Domenica, 19 Novembre 2017
RSS Feed

primo piano

Categoria: primo piano

Sicurezza: sottoscritto Patto 'Lazio Sicuro'

Accordo Regione-Prefetture per combattere crimine

redazione giovedì 19 ottobre 2017
Patto Lazio sicuro
LAZIO - Sottoscritto, alla Prefettura di Roma, il patto 'Lazio sicuro'. L'accordo è stato pensato e realizzato per garantire il diritto alla sicurezza dei cittadini, una priorità che richiede l'azione congiunta di più livelli istituzionali per dare vita a modelli capaci di definire una strategia condivisa: azioni efficaci che vanno rafforzate sempre più ai fini della riqualificazione del tessuto urbano, del recupero del degrado ambientale e del disagio sociale, della prevenzione e del contrasto alla criminalità comune e organizzata.

Lo comunica una nota ddella Regione Lazio.

Si rafforza la collaborazione già solida tra la Regione Lazio, le prefetture e le forze dell'ordine:

Finanziato il patto con 800 mila euro per potenziare e ammodernare gli strumenti di contrasto alla criminalità in favore dei poteri di coordinamento dei prefetti e delle attività delle forze di polizia. Le risorse sono così suddivise: 500 mila euro per le province, 125 mila euro per ciascuna, a cui si aggiungono 300mila euro per Roma per interventi a sostegno delle forze dell'ordine, nuovi mezzi e strumentazioni adeguate.

Un intervento a largo raggio portato avanti senza sosta in questi anni con diverse azioni:

Lotta alla violenza di genere. Tra le azioni, la prima è l'impegno per debellare il fenomeno della violenza sulle donne, con un pacchetto integrato di iniziative che vanno dall'educazione al supporto alle vittime di violenza.

Sostegno agli enti locali. 1,6 mln di euro per il bando "Sicurezza in Comune" un'azione importante per sostenere i Comuni del Lazio e i Municipi di Roma: con questo bando finanziamo l'acquisto e l'installazione di strumenti per la videosorveglianza e progetti rivolti alla riqualificazione di aree degradate. Il bando si è chiuso e si è insediata la commissione tecnica di valutazione dei progetti pervenuti da parte dei comuni.

Riforma della pa e trasparenza. Fatturazione elettronica, collaborazione con l'Anac, e una serie di protocolli innovativi siglati con la Corte d'Appello, il Tribunale di Roma, la Procura di Roma e la Guardia di Finanza: per il contrasto ai reati ambientali e l'abusivismo o sulla gestione dei fondi europei.

Il riutilizzo dei beni sequestrati alla criminalità, su cui sono stati ottenuti risultati straordinari. L'ultimo dei quali, l'ex villa dei Casamonica alla Romanina, è stato consegnato all'associazione genitori soggetti autistici. Da poco abbiamo pubblicato la graduatoria del bando da 640mila euro per finanziare la ristrutturazione di 11 altri beni confiscati alla criminalità organizzata.

Una grande battaglia culturale. Attivata una grande mobilitazione civile e culturale di cui la manifestazione "Lazio senza mafie" è stata un momento fondamentale, insieme alle iniziative nelle scuole come il concorso "Un brano contro le mafie", che ha visto una grandissima partecipazione da parte dei ragazzi.

(Foto Sito Web Regione Lazio)

Share on Facebook
Categoria: primo piano

TMB, Pascucci sostiene Fermiamo Cupinoro

Confermata presenza domani a Bracciano

redazione martedì 17 ottobre 2017
cupinoro satellite
CERVETERI - "Domani saremo al fianco del Comitato 'Fermiamo Cupinoro'. Saremo con loro, con le associazioni ambientaliste, con i cittadini che hanno a cuore il territorio presso l'Aula Consiliare di Bracciano contro la nuova minaccia di un centro di trattamento dei rifiuti e una centrale a Biogas a Cupinoro".

Lo dichiara il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci confermando la sua partecipazione insieme a quella dell'amministrazione comunale all'iniziativa in programma per domani, martedì 17 ottobre, organizzata contro la decisione del Tribunale di Civitavecchia, Sez. Fallimentare, che ha messo in vendita l'autorizzazione Integrata ambientale della Bracciano Ambiente per la realizzazione del TMB e del BIOGAS.

"Invece di mettere in sicurezza la discarica, utilizzando gli ingenti fondi per il c.d. trattamento "post mortem" accantonati dal Comune di Cerveteri e dagli altri Comuni del territorio – ha detto Pascucci – si tenta di trasformare nuovamente Cupinoro in un polo di trattamento industriale dei rifiuti di Roma. La salute dei cittadini e la salvaguardia del territorio rimangono sempre al primo posto e al centro della nostra attenzione".

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Vigna di Valle: Museo Storico compie 40 anni

Ministra Pinotti presente a cerimonia

redazione venerdì 13 ottobre 2017
museo storico vigna di valle
LAGO - (Fonte Adnkronos.com) - "Questo luogo racchiude la storia dell'Aeronautica Militare, la nostra Forza armata più recente, più moderna, che ha sempre avuto sguardo rivolto verso il futuro, verso l'oltre". Così il Ministro della Difesa Roberta Pinotti, in occasione della cerimonia che si è svolta ieri all'aeroporto di Vigna di Valle per il 40° anniversario della costituzione del Museo Storico dell'Aeronautica Militare.

Cerimonia durante la quale sono stati donati al museo i cimeli delle Medaglie d'Oro al Valor Militare Generale Roberto Lordi e Generale Sabato Martelli Castaldi, caduti alle Fosse Ardeatine il 24 marzo 1944. Al museo storico è stato consegnato anche un velivolo restaurato Reggiane RE.2002. Ricordando la storia dei Generali Castaldi e Lordi, Pinotti li ha definiti "due grandissimi militari, eroi, che scelsero di stare dalla parte giusta", aggiungendo: "sono felice che il Museo ne custodisca i cimeli. Sono figure che non possiamo dimenticare".

"Quella raccontata oggi è una storia straordinaria che deve essere ascoltata dai giovani che stanno costruendo il Paese e che saranno protagonisti del nostro futuro", ha proseguito il ministro rivolgendosi soprattutto ai tanti studenti presenti alla cerimonia, alla quale hanno preso parte, tra gli altri, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano e il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli.

Il Museo Storico, inaugurato il 24 maggio del 1977 dal Presidente della Repubblica Giovanni Leone, ha sede nell'Idroscalo di Vigna di Valle, il più antico in Italia, sito sulla sponda sud del lago di Bracciano dove nel 1904, per volontà del Maggiore del Genio Mario Maurizio Moris, padre riconosciuto dell'aviazione italiana, fu allestito il primo Cantiere Sperimentale Aeronautico. Qui, rileva la Difesa sul suo sito, volò nel 1908 il primo dirigibile militare italiano, N.1, opera degli ingegneri Gaetano Arturo Crocco e Ottavio Ricaldoni.

Con i suoi 13.000 m2 di superficie espositiva coperta, è uno dei più grandi ed interessanti musei del volo esistenti al mondo. Disposto su quattro grandi padiglioni espositivi, il Museo accoglie al suo interno oltre 80 velivoli ed una cospicua collezione di motori e cimeli aeronautici di vario genere che raccontano, in sequenza cronologica, la storia del volo militare in Italia e quella degli uomini che ne furono protagonisti.

(Foto tratta dal sito aeronautica.difesa.it)

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio, approvato Regolamento Registro Tumori

In un’ottica di conoscenza e prevenzione

redazione mercoledì 11 ottobre 2017
Sanità-ospedale-lavoro
LAZIO - Approvato il Regolamento del Registro dei Tumori, uno strumento utile in relazione ai dati di principale interesse rispetto al tema del cancro: dall'incidenza alla mortalità, dalla tasso sopravvivenza alla prevalenza di tumori.

Lo rende noto un comunicato della Regione Lazio.

Il Registro, tra l'altro, è prezioso anche ai fini degli studi epidemiologici sui fattori di rischio e sugli esiti degli interventi di diagnosi precoce.

Tra le altre cose individua il rischio della malattia per sede e per tipo di tumore, età, genere ed ogni altra variabile di interesse per la ricerca scientifica.

Il regolamento deve ora passare all'esame della Commissione Consiliare competente, ma ha già avuto l'ok dell'Autorità del Garante della Privacy in relazione alla gestione dei dati sensibili.

Il Registro dei Tumori è gestito dal Dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio in accordo con la Direzione Regionale Salute.

È collegato alle seguenti unità funzionali:

per la Città Metropolitana di Roma all'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena;
per le province del Lazio alle Unità funzionali presso ogni Azienda Sanitaria Locale;
per quanto riguarda i tumori infantili al DEP (il Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale del Lazio).
le Unità funzionali contribuiscono ad alimentare la Banca dati del Registro.

"Con l'istituzione del regolamento dei registro dei tumori – spiega il presidente, Nicola Zingaretti – si compie un passo in avanti significativo per allineare il Lazio nelle buone pratiche in un'ottica di conoscenza e prevenzione dei tumori".

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Bracciano, Incontro pubblico su futuro Sanità

L'Ospedale Padre Pio e il sistema della Asl RM 4

redazione venerdì 6 ottobre 2017
ospedale padre pio
BRACCIANO - Si terrà domani, sabato 7 ottobre alle ore 9, nell'aula consiliare del Comune di Bracciano, un incontro pubblico sul tema "Il futuro della sanità" - L'Ospedale Padre Pio e il sistema della Asl RM 4.

Si parlerà del futuro del "Padre Pio", dei decreti regionali, della fisionomia attuale e possibile della sanità nei vari settori della vita quotidiana. Un dialogo aperto a tutti, nel quale interverranno tutti gli attori, dagli amministratori locali alle associazioni, dai rappresentanti regionali agli operatori sanitari, dai rappresentanti della Asl Rm4 ai singoli cittadini. Il diritto e la pratica della salute, in piena emergenza. La salute come diritto, la sanità come pubblico servizio, al di là dei tagli alle finanze e degli obiettivi politici.

PROGRAMMA

Saluti: Armando Tondinelli - Sindaco di Bracciano

Monica Sala - Consigliere Ass. Cult. L'Agone Nuovo

Alessandro Colavolpe - Presidente Lions Club Bracciano-Anguillara S. Monti Sabatini

MODERANO / Federica D'Accolti e Monica Sala– L'agone Nuovo

Interventi Programmati

Renzo Picone - Consigliere con delega alla Sanità Com. Bracciano

Gianni Bonetti - Già Professore a contratto Organizzazione Sanitaria

Bruno Riscaldati - Segretario Lions

Giovanni Furgiuele - Presidente Ass. Cult. L'Agone Nuovo

Giuseppe Quintavalle -Direttore generale dell'Asl Rm 4

La Risposta Politica

Emiliano Minnucci - Deputato

Maria Teresa Petrangolini - Consigliere regionale componente Commissione Sanità

Saranno presenti Sindaci e Amministratori del Territorio :

Sabrina Sabrina (Sindaco Anguillara), (Sindaco Anguillara), Claudia Maciucchi (Sindaco Trevignano Romano),Bruno Bruni (Sindaco Manziana), Alessandro Grando (Sindaco Ladispoli), Vilma Piccioni (Assessore Servizi Sociali e Cultura Canale Canale Monterano, Vittorio Lorenzetti (Presidente Parco Bracciano-Martignano), Emanuele (Sindaco Oriolo Romano), Chiara Morichelli (Assessore Politiche Sociali Trevignano Romano), Alessio Pascucci (Sindaco Cerveteri).

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -