Giovedì, 22 Ottobre 2020
RSS Feed
Categoria: politica

Elezioni, Manciuria: Anguillara non può permettersi più di sbagliare

"Costruiremo una nuova classe dirigente"

Andrea Camponi venerdì 18 settembre 2020
manciuria setteANGUILLARA - Centinaia di chilometri percorsi, altrettante famiglie incontrate, decine di problemi affrontati e tanti progetti programmatici spiegati uno ad uno con dovizia di particolari. Confronti serrati con antagonisti che "sentono" la crescita di consenso intorno alla sua squadra per le proposte ritenute attuabili da un elettorato che non fa sconti a nessuno. Questo il consuntivo della campagna elettorale di Sergio Manciuria, leader di AnguillaraSvolta candidato a sindaco di Anguillara, sostenuto anche dalla lista Acqua Potabile e Turismo.
Alcune settimane fa abbiamo chiacchierato a lungo e ne è uscita un'intervista interessante. I tempi della politica però sono rapidissimi e tutto cambia in fretta, per questo l'ho incontrato di nuovo per un nuovo punto della situazione.

I rumors ti danno tra i favoriti nella corsa a sindaco, ma se chiedo conferma ti schermisci. E' per scaramanzia o altro?

Caro Direttore, ben ritrovato e soprattutto onorato della tua presenza nonostante l'imminente celebrazione del matrimonio di tua figlia alla quale auguro di cuore tutte le soddisfazioni e fortune che la vita può riservare nel rapporto di coppia e di famiglia. Consentimi una battuta vista l'amicizia che ci lega: in questo momento percepisco più emozione in te che dovrai accompagnarla all'altare, rispetto alla mia per le imminenti elezioni amministrative del 20-21 Settembre. I rumors mi danno tra i favoriti ? Sicuramente fa piacere ma ritengo giusto affidarsi ai risultati definitivi e non solo per un fattore scaramantico: Anguillara non può permettersi più il lusso di sbagliare dopo dieci anni di disastri amministrativi che vanno dall'incompatibilità e attraverso inesperienza e immobilismo sono naufragati per incompetenza e arroganza. Il confronto di domenica scorsa ha palesato tutti i limiti dei candidati dei cosiddetti partiti che senza il copione hanno dimostrato impreparazione e inadeguatezza per amministrare una città complessa. Forse pensavano di stare al 'Il Milionario' dove si può invocare l'aiuto da casa. Per governare Anguillara nelle condizioni in cui attualmente si trova non è sufficiente avere un cognome, una visione oppure argomentare una normativa. Ci vogliono competenza, conoscenza ed esperienza. Ripongo nel buon senso dei cittadini che non si faranno ammaliare da slogan come negli anni passati.

Competenza, Coraggio e Cuore è il tuo slogan elettorale. Quale delle tre conta di più?

Nessuna delle tre può prescindere dall'altra: Competenza perché è indispensabile conoscere e utilizzare la macchina amministrativa dal primo giorno dell'insediamento, Coraggio perché solo con la consapevolezza di un combattente è possibile affrontare le mille difficoltà di questa città e Cuore perché solo la grande passione per il tuo paese ti da la forza di offrire un sorriso e quindi la speranza per futuro di Anguillara.

Le preferenze hanno sempre determinato le nomine in giunta, al di là dei singoli risultati ti sentiresti di infrangere la regola e assicurare un ruolo preminente ad una donna in caso di eventuale vittoria?

Fermarsi alla sola preferenza intesa in termini di consenso per valutare figure di peso all'interno della giunta lo ritengo riduttivo soprattutto nei confronti di chi ha competenza in un determinato settore. Fortunatamente questa prerogativa è legata alle vecchie nomenclature di partito come già accaduto nel 2009 e nel 2011. Non ho alcuna difficoltà ad infrangere una regola che non ci appartiene e dare un ruolo di primaria importanza ad una donna purché nella delega assegnatole sia padrona della materia.

Hai detto che vuoi ottenere un taglio netto con le passate amministrazioni, insomma una rivoluzione rispetto a vecchi schemi. Per ottenere il risultato meglio puntare sull'entusiasmo giovanile o sull'esperienza?

Nella squadra ho conciliato entrambi con lo scopo di creare tra cinque anni l'alternanza tra esperienza ed entusiamo. La consiliatura deve porsi questo obiettivo per costruire una classe dirigente pronta a sostituire quella piu esperta. Non è sufficiente cambiare i volti o pensare al futuro con lo stesso cognome affidandosi a improvvisati patti generazionali per età anagrafica. I quarantenni senza esperienza li abbiamo gia testati al potere sia a livello nazionale con Renzi e Di Maio sia a livello locale con Anselmo. Non credo che l'opinione pubblica si faccia incantare così facilmente.

I primi cento giorni di governo hanno perso peso e fascino che avevano un tempo, eppure secondo me hanno ancora la loro importanza. Questa volta cadranno più o meno a Natale, cosa troveranno sotto l'albero gli elettori se dovessero premiarti?

Perdonami, mi sono smarrito perché ad un certo punto mi è sembrato di rividere l'imbarazzo di un mio competitor sulla domanda dei cento giorni. Chi mi conosce, e potrà anche dispiacere, sa che dico le cose come stanno: se riusciremo ad addobbare l'albero e garantire la continuità per i bambini nella frequenza della scuola di via Duca degli Abruzzi sarà un successo. Al contrario degli impreparati e imbonitori che mostrano le buche romane nei post per poi nasconderli, noi conosciamo come è lo stato del bilancio comunale e le tempistiche per predisporre un programma serio di interventi su acqua, viabilità, decoro e macchina amministrativa la cui carenza di organico è evidente. Preferisco espormi come è la realtà piuttosto che prendere in giro gli elettori.

Con Manciuria sindaco cosa dovrebbero aspettarsi gli operatori turistici – non solo di Vigna di Valle – l'estate prossima?

Un'azione amministrativa efficace e puntuale nella programmazione di interventi e autorizzazioni. Nella mia mente ho chiari gli adempimenti delle pastoie burocratiche che se affrontate a ridosso dell'apertura della stagione estiva la possono compromettere in danno ai gestori e commercianti del territorio Sabatino. Per essere operativi entro la metà di febbraio di ogni anno questo settore deve essere messo nella condizione di operare nella legalità ed efficacia dei titoli amministrativi. E noi lo attueremo.

La vicenda dei plessi scolastici, Via Verdi su tutti, è nota e per certi versi vergognosa. Rivolgiti qui ai genitori e prendi un impegno con tempi certi.

Se mi permetti voglio rivolgermi in primis ai bambini e docenti che hanno subìto come mia figlia Lucrezia l'onta di frequentare non una scuola bensì dei moduli che paragonarli a baracche da cantiere è un lusso. Oggi state assistendo al tour di onorevoli di Regione, Parlamento ed Europarlamento che si fanno garanti della soluzione tempestiva mentre durante la nostra odissea per la chiusura di Via Verdi, fatta eccezione per uno tra l'altro boicottato dai cinque stelle, non si sono preoccupati minimamente del disagio vissuto. I containers sono stati prorogati per soli tre mesi per carenza di fondi e quindi la risposta che mi sento di assicurare è la seguente: immediata verifica di controllo e riutilizzo degli spazi originari di Via Verdi dopo gli interventi migliorativi. Dopotutto tutti i plessi hanno un coefficiente di vulnerabilità sismica sotto il livello minimo di legge motivo per il quale il MIUR li autorizza o chiude allo stesso modo e garantisce la partecipazione alle lezioni con soluzioni alternative.

Ultima domanda: la tua proposta per rilanciare l'attività culturale ad Anguillara.

Sembra banale, ma per rilanciare l'attività culturale bisogna passare attraverso un piano del decoro tale da rendere appetibile e accessibile il nostro centro storico che deve rappresentare l'anima pulsante delle attività culturali del comprensorio. Ambire al riconoscimento di città Patrimonio Unesco e Bandiera Blu può avviare quel processo di riqualificazione delle tradizioni e mostre di caratura nazionale che oramai sono un ricordo lontano nel tempo.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -