Sabato, 21 Luglio 2018
RSS Feed

politica

Categoria: politica

TPL, Pascucci: bene il ritiro emendamento in Pisana

Centrodestra ritira documento pro Roma

redazione venerdì 1 giugno 2018
sindaco alessio pascucciCERVETERI - "Apprendiamo con soddisfazione la notizia che i Consiglieri regionali di centrodestra, dopo le sollecitazioni pubblicate a mezzo stampa dalla nostra Amministrazione e da altri Sindaci del Lazio, abbiano deciso di ritirare l'emendamento da loro proposto con il quale proponevano di concedere a Roma Capitale di accedere direttamente al fondo nazionale del trasporto pubblico locale".

Lo dichiara il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, che prosegue: "Si trattava di un atto iniquo, che avrebbe messo seriamente a rischio l'efficienza e la qualità del Servizio del Trasporto Pubblico Locale di tanti Comuni medio-piccoli del Lazio, che non avrebbero più beneficiato di una ridistribuzione proporzionale delle risorse a disposizione. Sul settore dei trasporti la nostra città negli ultimi sei anni ha portato a compimento una vera e propria rivoluzione, rendendo il servizio integrato con il vicino Comune di Ladispoli, istituendo inoltre, grazie alla straordinaria disponibilità di Regione Lazio ed AREMOL un servizio richiesto da anni da giovani e dai pendolari in grado di collegare Cerveteri, Ladispoli e l'Aeroporto di Fiumicino".

"Prendiamo dunque atto del dietrofront del Centrodestra in Consiglio Regionale. Un emendamento che avrebbe solamente arrecato gravi difficoltà ad un servizio di primaria importanza come quello dei trasporti".

Share on Facebook
Categoria: politica

Ladispoli, Comune: segnalare abusivi case popolari

Cordeschi e Fiorenza lanciano appello

redazione venerdì 1 giugno 2018
Cordeschi e Fiorenza copyLADISPOLI - "Come avevamo annunciato di recente, è pronto il nuovo regolamento che introdurrà innovativi criteri per stilare le graduatorie ed assegnare le case popolari a Ladispoli. Facendo calare il sipario su anni di confusione".

Con queste parole l'assessore alle politiche sociali Lucia Cordeschi ha annunciato che, insieme al presidente della commissione consiliare alla sanità, Marco Fiorenza, è in procinto di portare all'approvazione del Consiglio comunale la bozza finale del regolamento per la formazione delle graduatorie degli alloggi dell'Ater. Un passaggio importante che ora necessita della diretta collaborazione degli abitanti di Ladispoli.

"L'amministrazione comunale – prosegue l'assessore Cordeschi – da tempo ha iniziato a mettere ordine nelle Case popolari di Ladispoli, controllando la situazione e lo stato di diritto delle 80 famiglie che vi risiedono. Chiediamo ai cittadini di partecipare a questo processo di ripristino della legalità nei complessi edilizi di largo Livatino, via Sorrento e viale America, segnalando alloggi illegittimamente occupati, o illegalmente affittati o perfino adoperati come case vacanze. Ogni alloggio indebitamente occupato sarà immediatamente sgomberato e riassegnato alle persone in possesso dei requisiti di legge. Si possono effettuare segnalazioni in forma anonima, oppure contattando i numeri 06 99231242 e 3470888127, o protocollando in comune o via mail la lettera a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ".

"Con l'approvazione in Consiglio comunale - spiega Cordeschi -  sarà la prima volta nella storia che Ladispoli avrà questo tipo di regolamento che introduce nuovi criteri e punteggi che porteranno a stilare una graduatoria che preserverà le categorie più deboli nell'assegnazione delle case popolari. Sarà creato un apposito organo di controllo per analizzare le richieste di alloggio, formato da dipendenti comunali, che resterà in carica tre anni e non potrà essere riconfermato. Appena il regolamento sarà ratificato dal Consiglio comunale la commissione rielaborerà tutte le domande e stilerà una nuova graduatoria con relativi punteggi. Annunciamo che, nel contempo, stanno continuando i controlli negli appartamenti dell'Ater in largo Livatino, via Sorrento e viale America, in collaborazione con la polizia locale. Abbiamo già sgomberato appartamenti abusivamente occupati che saranno assegnati in base alle emergenze abitative. Naturalmente tutti gli inquilini che abitano legittimamente nelle case popolari di Ladispoli non avranno nulla da temere dai controlli".

Share on Facebook
Categoria: politica

TPL, Pascucci: centrodestra in Regione lo mette in pericolo

In merito ad emendamento presentato in Bilancio

redazione venerdì 1 giugno 2018
sindaco alessio pascucciCERVETRI - "Una richiesta che rischia di ridurre drasticamente l'efficienza e la qualità del servizio di trasporto pubblico locale erogato dai Comuni. Una richiesta che andrebbe a favorire solamente il Comune di Roma, che assorbirebbe così quasi completamente le risorse disponibili nel fondo nazionale a discapito dei Comuni delle altre Province della Regione, che non beneficerebbero più di una ridistribuzione proporzionale".

Lo ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, a seguito della presentazione di un emendamento al Consiglio Regionale del Lazio da parte di sei Consiglieri del centrodestra, con il quale propongono di concedere a Roma Capitale di accedere direttamente al fondo nazionale del trasporto pubblico locale.

"La nostra città insieme al vicino Comune di Ladispoli – ha dichiarato Pascucci – in questi anni ha svolto un lavoro certosino, capillare, che ha portato ad una straordinaria innovazione nel settore del trasporto pubblico locale. Siamo stati infatti i primi Comuni del Lazio a realizzare in maniera integrata un servizio così importante, complesso e delicato come questo. Un servizio che mai come oggi ha reso più facili e fruibili i collegamenti tra due città così grandi e popolose, che in estate raggiungono picchi di 90mila abitanti. Tutto questo ovviamente, è stato possibile anche grazie alla vicinanza di una Regione Lazio come quella guidata dal Presidente Nicola Zingaretti, che durante tutto il suo primo mandato ha dimostrato una grande sensibilità sul mondo dei trasporti e sui diritti dei pendolari".

"Mi auguro vivamente – conclude il sindaco – che il buon senso possa prevalere in questi Consiglieri e che considerino le esigenze, le necessità e le difficoltà con le quali gli Amministratori dei Comuni medio-piccoli si confrontano ogni giorno e ritirino un emendamento che potrebbe compromettere seriamente un servizio che quotidianamente serve decine di migliaia di cittadini.

Share on Facebook
Categoria: politica

Gentili: Bracciano merita di più

"Le promesse elettorali sono rimaste sulla carta"

redazione venerdì 1 giugno 2018
claudio gentili treBRACCIANO - Dal consigliere comunale di Per un'altra Bracciano, Claudio Gentili, riceviamo e pubblichiamo.

Ricordate la smart city di Tondinelli? Tutte false promesse di un programma elettorale rimasto solo sulla carta. A due anni circa dalle elezioni amministrative è evidente il fallimento della giunta. L'unica eredità che si prospetta sono, forse, nuovi loculi. Davvero un triste risultato.

Il municipio in questi due anni è divenuto il palazzo dei veleni. I segretari comunali vanno e vengono, ad oggi siamo al quinto segretario comunale sostituito. Funzionari comunali si sono trasferiti altrove, pur di non avere a che fare con questa amministrazione e si esternalizzano ruoli importanti a scapito delle professionalità interne. Sono stati cacciati ben quattro assessori, si premia con una poltrona in giunta l'indagatore della procura e, soprattutto, si promuove a vicesindaco l'ex "avversario" delle elezioni.

La scuola materna comunale, boicottata da questa giunta, si avvia irreparabilmente verso la chiusura. L'asilo nido è partito con un eclatante flop, nel sociale si spendono 14mila euro in sei mesi per una professionalità esterna sottraendo fondi ai servizi, per i giovani e il turismo non si stanzia neanche un euro, il bilancio è sotto osservazione dalla Corte dei Conti.

L'amministrazione, avviata con il procurato fallimento della Bracciano Ambiente, è proseguita peggio. Strutture pubbliche importanti sono chiuse. Porte sbarrate agli impianti sportivi, al Museo Civico, all'auditorium comunale, al "nuovo" centro civico di Bracciano Nuova. Il centro storico è deserto. La scuola elementare è transennata dal mese di gennaio senza fare alcun intervento, tutte le strade comunali, da quelle periferiche a quelle del centro urbano, sono in condizioni post-belliche.

Più che ai cittadini questa amministrazione si è votata tutta al "cittadino" al quale sono stati riservati provvedimenti importanti, financo un Consiglio comunale. L'arrivo di Acea e il carobollette ha colpito moltissime famiglie. Per fare cassa il Comune conta di incassare ben 720mila euro da multe e sanzioni varie.

Altro che città intelligente promessa agli elettori. Bracciano è una città in declino. Il commercio soffre, il decoro urbano non esiste, il turismo soffocato.

Le responsabilità sono chiare. Tondinelli e la sua corte di consiglieri, buoni solo ad alzare la mano senza nemmeno dire una parola, se ne devono andare. La città non li vuole.

Questa è l'unica cosa intelligente che questa giunta, sfiduciata dai suoi stessi elettori, può fare.

Restituite Bracciano ai cittadini. Andate a casa subito. Altri tre anni di questa amministrazione sarebbero il colpo di grazia.

Bracciano merita di più!

Share on Facebook
Categoria: politica

Ladispoli, via a fondi persone con disabilità gravissima

Impegno della Regione Lazio a utilizzare risorse

redazione mercoledì 30 maggio 2018
MUNICIPIO LADISPOLILADISPOLI - L'amministrazione comunale di Ladispoli informa i cittadini che la Regione Lazio si è impegnata ad utilizzare le risorse ripartite in base al DM 20 marzo 2013 e al Decreto Interministeriale del 26 settembre 2016 per le prestazioni assistenziali domiciliari in favore di soggetti in condizione di disabilità gravissima, allo scopo di favorire la permanenza nel proprio domicilio, garantire una maggiore flessibilità organizzativa dei modelli di offerta, implementare la rete di sostegno ed aiuto alle persone in condizione di disabilità gravissima ed al nucleo familiare, rafforzare l'integrazione socio sanitaria in risposta ad un bisogno complesso.

Tutta la documentazione si può consultare sul sito internet del comune di Ladispoli.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -