Martedì, 23 Ottobre 2018
RSS Feed

primo piano

Categoria: primo piano

Ladispoli, elicottero “risucchia” Kitesurfer

Grave incidente ieri a Torre Flavia

redazione giovedì 4 ottobre 2018
protezione civile
LADISPOLI - Un cinquantenne romano che ieri intorno alle 15 stava praticando kitesurf nella zona di Torre Flavia, sarebbe stato risucchiato dal vortice d'aria provocato dalle pale di un elicottero militare impegnato in una esercitazione interforze e poi ricaduto violentemente a terra.

E' stata un'eliambulanza a trasportare l'uomo in gravi condizioni al policlinico Gemelli di Roma dove è stato ricoverato in terapia intensiva ed è in prognosi riservata.

Da quanto si apprende, sia l'equipaggio dell'elicottero che ha provocato l'incidente sia quelli di altri velivoli che volano nelle vicinanze, non si sono accorti di quanto accaduto.

Carabinieri e Guardia Costiera, ai quali si è unita anche la Difesa, hanno raccolto testimonianze e avviato indagini per stabilire come si sono verificati i fatti.

(Immagine repertorio)

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Valcanneto, 450 firme contro senso unico

Contro anello stradale Via Boito-Via Scarlatti

redazione mercoledì 3 ottobre 2018
mappa largo boito
CERVETERI - Hanno firmato in 450 contro il senso unico di marcia di via Scarlatti e Via Boito a Valcanneto, introdotto in via sperimentale tre anni fa. La voluminosa raccolta di firme rappresenta il forte disagio che patiscono i cittadini del comprensorio ogni volta che devono percorre l'anello stradale che passa davanti ad una scuola (lunghe file in concomitanza degli orari d'ingresso e uscita degli alunni) e ad un centro commerciale che ha visto calare gli introiti a causa della circolazione forzata.

In effetti, soltanto per recarsi all'ufficio postale in Largo Arrigo Boito, che sarebbe facilmente raggiungibile da Largo Umberto Giordano, bisogna ugualmente affrontare l'inutile periplo stradale. Dal Comitato Rinascita di Valcanneto è arriva la proposta di ripristinare il doppio senso di marcia, realizzando contestualmente marciapiedi e stalli a spina di pesce.

Un progetto in tal senso è stato presentato circa un anno fa dal geometra Fabio Pianca dello studio tecnico PGP ma è rimasto lettera morta. Anche la ripavimentazione delle strade a seguito dei lavori Italgas, ormai terminata, non rappresenta più un ostacolo al ripristini della circolazione originaria. Dal canto suo, il M5s Cerveteri ha annunciato di aver presentato una mozione in Comune per chiedere la cessazione del periodo di sperimentazione del senso unico. Le 450 firme dei cittadini accompagnano la richiesta, adesso la parola passa alla Giunta guidata dal sindaco Pascucci che, secondo quanto si apprende, dovrebbe riunirsi al più presto per affrontare l'argomento.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio, via a ottobre Rosa mese prevenzione

Campagna screening per il tumore alla mammella

redazione martedì 2 ottobre 2018
prima le donne
LAZIO - Anche quest'anno torna 'Ottobre rosa': per tutto il mese la campagna di screening per il tumore alla mammella è estesa anche alle donne tra i 45 e i 49 anni, che non rientrano nei percorsi organizzati attivi tutto l'anno. L'anno scorso grazie a 'Ottobre rosa' sono state effettuate 8600 mammografie in più, con un aumento del 17% rispetto al 2016.

Lo rende noto un comunicato della Regione Lazio.

I Programmi di Screening consistono in percorsi organizzati di prevenzione e diagnosi precoce e sono ATTIVI TUTTO L'ANNO. La Regione Lazio, attraverso le sue ASL, offre 3 percorsi di prevenzione GRATUITI alle persone comprese nelle fasce d'età:

Donne 25-64 anni per la prevenzione del tumore del collo dell'utero

Donne 50-69 (volontario fino a 74 anni) anni per la prevenzione del tumore della mammella

Donne e uomini 50-74 anni per la prevenzione del tumore del colon retto

Come funzionano:
Viene spedita a casa una lettera d'invito con un appuntamento prefissato dalla ASL di appartenenza per effettuare il test di screening; l'appuntamento può essere modificato telefonando al numero verde indicato nella lettera.

Il risultato viene comunicato per posta; nell'eventualità che sia necessario ripetere il test o effettuare ulteriori accertamenti, l'interessato verrà contattato telefonicamente.

Nel caso di un risultato del test dubbio l'interessato sarà invitato a eseguire gli esami di approfondimento presso un centro specializzato (Centro di Screening di II livello).

Nel caso in cui non dovesse pervenire la lettera di invito, sarà possibile telefonare ai NUMERI VERDI delle Aziende Sanitarie per avere informazioni e prenotare un esame


Share on Facebook
Categoria: primo piano

Ladispoli, distacco dell'acqua ai morosi

Stop a erogazione dal 1 ottobre per chi non paga

redazione venerdì 28 settembre 2018
acqua potabile tre
LADISPOLI - "Abbiamo recuperato circa 160 mila euro di bollette dell'acqua non pagate a Ladispoli negli ultimi anni, il dato è aggiornato a metà settembre, altre decine di migliaia di euro, circa 65.000 da recuperare in 5 rate mensili, sono state rateizzate agli utenti accorsi a regolarizzare la propria posizione per evitare il distacco del servizio idrico".

A parlare è Federico Paris, amministratore della Flavia Servizi, che ha annunciato i primi esiti del programma di accertamento e recupero del denaro non incassato dalla municipalizzata del Comune di Ladispoli. Un buco da circa un milione di euro che la Flavia Servizi intende colmare adottando la linea dura nei confronti di coloro che per anni se ne sono infischiati di pagare le bollette dell'acqua. Ci sono ancora pochi giorni per mettersi in regola, poi l'erogazione idrica sarà interrotta a partire dai primi giorni di ottobre partiranno i distacchi.

"Il piano messo in atto di concerto con l'amministrazione comunale – afferma l'amministratore della Flavia Servizi - ha iniziato a produrre buoni risultati. Dopo i duemila avvisi recapitati agli utenti morosi, quasi la metà si è subito presentata per saldare le bollette, alcuni hanno scelto di rateizzare il debito. Parte dei cittadini hanno compreso il messaggio, del resto è assurdo non pagare un servizio ritenuto efficiente e funzionale, totalmente pubblico, a costi accessibili. Cogliamo l'occasione per ringraziare gli uffici della Flavia Servizi che da tempo lavorano sodo per ricostruire tutta la situazione del settore idrico e hanno ottenuto eccellenti risultati. Un ringraziamento particolare al Direttore Generale, Antonio Carbone, per il grande impegno profuso in questo progetto. Ribadiamo che è intenzione della Flavia Servizi verificare ogni singolo caso di morosità, escluse le situazioni di palese indigenza, per tutti coloro che fanno i furbi è pronta la cessazione del servizio i primi giorni di ottobre se non si metteranno immediatamente in regola con i pagamenti. E' veramente assurdo che ci siano persone che, pur avendone la possibilità, si rifiutano da tempo di pagare le bollette dell'acqua. Invitiamo tutti gli utenti morosi a mettersi rapidamente in regola".

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Settevene-Palo: 330mila euro per riapertura

Fondi stanziati dalla Città Metropolitana

redazione giovedì 27 settembre 2018
palazzo valentini
CERVETERI - Dopo le azioni intraprese dall'Amministrazione comunale di Cerveteri e dal Sindaco Alessio Pascucci, anche in qualità di Consigliere della Città Metropolitana e Presidente della Commissione Bilancio ed Enti Locali, l'Ente Metropolitano stanzierà ulteriori 330.000,00 Euro per la riapertura del tratto della Settevene Palo Nuova che collega Cerveteri a Bracciano nel tratto interessato dalla frana avvenuta tra il 6 e 7 settembre scorso.

"A seguito della lettera che ho inviato il 13 settembre scorso con la richiesta alla Città metropolitana di Roma Capitale della convocazione di un tavolo tecnico urgente – ha dichiarato Alessio Pascucci – abbiamo ricevuto l'immediata disponibilità della Sindaca Virginia Raggi e degli Uffici a un prelievo dal fondo di riserva per effettuare un intervento in somma urgenza, disponibilità confermata anche durante la seduta della Commissione Bilancio da me convocata per il 18 settembre scorso.Tale ipotesi è stata quindi confermata nuovamente anche nella Commissione bilancio di martedì 25 settembre e avallata anche in nella successiva riunione congiunta con la Commissione Viabilità, presieduta dal Consigliere Massimiliano Borrelli, che ringrazio. Nei prossimi giorni, lo stanziamento diverrà ufficiale con la firma dell'atto da parte della Sindaca Metropolitana Virginia Raggi. Si procederà poi con l'affidamento dei lavori e avremo maggiori informazioni e tempistiche sugli interventi, oramai veramente non più rimandabili".

"A tal proposito – prosegue Pascucci – ringrazio la Sindaca Raggi, il Consigliere Metropolitano e Consigliere di Roma Capitale Giuliano Pacetti, il Consigliere Metropolitano Federico Ascani che ha seguito ogni passaggio e tutti i componenti delle commissioni che hanno contribuito all'approvazione di questo atto fondamentale per il nostro territorio, così come ringrazio il collega Consigliere Metropolitano Andrea Volpi, che ha riconosciuto pubblicamente il lavoro svolto dal sottoscritto e dal mio gruppo di appartenenza "Le città della metropoli" per la risoluzione del problema. Nella lettera inviata lo scorso 13 settembre alla Città Metropolitana abbiamo ribadito a tutte le Istituzioni coinvolte – continua Pascucci – che La Settevene Palo Nuova è un asse viario di primaria e fondamentale importanza che collega tutti i Comuni dell'area del Lago di Bracciano con i Comuni della costa quali Cerveteri e Ladispoli, e si tratta dell'unica strada che collega Cerveteri a Bracciano, sede tra l'altro, dell'ospedale Padre Pio, punto di riferimento sanitario del comune di Cerveteri e di istituti scolastici superiori frequentati da molti studenti della nostra città. La chiusura della strada determina pertanto gravi disagi anche ai mezzi che dovessero recarsi al pronto soccorso dell'ospedale Padre Pio. Inoltre i percorsi di mobilità alternativa da Bracciano in direzione di Cerveteri e in senso opposto, prevedono assi viari già fortemente compromesse dal punto di vista della sicurezza, oggetto in questi e nei prossimi mesi di un notevole incremento del volume del traffico veicolare di auto e mezzi pesanti che potrebbe causare ulteriori danneggiamenti e un peggioramento delle condizioni del manto stradale."

"Sulla Settevene Palo abbiamo sempre tenuto alta l'attenzione, sin dal primo cedimento della strada avvenuto nel 2014, e abbiamo portato avanti una lunga battaglia presso l'Ente guidato da Virginia Raggi affinché si procedesse a stanziare fondi e a porre in essere tutte quelle azioni necessarie alla messa in sicurezza del tratto di strada interessato. Ricordiamo – continua Pascucci – che sullo stesso tratto di strada è stato ottenuto, grazie a un mio emendamento al Bilancio della Città Metropolitana, anche lo stanziamento per il 2019, di un milione e 250mila euro per la manutenzione stradale al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza che portino alla completa riapertura di questo importante asse viario del nostro territorio. Vigileremo comunque che tutti questi interventi stanziati arrivino a compimento in modo da arrivare al più presto al completo ripristino della Settevene Palo Nuova".

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -