Giovedì, 26 Aprile 2018
RSS Feed

primo piano

Categoria: primo piano

Ladispoli, muore attraversando i binari

Un giovane ventiseienne di origini indiane

redazione domenica 8 aprile 2018
treno roma-viterbo
LADISPOLI - Muore sul colpo investito dal treno mentre attraversa i binari. E' accaduto ieri sera, intorno alle 20, alla stazione di Ladispoli, ad uno studente ventiseienne di origine indiane. Il giovane, in compagnia di due amici, un ragazzo e una ragazza che non hanno riportato ferite, stavano attraversando i binari e non si sono accorti dell'arrivo di un Intercity sulla linea ferroviaria Roma-Grosseto.

Il violento impatto ha straziato il corpo del giovane e parte dei resti ha colpito e ferito un uomo che era fermo in banchina ad aspettare un treno regionale. Per lui si è reso necessario il ricovero in ospedale in codice rosso ma non sarebbe in pericolo di vita.

Da quanto si apprende, tutto è accaduto in un attimo. I ragazzi sono sbucati all'improvviso e per il macchinista non c'è stato neanche il tempo per tentare la frenata. Le cause dell'incidente, secondo le prime indagini, andrebbero attribuite a un gesto imprudente da parte dei giovani dal momento che i tre non erano in stato di alterazione.

L'incidente ha provocato la chiusura della linea ferroviaria che collega Termini con il litorale nord, in particolare nel tratto compreso tra Maccarese e Fregene e quello successivo tra Ladispoli e Cerveteri.

(Foto repertorio)

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Sanità: accreditato Hospice Civitavecchia

Si trova sulla via Braccianese al km 35,500

redazione sabato 7 aprile 2018
hospice civitavecchia
CIVITAVECCHIA - Concluso l'iter per l'autorizzazione e l'accreditamento delCentro Residenziale per cure palliative – Hospice a Civitavecchia.

Lo rende noto la Regione Lazio.

La struttura è gestita dalla Asl Roma 4, si trova sulla via Braccianese al km 35,500 ed è il primo Hospice interamente pubblico. Può contare su 10 posti letto e può effettuare 40 trattamenti domiciliari.

"Si tratta di una struttura completamente nuova e molto attesa dal territorio. Ci permetterà di fornire un servizio di qualità con una grande attenzione all'umanizzazione delle cure. La struttura è già operativa e rappresenta un risultato raggiunto importante e molto atteso. L'hospice ha la particolarità di essere realizzato interamente con risorse pubbliche ed è gestito direttamente dalla Asl" – ha detto di Alessio D'Amato, l'assessore alla sanità.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio, Leodori eletto presidente del Consiglio

Porrello (M5s) e Palozzi (Fi) vicepresidenti

redazione mercoledì 4 aprile 2018
aula pisana tre
LAZIO - Daniele Leodori (Pd), presidente uscente del Consiglio regionale, è stato confermato alla guida dell'assemblea della Pisana.

Dopo due votazioni che non hanno visto raggiunto il quorum previsto - due terzi dei consiglieri la prima, tre quinti la seconda – la terza, con 29 voti su 50 (bianche 20, nulle 1), ha consegnato di nuovo a Leodori lo scranno più alto dell'emiciclo.

"La mia sarà una presidenza imparziale nel solco della continuità", ha esordito Leodori ringraziando l'aula dopo la proclamazione, e dopo i saluti di rito ha ripercorso le tappe della passata legislatura con uno sguardo a quella che si apre oggi.

"Sento su di me la responsabilità di una nuova e delicata situazione politica", ha scandito Leodori, che successivamente ha rivolto un pensiero ai sindaci e agli amministratori locali del Lazio.

Al termine del breve intervento del presidente i lavori dell'aula sono proseguiti con l'elezione dei membri dell'ufficio di presidenza, due vice e tre consiglieri segretari.

I nuovi vicepresidenti sono Devid Porrello del M5s e Adriano Palozzi di Forza Italia. A Porrello sono andati 16 voti, mentre Palozzi ne ha ottenuti 11.

Giuseppe Simeone (Fi), altro "papabile" alla carica di vicepresidente, ha ottenuto 9 voti, segno che all'interno di una mancata scelta unanime all'interno del centrodestra. 

Finale al cardiopalma, invece, per quanto riguarda i consiglieri segretari. Eletti Michela Di Biase (Pd), Gianluca Quadrana (LcZ) e Daniele Giannini (Lega) che ha prevalso su Valentina Corrado (M5s) soltanto per anzianità, avendo ottenuto entrambi 10 voti.

Il presidente del Consiglio, Daniele Leodori, ha aggiornato la seduta alle ore 11 di mercoledì 11 aprile. I lavori riprenderanno con l'intervento del presidente della Regione, Nicola Zingaretti, che presenterà la Giunta "unitamente al programma politico e amministrativo", così come stabilito dall'articolo 42 dello Statuto.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio, oltre un milione di euro per zone rurali

Bando per riqualificare patrimonio e sviluppo

redazione sabato 31 marzo 2018
agriturismo
LAZIO - Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali: la Regione ha bandito 1.650.000 euro del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 per i servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali (misura 7.1.1).

Lo rende noto la Regione Lazio.

Nello specifico, gli obiettivi del bando sono i seguenti:

- favorire la tutela e la riqualificazione del patrimonio rurale, sostenendo la stesura dei piani di gestione per i siti della rete Natura 2000 e per le aree naturali protette di interesse regionale e statale;

- stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali con la predisposizione di piani di sviluppo dei comuni e dei villaggi nelle zone rurali e dei servizi comunali di base per la realizzazione di infrastrutture locali, per il rinnovamento dei villaggi rurali, per il restauro e la riqualificazione del patrimonio culturale e naturale dei villaggi e dei paesaggi rurali.

I destinatari sono:

- i soggetti gestori dei siti della rete Natura 2000 e delle aree naturali protette, ricadenti nelle aree rurali ad agricoltura intensiva e specializzata (aree B), nelle aree rurali intermedie (aree C), nelle aree rurali con problemi complessivi di sviluppo (aree D);

- gli enti pubblici singoli e associati con popolazione residente inferiore a 1500 abitanti delle aree C e D, a esclusione degli enti pubblici facenti parte dei GAL. Il testo del bando e tutti i dettagli saranno pubblicati sul sito lazioeuropa.it.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Italia Nostra:stop totale a prelievi acqua lago

"Il fermo sia a tempo indeterminato"

redazione venerdì 30 marzo 2018
Lago
LAZIO - Fermare le captazioni, ridurre le perdite, dare maggiori potere al Parco di Bracciano-Martignano. Queste in sintesi le proposte di Italia Nostra Lazio per la salvaguardia del lago di Bracciano. Con un livello attestato a meno 157 metri dallo zero naturale indicato dal Parco, l'associazione che da oltre 60 anni tutela paesaggio ed ambiente esprime tutta la sua preoccupazione per il depauperamento della risorsa naturale.

Per Italia Nostra è fondamentale in primo luogo che siano fermati i prelievi Acea dal lago a tempo indeterminato. E' necessario inoltre che Acea diminuisca le perdite in rete attraverso un piano organico di investimenti e un piano di ristrutturazione delle reti. Nella tutela dell'ecosistema lacustre Italia Nostra ritiene importante inoltre il ruolo del Parco di Bracciano-Martignano che deve assumere una posizione centrale per ciò che riguarda il monitoraggio ambientale e i poteri di controllo. Tutto ciò assieme ad un'azione più efficiente da parte della Regione Lazio.

Nelle situazione estremamente critica nella quale si trova oggi il lago di Bracciano dal punto di vista del livello, consentire all'Acea di riprendere le captazioni sarebbe una decisione che andrebbe contro la tutela di un ecosistema protetto.

Per queste ragioni, commenta Italia Nostra Lazio, è importante che il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, nell'udienza del 18 aprile prossimo, rigetti il ricorso di Acea con il quale si chiede l'annullamento della determinazione regionale che sottopone ad autorizzazione regionale l'eventuale ripresa delle captazioni dal lago e l'atto di intervento presentato a sostegno del ricorso Acea da parte della sindaca di Roma Virginia Raggi.

Italia Nostra Lazio è a fianco delle istituzioni e dei comitati che da oltre un anno si stanno battendo per la salvaguardia del lago di Bracciano.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -