Lunedì, 17 Dicembre 2018
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Lazio, la settimana in Consiglio regionale

Lavori d'Aula e delle Commissioni dal 22 al 25/10

redazione domenica 21 ottobre 2018
ingresso consiglio regionaleLAZIO - Il presidente Daniele Leodori ha convocato la seduta straordinaria n. 12 del Consiglio regionale del Lazio per mercoledì 24 ottobre alle ore 11, per dibattito su "situazione viabilità e lavori straordinari per messa in sicurezza viadotto di via dell'aeroporto ricadente sul territorio del comune di Fiumicino e sullo stato di ponti e viadotti nel Lazio".

I lavori d'Aula proseguiranno con l'esame di due mozioni. La n. 41 ("Individuazione dei terreni sottoposti a uso civico nel comune di Civitavecchia") a firma dei consiglieri Porrello, Barillari, Cacciatore, Novelli e Tripodi, e la n. 52 ("Ridefinizione accreditamento della Fondazione Santa Lucia") a firma dei consiglieri Colosimo, Simeone, Maselli, Ghera, Righini, Parisi, Aurigemma, Tripodi, Pirozzi e Lombardi.

COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI E SPECIALI

Lunedì 22 ottobre

Ore 14 – Sala Etruschi

IV Commissione - Bilancio, programmazione economico-finanziaria, partecipazioni regionali, federalismo fiscale, demanio e patrimonio


All'ordine del giorno l'esame di due proposte di legge regionale:

- PL n. 60 del 15 ottobre 2018 concernente: "Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lett. A), del Decreto Legislativo 23 giugno 2011, n.118 e successive modifiche, concernente: "Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni degli Enti Locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n.42";

- PL n. 61 del 15 ottobre 2018, concernente: "Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lett. E), del Decreto Legislativo 23 giugno 2011, n.118 e successive modifiche, concernente: "Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni degli Enti Locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n.42".

Ore 14 – Sala Latini

VII Commissione - Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria, welfare

Audizione sulla proposta di deliberazione consiliare n. 12 concernente "Approvazione piano sociale regionale 'Prendersi cura, un bene comune'" con l'assessora alla persona, scuola e comunità solidale di Roma Capitale, Laura Baldassarre.

Ore 15 – Sala Latini

VII Commissione - Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria, welfare

Esame della proposta di deliberazione consiliare n. 12 concernente "Approvazione piano sociale regionale 'Prendersi cura, un bene comune'".

Martedì 23 ottobre

Ore 11 – Sala Latini

VII Commissione - Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria, welfare

All'ordine del giorno due audizioni:

ore 11 – Audizione dei rappresentanti Meditral sulla situazione del trasporto disabili Asl RM2;

ore 12 – Audizione del commissario straordinario dell'azienda ospedaliera Sant'Andrea, Giuseppe Caroli, in relazione al personale sanitario esternalizzato.

Ore 12 – Sala Di Carlo

VI Commissione - Lavori pubblici, infrastrutture, mobilità, trasporti

Audizione di Antonio Mallamo, A.U. di Astral spa, in merito al coinvolgimento del personale Astral nelle indagini di polizia giudiziaria.

Subito dopo l'audizione, la commissione si riunirà in seduta ordinaria per l'elezione del vicepresidente.

Ore 14 - Sala Latini

X Commissione - Urbanistica, politiche abitative, rifiuti

Schema di delibera di Giunta n. 12 concernente: legge 27 dicembre 2013 n. 147 - legge regionale 9 luglio 1998, n. 27, "Disciplina regionale della gestione dei rifiuti" - "Approvazione delle linee guida regionali per l'applicazione della tariffazione puntuale da parte dei comuni". Esame osservazioni.

Ore 14 – Sala Etruschi

XI Commissione - Sviluppo economico e attività produttive, start-up, commercio, artigianato, industria, tutela dei consumatori, ricerca e innovazione.

Audizioni sulla proposta di legge regionale n. 37 del 20 giugno 2018, concernente: "Disciplina del commercio e della somministrazione di alimenti e bevande". Invitati:

· ore 14 – ANCI Lazio e Roma Capitale (Assessorato sviluppo economico, turismo e lavoro);

· ore 15 – Federdistribuzione, Confimprese Lazio e CNCC Consiglio nazionale centri commerciali.

Ore 16,00 – Sala Di Carlo

II Commissione - Affari europei e internazionali, cooperazione tra i popoli

Esame e approvazione della relazione predisposta ai sensi dell'articolo 21 LR 1/2015, "Disposizioni sulla partecipazione alla formazione e attuazione della normativa e delle politiche dell'Unione europea e sulle attività di rilievo internazionale della Regione Lazio".

Giovedì 25 ottobre

Ore 12 – Sala Di Carlo

Comitato per il monitoraggio dell'attuazione delle leggi e la valutazione degli effetti delle politiche regionali

Comunicazioni del Presidente.

Eventuali integrazioni e modifiche successive saranno pubblicate nel corso della settimana sul sito www.consiglio.regione.lazio.it

Share on Facebook
Categoria: politica

Multiservizi, Pascucci:"E' sana, utili per 550mila euro"

Prima di me perdeva il doppio

redazione venerdì 19 ottobre 2018
comune-di-cerveteriCERVETERI - "Il Partito Democratico dimostra ancora una volta di non conoscere il territorio e lo dimostra l'uscita odierna sulla chiusura di una partecipata che produce oltre 500 mila euro di utili l'anno e che quando sono diventato sindaco io, nel 2012, era sull'orlo del fallimento per colpa delle male gestioni che si erano susseguite".

Così in una nota il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci.

"Nel 2009 la Multiservizi metteva a bilancio perdite per quasi un milione di euro frutto evidentemente di una gestione che ha creato danni enormi alla città. Al mio arrivo la Multiservizi era una società sull'orlo del fallimento. Grazie al lavoro portato avanti in questi anni la partecipata del Comune è arrivata nel 2017 a produrre utili pari a 550 mila euro, garantendo un servizio di primaria importanza alla cittadinanza".

"In ogni caso - prosegue il sindaco - se rapportiamo il totale del fatturato alle spese generali, comprensive anche di interventi che la Multiservizi fa, nonostante non siano previsti dai contratti, solo per migliorare la qualità delle condizioni di vita ai cittadini, il risultato è una percentuale molto al di sotto di quella delle altre Multiservizi e in linea con quella di aziende private simili. Parlare di sprechi significa non conoscere le cose di cui si parla".

"Invito quindi - conclude il sindaco - chi oggi invoca la vendita di Multiservizi a studiarsi le carte, facendo mea culpa sui danni causati in anni di mala gestione a Cerveteri, senza puntare il dito sulla Multiservizi che oggi è un'azienda sana, in un contesto nazionale dove le partecipate sono in crisi. La Multiservizi oggi è un'azienda che svolge per il Comune servizi chiave come quelli farmaceutici che, oltre a essere un'importante entrata, sono soprattutto un presidio sociale irrinunciabile".

Share on Facebook
Categoria: politica

Multiservizi, Marini: "costi e benefici vanno ragionati"

"Costa 400mila euro l'anno, conviene tenerla?"

redazione venerdì 19 ottobre 2018
marini juriCERVETERI - "Finalmente abbiamo una cifra: i costi della sola gestione della Multiservizi ammontano a 400 mila euro all'anno. Ci conviene tenerla?".

Così il capogruppo dem al Comune di Cerveteri Jury Marini, su costi e benefici della Multiservizi.

"Partiamo da un principio: la partecipata non è un dogma intoccabile - scandisce Marini - tantomeno può essere usata in modo improprio, per raggirare le leggi sugli appalti pubblici o come ammortizzatore sociale. Se conviene si tiene. Altrimenti si chiude, si mettono i servizi a gara e si risparmia. Ma per capire se conviene bisogna andare oltre le mezze verità dell'amministrazione, che continua a sbandierare stratosferici utili. La verità è che il costo dei servizi è sempre lo stesso. L'unica variabile sono i risparmi che possono venire da una migliore gestione. In altre parole, se viene gestita male produrrà un buco che il Comune dovrà ripianare. Se viene gestita bene può anche produrre un risparmio. Ma si tratta pur sempre di una di partita di giro, non sono "utili". Come a dire: se dai 100 euro al cameriere per pagare un conto di 80, quando ti porta il resto non è che esulti dicendo: ho guadagnato 20 euro! Ti prendono per scemo".

"Semmai - ragiona il capogruppo pd -  a fronte del risparmio oggettivo che si otterrebbe chiudendola, bisognerebbe considerare gli eventuali aspetti positivi nel tenersi una società ben gestita. Ad esempio si potrebbe risparmiare molto rinegoziando i contratti attuali (l'assessore al bilancio lo aveva annunciato, ma ancora non l'ha fatto). Oppure si potrebbero fare maggiori utili dando un indirizzo politico chiaro, in modo che la società possa agire più efficacemente sul mercato (indirizzo che sarebbe dovuto per legge, ma che nessuno ha mai nemmeno discusso). La vera novità - conclude Marini -  è che oggi abbiamo un punto di partenza: il costo di gestione della società. Su questi 400mila euro (che per un bilancio come il nostro sono tantissimi), e sulle responsabilità di un'amministrazione comunale colpevolmente latitante, si può finalmente sviluppare un confronto serio e trasparente che permetta di capire cosa sia più conveniente fare nell'interesse della collettività e delle casse comunali".

Share on Facebook
Categoria: politica

Ladispoli, Consiglio il 22/10

Odg: Variante PRG, delibere e regolamenti

redazione giovedì 18 ottobre 2018
MUNICIPIO LADISPOLILADISPOLI - Il presidente Maria Antonia Caredda informa che il Consiglio comunale di Ladispoli è convocato in seduta pubblica per il giorno 22 ottobre alle ore 21, per discutere i seguenti argomenti:

- esame e approvazione controdeduzione alle osservazioni presentate sulla variante urbanistica al vigente p.r.g. per individuazione di nuove aree da destinare a strutture ricettive all'aria aperta, l.r. n. 13/2007 e l.r. n. 14/2011 - adeguamento della variante generale al p.r.g. adottata con deliberazione c.c. n. 16 del 18/03/2010 - individuazione ex art. 4 comma 5 l.r. n. 36/87.

- ratifica della deliberazione di giunta comunale n.183 in data 23/08/2018, avente ad oggetto : " ii variazione di giunta (iii variazione al bilancio di previsione di previsione anno 2018-2020 ai sensi del d.lgs. 118/2011" (var. 15/2018);

- riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi dell'art. 194, c. 1, lett. E) d.lgs. N. 267/2000

- regolamento comunale di contabilità armonizzata. Parziale modifica.

- bilancio consolidato comune di Ladispoli anno 2017

- adesione alla stazione unica appaltante confservizi lazio

- modifica del comma 4 dell'art. 23 del regolamento disciplinante il funzionamento del consiglio comunale

- modifica del regolamento per l'occupazione di suolo pubblico mediante installazioni esterne a corredo di attività commerciali, approvato con deliberazione di consiglio comunale n.2 del 30/01/2018

Share on Facebook
Categoria: politica

Cotral, Porrello (M5s): nuova poltrona da 260mila euro

"Addio a riduzione dei costi"

redazione giovedì 18 ottobre 2018
porrelloLAZIO - "Oggi in aula l'assessore Sartore ha risposto alla mia interrogazione in merito alla creazione dell'incarico di direttore generale di Cotral, una figura che costa quasi 265.000 euro l'anno e che va in netto contrasto con quanto scritto nel Documento di Economia e Finanza Regionale approvato lo scorso maggio dalla Pisana, dove si è chiesto a Cotral di ridurre ulteriormente i costi di gestione, e va in netto contrasto con la legge 4 del 2013, finalizzata ad un taglio dei costi della politica e dell'amministrazione regionale. Non è una questione di legittimità ma di opportunità, anche se permesso dallo statuto a cosa serve rispolverare un incarico che negli ultimi anni non era stato affidato? Soprattutto alla luce dei numeri forniti dallo stesso assessore secondo i quali l'assenza di questa ennesima poltrona non ha pregiudicato i conti di Cotral?  In sintesi, secondo la Giunta poichè Cotral non è andata male come al solito, si può permettere di buttare ogni anno 265.000 euro per lo stipendio di un dirigente che serve sicuramente meno di nuovi mezzi o nuove assunzioni per far ripartire il trasporto regionale. "

Lo dichiara Devid Porrello, consigliere M5S Lazio e vicepresidente del Consiglio Regionale

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -