Venerdì, 19 Gennaio 2018
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Pascucci: creato Comitato famiglie Aec, stop sciopero fame

"Ora battaglia per Ius Soli e servizi essenziali"

redazione sabato 28 ottobre 2017
sindaco alessio pascucciCERVETERI - "Nella riunione di martedì 24 ottobre scorso abbiamo deciso di dare vita ad un Comitato congiunto tra Amministrazione comunale e famiglie per chiedere agli Enti Sovracomunali di considerare tutti quei servizi, oggi ritenuti facoltativi come l'AEC, essenziali ed obbligatori. Credo pertanto che sia giunto il momento di sospendere lo sciopero della fame che sto portando avanti ormai da 12 giorni per abbracciare questa nuova forma di battaglia insieme alle famiglie coinvolte e portare questa tematica all'attenzione del Governo nazionale".

Così il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci è intervenuto facendo il punto sul suo sciopero della fame in atto ormai da 12 giorni.


"Voglio ringraziare – continua Pascucci – tutte le famiglie per la partecipazione all'incontro e la disponibilità mostrata nell'affrontare insieme questa nuova forma di protesta e le molte persone che in questi giorni mi hanno espresso la loro solidarietà chiedendomi di interrompere lo sciopero della fame. Ringrazio inoltre il Presidente del Consiglio comunale Carmelo Travaglia che mi ha affiancato per alcuni giorni condividendo questa iniziativa e l'Assessora Francesca Cennerilli che ha raccolto il testimone e sta proseguendo ormai da quattro giorni lo sciopero della fame".

Per quanto riguarda la tematica dello Ius soli invece – conclude Pascucci – abbiamo intenzione di replicare l'iniziativa del 17 maggio 2016 quando abbiamo conferito la cittadinanza onoraria del Comune di Cerveteri ai minori nati in Italia da cittadini stranieri residenti a Cerveteri. Organizzeremo quindi nuovamente un bellissimo pomeriggio nel nostro Centro Storico, con colori, simboli e bandiere dei paesi d'origine di ogni bambino, che per una sera si potranno sentire italiani al 100% non solo nel loro cuore, ma anche per le Istituzioni della loro città. La nostra battaglia per l'abbattimento delle disuguaglianze continuerà senza sosta e in ogni sede, sia per l'approvazione della legge sullo Ius Soli, sia con il Comitato delle famiglie per garantire i servizi essenziali e obbligatori ai bambini che ne hanno diritto".

Share on Facebook
Categoria: politica

Cerveteri, dal Municipio una gigantografia di Anna Frank

Contro l’antisemitismo e l’odio razziale

redazione sabato 28 ottobre 2017
anna frank cerveteri
CERVETERI - "Siamo tutti Anna Frank". Riporta questa scritta la gigantografia che da questa mattina cala dalle finestre della Sala Giunta del Palazzo comunale di Cerveteri.

Un messaggio forte contro ogni forma di antisemitismo e di odio razziale quello che il Sindaco Alessio Pascucci ha voluto lanciare alla Cittadinanza a seguito dei gravi fatti avvenuti durante la nona giornata di campionato di Serie A, quando tra gli spalti dello Stadio Olimpico di Roma in occasione della partita Lazio – Bologna sono stati ritrovati una serie di adesivi raffiguranti l'immagine di Anna Frank con la maglietta della squadra della Roma.

"Quello che è accaduto allo Stadio Olimpico è un fatto di una gravità inaudita – ha dichiarato Pascucci – quello che dovrebbe essere un luogo di sport, di unione e amicizia come uno stadio, un posto adatto alle famiglie, ancora una volta è uno scenario in cui alcuni individui, perchè chiamarli tifosi non è certamente la parola più appropriata, sfogano la propria frustrazione e il proprio odio. Sicuramente chi si è reso protagonista di questo gesto inqualificabile, non conosce minimamente la storia di Anna Frank, un'adolescente deportata ed uccisa dalla follia nazifascista ad appena 16 anni solo perché ebrea".

"Ma l'elemento che forse mi sconvolge maggiormente di tutta questa vicenda – prosegue il Sindaco - è che alcuni dei responsabili, già individuati dalle telecamere dello Stadio, sono dei ragazzi minorenni, che fortunatamente per loro non hanno mai vissuto sulla propria pelle l'orrore inenarrabile della Shoah. Se invece di impiegare il proprio tempo a fare fotomontaggi oltraggiosi alla memoria, lo usassero per aprire qualche libro in più, o magari leggessero 'il Diario di Anna Frank', diventerebbero uomini migliori di quelli che sono ora".

"Per questo – continua Pascucci - abbiamo deciso come Amministrazione comunale di lanciare anche noi un piccolo ma significativo messaggio di vicinanza all'intera Comunità Ebraica, esponendo dalla Sala Giunta che affaccia sulla Piazza principale della nostra città, una gigantografia di Anna Frank, con l'auspicio che possa toccare le sensibilità di tutti e di riflettere su questo ennesimo grave episodio di antisemitismo. Nessuno deve dimenticare ciò che è stato".

"Proprio ieri inoltre – conclude il Sindaco Pascucci - abbiamo scritto una lettera alla Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, manifestandole la solidarietà dell'intera comunità di Cerveteri invitandola a venire a visitare la nostra città".

Share on Facebook
Categoria: politica

Gentili: Consiglio "aperto" reso strumentale

Il consigliere: Diffusa una "verità" di parte

redazione giovedì 26 ottobre 2017
claudio gentili dueBRACCIANO - La mancata partecipazione al Consiglio Comunale di Bracciano del 28 ottobre pv, da parte dei Consiglieri di opposizione, avviene per due ordini di motivi. Il  primo è che le forme di coinvolgimento della popolazione ad un consiglio "aperto" sono state stravolte, rendendo l'evento assolutamente strumentale soltanto alla diffusione di una "verità" di parte. Diverso sarebbe stato cominciare davvero a parlare dei problemi di Bracciano dove di criticità da risolvere ce ne sono molte e sulle quali un'amministrazione responsabile è chiamata a rispondere. Se ne è capace. Il secondo è che la carica e il ruolo di consiglieri di minoranza (a cui, se non sbaglio, Testini appartiene) impone una maggiore attenzione, ma a maggior ragione a tutti i Consiglieri, nell'affrontare un o.d.g. che contiene una tesi precostituita, insita nella correlazione tra pianificazione programmata e la sua mancata attuazione, tra quest'ultima e i procedimenti e le sentenze e, ancora, i profili di danno erariale".

Lo dichiara il consigliere di minoranza in seno al Comune di Bracciano, Claudio Gentili, che sottolinea: "Se davvero i Cittadini dovessero intervenire su quei temi, che in realtà nascondono ben altre intenzioni e interessi rispetto al comune sentire, questa amministrazione sarebbe comunque senza risposte, perché pur insediata da quasi un anno e mezzo non ha saputo proporre uno straccio di soluzione ai tanti reali e pressanti problemi che riguardano la generalità dei cittadini".

"Diverso sarebbe stato - ragiona Gentili - se il Consiglio Comunale avesse aperto una piattaforma di discussione sui temi di Bracciano e avesse all'uopo interessato la Commissione Urbanistica, le altre competenti Commissioni Consiliari, avesse magari costituito un gruppo di lavoro specifico costituito da consiglieri di maggioranza e opposizione e avesse richiesto a questi organismi di predisporre i punti da discutere: tutte le criticità presenti, con documenti e proposte".

Per l'esponente dell'opposizione "Assolutamente pretestuose ed irrilevanti appaiono le affermazioni, apparse sugli organi di stampa, rese dal Consigliere Testini, che ormai, come noto, ricopre il ruolo di Presidente del Consiglio in maniera a dir poco anomala, dimenticando il suo ruolo di super partes e prendendo sempre posizioni nell'interesse della maggioranza il quale, riguardo la circostanza da noi ravvisata di avere la disponibilità dei tecnici del Comune per la seduta Consiliare afferma, con infelice sarcasmo, "...forse sfugge ai Consiglieri che sarà presente alla seduta del Consiglio il Responsabile dell'Area Urbanistica e Ambiente l'Arch. Lidia Becchetti". All'uopo vorrei ricordare a Tutti – non certo al Consigliere Testini – che l'Arch. Lidia Becchetti è stata assunta in Comune, con la qualifica di Responsabile dell'Area Urbanistica, solo a far data dal 2 ottobre u.s. e, pertanto, ferme restando le competenze professionale della stessa, ritengo che nulla possa sapere in merito alle problematiche del Piano Regolatore – adottato nel 1999 - né sulla sua correlazione con procedimenti e sentenze né, tantomeno, su eventuali profili di danno erariale".

"Nel ribadire che non parteciperemo al prossimo Consiglio Comunale per il 28 ottobre pv - conclude Gentili - comunichiamo tuttavia tutto il nostro impegno e la disponibilità ad un percorso alternativo che veda l'effettiva partecipazione dei cittadini, associazioni, partiti, movimenti ai lavori preparatori di una conferenza urbanistica che affronti in modo serio, approfondito, obiettivo i problemi della gestione e tutela del territorio e dell'ambiente".

Share on Facebook
Categoria: politica

Anguillara, oggi Consiglio

All'odg anche convenzione per il sottopasso

redazione giovedì 26 ottobre 2017
Anguillara porta orologioANGUILLARA - Il Consiglio comunale di Anguillara è convocato per oggi, in seduta straordinaria e pubblica, alle ore 10.00, per discutere il seguente ordine del giorno:

 
1 - RATIFICA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 140 DEL 27/09/2017, AVENTE AD OGGETTO: "LAVORI SOMMA URGENZA TETTO ASILO NIDO COMUNALE";

2 - PRESA D'ATTO REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE UFFICIO DI PIANO AMBITO TERRITORIALE DISTRETTO ROMA 4.3;

3 - LAVORI DI SOPPRESSIONE DEL PASSAGGIO A LIVELLO AL KM 30+875 MEDIANTE LA REALIZZAZIONE DI UN SOTTOVIA CARRABILE AL KM 30+935 LINEA ROMA – VITERBO COMUNE DI ANGUILLARA SABAZIA" APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE

Share on Facebook
Categoria: politica

Bianchini: "sottopasso voluto da noi si farà"

Dopo 15 mesi approvato schema convenzione

redazione mercoledì 25 ottobre 2017
silvio bianchiniANGUILLARA - "Finalmente il sottopasso si farà". Interviene così, i capogruppo Pd in Consiglio comunale, Silvio Bianchini, sull'ordine del giorno di domani in Consiglio. Ci sono voluti 15 mesi per portare in approvazione lo schema di Convenzione per la realizzazione del sottopasso ferroviario.

"Finalmente nel Consiglio comunale di domani si concluderà questa annosa vicenda e un altra opera fortemente voluta dalla precedente giunta di centrosinistra verrà realizzata - spiega Bianchini - sono stati persi tutti questi mesi adducendo problemi sul progetto - infondati, infatti è rimasto tutto come prima - e in ultimo sulla Convenzione per la cessione delle opere del sottopasso e la loro manutenzione. Quest'amministrazione si è rifiutata di approvare la bozza dello schema di convenzione insieme alla Delibera di aprile 2017, perché non potevano farsi carico economicamente della manutenzione e gestione degli impianti idrovori a servizio del sottopasso. Dopo 16 mesi, d'incanto si approva tutto perché l'AreaMetropolitana riconosce 10.000 euro all'anno per tre anni, totale 30.000 euro, per l'affidamento a ditta specializzata della manutenzione degli impianti idrovori".

"Chi l'ha dura la vince - sottolinea il capogruppo - e l'importante ora è che quest'Amministrazione ha finalmente portato a termine, anche se con 15 mesi di ritardo, l'iter autorizzativo, confermando quanto fatto dalla precedente giunta di centrosinistra, per un opera che una volta completata migliorerà la vita alle migliaia di cittadini che ne usufruiranno. Per queste motivazioni - conclude Bianchini - domani il voto del PD in Consiglio Comunale sarà favorevole".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -