Domenica, 15 Settembre 2019
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Proroga per "Torno Subito"

Scadenza bando spostata al 26 maggio

redazione mercoledì 23 aprile 2014
torno subitoLAZIO - E' stato prorogato al 26 maggio il termine per la presentazione delle domande per il bando di mobilità nazionale e internazionale Torno Subito - destinato a studenti universitari e laureati tra i 19 e i 35 anni -, in considerazione dell'alta partecipazione e delle richieste che continuano ad arrivare dai comuni del Lazio per ospitare iniziative sul territorio.

L'obiettivo è permettere a un numero ancora maggiore di ragazzi di presentare i loro progetti di formazione o lavoro in Italia e all'estero.

Per maggiori informazioni: http://www.tornosubito.laziodisu.it/wordpress/

Share on Facebook
Categoria: politica

Le decisioni del Consiglio

Concessa all'Ater un'area per 12 case popolari

redazione venerdì 18 aprile 2014
Bracciano Municipo PoliticaBRACCIANO - La concessione di un'area per realizzare 12 case popolari e l'adozione di una variante alle Norme Tecniche di Attuazione del PRG che, dopo l'approvazione della Regione Lazio, può consentire il cambio di destinazione d'uso in commerciale per una quota del 50 per cento dell'edificato, nelle zone destinate a Piano di Insediamenti Produttivi, fermi restando gli standard e l'indice di edificabilità.

Questi alcuni dei provvedimenti approvati dal Consiglio comunale di Bracciano nella seduta dell'8 aprile scorso. Riguardo l'edilizia economica e popolare è stata concessa un'area all'interno dell'area di Fosso del Diavolo all'Ater, per la realizzazione di case popolari.
"In questa area – ha detto il sindaco Giuliano Sala - verranno realizzati 12 alloggi grazie ad uno stanziamento già disposto di un milione e 400mila euro, che ci permetterà, una volta realizzate le abitazioni, di dare una parziale risposta all'emergenza abitativa delle classi meno abbienti".

Per l'occasione il sindaco ha precisato che per la parte restante del Piano di Edilizia Economica e Popolare, il bando verrà deliberato e pubblicato a breve e che lo stesso dispone l'assegnazione delle aree per un 30 per cento destinata ai privati e un 70 per cento a cooperative edilizie, con la possibilità di trasformare, su richiesta, il diritto di superficie prevista al costo di 30,00 euro, in diritto di proprietà al costo di 42 euro al mc.

"Le opere di urbanizzazione – ha aggiunto il sindaco – dovranno essere realizzate prima dell'intervento edificatorio".

Un ampio dibattito ha riguardato l'adozione di una variante che permetterà, una volta approvata dalla Regione Lazio, di richiedere la modifica della destinazione d'uso in commerciale per il 50 per cento della superficie dell'immobile realizzato, nelle zone destinate a insediamenti produttivi. La normativa è quella prevista nell'articolo 53 delle Norme Tecniche di Attuazione del PRG.

"Nelle zone classificate D, la formulazione del nuovo articolo 53 – dice il sindaco Sala – prevede che il 50 per cento e per un massimo di 2.500 metri quadri in caso di accorpamento di più lotti, è consentito di modificare la destinazione d'uso da industriale a commerciale. Si prevede inoltre che possa essere realizzata una parte residenziale per l'abitazione del custode, per un massimo di metri quadri 80. L'obiettivo è quello di soddisfare eventuali richieste di cambio di destinazione nelle zone destinate ad insediamenti produttivi, che permetta di dare anche un nuovo impulso e nuove opportunità occupazionali in un momento certamente ne se ravvisa il bisogno.

Si tratta di una normativa – aggiunge il sindaco - che una volta pubblicata, sottoposta alle osservazioni dei cittadini, andrà nuovamente in Consiglio Comunale per le controdeduzioni e l'approvazione definitiva prima dell'inoltro alla Regione Lazio alla quale spetta l'ultima risposta".

Sul punto il sindaco ha inoltre precisato che la riformulazione dell'articolo 53 costituisce un obiettivo indicato dal programma elettorale presentato ai cittadini nelle elezioni del 2012.

In sede di interventi il consigliere di minoranza Marcello Pezzillo Iacono ha parlato di "equità" mettendo in evidenza che in questo modo chi fino ad oggi ha pagato l'Imu sulle aree a destinazioni commerciale senza realizzare nulla, viene penalizzato nei confronti di coloro che invece potrebbero veder consentito un cambio di destinazione d'uso parziale di immobili o su aree destinate a insediamenti produttivi modificate in commerciali. Al riguardo il sindaco ha precisato che "il pagamento dell'Imu è dovuta sui terreni o sui fabbricati sia a destinazione commerciale che ad attività produttive e la mancata realizzazione delle strutture è fatto che attiene alla discrezionalità dei proprietarie e non può riguardare l'ente pubblico".

Nel corso della seduta il Consiglio Comunale ha inoltre proceduto, analogamente a quanto avvenuto per l'Ater, all'assegnazione di un'area in diritto di superficie nella zona di Edilizia Economica e Popolare alla cooperativa edilizia San Cleto.
Ha poi concesso la realizzazione tramite convenzione di una piscina di interesse generale ad un privato in zona Santo Celso e ha specificato le destinazioni dei terreni destinati alla realizzazione di immobili per servizi privati di interesse pubblico delle zone F2, all'interno delle aree complessive previste nel PRG di Bracciano.

"Al riguardo – ha spiegato il sindaco – si è voluto precisare con esattezza riportandolo su tavole, quanto prescritto nelle norme tecniche di attuazione del Piano Regolatore Generale all'articolo 65 dove è previsto che il Comune, prima di dare attuazione ad ogni singolo piano attuativo, deve prevedere il programma di intervento atto a regolamentare la localizzazione delle diverse attività".

Share on Facebook
Categoria: politica

Contributi per 30 famiglie

Ulteriori fondi a contrasto della povertà

redazione venerdì 18 aprile 2014
AnguillaraSabazia-StemmaANGUILLARA - Nell'ambito delle azioni a sostegno della famiglia e di contrasto alla povertà, l'Amministrazione Comunale informa che su proposta dell'Assessore ai Servizi Sociali Pierluigi Mochi, ha deciso di concedere un contributo straordinario di 300 euro, a valere su fondi comunali per un totale di 9.000,00 euro, a 30 famiglie del territorio che non erano rientrate nella concessione del contributo distrettuale inerente la Legge 32/2001.

Delle 79 domande ammissibili al contributo da parte delle famiglie di Anguillara, infatti, soltanto 14 erano state soddisfatte a causa dell'esaurimento dei fondi distrettuali.

Questi ulteriori 30 contributi si sommano quindi ai 14 già erogati per la L. 32/2001, dando così una risposta incisiva alle crescenti difficoltà di diverse famiglie di Anguillara.

La decisione è stata presa nel corso della Giunta Comunale del 10 aprile 2014.

Share on Facebook
Categoria: politica

Anguillara, Consiglio il 23

All'odg debiti fuori bilancio e regolamenti

redazione venerdì 18 aprile 2014
Anguillara Municipio PoliticaANGUILLARA - Il Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria per il giorno 23/04/2014 alle ore 18:30. Questo l'ordine del giorno:

- Riconoscimento debito fuori bilancio avv. Matteini;
- Riconoscimento debito fuori bilancio Pitzalis sent. n. 6/11- 10097/a del 18/10/2011;
- Riconoscimento debito fuori bilancio Pitzalis sentenza n.16/11-10098/a del 29/03/2011;
mutamento della destinazione d'uso, ai sensi dell'art. 12 della legge n. 1766/27 di alcuni appezzamenti di terreno inseriti nella variante al Prg;
- Accordo bonario con il sig. Ghezzi Cesare-autorizzazione permuta dichiarazione di pubblica utilità-adempimenti;
sdemanializzazione di un tratto di strada comunale e relativa concessione del diritto di superficie per anni 60 al sig. Osvaldo Pierdomenico;
- Approvazione regolamento per i servizi, forniture e lavori in economia;
- Modifica e integrazione regolamento gestione dei rifiuti urbani ed assimilati-igiene urbana;
- Approvazione regolamento sul servizio degli ecovolontari;
- Modifica ed integrazione regolamento polizia urbana;
- Approvazione regolamento consulte comunali;
- Approvazione regolamento dei comitati di quartiere;
- Sistema bibliotecario sabatino approvazione nuovo schema di convenzione;
- Convenzione con il comune di sutri per la gestione associata servizi demografici

Share on Facebook
Categoria: politica

Audizione di Irccs Santa Lucia

In Commissione regionale i problemi dell'Istituto

redazione giovedì 17 aprile 2014
irccs santa luciaLAZIO - La commissione Politiche sociali e Salute, presieduta da Rodolfo Lena (Pd), ha incontrato in audizione i vertici dell'Irccs "Fondazione Santa Lucia", alla luce dell'accreditamento istituzionale a titolo definitivo rilasciato dalla Regione Lazio nei confronti dell'ospedale di alta specializzazione per la riabilitazione neuromotoria di via Ardeatina, che finora svolgeva la sua attività di ricovero e cura a carattere scientifico sulla base del rilascio di autorizzazioni temporanee.

"Nei giorni scorsi sono circolate numerose notizie prive di fondamento - questo l'allarme lanciato in una nota depositata dalla Fondazione - in particolare, sembrerebbe che con l'accreditamento siano terminati tutti i nostri problemi esistenziali".
"Purtroppo - ha spiegato il direttore generale del Santa Lucia, Luigi Amadio - non è così, anzi, la gestione presente e futura della Fondazione è ancora estremamente problematica".

Nel corso dell'audizione, infatti, sono emerse alcune pressanti criticità, tra le quali l'acconto mensile erogato dalla Regione - giudicato "del tutto insufficiente per il funzionamento della struttura" - e "il mancato pagamento di debiti pregressi". Il rischio paventato è l'interruzione delle attività, con conseguenti ricadute sul personale sanitario e di ricerca.

Per conto della Regione è intervenuto il dirigente dell'Area Autorizzazione e Accreditamento, Giorgio Spunticchia, che ha illustrato i contenuti del decreto commissariale 108 relativo a 325 posti in convenzione.

La Commissione ha invitato le parti ad aprire un tavolo di confronto rispetto ai punti irrisolti che rendono precaria la gestione dell'Irccs, per poi promuovere una nuova audizione, entro un mese, sugli esiti degli incontri tra Regione e Fondazione.

Presenti: il vicepresidente Antonello Aurigemma (Pdl-Fi), i consiglieri Fabio De Lillo (Ncd), Teresa Petrangolini (Per il Lazio), Fabrizio Santori (Gruppo Misto) e i rappresentanti delle sigle sindacali Adonp (Associazione nazionale dirigenti dell'ospedalità no profit) e Cimop (Confederazione italiana medici ospedalità privata).

Il decreto n.108 del 27 marzo 2014 " Provvedimento di conferma del titolo autorizzativo e di accreditamento istituzionale definitivo alla Fondazione Santa Lucia" è disponibile all'indirizzo: http://www.regione.lazio.it/binary/rl_sanita/tbl_normativa/Decr_U00108_27_03_14_FONDAZIONE_SANTA_LUCIA.pdf

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -