Martedì, 17 Settembre 2019
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Anguillara, Consiglio il 23

All'odg debiti fuori bilancio e regolamenti

redazione venerdì 18 aprile 2014
Anguillara Municipio PoliticaANGUILLARA - Il Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria per il giorno 23/04/2014 alle ore 18:30. Questo l'ordine del giorno:

- Riconoscimento debito fuori bilancio avv. Matteini;
- Riconoscimento debito fuori bilancio Pitzalis sent. n. 6/11- 10097/a del 18/10/2011;
- Riconoscimento debito fuori bilancio Pitzalis sentenza n.16/11-10098/a del 29/03/2011;
mutamento della destinazione d'uso, ai sensi dell'art. 12 della legge n. 1766/27 di alcuni appezzamenti di terreno inseriti nella variante al Prg;
- Accordo bonario con il sig. Ghezzi Cesare-autorizzazione permuta dichiarazione di pubblica utilità-adempimenti;
sdemanializzazione di un tratto di strada comunale e relativa concessione del diritto di superficie per anni 60 al sig. Osvaldo Pierdomenico;
- Approvazione regolamento per i servizi, forniture e lavori in economia;
- Modifica e integrazione regolamento gestione dei rifiuti urbani ed assimilati-igiene urbana;
- Approvazione regolamento sul servizio degli ecovolontari;
- Modifica ed integrazione regolamento polizia urbana;
- Approvazione regolamento consulte comunali;
- Approvazione regolamento dei comitati di quartiere;
- Sistema bibliotecario sabatino approvazione nuovo schema di convenzione;
- Convenzione con il comune di sutri per la gestione associata servizi demografici

Share on Facebook
Categoria: politica

Audizione di Irccs Santa Lucia

In Commissione regionale i problemi dell'Istituto

redazione giovedì 17 aprile 2014
irccs santa luciaLAZIO - La commissione Politiche sociali e Salute, presieduta da Rodolfo Lena (Pd), ha incontrato in audizione i vertici dell'Irccs "Fondazione Santa Lucia", alla luce dell'accreditamento istituzionale a titolo definitivo rilasciato dalla Regione Lazio nei confronti dell'ospedale di alta specializzazione per la riabilitazione neuromotoria di via Ardeatina, che finora svolgeva la sua attività di ricovero e cura a carattere scientifico sulla base del rilascio di autorizzazioni temporanee.

"Nei giorni scorsi sono circolate numerose notizie prive di fondamento - questo l'allarme lanciato in una nota depositata dalla Fondazione - in particolare, sembrerebbe che con l'accreditamento siano terminati tutti i nostri problemi esistenziali".
"Purtroppo - ha spiegato il direttore generale del Santa Lucia, Luigi Amadio - non è così, anzi, la gestione presente e futura della Fondazione è ancora estremamente problematica".

Nel corso dell'audizione, infatti, sono emerse alcune pressanti criticità, tra le quali l'acconto mensile erogato dalla Regione - giudicato "del tutto insufficiente per il funzionamento della struttura" - e "il mancato pagamento di debiti pregressi". Il rischio paventato è l'interruzione delle attività, con conseguenti ricadute sul personale sanitario e di ricerca.

Per conto della Regione è intervenuto il dirigente dell'Area Autorizzazione e Accreditamento, Giorgio Spunticchia, che ha illustrato i contenuti del decreto commissariale 108 relativo a 325 posti in convenzione.

La Commissione ha invitato le parti ad aprire un tavolo di confronto rispetto ai punti irrisolti che rendono precaria la gestione dell'Irccs, per poi promuovere una nuova audizione, entro un mese, sugli esiti degli incontri tra Regione e Fondazione.

Presenti: il vicepresidente Antonello Aurigemma (Pdl-Fi), i consiglieri Fabio De Lillo (Ncd), Teresa Petrangolini (Per il Lazio), Fabrizio Santori (Gruppo Misto) e i rappresentanti delle sigle sindacali Adonp (Associazione nazionale dirigenti dell'ospedalità no profit) e Cimop (Confederazione italiana medici ospedalità privata).

Il decreto n.108 del 27 marzo 2014 " Provvedimento di conferma del titolo autorizzativo e di accreditamento istituzionale definitivo alla Fondazione Santa Lucia" è disponibile all'indirizzo: http://www.regione.lazio.it/binary/rl_sanita/tbl_normativa/Decr_U00108_27_03_14_FONDAZIONE_SANTA_LUCIA.pdf

Share on Facebook
Categoria: politica

Piscina comunale, apertura buste

Giovedì s'individua aggiudicatario dei lavori

redazione mercoledì 16 aprile 2014
Anguillara porta orologioANGUILLARA - E' fissata per dopodomani, giovedì 18 Aprile alle ore 12,00, nell'Aula Consiliare del Comune in seduta pubblica, l'apertura delle buste contenenti l'offerta economica per l'aggiudicazione dei lavori di copertura della piscina comunale di Via Duca degli Abruzzi (Polo natatorio). In base ai punteggi relativi e alle valutazioni tecniche, con l'apertura delle buste verrà individuato l'aggiudicatario provvisorio.

I bandi di gara per i lavori di copertura della piscina comunale, costruita in occasione dei mondiali di nuoto del 2009, sono stati possibili grazie al contributo della Provincia di Roma, pari a 1.000.000 di euro, che aveva concesso una proroga dei termini al 30 settembre 2013, per concludere l'iter necessario a ottenere il contributo e subordinando l'erogazione al completamento della gara, all'avvenuto affidamento, alla firma del relativo contratto e - rispettati i tempi di scadenza -, alla presentazione del S.A.L. (Stato avanzamento lavori) secondo quanto imposto dalla normativa vigente.
Adesso il via libera all'apertura delle buste. La parte di cofinanziamento per il Comune di Anguillara ammonta a 100mila euro.

Share on Facebook
Categoria: politica

nUOVI dg s.cAMILLO E s.aNDREA

Sono Antonio D'Urso ed Egisto Bianconi

redazione martedì 15 aprile 2014
ingresso consiglio regionaleLAZIO - La commissione Politiche sociali e Salute, presieduta da Rodolfo Lena (Pd), ha espresso parere favorevole a maggioranza sugli schemi di decreto numero 17 e 18 a firma del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, riguardanti la nomina dei nuovi direttori generali delle Aziende ospedaliere San Camillo-Forlanini e Sant'Andrea, nelle persone - rispettivamente - di Antonio D'Urso ed Egisto Bianconi.

Gli incarichi assegnati avranno la durata di 3 anni dal momento del conferimento. Eventuali ricorsi giurisdizionali al Tar ai singoli decreti sono ammessi nei termini di 60 giorni.

Di seguito i profili anagrafici e professionali dei direttori generali designati.

Azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini - ANTONIO D'URSO

Nato a Catania il 12 gennaio del 1962. Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1986 e successivamente specializzato in Igiene, Medicina preventiva, Medicina legale, Organizzazione sanitaria.

Dal 2012 ha diretto la Asl 2 di Lucca, dopo aver ricoperto il ruolo di direttore sanitario alla Asl 4 di Prato. Al San Camillo-Forlanini ha diretto il Centro regionale Sangue nel 2010. In precedenza ha svolto incarichi dirigenziali nel Lazio anche presso la Asl Roma/B, l'ospedale San Filippo Neri e la Asl di Latina.

Azienda ospedaliera universitaria Sant'Andrea - EGISTO BIANCONI

Nato a Roma il 30 gennaio del 1968. Laureato in Economia e Commercio nel 1996, con successive specializzazioni in Diritto e tecnica degli appalti pubblici e in Organizzazione e risorse nelle aziende sanitarie. Dal 2001 lavora stabilmente all'ospedale Sant'Andrea, ricoprendo l'incarico di dirigente e quindi di direttore amministrativo.

Share on Facebook
Categoria: politica

Spending, sì da parti sociali

Audizione in Pisana

politico sabato 12 aprile 2014
sala mechelliLAZIO - Sulla nuova proposta di legge di revisione della spesa regionale arriva un primo giudizio complessivamente positivo dalle parti sociali ascoltate oggi dalla IV commissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria, presieduta dal vicepresidente Simone Lupi (Pd). Con sfumature diverse, e in alcuni casi con suggerimenti migliorativi, i rappresentanti delle associazioni datoriali e delle organizzazioni sindacali di categoria del Lazio hanno manifestato apprezzamento per le proposta di legge regionale n. 147, "Misure finalizzate al miglioramento della funzionalità della Regione Lazio: disposizioni di razionalizzazione e di semplificazione dell'ordinamento regionale, nonché interventi per lo sviluppo e la competitività dei territori e a sostegno delle famiglie".

L'apprezzamento giunge soprattutto per gli obbiettivi che il provvedimento si pone in materia di semplificazione amministrativa, di sanità e servizi sociosanitari, ma anche in materia di sviluppo e competitività, e per le misure a favore dell'edilizia abitativa, come ha rimarcato Fabio Bastianelli (Legacoop Roma e Lazio). Le dismissioni dei terreni agricoli di proprietà della Regione a favore dei giovani ha raccolto il plauso sia di Alessandro Mezzi (Cia Lazio) che di Maria Geltrude Rago (Confagricoltura Lazio). Suggerimenti migliorativi sono stati avanzati sulla norma riguardante lo Sportello unico per le attività produttive (Suap).

Giudizio complessivamente positivo sul provvedimento anche dalle organizzazioni sindacali di categoria del Lazio. Sì alla norma sul revisore unico da Remo Coniglio (Cisl Funzione pubblica) e alla soppressione di enti come il Consorzio di gestione delle Grotte di Pastena e Collepardo. Resta ancora da pensare la soppressione del Crel, il Consiglio regionale dell'economia e del lavoro, per Cosimo Peduto (Confesercenti Roma e Lazio), e dell'Agenzia regionale per i trapianti e patologie connesse, secondo Gianni Nigro (Fp Cgil Roma e Lazio), visto che i trapianti sono già governati da un apposito centro a livello nazionale. L'Agenzia per i trapianti non ha ragione di esistere anche per Vittorio Cao (Diccap).

Ed è proprio su quest'ultimo punto che l'assessore al Bilancio, Alessandra Sartore, nel corso di una sua replica ha rivelato che "la Giunta ha adottato una relazione per la soppressione dell'Agenzia regionale dei trapianti, secondo il procedimento rafforzato previsto dalla legge 4 /2013.". "Tale relazione - ha spiegato l'assessore Sartore - sarà sottoposta all'esame della I commissione consiliare e della IV. Se otterrà il parere favorevole delle due commissioni, potremo presentare un emendamento alla legge di cui stiamo parlando oggi.".

Nel corso delle sue repliche, l'assessore Sartore ha toccato vari punti della nuova spending review regionale - secondo provvedimento della Giunta Zingaretti, dopo la legge 4/2013, in materia di revisione della spesa e razionalizzazione della macchina amministrativa regionale - e ha voluto ricordare che grazie ai risparmi sarà possibile allargare l'esenzione dall'aumento dell'addizionale regionale Irpef ai redditi fino a 28.000 euro.

L'assessore al Lavoro, Lucia Valente, ha illustrato le finalità delle nuove consulte regionali per l'impiego del Lazio e dei lavoratori atipici e dei liberi professionisti e della nuova disciplina sull'apprendistato. Nel corso delle audizioni sono stati toccati anche altri temi interessati dalla normativa all'esame della IV commissione: disposizioni relative all'unificazione dei ruoli della dirigenza regionale, Lazio Service SpA, microcredito, confidi.

I lavori della IV commissione riprenderanno lunedì 14 alle ore 10 con le audizioni delle organizzazioni sindacali regionali. A partire dalle ore 10,30 saranno ascoltati gli assessori regionali.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -