Sabato, 25 Gennaio 2020
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Usi Civici: Porrello deposita emendamenti a Collegato 2020

"Evitare lo strapotere delle Università Agrarie"

redazione giovedì 23 gennaio 2020
porrelloLAZIO - "E' cominciata in Consiglio regionale la discussione sulla Legge di semplificazione regionale, un testo fondamentale per lo snellimento di alcuni processi che investono il nostro ente. Anche in questa legge ho voluto dare il mio contributo, depositando degli emendamenti ad hoc per risolvere alcune delle molte criticità della nostra regione. Diversi emendamenti depositati affrontano gli usi civici, una questione in cui, come ripeto da anni, la Regione Lazio deve impegnarsi maggiormente per evitare lo strapotere delle Università Agrarie, come nel caso di Civitavecchia che tante volte ho portato all'attenzione dell'aula e dell'opinione pubblica. A tal proposito, a tutela del principio di imparzialità, ho proposto di restituire alla Regione la competenza di nominare i periti demaniali incaricati per la ricognizione degli usi civici, attualmente in mano degli stessi enti gestori e di varare un Piano di riordino che permetta di avere una mappatura pubblica degli usi civici esistenti sul territorio regionale. Le troppe criticità collegate a questi istituti, che hanno conseguenze distinte nelle diverse aree della regione, esigono un'azione veloce e condivisa da tutti gli attori coinvolti."

Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale.

Share on Facebook
Categoria: politica

Civitavecchia, si è dimessa la consigliera M5s Elena D'Ambrosio

"Rimango una convinta sostenitrice del M5S"

redazione mercoledì 22 gennaio 2020
Elena DambrosioCIVITAVECCHIA - "Nella giornata odierna ho rassegnato le mie dimissioni da consigliere comunale. Ringrazio il Movimento 5 Stelle per l'opportunità che mi ha dato di servire la mia città, prima come consigliere comunale di maggioranza e poi come consigliere di opposizione ma a causa di motivi personali e lavorativi ho preso questa difficile decisione".

Lo ha detto la consigliera comunale del M5s al Comune di Civitavecchia, Elena D'Ambrosio.

"In questi 10 anni di impegno politico - ha proseguito l'esponente grillina - considerando anche gli anni in cui il M5S era una realtà che stava semplicemente muovendo i primi passi nella politica locale, ho dato tutta me stessa alla causa comune con spirito di sacrificio ed abnegazione. Rimango una convinta sostenitrice del Movimento 5 Stelle, sia locale che nazionale, e farò sentire il mio appoggio al gruppo locale lavorando insieme ai nostri attivisti e mettendo la mia esperienza a disposizione del gruppo".

"Sono certa - ha concluso D'Ambrosio - che Alessandra Lecis, che subentrerà al mio posto, riuscirà insieme agli altri consiglieri Lucernoni e D'Antò a fare un ottimo lavoro in consiglio comunale viste le sue grandi doti umane e l'esperienza amministrativa che ha maturato lavorando come assessore nella Giunta Cozzolino".

Share on Facebook
Categoria: politica

Lazio, la settimana in Consiglio regionale

Il "Collegato" in aula martedì 21 gennaio

redazione domenica 19 gennaio 2020
ingresso consiglio regionaleLAZIO - Il presidente Mauro Buschini, ha convocato per martedì 21 gennaio alle 12 la seduta n. 47 del Consiglio regionale del Lazio per l'esame degli ordini del giorno di istruzione alla Giunta regionale collegati alla proposta di legge n. 198 del 3 dicembre 2019, concernente la legge di Stabilità regionale 2020, presentati nel corso della seduta n. 46.

COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI E SPECIALI

Mercoledì 22 gennaio

Ore 14 – Sala Etruschi

IV Commissione - Bilancio, programmazione economico-finanziaria, partecipazioni regionali, federalismo fiscale, demanio e patrimonio

Esame articolato e operazioni di voto sulla proposta di legge regionale n. 194 del 31 ottobre 2019, concernente: "Misure per lo sviluppo economico, l'attrattività degli investimenti e la semplificazione".

Share on Facebook
Categoria: politica

Anguillara, Manciuria:"ufficio condono e autorizzazione paesistica torni a funzionare

"En plein dell'inettitudine grillina"

redazione venerdì 17 gennaio 2020
sergio 2  copyANGUILLARA - "Le cartelle pazze come regalo natalizio, l'incremento dei costi per l'appalto rifiuti e verde e il fumo negli occhi con il nuovo plesso scolastico Duca degli Abruzzi, per il quale è stato necessario ripubblicare la delibera, sono gli schiaffi rifilati dalla sindaca Anselmo ai cittadini nell'ultimo mese. Ma lei e la sgangherata giunta che la sostiene raggiunge l'en plein con il disservizio e l'inefficienza nel quale ha ridotto l'ufficio condono e autorizzazioni paesistiche".

Commenta così il Presidente di AnguillaraSvolta Sergio Manciuria, le continue lamentele dei cittadini e tecnici delegati sulla pessima gestione di un ufficio strategico per la gestione delle pratiche edilizie della città.

"Non più tardi di una anno fa – ricorda Manciuria – consigliammo all'assessore all'urbanistica di individuare un progetto tanto pratico quanto trasparente per procedere al rilascio delle concessioni in sanatoria dopo il contenzioso con la Sogeea SPA, il cui esito dell'arbitrato è previsto per le idi di marzo. Cosa ci ha confezionato invece il delegato sindacale pentastellato? L'ennesima emergenziale inettitudine grillina: per pagare lo scandalo dei containers voluti dal delegato scuola, ha affidato ad unico soggetto solo 200 pratiche per 30.000 euro a spese dei contribuenti, la cui produttività in questo semestre, è stata pari a zero ".

"Inoltre, da settembre e dopo aver silurato inspiegabilmente l'Arch. Silvaroli – ribadisce il referente sabatino -, l'assessore giallo-sbiadito non soddisfatto dei pessimi risultati del condono, ha completamente lasciata sguarnita la figura e nomina del paesaggista le cui funzioni sono subdelegate dalla Regione Lazio. Risultato raggiunto? Paralizzato un settore vitale in zona vincolata per la gestione del territorio".

"La missione da parte della sindaca Anselmo di lasciare nel caos e degrado la nostra città sembra ad un passo dalla realizzazione – conferma il Presidente - ma noi ci ribelliamo e diciamo basta a queste politiche di profanazione delle più elementari norme di civiltà e senso civico. Se la priorità della 'diversamente amministrazione' è aumentare del 50% la retribuzione di godimento del segretario comunale piuttosto che destinare queste somme ai servizi sociali, vuol dire che non c'è rispetto per i deboli e chi è in difficoltà economica. Anguillara e i suoi cittadini, indipendentemente dal credo associativo o politico, ad un anno dalle elezioni amministrative non possono più rimanere inermi e devono uscire allo scoperto per il bene della comunità. Dopotutto - conclude Manciuria – chi non lotta ha già perso ".

Share on Facebook
Categoria: politica

Ladispoli,scontro Cordeschi-Pd su Servizi sociali distrettuali bloccati

"Prima di parlare il Pd dovrebbe informarsi"

redazione mercoledì 15 gennaio 2020
assessore Lucia CordeschiLADISPOLI - "Quando il Partito democratico di Ladispoli parla di categorie svantaggiate che non possono vedere soddisfatti bisogni di tutela primari ed essenziali dovrebbe prima essere a conoscenza del delicato argomento, altrimenti colleziona solo l'ennesima brutta figura mediatica".

Con queste parole l'assessore alle politiche sociali, Lucia Cordeschi, ha replicato alla nota stampa diffusa dal Pd in cui si accusa l'amministrazione comunale di Ladispoli di essere responsabile del blocco dei progetti che implementano i servizi sociali erogati dal distretto sanitario territoriale. Ovvero, la gestione intercomunale tra Ladispoli e Cerveteri che prevede l'attuazione di progetti finanziati dalla Regione Lazio e destinati alle categorie sociali più deboli e bisognose di assistenza.

"Il Partito democratico – spiega l'assessore Cordeschi – probabilmente non ha letto le carte e ha scelto di lanciarsi in audaci e false interpretazioni di una situazione molto delicata, che riguarda la vita quotidiana di centinaia di persone appartenenti a categorie svantaggiate. La realtà dei fatti è che da settimane il Comune di Ladispoli sta sollecitando l'amministrazione di Cerveteri, capofila della convenzione associata, segnalando la necessità di adempiere ad obblighi precisi, come l'attivazione delle postazioni per il personale ed i nominativi dei dipendenti che dovranno occuparsi dei progetti. Senza l'espletamento di questi adempimenti c'è il serio rischio di perdere i fondi regionali".

"È bene precisare - puntualizza l'assessore - che fino ad ora, tutte le nostre istanze non hanno ricevuto risposta. Alla luce delle evidenti difficoltà gestionali del Comune di Cerveteri siamo addirittura arrivati al punto di chiedere a quest'ultimo, con una lettera ufficiale del sindaco Grando al collega cerveterano, di rinunciare al ruolo di ente capofila, cedendolo a Ladispoli. In questo modo contiamo di velocizzare le procedure e di non perdere i finanziamenti regionali. Da settimane siamo in attesa di una risposta dal sindaco di Cerveteri. Questa è la realtà dei fatti. Invitiamo pertanto il Partito democratico di Ladispoli a non lanciare vane accuse in aria, bensì a collaborare per evitare di perdere questi finanziamenti, fondamentali per le categorie svantaggiate del nostro territorio. L'amministrazione di Ladispoli - conclude Cordeschi - ha compiuto tutti gli atti necessari, il Pd rivolga le proprie accuse altrove".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -