Domenica, 19 Novembre 2017
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Pascucci: Cupinoro sia fuori da siti rifiuti

Soddisfatto incontro con assessore Buschini

redazione mercoledì 25 ottobre 2017
cupinoroCERVETERI - "Esprimo grande soddisfazione per la riunione avvenuta questa mattina a Roma presso la Regione Lazio alla presenza dell'Assessore all'Ambiente e Rifiuti Mauro Buschini che ringrazio per la disponibilità, dal quale insieme al Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli e al Sindaco di Ladispoli Alessandro Grando, e alcuni comitati in rappresentanza di tanti altri cittadini e di altri Sindaci, siamo stati ricevuti per consegnare l'ennesima protesta fatta attraverso un documento sottoscritto da Sindaci e Cittadini contro la riapertura di Cupinoro".

A dichiararlo, è Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri.

"L'Amministrazione comunale di Cerveteri da sempre è stata in prima linea contro la discarica di Cupinoro. Ci tengo a sottolineare infatti – ha dichiarato Alessio Pascucci - che il nostro è l'unico Ente che ha fatto ricorso contro tutte le autorizzazioni affinché la discarica di Cupinoro non riaprisse, oltre ad essere tra i capofila nella battaglia perché chiudesse. Cupinoro è una discarica che per tanti anni ha causato danni non quantificabili al nostro territorio e per questo ci siamo sentiti in dovere di essere sempre in prima linea. Nessun altro lo ha mai fatto, neanche le forze politiche a cui in queste ore piace scendere in Piazza a fotografarsi durante le manifestazioni, che siamo felici ci affianchino nella lotta ma che mai abbiamo visto nelle sedi istituzionali".

"La nostra soddisfazione maggiore giunge dalle rassicurazioni che ci ha fatto l'Assessore Regionale Buschini – prosegue il Sindaco – ci ha comunicato infatti che proprio in queste ore la Giunta Regionale del Lazio ha approvato una Legge Regionale, che entro la fine dell'anno sarà approvata anche in Consiglio, che definisce i vecchi impianti TMB non più realizzabili e che contestualmente richiede la conversione di quelli già esistenti in impianti di nuova tecnologia. Questo di fatto mette un freno incredibile alla decisione presa dalla Sezione Fallimentare del Tribunale di Civitavecchia, che ha messo all'asta l'autorizzazione Integrata ambientale della Bracciano Ambiente per la realizzazione del TMB, ovvero un impianto per la gestione dei rifiuti, e del BIOGAS, due impianti contro i quali ribadiamo la nostra ferma contrarietà. L'altra notizia fondamentale è la garanzia, dataci dalla Regione Lazio, di portare all'approvazione entro la fine del mandato un nuovo piano rifiuti, che da tanti anni aspettiamo, e sul quale chiederemo con forza che Cupinoro venga estromesso dai siti per accogliere i rifiuti".

"Ovviamente la nostra attenzione sul tema rimarrà sempre altissima – conclude Pascucci – con l'occasione ringrazio davvero di cuore tutti quei comitati da anni in prima linea per la tutela del territorio e che lavorando e presentano proposte concrete mentre noto, nuovamente, con dispiacere l'entusiasmo da parte di tanti Consiglieri comunali di opposizione sul tema, limitato però solamente a delle uscite sulla stampa e mai ad una partecipazione fattiva ai tavoli e agli incontri nelle sedi Istituzionali e in questi anni quando abbiamo portato avanti dei ricorsi mai nessuno ci ha dato reale sostegno. Siamo contenti, orgogliosi di aver portato a compimento questa battaglia partita proprio da noi, e chi vuole salire sul carro dei vincitori è comunque il benvenuto. Le vere lotte però, non si fanno sulla stampa o su Facebook, ma nelle sedi istituzionali, dove è importante ribadire che i cittadini debbano vivere in una città sicura".

Share on Facebook
Categoria: politica

Bracciano, opposizione: tema PRG torni in commissione

"Disponibili a Consiglio comunale aperto"

redazione mercoledì 25 ottobre 2017
Bracciano Municipo PoliticaBRACCIANO - Dai consiglieri di opposizione in Consiglio comunale di Bracciano Claudio Gentili, Chiara Mango, Donato Mauro, Alessandro Persiano e Marco Tellaroli, riceviamo e pubblichiamo.

Argomento posto all'ordine del giorno del Consiglio Comunale aperto del 28/10/2017. "Problematiche relative al PRG vigente derivanti dalla pianificazione urbanistica del territorio prevista approvata e non realizzata. Correlazione con procedimenti e sentenze dell'Autorità Giudiziaria. Profili di eventuale danno erariale e di incidenza sul bilancio dell'Ente".

In merito alla proposta di deliberazione di cui all'oggetto, i sottoscritti Consiglieri Comunali:

OSSERVATO CHE

• Tutte le forze politiche perseguono l'obiettivo di promuovere una sempre maggiore partecipazione popolare alla vita pubblica del nostro Paese. • Una delle possibili e auspicabili forme di partecipazione della cittadinanza è costituita indubbiamente dalla partecipazione ad un "consiglio comunale aperto" con lo scopo di sviluppare temi riguardanti la migliore tutela di interessi collettivi. • Il tema concernente le problematiche di carattere urbanistico nel nostro territorio attiene in tutta evidenza ad un aspetto di primaria importanza per la politica che è chiamata ad affrontare nell'interesse di Tutti. • A tale riguardo, considerata la tematica di carattere specifico, nonché al fine di recepire concretamente le esigenze urbanistiche del territorio, si ritiene opportuna la convocazione del competente organismo comunale che, esaminando tutte le relative problematiche nella loro complessità, sarà posto nelle migliori condizioni per presentare una piattaforma di discussione sulla quale innestare istanze e proposte formulate dai cittadini.

RITENUTO CHE

L'argomento posto all'O.d.G. del Consiglio Comunale aperto del 28/10/2017 non solo non sembra rispondere agli interessi dell'intera comunità ma, di fatto, rappresenta l'esigenza di singolo/i cittadino/i. • L'argomento posto all'O.d.G. del Consiglio Comunale aperto del 28/10/2017 non rientra nelle competenze del Consiglio Comunale che non è certamente deputato a verificare correlazioni tra gli argomenti da trattare ed eventuali procedimenti in corso (tra chi?) nonché con sentenze dell'Autorità Giudiziaria che, come noto, potranno essere eventualmente impugnate nelle sedi competenti e, non certo, in seno al Consiglio Comunale. Né, tantomeno, il Consiglio Comunale è chiamato ad accertare eventuali profili di danno erariale che competono alla Magistratura contabile. • L'argomento posto all'O.d.G. del Consiglio Comunale aperto del 28/10/2017 è sprovvisto di un documento di base su cui incardinare una discussione nonché di una relazione da parte dell'Ente.

PROPONGONO CHE

1. Venga revocata la convocazione del Consiglio Comunale aperto per il 28 ottobre '17. 2. Venga convocata la Commissione Urbanistica Comunale al fine di esaminare le principali problematiche che riguardano il nostro Territorio e di stilare una piattaforma su cui aprire la discussione ed innestare proposte ed istanze dei cittadini. 3. Venga convocata apposita Conferenza dei Capigruppo al fine di concordare l'argomento di discussione da sottoporre al Consiglio Comunale aperto. 4. Vengano invitati al Consiglio Comunale dipendenti e funzionari comunali e regionali al fine di relazionare i Cittadini ed il Consiglio e favorire il buon esito dei lavori. 5. Venga fissata una nuova seduta del Consiglio Comunale aperto. Per quanto sopra osservato, ritenuto e proposto i sottoscritti Consiglieri Comunali ritengono che non sussistano le condizioni per poter tenere una seduta del Consiglio Comunale aperto per trattare gli argomenti di cui all'oggetto. Nel contempo confermano la propria disponibilità a partecipare ad un Consiglio Comunale aperto per trattare le tematiche di cui alla proposta sopra delineata.
Bracciano, 24 ottobre '17 Claudio Gentili Chiara Mango Donato Mauro Alessandro Persiano Marco Tellaroli

Share on Facebook
Categoria: politica

Pascucci ad Agorà su Rai Tre

Ha parlato di strade, scuole, Ius solie e AEC

redazione martedì 24 ottobre 2017
sindaco alessio pascucciCERVETERI - "Sono anni che i Comuni subiscono tagli continui da parte del Governo Centrale, ogni volta con la promessa di una reintegrazione dei fondi l'anno successivo. Nella mia attività da Sindaco ho conosciuto tanti amministratori locali e non esiste nemmeno uno di loro che riesca a garantire con continuità i servizi base. Le Province e le Aree Metropolitane, sulle quali ricade la manutenzione della viabilità e degli edifici scolastici superiori, non riescono ad effettuare interventi ordinari. Interventi che poi diventano straordinari proprio per la mancata manutenzione. I cittadini non hanno i servizi essenziali di cui hanno bisogno e il Governo non eroga i servizi fondamentali che i cittadini richiedono. Un Governo che i cittadini non sanno neanche dove sia, e di cui non conoscono neanche i parlamentari, dato che non li votano da una vita".

Lo ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, intervenendo in diretta TV al programma di Rai 3 Agorà, dove è stato ospite per affrontare il tema della drammatica situazione delle Province e delle Città Metropolitane e dei servizi erogati da queste ultime.

La diretta è stata preceduta da un servizio in cui il Vicesindaco e Assessore alle Opere Pubbliche di Cerveteri Giuseppe Zito ha guidato una troupe della trasmissione lungo la Via Settevene Palo Nuova, proprio nel punto dove, a seguito delle piogge, è franato un ampio tratto di carreggiata. Telecamere RAI anche presso l'Istituto Superiore Enrico Mattei di Cerveteri, dove la Vicepreside dell'Istituto ha mostrato le carenze e alcuni angoli del plesso scolastico oramai fatiscenti a seguito della scarsa manutenzione da parte dell'Area Metropolitana, Ente titolare del plesso.

"Prima il problema principale degli Enti Locali era legato al Patto di Stabilità – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri – poi sostituito dall'armonizzazione contabile, una tagliola che in ogni caso ci impedisce di spendere i soldi dei nostri cittadini. Bisognerebbe forse capire bene cosa si intende in Italia quando si parla di servizi essenziali".

Successivamente il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci è intervenuto anche sul tema dello IUS SOLI, per il quale da nove giorni è in sciopero della fame affinché il Parlamento concluda quanto prima l'iter per l'approvazione definitiva della Legge che concede lo status di Cittadinanza italiana ai bambini nati in Italia da genitori stranieri.

"Da nove giorni consecutivi sono in sciopero della fame – ha detto Alessio Pascucci – una battaglia di civiltà, contro la violenza che viene perpetrata nei confronti dei diritti di quei bambini che nascono in Italia, vengono nelle nostre scuole, mangiano i piatti tipici del nostro paese, eppure non sono riconosciuti come cittadini italiani. Questa Legge importante è stata approvata alla Camera, ma poi ancora non ha visto la sua approvazione al Senato. Un'approvazione non ancora avvenuta perché strumentalizzata e avvicinata in maniera decisamente inopportuna al dramma dell'immigrazione, che non ha davvero nulla a che fare con lo IUS SOLI".

Pascucci ha esteso la sua protesta, in modo più ampio ai diritti delle fasce più deboli, in particolare dei bambini e alla grave carenza di fondi per il servizio degli AEC.

Chiusura finale su un argomento di strettissima attualità, che sta interessando tutti i maggiori organi di informazione. Si tratta dell'episodio accaduto domenica sera durante il posticipo di Serie A Lazio–Cagliari, quando alcuni sostenitori della S.S.Lazio, per l'occasione ospitati in Curva Sud a causa della squalifica del loro settore di appartenenza, hanno lasciato degli adesivi sui sellini dello stadio raffiguranti Anna Frank con la maglietta degli storici rivali della Roma.

"Quello che è accaduto domenica sera è un episodio vergognoso – ha dichiarato Alessio Pascucci – è stato commesso un reato gravissimo e come tale è giusto che vengano presi dei provvedimenti seri. Esistono le telecamere all'interno dello stadio, che possono tranquillamente individuare i responsabili. Su certi temi non si scherza: io sarei per dare un Daspo collettivo alla curva. Quello dell'antisemitismo è stato uno dei periodi più neri della nostra storia, di apologia di fascismo se ne è parlato molto anche negli ultimi periodi ma si continua ad etichettare questi episodi solamente come gesti fatti da parte da qualche persona poco intelligente. Questi sono semplicemente criminali, e come tali, vanno puniti con forza".

Share on Facebook
Categoria: politica

Sindaci e Comitati in Pisana per no a Cupinoro

Domani consegneranno lettera a Zingaretti

redazione martedì 24 ottobre 2017
fermiamo cupinoroLAGO - Il movimento Fermiamo Cupinoro annuncia per mercoledì prossimo 25 ottobre alle 10 un importante appuntamento al Consiglio regionale della Pisana.

I sindaci di Bracciano, Cerveteri, Ladispoli, Anguillara, Trevignano e Manziana, intervenuti all'assemblea pubblica tenutasi a Bracciano martedì scorso, insieme ai comitati cittadini consegneranno al presidente Zingaretti la lettera firmata durante l'assemblea, nella quale si esprime la totale contrarietà al progetto di impiantistica prevista a Cupinoro e si richiede la revoca immediata dell'Autorizzazione Integrata Ambientale sugli impianti.

Fermiamo Cupinoro invita a intervenire i comitati e i singoli cittadini attivi per la difesa del territorio.

Share on Facebook
Categoria: politica

Cerveteri verso nuovo Statuto e Regolamento

Domani si vota per Commissione speciale

redazione martedì 24 ottobre 2017
comune-di-cerveteriCERVETERI - Costituzione di una Commissione speciale per la revisione e l'adeguamento dello Statuto e del Regolamento del Consiglio e degli organi collegiali. È questo uno dei punti all'Ordine del Giorno della prossima seduta del Consiglio comunale di Cerveteri, convocato per giovedì 26 ottobre alle ore 18.30 nelll'Aula Consiliare del Granarone.

"Quello di giovedì in Consiglio comunale sarà solamente il primo passo di un percorso che ci porterà all'approvazione di un nuovo Statuto e di un nuovo Regolamento della massima assise della nostra città – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri - un atto oramai divenuto non più rimandabile per adeguare il nostro Consiglio comunale ai tempi e ai cambiamenti che negli ultimi due decenni, tanto è datato il regolamento vigente, hanno interessato la Pubblica Amministrazione. Giovedì verranno votati tra i Consiglieri di maggioranza e di opposizione, i componenti di questa commissione speciale. Auspico però, che la massima collaborazione provenga da tutti gli schieramenti politici, anche da parte dei Consiglieri che non comporranno la commissione".

Il Consiglio comunale è disponibile in diretta streaming sul sito www.comune.cerveteri.rm.it nella sezione 'Consiglio comunale Online' oppure in diretta radiofonica sulle frequenze di Radio Lyra Caere.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -