Lunedì, 20 Agosto 2018
RSS Feed

primo piano

Categoria: primo piano

Rifiuti, subito 20mila tonnellate a cupinoro

Decreto del Commissario Sottile

redazione martedì 1 ottobre 2013
discarica
LAZIO - Ventimila tonnellate di rifiuti trattati di Roma, Fiumicino, Ciampino e Città del Vaticano saranno portati nella discarica di Cupinoro a Bracciano fino al 31 dicembre 2013. Lo dispone il decreto del commissario ai rifiuti Goffredo Sottile.
Per il conferimento dei rifiuti sarà corrisposto alla società Bracciano Ambiente, che gestisce la discarica, il prezzo di 60 euro a tonnellata. (Fonte omniroma.it)

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Maestri di sci, primo sì a modifica legge

Norme regionali saranno adeguate a richieste UE

redazione lunedì 30 settembre 2013
maestri sci
LAZIO - Via libera all'unanimità dall'VIII Commissione del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Mario Ciarla (Pd), alla proposta di legge che adegua la normativa regionale sulla professione di maestro di sci alle direttive comunitarie. Sarà eliminato il limite di 15 giorni nei confronti dei maestri di sci provenienti da uno Stato della Ue per la prestazione temporanea di servizi nel Lazio, cancellato il divieto di essere iscritti in più albi regionali e fine dell'imposizione di condizioni di reciprocità con il Paese di provenienza nell'esercizio della professione. Sarà creata, inoltre, una sezione nell'albo professionale regionale nella quale inserire i nominativi dei maestri di sci di altri Stati Ue che intendono esercitare la professione temporaneamente, anche in forma saltuaria, nel territorio regionale.

La proposta di legge – la cui mancata approvazione esporrebbe il Lazio ad una procedura di infrazione da parte di Bruxelles – è stata presentata dalla Giunta ed è stata emendata questo pomeriggio dall'VIII commissione anche sulla scorta delle osservazioni formulate dalla commissione II "Affari comunitari e internazionali" presieduta da Pietro Petrassi (Centro democratico), che l'ha esaminata questa mattina in sede secondaria.

Il testo che ha ottenuto il parere favorevole della commissione presieduta da Ciarla interviene sugli articoli 5, 7 e 9 del testo vigente della legge regionale 14 giugno 1996, n. 21. Affinché tali variazioni abbiano effetto sarà necessaria l'approvazione definitiva da parte dell'Aula della Pisana.

La Commissione europea - ha ricordato Ciarla - aveva scritto due distinte note, nell'aprile 2012 e nel febbraio scorso, contestando al Lazio la presenza di norme in contrasto con la normativa europea. La vicenda è nata - provocando poi controlli in tutte le regioni italiane - dalla procedura "EU PILOT 3262/MARK-ITALY" nei confronti della Provincia autonoma di Trento. Hanno partecipato al voto i consiglieri: Mario Abbruzzese (Pdl), Riccardo Agostini (Pd), Daniela Bianchi (Per il Lazio), Silvia Blasi (M5S), Marta Bonafoni (Per il Lazio), Silvana Denicolò (M5S), Rosa Giancola (Per il Lazio) e Giancarlo Righini (Fratelli d'Italia).

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Al via il progetto "Io non ci sto!"

Campagna contro fenomeni bullismo e vandalismo

redazione domenica 29 settembre 2013
bullismo
ANGUILLARA -
"IO NON CI STO" è lo slogan del progetto sulla prevenzione degli atti vandalici, voluto dal Comune di Anguillara Sabazia (finanziato con fondi regionali – L.R. 15/2001), che ha predisposto un "Sistema integrato di sicurezza" (si veda qui), finalizzato alla sicurezza locale, al cui interno ricade la campagna di sensibilizzazione e formazione sugli atti di vandalismo e bullismo fra giovani e gli effetti dovuti all'assunzione di droghe e alcool. Un progetto importante, promosso dalla Soc. Cooperativa In Itinere a r.l., che pone l'attenzione sugli aspetti sociali ma anche su quelli normativi prevedendo l'impegno e la partecipazione delle famiglie e delle scuole, con particolare attenzione ai minori a rischio devianza e ai soggetti svantaggiati.

L'attività d'intervento prende avvio da due segmenti strategici individuati: l'informazione e lo stimolo. Tra gli obiettivi e finalità del progetto la realizzazione di un centro d'intervento e di riflessione sul tema del bullismo e del vandalismo attraverso la campagna di sensibilizzazione "INSIEME SI PUO': IO SONO CONTRO IL BULLISMO E IL VANDALISMO" che coinvolge il "sistema" scuola, ed in particolare l'Istituto Comprensivo di San Francesco e il 205° Circolo Didattico del Comune di Anguillara Sabazia.

La Soc. Cooperativa In Itinere prosegue così il suo impegno sul territorio; le attività esperienziali e i momenti informativi verranno coordinati dalla Dott.ssa Emanuela Moscatelli Counselor-formatrice e la Dott.ssa Valentina Petroni Benotto, Psicologa, con l'ausilio della Dott.ssa Barbara Caradonna.

Il percorso prevede diverse fasi:

la prima fase, attinente la valutazione del fenomeno con la predisposizione di un quadro sinottico sulle dimensioni qualitative e quantitative dello stesso;

la seconda fase articolata come segue:

consulenza e formazione per i genitori sui temi dell'educazione socio-affettiva e del parent training;

formazione agli insegnanti sui temi dell'integrazione sociale e sull'analisi del clima in classe;

incontri con le classi
(preventivamente individuate) al fine di sensibilizzare gli studenti sui temi oggetto della campagna di sensibilizzazione. Interventi, volti ad intercettare sul territorio eventuali situazioni di aggressività e proporre soluzioni di contrasto;

la terza fase conclusiva volta a mostrare a tutta la cittadinanza le dimensioni e i dati del fenomeno nonché dell'intervento attuato e della partecipazione riscontrata, il tutto presentato durante un convegno di chiusura.

E' prevista inoltre la realizzazione, in collaborazione con i ragazzi coinvolti, di un "corto" che evidenzi i segni degli atti di bullismo e vandalismo e usi il linguaggio delle giovani generazioni per documentarne gli effetti e i rischi cui si incorre nel perpetrarli.
Destinatarie del progetto, come in precedenza evidenziato, sono: l'Istituto Comprensivo di San Francesco, il 205° Circolo Didattico del Comune di Anguillara Sabazia, in particolare con le classi IV e V della scuola primaria e le III della scuola secondaria di prima grado.

Non solo gli alunni sono al centro degli incontri ma è previsto anche il coinvolgimento attivo sia degli insegnanti che dei genitori.

Le classi coinvolte direttamente sono 9 che a loro volta, hanno il compito di coinvolgere il resto degli alunni degli istituti scolastici.

Il percorso si sviluppa in 5 incontri :

panoramica informativa sul fenomeno con approfondimenti riguardo alle norme del codice penale;
lezione esperienziale sulle dinamiche di gruppo attraverso il processo di facilitazione delle relazione all'interno delle attività;
lezione esperienziale sulla gestione efficace della comunicazione;
lezione esperienziale sull'empowerment delle competenze cooperative;
lezione esperienziale con produzione di materiale.

L'intero percorso in aula è orientato alla realizzazione di materiale divulgativo oggetto di esposizione e presentazione durante il convegno finale.

Gli incontri concordati con le scuole prevedono:

n. 5 incontri per 3 classi della primaria Scalo;
n. 5 incontri per 3 classi Medie S.Francesco;
n. 5 incontri per 3 classi delle primarie S.Francesco e M.le Forche;
n. 2 incontri orientati alle primarie di S.Francesco/M.le Forche: "Centro Ascolto per Insegnanti e Genitori";
n. 5 incontri orientati alle primarie Scalo e medie di S.Francesco: "Centro Ascolto per Genitori e Insegnanti".

Oltre a tali attività scolastiche, che si snodano in un arco temporale di circa quattro mesi, sono previste attività extra scolastiche.

Per informazioni: Dott.ssa Barbara Caradonna cell. 346.6816988.

"Un progetto fortemente voluto dall'amministrazione comunale – fa sapere il Sindaco Francesco Pizzorno – che si è potuto realizzare grazie ad un lavoro di squadra di tutti gli assessorati coinvolti che sono riusciti dapprima a recuperare i fondi che risultavano in perenzione e poi ad organizzare questa e altre iniziative per contrastare il dilagare dei fenomeni di bullismo e vandalismo ma anche rendere edotti i ragazzi degli effetti e i rischi dovuti al consumo di alcol e di droghe, soprattutto in relazione alla possibilità di essere colti in fragranza di reato ora che è attivo un sistema di video sorveglianza. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato al raggiungimento di questo bellissimo obiettivo, un altro tassello che si aggiunge al mosaico delle attività che stiamo realizzando nonostante le enormi difficoltà nel reperire fondi per tamponare la difficile situazione di cassa ereditata e nonostante l'atteggiamento deprecabile della continua riduzione del trasferimento erariale da parte dello Stato".

manifesto-bullismo

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Regione, 70 mln per il trasporto pubblico

Andranno a enti locali e aziende

redazione venerdì 27 settembre 2013
trasporto pubblico
LAZIO - Sbloccati 70 milioni di euro per le imprese che svolgono servizi di trasporto pubblico. Questi fondi permetteranno alle aziende di continuare il loro lavoro e garantiscono ai cittadini la possibilità di contare su un servizio efficiente.

Pagare in tempi certi enti locali e aziende non vuol dire solo migliorare i servizi ma anche restituire serenità a tanti lavoratori e alle loro famiglie.

"Il rispetto dei pagamenti agli Enti locali e alle aziende per noi è fondamentale", ha commentato il presidente Nicola Zingaretti.

"Difendiamo il trasporto pubblico – ha aggiunto Alessandra Sartore, assessore al Bilancio - è un settore strategico che troppo spesso paga notevoli disservizi a causa della mancanza di fondi".

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Bracciano primo incubatore agroalimentare

Bando di Regione e Bic Lazio

redazione giovedì 26 settembre 2013
agroalimentare
BRACCIANO - Nasce a Bracciano, nel Lazio, il primo Incubatore Agroalimentare (IAgri) per l'avvio di nuove start-up e la nascita e lo sviluppo di attività imprenditoriali nel settore. Regione Lazio e BIC Lazio lanciano il bando Manifestazione di Interesse per valorizzare le idee e i progetti dei giovani imprenditori e le produzioni agricole alimentari di qualità, legate al biologico e ai prodotti tradizionali del territorio.

"L'incubatore IAgri - spiega l'assessore regionale all'Agricoltura, Caccia e Pesca, Sonia Ricci – primo in Europa nel suo genere, oltre agli spazi a disposizione delle imprese per la trasformazione dei prodotti agricoli, fornirà terreni per la produzione primaria. Una novità molto importante per l'intero comparto agroalimentare, che assumerà così un ruolo centrale nei processi di crescita e cambiamento dell'economia della regione Lazio e dell'intero Paese".

Con apposito bando pubblico, che sarà aperto fino al 31 dicembre 2013, verranno raccolte le Manifestazioni d'Interesse di quanti (persone fisiche, società di persone, società di capitali, altri soggetti privati) vorranno avvalersi dei servizi dell'Incubatore per trasformare le proprie idee e progetti in imprese.

"L'Incubatore fornirà ai progetti selezionati – continua l'assessore Ricci – un sistema organico e articolato di servizi di assistenza e di accompagnamento nella fase competitiva e di avvio operativo in grado di trasformare in impresa le idee di giovani, laureandi o laureati, ricercatori o docenti e imprenditori. Per l'attuazione del progetto è stato indispensabile il coinvolgimento e la collaborazione di attori istituzionali, del mondo delle imprese e della ricerca. Un grazie va ai partner del progetto: il Comune di Bracciano, l'Arsial, il Parco Naturale di Bracciano-Martignano, Slow Food Lazio, l'Università Agraria di Bracciano. Quest'ultima ha consentito la messa a disposizione di un terreno di 32 ettari per allestire gli orti di campagna e Dipartimento DAFNE dell'Università della Tuscia, che permetterà alle neo imprese impegnate in attività di produzione agricola primaria i servizi di consulenza tecnologica".

L'incubatore IAgri si estende su un'area complessiva di 4.500 metri quadri, divisa in una struttura immobiliare di 2.100 metri quadri coperti e un fondo agricolo di 32 ettari all'interno della quale di svilupperanno le attività di incubazione e pre-incubazione delle imprese.

La "Manifestazione di Interesse" deve pervenire a BIC Lazio via e-mail (iagri[at]biclazio.it), fax (06/99806305) o posta (BIC Lazio – Incubatore IAgri, Via di Valle Foresta 6 – 00062 Bracciano) utilizzando l'apposita modulistica. Info: www.biclazio.it

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -