2018
RSS Feed
Categoria: Il Buongustaio

Tagliolini ai Moscardini

Ottimi con Ribolla Gialla, Prosecco o Franciacorta

Luca Lepori - Sommelier lunedì 23 luglio 2018
tagliolini ai moscardiniFantasia e professionalità, queste le qualità per abbinare un ottimo calice di vino ad una portata scaturita dalle sapienti mani dello chef: Tagliolini ai moscardini e Ribolla Gialla, oppure prosecco superiore o Franciacorta. Il piatto proposto unisce la struttura e il corpo della pasta all'uovo al deciso gusto a tendenza dolce e sapida del piccolo moscardino determinando un piatto abbastanza complesso per essere una pietanza a base esclusivamente di pesce.

Per contrapposizione il vino non potrà che essere altrettanto di carattere con un buon tenore di acidità e sapidità.

Ma veniamo alla nostra ricetta. Questa la procedura e gli ingredienti per quattro persone:

4 matassine di tagliolini a sfoglia sottile;

400 gr. di moscardini freschi.

Procedimento:

mettere a fuoco morbido una padella con uno spicchio di aglio che andrà tolto subito prima che inizi a sfriggere, olio extra vergine possibilmente di olive casaliva o taggiasche (lago del Garda e Liguria, quindi oli fruttati e leggeri come anche quello prodotto in provincia di Chieti e Pescara).

Su un altro fuoco mettere a bollire l'acqua della pasta in una pentola sufficientemente grande. Versare i moscardini precedentemente lavati, sciacquati e scolati nella padella già priva di aglio e con l'olio in temperatura e lasciare cuocere sfumando con il vino bianco (leggero di gradazione e magari lo stesso consigliatovi sotto) per circa 15 minuti a fuoco medio.

In prossimità del punto di cottura ottimale, rovesciare nella padella le matassine di tagliolini cotti nella pentola avendo avuto attenzione di estrarli 1 minuto prima in modo da poterli mantecare e chiudere la cottura nella padella con i moscardini. Continuare a mantencare fino a che il condimento non si restringe e asciuga come in foto.

Servire in piatti piani ampi e guarnire con prezzemolo.

Usare il sale grosso iodato solo nella pentola dei tagliolini, mentre per la cottura dei moscardini in padella si consiglia un uso limitatissimo ed irrisorio del solo sale iodato fino per non alterare la sapidità del pesce.


E adesso veniamo al nettare di bacco. Per sposare i tagliolini appena preparati possiamo scegliere un vino fermo con caratteristiche un filo agrumate e floreali (polpa bianca,susine su tutte),con una nota minerale finale quale può essere la "Ribolla Gialla" friulana del Collio, oppure andare senza indugio su bollicine italiane di qualità, come un Franciacorta brut o un più "intuitivo ed immediato" "Prosecco superiore brut" di Valdobbiadene che unisce le note già richiamate dalla ribolla in un corpo di frizzante freschezza e maggiore capacità sgrassante al palato.

Alcuni suggerimenti:

Ribolla Gialla _di Blason Wines gr.12%, circa 15 euro

Ribolla Gialla_di Villa Russiz gr.12.5%, circa 16 euro

Prosecco superiore brut Valdobbiadene_di Fagher gr.11.5%, circa 11 euro

Franciacorta Ca'del Bosco brut_di Ca'del Bosco gr.12.5%, circa 28 euro

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -