Sabato, 21 Luglio 2018
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Ladispoli, proseguono incontri sindaco-cittadini

Oggi alle 18 Palo Laziale e Ghirlandaio

redazione venerdì 29 giugno 2018
sindaco alessandro grando
LADISPOLI - Quinto che possono proporre, segnalare e mettere in evidenza argomenti di interesse generale.

Il prossimo incontro si svolgerà venerdì 29 giugno al Seven Bar al quartiere Palo Laziale e Ghirlandaio. Gli incontri proseguiranno anche nel mese di luglio, il 6 presso la sede del Consorzio di Marina di San Nicola in via della Luna, il 13 presso All In Bar di via La Spezia per il confronto con gli abitanti del quartiere Messico, il 19 luglio il tour si concluderà presso l'Oasi Dancing Club di via Casal dei Venti per incontrare i residenti delle frazioni di Monteroni, Olmetto e Boietto.

Tutti gli incontri inizieranno alle ore 18 e vi prenderanno parte anche i membri della Giunta e i Consiglieri comunali delegati.

Share on Facebook
Categoria: politica

Falasca: contro di me attacco strumentale

Assessore replica aTrani e Palermo

redazione giovedì 28 giugno 2018
Assessore Patrizio Falasca
LADISPOLI - Finalmente Trani&Palermo ci confermano che il loro gioco è quello dei perdenti cronici e cioè attivare la macchina del fango a tutti I costi e senza ragione contro questa amministrazione e chi ne fa parte. La tecnica è semplice, si sporca volutamente tutti per non far capire da dove arriva la puzza. Ma questa volta I due Consiglieri la fanno Grossa! Prendono addirittura un mio "Post" dello scorso Anno e tentano volutamente di strumentalizzarlo, attribuendomi pubblicità e azioni inesistenti".

Con queste parole l'assessore al commercio, Patrizio Falasca, ha replicato alle accuse arrivate dai due consigliere di opposizione.

"Il consigliere Trani – prosegue l'assessore Falasca - ha le traveggole,  probabilmente La bava alla bocca gli ha annebbiato cosi tanto la vista da non riuscire a leggere attentamente il "post" incriminante che risale allo scorso anno. Esatto avete capito bene, risale ai primi di Luglio del 2017.  Infierisce, senza etica e morale addirittura affermando quanto segue: "a parte l'autoincensarsi di ieri, con un post delle 19:21, per aver contribuito alla sistemazione dei campi di basket di via Firenze in prossimità del torneo di "mini challenge" a cui il comune stesso, l'amministrazione di cui Falasca fa parte, sembrerebbe non aver dato nemmeno il patrocinio". Caro consigliere quello che Lei ha detto in effetti è corretto... però a non patrocinare quel Torneo non fu la nostra di amministrazione, ma la sua. Infatti con una promessa di aiuto economico non mantenuta, l'amministrazione di cui faceva parte il consigliere Trani, deluse questi ragazzi non erogando il contributo economico promesso, fu allora che gli stessi mi chiesero aiuto per poter reperire I fondi al fine di poter disputare le gare già organizzate.Se la mia colpa è quella di aver aiutato I giovani della nostra città, lo sport e la risistemazione degli impianti. Allora sì, me la prendo e lo rifarei cento volte".

"Mi sembra di aver compreso - conclude Falasca - che I consiglieri Trani&Palermo stiano volutamente costruendo un #CasoFalasca, basato semplicemente su menzogne e illazioni strumentali. La facciano finita far notare a tutti che in città c'è Falasca, piuttosto si mettano a lavorare su contenuti Politici e programmatiche, le telenovelas le facciano in altre sedi. Ovviamente questa smodato uso della menzogna è strumentale ed è stata dimostrata ora da fatti inconfutabili. Mi aspetto delle scuse Ufficiali e pubbliche.  Esorto l'allora presidente dell'ASD Basket o i ragazzi  a inviare comunicati stampa a supporto di quanto da me dichiarato".

Share on Facebook
Categoria: politica

Lazio, focus in Commissione su ferrovie ex concesse

Relazione dell'assessore Alessandri

redazione martedì 26 giugno 2018
trenoLAZIO - Potrebbe passare a Roma Capitale la gestione della Roma Giardinetti e della Roma Lido, due delle tre linee delle ferrovie ex concesse gestite attualmente dalla Regione Lazio.

E' questo l'orientamento emerso in VI Commissione – Lavori pubblici, infrastrutture, mobilità, trasporti – presieduta da Fabio Refrigeri (Pd), riunita oggi per fare il punto sulla questione con l'assessore regionale alla Mobilità, Mauro Alessandri. L'ipotesi verrà approfondita nella prossima audizione, in cui saranno invitati Linda Meleo, assessora capitolina alla Città in movimento ed Enrico Stefàno, presidente della commissione mobilità di Roma Capitale.

La seduta di oggi è stata convocata dal presidente Refrigeri a seguito dell'approvazione della mozione n. 24 del 7 giugno 2018, primo firmatario Devid Porrello (M5s), con la quale il Consiglio regionale nella seduta del 20 giugno ha impegnato il presidente e la Giunta regionale a valutare la cessione a Roma Capitale delle ferrovie ex concesse di proprietà regionale: Roma-Lido, Roma-Viterbo e Roma-Giardinetti.

Oggi in commissione l'assessore Alessandri ha fatto il punto sulla situazione delle ferrovie ex concesse, spiegando che vi sono alcune questioni preliminari da dirimere. Innanzitutto, ha puntualizzato l'assessore, la Regione non è proprietaria delle tre infrastrutture, in quanto non si è ancora perfezionato il passaggio dal demanio statale a quello regionale. Al momento, quindi, la Regione Lazio è titolare solo della gestione del servizio, che è stata affidata all'Atac. Anche su questo punto, per Alessandri, occorre fare chiarezza. A seguito di un rilievo dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato, infatti, il servizio dovrà essere riaffidato con altra procedura. La Giunta regionale, per questo motivo, ha prodotto una delibera che individua le linee guida per la gestione del servizio, sulla base delle normative europee e della legislazione nazionale.

L'assessore ha approfittato della seduta anche per annunciare che la Regione intende contestare al Governo le modalità del taglio subito sui trasferimenti del fondo nazionale trasporti perché, a suo giudizio, è stato basato sull'applicazione errata di alcuni parametri.

Dagli interventi dei consiglieri presenti alla seduta è emerso l'orientamento comune ad avviare un dialogo con Roma Capitale per trasferire a quest'ultima la gestione della Roma Giardinetti e della Roma Lido.

Secondo Eugenio Patanè (Pd), Antonello Aurigemma (FI), Gianluca Quadrana (Lista Zingaretti), Devid Porrello e Valerio Novelli (M5s), infatti, queste due linee ricadono interamente sul territorio della Capitale e hanno tutte le caratteristiche del trasporto locale, l'una assimilabile a un tram, l'altra a una metropolitana. Differente invece, a loro avviso, la situazione della Roma Viterbo, la cui gestione, trattandosi di una vera e propria linea ferroviaria regionale, dovrebbe rimanere in capo alla Regione.

Al termine della seduta, accogliendo le richieste dei commissari, il presidente Fabio Refrigeri, ha annunciato che per approfondire la questione saranno convocati in audizione Linda Meleo, assessora capitolina alla Città in movimento ed Enrico Stefàno, presidente della commissione mobilità di Roma Capitale.

Share on Facebook
Categoria: politica

Ladispoli, pronto giro di vite su venditori ambulanti abusivi

Falasca: "Vù cumprà a Ladispoli? No grazie"

redazione lunedì 25 giugno 2018
Assessore Patrizio FalascaLADISPOLI - "Il fenomeno "Vu Cumprà" è straripante, un economia fantasma che sta salendo di livello. È una vera organizzazione che si contrappone al piccolo commerciante e lo soffoca e va fermata".

A parlare è l'assessore al commercio, Patrizio Falasca, che ha annunciato la linea dura dell'amministrazione comunale contro l'abusivismo commerciale in previsione della stagione estiva.

"Provate ad andare in una grande città della Gran Bretagna o in altri Paesi esteri – prosegue Falasca - e vedete cosa succede se vi mettete a vendere senza permesso in strada. Come assessore del settore, non posso fare a meno di non valutare le ripercussioni negative che questo fenomeno ha sulla nostra città. Ultimamente, commercianti, artigiani, ambulanti o anche semplici cittadini, sono fortemente sfiduciati da questo fenomeno che mette le aziende locali in enorme difficoltà di fronte alla prospettiva della disparità di trattamento e alla crisi economica che incalza in maniera profonda in ogni settore. Il mio confronto con le realtà del posto, mi porta a pensare che questo malcostume vada combattuto ed è proprio a tale proposito che lancio un appello ai nostri cittadini. Alla domanda "Vu Cumprà"? vi esorto a rispondere un secco rifiuto. No grazie, perché è Ladispoli che dobbiamo far crescere economicamente, No grazie, perché è il commerciante o l'imprenditore locale che contribuisce attivamente a fornire i servizi di cui fruiamo, No grazie, perché è illegale acquistare merce di dubbia provenienza, venduta senza regolare scontrino fiscale e da chi in realtà non ha il permesso di farlo. E dite no soprattutto perché Ladispoli, attraverso la sua bellissima rete commerciale, imprenditoriale, artigianale, offre ogni genere di prodotto ad un prezzo giusto e che ne assicura la qualità, la provenienza e la garanzia".

"Il "Cocco Bello" - esorta l'assessore - acquistatelo in frutteria o nello stabilimento balneare nel quale vi trovate, è più buono è più economico e decisamente igienicamente trattato. Invece per il telo mare, il pareo ed il costume, vi invito a fare una passeggiata in piazza dei Caduti, in via Odescalchi o in via Duca degli Abruzzi, dove ci sono piccoli ma bellissimi store che hanno capi di abbigliamento estivo che fanno invidia a quelli venduti dagli abusivi sulle spiagge, per le ciabattine, lo short o i braccia lini. Prendete un bel gelato su viale Italia o su via Flavia, oppure se siete distanti ci sono piazza Domitilla e Via di Palo Laziale ad offrire tutto ciò che cercate a prezzi giusti. Ladispoli è una bellissima Città, con i suoi stabilimenti balneari, i suoi ristoratori, gli artigiani ed i commercianti in estate diventa un magnifico Centro Commerciale Naturale, dove poter acquistare tutto ciò che serve con serenità, trovando dall'altro lato un interlocutore serio e preparato, pronto a soddisfare le vostre esigenze ma soprattutto a garantire il vostro acquisto".

"Quindi mi auguro che per tutti i residenti ed i turisti di questa bellissima città - conclude Falasca -  la parola d'ordine di questa estate, alla proposta " Vu Cumprà" sarà: No Grazie ! Colgo l'occasione per ringraziare Il corpo della Polizia Locale ed il suo Comandante Sergio Blasi che, proprio in questa direzione, sta facendo un ottimo lavoro"

Share on Facebook
Categoria: politica

Trasporti, Minnucci:"Nel Lazio continua rivoluzione ferro"

Siglato contratto servizioRegione Lazio-Trenitalia

redazione venerdì 22 giugno 2018
minnucci dueLAZIO - "Con il nuovo contratto di servizio siglato dalla Regione Lazio e Trenitalia, possiamo dire che nella nostra regione continua quella rivoluzione del ferro messa in cantiere già nella passata legislatura da Zingaretti. Il nuovo contratto, della durata di quindici anni, suggella a tutti gli effetti la volontà della Regione e del suo Presidente di dotare i nostri territori di un sistema di trasporti moderno ma soprattutto adeguato alle esigenze dei nostri cittadini. I numeri per mettere in pratica questa rivoluzione lasciano poco spazio a dubbi e perplessità: 1,39 miliardi di investimento, 65 nuovi treni Rock, 3 treni diesel bimodali, 4 treni regionali veloci, 110 milioni per il "revamping" di convogli già in esercizio. E poi: grossa attenzione all'aspetto della sicurezza con l'introduzione di dispositivi di videosorveglianza, all'ambiente con la riduzione del 30% dei consumi energetici, 106 milioni in impianti di manutenzione, 249 milioni in manutenzione ciclica e 10 milioni in informatica e tecnologia con un sensibile abbattimento del costo degli abbonamenti per i più giovani. Il nuovo piano dei servizi è ambizioso e allo stesso tempo concreto: quello che serve per rafforzare la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni".

Lo ha detto in una nota, il Consigliere Regionale PD, Emiliano Minnucci.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -