Martedì, 29 Settembre 2020
RSS Feed
Categoria: politica

Elezioni, Pizzigallo: "su mio nome centrodestra unito"

"Non esiterò a chiedere consigli a mio padre"

Andrea Camponi lunedì 31 agosto 2020
ANGELO PIZZIGALLO 2ANGUILLARA - Conosco Angelo Pizzigallo da quando era bambino, io e suo papà Antonio siamo coetanei, il rapporto è di lunga data. Oggi avvocato affermato, Angelo è candidato a sindaco di Anguillara sostenuto dal centrodestra. Una candidaura forte e autorevole che comunque ha sollevato le note e recenti polemiche proprio nel centrodestra, di cui abbiamo ampiamente conto su questo giornale intervistando importanti esponenti politici. Adesso è il momento che sia lo stesso Angelo Pizzigallo a rispondere ad alcune domande che sicuramente aggiungeranno chiarezza e faranno conoscere più da vicino le idee che intende realizzare per Anguillara.

Angelo, la tua candidatura ha suscitato alcune polemiche nel centrodestra che hanno indotto Sergio Manciuria a presentare la propria candidatura a sindaco. Su questo giornale il presidente di AnguillaraSvolta ha fornito ai lettori la sua versione dei fatti e lo stesso hanno fatto Daniele De Vito e Antonio Fioroni, confluiti nella sua lista. Enrico Serami, tuo alleato, ha detto la sua qualche giorno fa, chiedo anche a te di dire la tua.

Caro direttore, l'unità del centrodestra è la miglior riposta che posso darti. La mia candidatura a Sindaco è il frutto e la sintesi di un lavoro proficuo all'interno del centro-destra unito che, dopo aver valutato le possibili candidature di ogni partito, ha optato per la mia persona. Di questo sono orgoglioso. Le polemiche, sterili, non mi interessano e non mi sono mai interessate.

Tuo padre Antonio è un medico affermato e persona di spicco che ha un peso notevole nel centrodestra di Anguillara, più in generale nell'intero panorama politico sabatino. I maligni dicono che in caso di tua vittoria sarebbe lui a dettare la linea, rispondi chiaro e tondo a queste voci.

Devo dirti che questa mi è nuova ma rispondo volentieri. Mio padre ha dato in questi anni un notevole contributo alla vita della nostra città, sia professionalmente che dal punto di vista amministrativo, in qualità di Sindaco. Sono consapevole delle difficoltà che mi attendono, ma sono fiducioso di poter risolvere i tanti problemi di Anguillara. Non esiterò certamente a chiedere consigli a mio padre e ascoltare proposte ed idee di tutti coloro che hanno a cuore il bene di Anguillara. La linea politico-amministrativa, sarà però indicata esclusivamente da me e condivisa dal meraviglioso gruppo di donne e uomini che mi affiancheranno.

Finora soltanto Manciuria ha illustrato le tante iniziative che formano i loro programmi: turismo, sport, commercio, piano regolatore, scuole e via dicendo. Nessuno ha detto cosa farebbe per risanare un bilancio comunale vicino al collasso o speso una parola sulla tassazione comunale, sulle tariffe. Domando a te se hai in mente un'azione concreta su un tema che anti-popolare ma che, piaccia o no, riguarda tutti i cittadini.

Per una gestione amministrativa corretta, secondo me, è indispensabile verificare in prima istanza il bilancio comunale, che mi risulta in deficit, ma non in condizioni disastrose. Le tariffe comunali sono già molto elevate, ma, introducendo il "quoziente familiare", cercheremo di aiutare le famiglie più bisognose e più disagiate. Credo che sia molto importante ottimizzare i servizi, prima ancora di procedere alla diminuzione delle tariffe.

Sei molto giovane, consideri questo un punto di forza o una debolezza che potrai colmare con l'esperienza accumulata nella vita di partito?

La gioventù della maggior parte dei candidati della coalizione credo sia un arricchimento per tutto il centrodestra locale. Peraltro, tu sai, nel mio percorso personale la partecipazione politica è più che decennale.

Il centrodestra è spesso accusato di essere maschilista, sfata questa diceria e indica un ruolo chiave che affideresti ad una figura femminile nella tua ipotetica giunta.

Sinceramente, non ho ancora pensato, anche per scaramanzia alla composizione della giunta. Posso confermare che le donne hanno ed avranno un ruolo fondamentale, sia elettoralmente che amministrativamente, perché godono della mia infinita stima ed ammirazione.

Quale delega terresti per te?

Credo che il compito di Sindaco sia soprattutto quello di coordinare e guidare l'attività amministrativa: rispettando l'autonomia di ciascuno, assessore o delegato, verificare l'efficacia dell'azione amministrativa. Ritengo tuttavia che la tutela e lo sviluppo del territorio e il controllo attuativo del PRG siano necessariamente competenza del primo cittadino

Il punto irrinunciabile del tuo programma

Non ci sono punti irrinunciabili; tutti i punti programmatici sono importanti e da trattare adeguatamente. Certamente, anche in ordine temporale, la sistemazione delle scuole e la potabilità e l'adeguamento quantitativo dell'acqua rappresentano due obiettivi da raggiungere rapidamente.

Rivolgo anche a te la domanda che ho posto a tutti i candidati: primo provvedimento da approvare a giunta appena insediata.

Devo dirti che sono diversi i provvedimenti da affrontare con velocità: il decoro, l'acqua e le scuole.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -