Martedì, 20 Ottobre 2020
RSS Feed
Categoria: politica

"L'acqua resti pubblica"

Ferma risposta di Pizzorno al CAL

redazione sabato 19 ottobre 2013
acquaANGUILLARA - La Regione Lazio, tramite il Consiglio delle Autonomie locali (CAL) ha nuovamente sollecitato, o meglio ammonito, l'amministrazione di Anguillara a completare il passaggio di gestione ad Acea SPA del servizio idrico comunale. In mancanza di tale cessione si provvederà alla nomina del commissario ad-acta.

L'amministrazione comunale ha ribadito la propria assoluta contrarietà alla cessione del servizio idrico ad Acea SPA in quanto ciò, informa una nota del Palazzo Baronale, "rappresenterebbe una forte riduzione della qualità del servizio, un aumento delle tariffe – in un momento di forte difficoltà economica da parte delle famiglie – che mediamente si attesta intorno al 59% ma soprattutto una decisione assolutamente contraria all'esito del referendum sull'acqua pubblica in cui i cittadini hanno ribadito quasi unitariamente la propria volontà al mantenimento del servizio idrico all'interno del contesto pubblico e non sotto regime privatistico".

"Ieri – comunica l'amministrazione - si è tenuta a Roma, presso gli uffici del CAL, una riunione tra alcuni Sindaci dei comuni di ATO-2, tra cui il Sindaco Pizzorno, ed il Presidente del CAL Donato Robilotta. Tale incontro si è reso necessario per affrontare quanto richiesto con la comunicazione a firma del Presidente del CAL Robilotta relativa al passaggio del servizio idrico comunale al soggetto gestore Acea Spa (in ottemperanza di quanto disposto dall'art. 172 del D.Lgs 152/2006)".

"Nella riunione si sono rappresentati al Presidente Robilotta i motivi di contrarietà al passaggio del servizio idrico comunale ad Acea Spa (maggiori costi che graverebbero sulle famiglie, maggiori tempi di intervento, esito del referendum sull'acqua bene comune, enorme ritardo nella richiesta di attuazione della disposizione)".

"Al contempo – prosegue la nota - si è affrontata la questione concernente lo sfruttamento idrico del lago di Bracciano, argomento particolarmente rilevante anche per quanto concerne la gestione del servizio idrico soprattutto alla luce degli ingenti investimenti che il comune di Anguillara sta facendo per la risoluzione del problema della potabilità dell'acqua ma anche e soprattutto per gli impatti ambientali ed economici che tale sfruttamento comporta senza alcun ritorno per la cittadinanza. Su questo specifico argomento – spiega l'amministrazione - è stata avanzata al Presidente Robilotta la richiesta di farsi promotore di un incontro tra tutti i Sindaci direttamente interessati ed Acea Spa. Richiesta accolta. Nel frattempo verrà congelata la vicenda relativa al passaggio di gestione del servizio idrico comunale ad Acea Spa avanzata dal CAL nella sua prot. n. 414/2013".

"Siamo quindi in attesa della convocazione – conclude il comunicato - di un tavolo di confronto tra tutti i Sindaci interessati ed Acea Spa che verrà coordinata dal Presidente del CAL Robilotta.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -