Venerdì, 7 Agosto 2020
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Segreteria Pd: eletto Scaglione

Già nel direttivo, è ricercatore Enea

redazione giovedì 19 dicembre 2013
simbolo pdANGUILLARA - Salvatore Scaglione è il nuovo segretario del circolo del Partito Democratico di Anguillara. La proclamazione è arrivata in questi giorni a seguito di una comunicazione della commissione regionale per il congresso investita della problematica relativa alla elezione. In sostanza la proclamazione viene determinata dal fatto che, tra i due candidati in campo per il ruolo di segreterio, all'ultimo congresso di circolo Scaglione ha riscosso il numero maggiore di consensi.

Ricercatore Enea, Salvatore Scaglione da tempo è un esponente del direttivo del circolo Pd di Anguillara e si occupato, tra le altre cose, della stesura delle linee programmatiche per le elezioni anguillarine.

Share on Facebook
Categoria: politica

Consiglio comunale il 23/12

Tra i punti all'odg la variazione al Bilancio

redazione mercoledì 18 dicembre 2013
Anguillara porta orologio
ANGUILLARA - Il Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria per il giorno 23/12/2013 alle ore 19:00 presso l'Aula Consiliare. Gli argomenti in discussione all'ordine del giorno sono:

 
1) RATIFICA VARIAZIONE AL BILANCIO

2) OSSERVAZIONE N.307 PRESENTATA ATTRAVERSO LA VARIANTE GENERALE AL P.R.G. ADOTTATA CON DELIBERA DI C.C. N. 48 DEL 23/12/2006. REVOCA PUNTO 8 DELLA OSSERVAZIONE E RIPRISTINO DELLA DESTINAZIONE AGRICOLA E1 DELLE PARTICELLE 200 E 26/P DEL FOGLIO CATASTALE N.22.

3) APPROVAZIONE PERIZIA PERITO DEMANIALE DOTT. EGIDIO SANTAMARIA: MUTAMENTO DELLA DESTINANZIONE D'USO AI SENSI DELL'EX ART. 12 DELLA LEGGE 1766/1927 TERRENO DA DESTINARE AD IMPIANTO DI VALORIZZAZIONE DEI FLUSSI PROVENIENTI DALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA "PORTA A PORTA" FOGLIO 16 P.LLA 37/P.

Share on Facebook
Categoria: politica

A breve gli eco-accertatori

Opereranno sul territorio comunale

redazione mercoledì 18 dicembre 2013
stronatiANGUILLARA - L'assessore all'ambiente Enrico Stronati informa in una nota che ha apportato delle modifiche al "Regolamento gestione dei rifiuti urbani ed assimilati". Il documento è adesso all'attenzione della Commissione Statuto e regolamenti. All'interno, come annunciato dallo stesso assessore tempo fa, c'è uno nuovo gruppo di articoli che definisce ed organizza gli "eco-accertatori".

Si tratta, spiega Stronati, di "una nuova figura di controllo che opererà sul territorio con la capillarità del servizio di raccolta dei rifiuti grazie ad un accordo con la ditta che ha in affidamento il servizio. Saranno alcuni di loro, gli operatori ecologici, ma anche i dipendenti comunali, ad essere per primi nominati eco-accertatori grazie ad un corso di formazione che svolgeranno presso la sede del Comune. Questi assumeranno quindi la qualifica di "pubblico ufficiale", ed in quanto tali saranno soggetti alle regole che questa comporta. I nominativi dei primi eco-accertatori, circa 15 – annuncia l'assessore -, saranno resi pubblici sul sito del Comune per mezzo dell'Albo Pretorio affinché tutti possano essere informati su quanti e chi sono coloro che, girando per il paese, opereranno l'azione di controllo e sanzionamento nei confronti dei trasgressori".

"Le sanzioni, contenute in una tabella all'interno del Regolamento in approvazione – conclude Stronati - andranno da un minimo di 50,00 euro sino ad un massimo di 500,00 euro. Per alcune violazioni, come per esempio la violazione dell'art. 256 del D.Lgs 152/2006 (attività di gestione di rifiuti non autorizzata, ndr), è persino prevista la reclusione e l'ammenda sino a 26 mila euro".

Share on Facebook
Categoria: politica

Rifiuti tossici nel Basso Lazio

Punto della situazione in Commissione

redazione martedì 17 dicembre 2013
sala mechelliLAZIO - Una situazione complessa, in un territorio di grande pregio, da proteggere e bonificare. Questo il quadro sulla gestione dei rifiuti nel basso Lazio che hanno fatto, Gaia Pernarella (M5s), Enrico Forte (Pd), Giuseppe Simeone (Pdl) e Cristiana Avenali (Per il Lazio) introducendo l'audizione congiunta nelle commissioni I (sicurezza e lotta alla criminalità) e VI (ambiente) del Consiglio regionale del Lazio, presiedute rispettivamente da Baldassarre Favara (Per il Lazio) ed Enrico Panunzi (Pd).

I consiglieri hanno ricordato le due risoluzioni presentate in Consiglio regionale sulla gestione rifiuti nel basso Lazio, in particolare sulla discarica di Borgo Montello e sull'interramento di materiali tossici. Dopo le dichiarazioni del pentito Carmine Schiavone che ha raccontato di rifiuti tossici e radioattivi che sarebbero stati smaltiti nella zona dalla camorra - hanno spiegato i consiglieri - c'è molto allarme in tutta la zona. Non chiediamo che la Regione si sostituisca alla magistratura ma che vengano messe in atto tutte le attività di tutela della popolazione che sono nei nostri poteri, fatti tutti i controlli necessari e informata con puntualità la popolazione e avviata in tempi brevi la bonifica delle zone inquinate.

Giuseppe Cangemi (Ncd) ha evidenziato la necessità di maggior programmazione nel settore e ha chiesto di fare un consiglio regionale straordinario. D'accordo anche Antonello Aurigemma (Pdl) che ha chiesto alla giunta un programma di interventi preciso e dotato di risorse certe.

"Si tratta di un percorso complesso, che inizia negli anni '70 - ha ricordato l'assessore all'Ambiente Fabio Refrigeri - il vero tema è capire il livello della qualità ambientale in tutto il basso Lazio e, in particolare, nella vallata dove c'è la discarica di Borgo Montello. Abbiamo cominciato facendo l'anagrafe dei siti da bonificare, per avere un quadro preciso e poi intervenire con una programmazione seria. In quest'area è stata già fatta la ricerca di eventuali fusti tossici nell'area della discarica e abbiamo chiesto maggiori informazioni alla magistratura che sta indagando. Abbiamo complessivamente a disposizione circa 10 milioni di euro per le bonifiche, di cui 6,4 milioni già stanziati per quest'area".
Refrigeri, in conclusione, ha ribadito che le indagini svolte fino ad ora non hanno rilevato la presenza di rifiuti radioattivi negli invasi della discarica.

Teresa Petrangolini (Per il Lazio) ha suggerito di usare l'istituto della partecipazione al processo che consente a cittadini e associazioni di essere informati fin dalla fase delle indagini: "Dobbiamo verificare se la Regione possa utilizzare questo strumento".
"Al di là delle dichiarazioni di Schiavone - ha ribadito Pernarella - i risultati dei rilievi dell'Arpa dimostrano un elevato livello di inquinamento, in particolare delle acque del fiume Astura, inquinamento dannoso sia per la popolazione che per i prodotti agricoli. La Regione deve intervenire subito".

Il presidente Panunzi ha ribadito "la necessità di fare chiarezza, fornendo dati certi, evitando ogni tipo di allarmismo, ma tutelando al tempo stesso i cittadini. Servono un'indagine epidemiologica e il monitoraggio continuo. Subito dopo la sessione di bilancio, metteremo in calendario un'audizione con l'Arpa e la Asl".

"Se questa è la situazione - ha replicato Simeone - dobbiamo convocare immediatamente Arpa e Asl". D'accordo anche Cangemi: "Se questa fosse la verità l'assessore convochi subito i sindaci per vietare l'irrigazione".
L'assessore Refrigeri ha ribadito che la falda è monitorata dal 2005: "Il progetto di bonifica che stiamo mettendo in campo riguarda proprio la mitigazione della contaminazione dell'acqua".

Da parte sua l'assessore alla Sicurezza, Concettina Ciminiello, ha ricordato che le dichiarazioni di Schiavone sono oggetto delle indagini della Direzione distrettuale antimafia: "Sono state fatte anche indagini ambientali. La Regione, per quanto riguarda Borgo Montello - ha proseguito Ciminiello - ha promosso l'istituzione di un tavolo per la trasparenza. Per il resto dobbiamo aspettare la conclusione delle indagini".

Il presidente Favara, a conclusione dell'audizione, ha parlato "di elementi di grande preoccupazione che sono emersi nel corso di questa audizione. Servono riscontri precisi alle dichiarazioni di Schiavone"

Share on Facebook
Categoria: politica

cONSIGLIO PER MEMBRI CAL

Convocato lunedì 16 dicembre

redazione venerdì 13 dicembre 2013

Anguillara Municipio PoliticaANGUILLARA - Il Consiglio Comunale è convocato in seduta straordinaria per il giorno 16/12/2013 alle ore 19:00 per l'elezione dei membri del CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI (CAL). 

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -