Mercoledì, 19 Dicembre 2018
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Multiservizi, Marini: "costi e benefici vanno ragionati"

"Costa 400mila euro l'anno, conviene tenerla?"

redazione venerdì 19 ottobre 2018
marini juriCERVETERI - "Finalmente abbiamo una cifra: i costi della sola gestione della Multiservizi ammontano a 400 mila euro all'anno. Ci conviene tenerla?".

Così il capogruppo dem al Comune di Cerveteri Jury Marini, su costi e benefici della Multiservizi.

"Partiamo da un principio: la partecipata non è un dogma intoccabile - scandisce Marini - tantomeno può essere usata in modo improprio, per raggirare le leggi sugli appalti pubblici o come ammortizzatore sociale. Se conviene si tiene. Altrimenti si chiude, si mettono i servizi a gara e si risparmia. Ma per capire se conviene bisogna andare oltre le mezze verità dell'amministrazione, che continua a sbandierare stratosferici utili. La verità è che il costo dei servizi è sempre lo stesso. L'unica variabile sono i risparmi che possono venire da una migliore gestione. In altre parole, se viene gestita male produrrà un buco che il Comune dovrà ripianare. Se viene gestita bene può anche produrre un risparmio. Ma si tratta pur sempre di una di partita di giro, non sono "utili". Come a dire: se dai 100 euro al cameriere per pagare un conto di 80, quando ti porta il resto non è che esulti dicendo: ho guadagnato 20 euro! Ti prendono per scemo".

"Semmai - ragiona il capogruppo pd -  a fronte del risparmio oggettivo che si otterrebbe chiudendola, bisognerebbe considerare gli eventuali aspetti positivi nel tenersi una società ben gestita. Ad esempio si potrebbe risparmiare molto rinegoziando i contratti attuali (l'assessore al bilancio lo aveva annunciato, ma ancora non l'ha fatto). Oppure si potrebbero fare maggiori utili dando un indirizzo politico chiaro, in modo che la società possa agire più efficacemente sul mercato (indirizzo che sarebbe dovuto per legge, ma che nessuno ha mai nemmeno discusso). La vera novità - conclude Marini -  è che oggi abbiamo un punto di partenza: il costo di gestione della società. Su questi 400mila euro (che per un bilancio come il nostro sono tantissimi), e sulle responsabilità di un'amministrazione comunale colpevolmente latitante, si può finalmente sviluppare un confronto serio e trasparente che permetta di capire cosa sia più conveniente fare nell'interesse della collettività e delle casse comunali".

Share on Facebook
Categoria: politica

Ladispoli, Consiglio il 22/10

Odg: Variante PRG, delibere e regolamenti

redazione giovedì 18 ottobre 2018
MUNICIPIO LADISPOLILADISPOLI - Il presidente Maria Antonia Caredda informa che il Consiglio comunale di Ladispoli è convocato in seduta pubblica per il giorno 22 ottobre alle ore 21, per discutere i seguenti argomenti:

- esame e approvazione controdeduzione alle osservazioni presentate sulla variante urbanistica al vigente p.r.g. per individuazione di nuove aree da destinare a strutture ricettive all'aria aperta, l.r. n. 13/2007 e l.r. n. 14/2011 - adeguamento della variante generale al p.r.g. adottata con deliberazione c.c. n. 16 del 18/03/2010 - individuazione ex art. 4 comma 5 l.r. n. 36/87.

- ratifica della deliberazione di giunta comunale n.183 in data 23/08/2018, avente ad oggetto : " ii variazione di giunta (iii variazione al bilancio di previsione di previsione anno 2018-2020 ai sensi del d.lgs. 118/2011" (var. 15/2018);

- riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi dell'art. 194, c. 1, lett. E) d.lgs. N. 267/2000

- regolamento comunale di contabilità armonizzata. Parziale modifica.

- bilancio consolidato comune di Ladispoli anno 2017

- adesione alla stazione unica appaltante confservizi lazio

- modifica del comma 4 dell'art. 23 del regolamento disciplinante il funzionamento del consiglio comunale

- modifica del regolamento per l'occupazione di suolo pubblico mediante installazioni esterne a corredo di attività commerciali, approvato con deliberazione di consiglio comunale n.2 del 30/01/2018

Share on Facebook
Categoria: politica

Cotral, Porrello (M5s): nuova poltrona da 260mila euro

"Addio a riduzione dei costi"

redazione giovedì 18 ottobre 2018
porrelloLAZIO - "Oggi in aula l'assessore Sartore ha risposto alla mia interrogazione in merito alla creazione dell'incarico di direttore generale di Cotral, una figura che costa quasi 265.000 euro l'anno e che va in netto contrasto con quanto scritto nel Documento di Economia e Finanza Regionale approvato lo scorso maggio dalla Pisana, dove si è chiesto a Cotral di ridurre ulteriormente i costi di gestione, e va in netto contrasto con la legge 4 del 2013, finalizzata ad un taglio dei costi della politica e dell'amministrazione regionale. Non è una questione di legittimità ma di opportunità, anche se permesso dallo statuto a cosa serve rispolverare un incarico che negli ultimi anni non era stato affidato? Soprattutto alla luce dei numeri forniti dallo stesso assessore secondo i quali l'assenza di questa ennesima poltrona non ha pregiudicato i conti di Cotral?  In sintesi, secondo la Giunta poichè Cotral non è andata male come al solito, si può permettere di buttare ogni anno 265.000 euro per lo stipendio di un dirigente che serve sicuramente meno di nuovi mezzi o nuove assunzioni per far ripartire il trasporto regionale. "

Lo dichiara Devid Porrello, consigliere M5S Lazio e vicepresidente del Consiglio Regionale

Share on Facebook
Categoria: politica

Ladispoli,Grando:nuove falsità su palestra istituto Melone

"Palestra rimane a servizio Istituto Comprensivo"

redazione martedì 16 ottobre 2018
sindaco alessandro grandoLADISPOLI - "Sembra proprio non avere fine la campagna denigratoria nei confronti dell'amministrazione comunale di Ladispoli, portata avanti dal dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo Corrado Melone".

Le parole sono del sindaco Alessandro Grando che ha replicato pubblicamente ad alcune accuse contro l'amministrazione comunale, arrivate dal dirigente scolastico.

"Abbiamo appreso con grande stupore delle dichiarazioni riportate dalla stampa locale con cui il Prof. Agresti – prosegue Grando - ha accusato il Comune di Ladispoli di aver rifiutato una proposta di riqualificazione della palestra a servizio del suo Istituto Comprensivo, preferendo il finanziamento dei lavori per una palestra privata. Tutto ciò è assolutamente falso! Al contrario, con delibera di Giunta comunale n.25 del 30.01.2018, ai fini della partecipazione al bando "Sport in Movimento" emanato della Regione Lazio, è stato approvato il progetto relativo ad interventi di manutenzione straordinaria da realizzare sulla palestra comunale annessa al plesso scolastico Caravaggio dell'Istituto Comprensivo Ladispoli 3. La delibera in questione, per chi volesse verificare, è pubblicata sull'albo pretorio del sito istituzionale del Comune di Ladispoli. Il comportamento del dirigente scolastico continua ad essere incomprensibile e ingiustificabile. A smentirlo, come sempre, ci vuole poco. Basta dire la verità".

Share on Facebook
Categoria: politica

Cerveteri, da Regione 400mila euro a favore compostaggio

"Ampliare smaltimento alternativo dell'organico"

redazione lunedì 15 ottobre 2018
compostCERVETERI - Un contributo di 400mila euro per le misure a favore delle attività di compostaggio e autocompostaggio per la riduzione della frazione organica per i Comuni del Lazio e di Roma Capitale.

È quanto si è aggiudicato il Comune di Cerveteri,
grazie al lavoro dell'Assessora alle Politiche Ambientali Elena Gubetti, dalla partecipazione al bando emesso dalla Regione Lazio, Direzione Politiche Ambientali e Ciclo dei Rifiuti

"Il compostaggio domestico – ha spiegato l'Assessora all'Ambiente Elena Gubetti – è una pratica davvero molto semplice che ci permette di recuperare le sostanze organiche presenti nei nostri rifiuti e trasformarle in concime organico molto ricco di sostante nutritive per i nostri orti e per i nostri giardini. In più, il compostaggio ci permette di risparmiare grandi quantità di rifiuti che sarebbero altrimenti portati nei centri di conferimento adatti con un grosso costo in termini di trasporto e di conferimento visto che, ad oggi, è quasi impossibile conferire questa frazione all'interno della nostra Regione a causa di una emergenza divenuta ormai strutturale. Il risparmio sarà anche economico, perché avrà un effetto diretto sul costo della TARI: riducendo il volume dei rifiuti portati in discarica, diminuisce anche la tassa pagata dagli utenti. Sono estremamente soddisfatta dell'esito del bando e dell'apprezzamento che la Regione Lazio ha mostrato nei nostri confronti. Un progetto in cui ho creduto sin dall'inizio. L'attività di compostaggio sul nostro territorio è già cominciata quando abbiamo distribuito le compostiere domestiche a tutte le famiglie residenti nelle zone rurali cosa che ha apportato immediatamente un risparmio per chi ha aderito a questo sistema per lo smaltimento dell'umido ottenendo una riduzione della tariffa Tari 2018 pari al 20%. Con questo progetto andremo ad ampliare questo sistema alternativo di smaltimento dell'organico e ci consentirà di premiare altri utenti"

Il contributo concesso dalla Regione, è pari al 78,81% del costo totale del progetto presentato dal Comune di Cerveteri, che ammonta a 507.520,00 Euro.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -