Venerdì, 17 Novembre 2017
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Gentili annuncia esposto a Prefetto su assestamento

Il consigliere: emergono due elementi gravi

redazione mercoledì 20 settembre 2017
claudio gentili dueBRACCIANO - "Saranno il prefetto di Roma Paola Basilone, la Corte dei Conti, l'Ispettorato del Dipartimento Funzione Pubblica, l'Autorità Nazionale Anticorruzione e la procura della Repubblica del Tribunale di Civitavecchia, organismi ai quali abbiamo inviato, come consiglieri di minoranza, un dettagliato esposto – annuncia il consigliere Claudio Gentili in una nota - a sindacare l'operato della maggioranza riguardo l'approvazione, nel corso della seduta consiliare del 4 agosto scorso, della delibera Assestamento generale di bilancio e salvaguardia equilibri di bilancio-bilancio di previsione 2017-2019 - articoli 175 e 193 del D.lgs n. 267/2000.

Sono due gli elementi gravi che emergono" sottolinea Gentili: "In primo luogo, come da me evidenziato in sede pregiudiziale, la carenza di legittimazione del funzionario che ha espresso il parere di regolarità tecnica sulla delibera. Infatti – spiega Gentili – il funzionario che ha firmato la delibera, in sostituzione del capo area assente, non aveva alcun incarico che lo legittimasse come previsto dall'articolo 65 del Regolamento di Ordinamento degli Uffici e dei Servizi del Comune di Bracciano".

"Il secondo rilievo riguarda – dice ancora il consigliere - quanto scritto in delibera in merito "all'inesistenza di altri debito fuori bilancio". Già in sede di discussione l'opposizione ha posto in evidenza dubbi riguardo la veridicità di quanto scritto, anche alla luce di quanto evidenziato in data 28 luglio dal responsabile dell'Area Amministrativa Affari Generali in una nota al sindaco circa l'esistenza, nella sola area di propria competenza, di circa 250mila euro di debiti di fuori bilancio in attesa di riconoscimento".

"Ci auguriamo – conclude Gentili – che all'esposto seguano precisi interventi di autorità sovraordinate rispetto a quanto è stato deliberato".

Share on Facebook
Categoria: politica

Lazio, Regione cede quota ADR

Atlantia Spa si aggiudica asta pubblica

redazione martedì 19 settembre 2017
leonardo da vinciLAZIO - Sottoscritto il contratto di cessione delle partecipazioni della Regione Lazio in Aeroporti di Roma S.p.A. a seguito dell'asta pubblica del 3 Marzo 2017.

La quota dismessa è pari all'1,33% dell'intero capitale sociale ed è stata aggiudicata ad Atlantia S.p.A. a un valore di 48.505.000 euro.

Lo comunica una nota della Regione Lazio.

La dismissione rientra nel Piano di razionalizzazione della Regione Lazio (LR 190/2014) e riguarda le società in cui l'amministrazione regionale è socio di minoranza.

Share on Facebook
Categoria: politica

Manziana, Consiglio il 27/9

Odg: Convenzioni, deleghe e contabilità 2016

redazione martedì 19 settembre 2017
Palazzo Tittoni ManzianaMANZIANA - Il Consiglio comunale di Manziana è convocato in sessione straordinaria mercoledì 27 settembre, alle ore 17, per discutere il suguente ordine del giorno:

1. Comunicazioni del Sindaco

2. Lettura e approvazione verbali seduta precedente

3. Regolarizzazione ex Post Assegnazione Terreno Ater Prov. Di Roma Zona "167" Loc. Fornaci. Approvazione Schema Convenzione.

4. Riscossione: delega delle funzioni e delle attività all'Agenzia delle Entrate-Riscossione.

5. Terreni percorsi da incendi anno 2015. Modifica delibera consiliare n. 6/2017.

6. Contabilità economico patrimoniale anno 2016

Share on Facebook
Categoria: politica

Trevignano, Consiglio il 13/9

Odg: Bando regionale in scadenza

redazione martedì 12 settembre 2017
municipio trevignano dueTREVIGNANO - Il Consiglio Comunale di Trevignano è convocato, in seduta straordinaria e urgente mercoledì 13 Settembre, alle ore 8, per l'esame del seguente punto all'ordine del giorno:

1 - D.lgs. n. 50/2016, art. 21, e D.M. Del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 24 ottobre 2014. Adozione della proposta di schemi del Programma Triennale 2017/2019 e dell'Elenco annuale 2017 di cui alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 18 del 31.03.2017 – Modifiche/Integrazioni.

Si specifica che l'urgenza della presente Convocazione è motivata dal fatto che occorre inerire una nuova opera pubblica per la partecipazione a bando regionale di prossima scadenza.

Share on Facebook
Categoria: politica

Lazio Innova, Piano annuale in commissione

Si tratta delle attività previste per il 2017

redazione venerdì 8 settembre 2017
sala mechelliLAZIO - L'ottava commissione consiliare permanente, Sviluppo economico, ha iniziato l'esame del piano annuale delle attività 2017 di Lazio Innova, la società regionale in house nata dalla fusione delle società del gruppo Sviluppo Lazio.

A illustrare il piano, oggetto dello schema di deliberazione di Giunta n. 215 sul quale si dovrà pronunciare l'ottava commissione, è intervenuto l'assessore allo Sviluppo economico, Guido Fabiani, il quale ha ricordato in premessa la strategia di riduzione dei costi e di incremento dell'efficienza avviata dall'attuale Giunta che ha portato nel 2015 alla nascita di Lazio Innova.

"Il percorso non si è ancora concluso - ha dichiarato Fabiani a tale proposito -, ma sta andando avanti e si completerà con l'incorporazione di Bic Lazio, ultima delle sette società oggetto del processo di fusione. Questa scelta ha consentito di abbattere del 20 per cento le spese previste dal bilancio regionale 2017 rispetto agli stanziamenti fatti nel 2013 per le sette società, con un risparmio di undici milioni di euro. Solo le spese amministrative sono state ridotte del 44 per cento".

Ed ecco i numeri del piano annuale 2017: budget aggregato, 52,8 milioni di euro, con una riduzione di un milione di euro rispetto al 2016; fondo di dotazione della Regione, 33 milioni di euro, con una riduzione di 600 mila euro rispetto all'anno precedente; budget per il personale 19, 5 milioni di euro.

Fabiani ha tenuto a sottolineare che il processo di trasformazione di Sviluppo Lazio in Lazio Innova non ha solo comportato un efficientamento della macchina amministrativa, ma ha anche consentito l'ampliamento del volume delle attività, per l'utilizzo dei fondi europei.

"A maggio 2013 il Lazio era la regione più lontana dal raggiungimento degli obiettivi europei – ha proseguito Fabiani – con il solo 44 per cento (658 milioni di euro) di spesa Fesr e Fse certificata sul totale delle spese disponibili. Le scelte compiute da Giunta e Consiglio che hanno visto in Lazio Innova uno strumento essenziale della propria strategia, hanno consentito di raggiungere gli obiettivi di spesa, senza restituire un solo euro a Bruxelles e anzi ottenendo per la programmazione 2014-2020 maggiori risorse".

Fabiani ha ricordato le politiche di sostegno all'accesso al credito e alle garanzie a favore delle imprese, l'attività di Gecoweb, la piattaforma on line per la presentazione semplificata delle domande di agevolazione, i bandi Fesr per l'industria 4.0 e la reindustrializzazione del territorio gestiti da Lazio Innova (150 milioni di euro tra il 2014 e il 2020).

All'esposizione del piano sono seguite le richieste di chiarimenti da parte di alcuni consiglieri e le risposte da parte dell'assessore Fabiani, dal direttore di Lazio Innova, Andrea Ciampalini, e dal direttore regionale Rosanna Bellotti. Sono intervenuti i consiglieri Giancarlo Righini (FdI), Valentina Corrado (M5), Gian Paolo Manzella (Pd), Pietro Sbardella (Gruppo Misto) oltre allo stesso presidente della commissione Fichera.

Tra l'altro, sono stati chiesti ragguagli sullo stato dell'arte del rinnovo del consiglio d'amministrazione della società (Righini): quello attuale è sostanzialmente decaduto e si attende la nomina dei nuovi membri. Corrado ha sollevato la questione della mancata presentazione al Consiglio della relazione sul controllo, cosiddetto "analogo", sulla società da parte della Giunta.

"In cinque anni – ha dichiarato la consigliera pentastellata – non ricordo di aver mai visto una relazione sul controllo analogo che viene esercitato dalla Giunta". Chiarimenti sono stati chiesti su alcune voci di spesa relative al personale in relazione alle singole schede attività. Trattandosi di un piano delle attività 2017, all'esame della commissione a settembre 2017, Fichera ha chiesto un supplemento d'informazioni sullo stato dell'arte delle varie attività, affinché la commissione possa pronunciarsi su ciò che Lazio Innova ha effettivamente attuato finora del piano.

La commissione tornerà a riunirsi il 21 settembre, per l'esame delle osservazioni che saranno formulate dai consiglieri e per l'approvazione dello schema di deliberazione di Giunta relativo al piano. La questione sollevata nel corso della riunione da Sbardella sulle sorti del complesso dell'ex Fiera di Roma sarà invece al centro di un approfondimento specifico.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -