Mercoledì, 18 Luglio 2018
RSS Feed

primo piano

Categoria: primo piano

Più treni su linea Roma-fiumicino aeroporto

Accordo Regione-Trenitalia per Agosto

redazione lunedì 5 agosto 2013
roma-fiumicino
ROMA - Nel mese di agosto ci saranno più treni sulla linea che collega Roma con l'aeroporto di Fiumicino. Dal 5 al 16 agosto circoleranno 87 treni invece dei 75 previsti e dal 19 al 23 agosto i collegamenti giornalieri diventeranno 94, con più possibilità di spostarsi soprattutto nelle fasce orarie del mattino e del pomeriggio.

"Nel mese di agosto – ha spiegato Michele Civita, assessore alle Politiche del Territorio, alla Mobilità e ai Rifiuti – c'è un forte aumento di passeggeri su questa tratta. L'accordo tra Regione e Trenitalia che ha permesso l'aumento dei treni vuole andare incontro alle esigenze dei lavoratori dell'aeroporto e di tutti i pendolari".

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Protezione Civile, via a iter sistema integrato

Audizioni in Regione di Cal, Ardi e Anci

Redazione giovedì 1 agosto 2013
protezione civile
LAZIO - La I Commissione consiliare del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Baldassarre Favara (Per il Lazio) ha tenuto in audizione, propedeutica all'esame della P.L. n. 42 del 19.06.2013 concernente: "Sistema integrato regionale di protezione civile e istituzione dell'Agenzia regionale di protezione civile", il presidente del Consiglio delle autonomie locali Donato Robilotta; il direttore dell'Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo Mauro Lasagna; la rappresentante dell'Anci Lazio Gabriella Sisti.

Robilotta ha annunciato che all'interno del Cal (Comitoto delle Autonomie Locali) è stato istituito un gruppo di lavoro per il parere che sarà fornito prima dell'approvazione della proposta di legge da parte del Consiglio regionale. Diversi i punti evidenziati dal presidente Robilotta, come quello della mancanza delle disposizioni finanziarie (assegnazioni alle province ed ai comuni per adempimenti in materia di protezione civile) vista l'abrogazione contestuale della legge 37/85 che le prevedeva; come pure la necessità di prevedere la presenza del Cal all'interno del comitato regionale di protezione civile che si andrà a formare; l'auspicio che la nuova legge non tolga competenze agli altri Enti locali.

Lasagna, giudicando estremamente positivo il testo della legge ha lamentato l'assenza, da parte di molti comuni, del Piano comunale di Protezione Civile; così come da due anni la mancanza di risorse per la manutenzione di oltre 1.500 km. di tratti fluviali e lacuali; la nuova legge, per Lasagna, va nella giusta direzione nella creazione di un comando unico sulle emergenze.

Sisti, da parte dell'Anci, ha trovato positiva la proposta di legge, evidenziando l'attenzione sulla prevenzione e la necessità di frequenti riunioni da parte del futuro comitato regionale di protezione civile.

Il presidente della Commissione Favara ha espresso soddisfazione per gli spunti offerti dall'audizione, essi saranno presi in considerazione per migliorare il testo della proposta di legge.
Alla seduta, oltre al presidente Favara, erano presenti i vice presidenti: Fabio Bellini (PD) e Gianluca Perilli (M5S). I consiglieri: Gian Paolo Manzella (Per il Lazio), Maria Teresa Petrangolini (Per il Lazio), Devid Porrello (M5S), Luca Gramazio (PDL), Massimiliano Valeriani (PD).

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Ok a legge sviluppo rete musei e biblioteche

Previsto stanziamento straordinario di 2 mln

redazione martedì 30 luglio 2013
aula pisana tre
LAZIO - Due milioni di euro ai sistemi di musei, biblioteche e archivi storici del Lazio per il 2013. E' quanto prevede la legge approvata oggi dal Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Daniele Leodori (Pd). Il testo, presentato dalla Giunta, modifica la disciplina delle iniziative regionali di promozione della conoscenza del patrimonio e delle attività culturali del Lazio.

I lavori della seduta odierna sono iniziati con l'osservazione un minuto di silenzio fatto osservare dal Presidente Leodori, in segno di lutto e di cordoglio per le vittime del tragico incidente stradale accaduto in Campania, dove hanno perso la vita 38 persone e per il quale è stato dichiarato lutto nazionale.

La normativa approvata intende sostenere "le attività didattiche ed educative, l'innovazione dei linguaggi e delle tecnologie, con particolare attenzione alle esigenze delle nuove generazioni in coerenza con i diversi bisogni di informazione, formazione e impiego del tempo libero". Il finanziamento di 2 milioni di euro, a carattere straordinario, è destinato alle attività da svolgere nel corso 2013. Potranno presentare domanda di contributo tutte le 'reti' di musei, archivi storici e biblioteche accreditate dalla Regione: si tratta complessivamente di 24 sistemi e precisamente 9 bibliotecari, 6 museali territoriali e 4 museali tematici, 5 archivistici.

"Una biblioteca, un museo, rappresentano presidi insostituibili, in molti casi l'unico punto di riferimento culturale per le comunità locali e motore di attività che vanno anche oltre la loro funzione specifica – ha spiegato l'assessore alla Cultura Lidia Ravera – Gli archivi, inoltre, conservano un patrimonio di straordinaria importanza e possono essere fonti inesauribili di ricerca. Due milioni di euro non sono una cifra pari alle esigenze, ma ci consentono di rilanciare l'iniziativa, contando poi, a partire dal prossimo anno, di adeguare gli interventi ordinari".

Nell'annunciare il voto favorevole, il consigliere Cristian Carrara (Per il Lazio) e i capigruppo Marco Vincenzi (Pd) e Gino De Paolis (Sel) hanno espresso apprezzamento per la legge. In discussione generale Fabio Bellini (Pd) ha chiesto maggiore attenzione per le Fondazioni culturali e Enrico Forte (Pd) per le aree archeologiche e per musei e biblioteche dotati di marchio di qualità. La consigliera Gaia Pernarella (M5S) ha chiesto siano adottate modalità di accesso al finanziamento chiare.

I consiglieri dei gruppi Pdl, La Destra, Lista Storace, Lista Bongiorno e Fratelli d'Italia hanno abbandonato l'aula in segno di protesta contro la decisione della presidenza di non anticipare la discussione sulla questione dell'individuazione del sito per la nuova discarica nell'area della Falcognana e, più in generale, sulla situazione dei rifiuti nel Lazio.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Alleanza per acqua potabile

Progetto UE Anguillara-Bracciano

redazione domenica 28 luglio 2013
acqua potabile tre
LAGO – Un progetto comune per realizzare un sistema di monitoraggio in tempo reale e una gestione ottimale delle risorse idriche pubbliche denominato "As-TOOLBOX LIFE" è stato presentato alla Commissione Europea dagli Assessorati all'Ambiente delle amministrazioni di Anguillara Sabazia e Bracciano. Il lavoro è coordinato dall'Istituto di Ricerca sulle Acque (IRSA) del CNR con la collaborazione anche di esperti del Consorzio LaMMA – Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile, ed è finanziato con i fondi LIFE+ (risorse europee che supportano i progetti che contribuiscono allo sviluppo e all'attuazione della politica e del diritto in materia ambientale) per metà a fondo perduto.

Sostenuto da una lettera del ministero italiano alla Commissione Europea, il progetto consentirà, attraverso l'installazione di sensori (che misureranno anche le variazioni del ivello del lago) ed un sistema di gestione remota (realizzato dal Consorzio LaMMA) l'allarme immediato in caso di superamento delle concentrazioni di arsenico (anticipando anche i risultati delle analisi di Asl ed Arpa), ed una più razionale gestione delle acque. "As-TOOLBOX LIFE" permetterà anche di controllare le variazioni delle falde acquifere e di verificarne gli effetti sulla concentrazione di arsenico e fluoruri. La cittadinanza sarà informata via internet.

Nel quartiere di Ponton dell' Elce sarà realizzato un sistema sperimentale mediante l'installazione al pozzo di servizio del quartiere, che attraverso tecnologie innovative provvederà a rimuovere il solo Arsenico – per mezzo di filtri di ferro zero valente ZVI o ossidi di titanio – o per la co-rimozione di Arsenico e Fluoro con nano-idrossidi di Fe o nano polialluminio-cloruro.

"As-TOOLBOX LIFE" implica anche la creazione di un sistema decisionale di supporto per i comuni con problemi di arsenico e fluoruro eccedenti i limiti di legge. Sarà quindi molto utile per guidare le amministrazioni locali nella scelta della soluzione più opportuna tra miscelamento, trattamento e condottazione di acque di altri acquedotti (come nel caso delle acque del Peschiera gestite da Acea e fornite al Comune di Anguillara presso l'acquedotto del Montano).

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Fl3 ROMA-VITERBO, 50 milioni inutilizzati

Li ha scovati il consigliere Massimo Valeriani

redazione giovedì 25 luglio 2013
treno roma-viterbo
LAZIO - Cinquanta milioni di euro di fondi statali destinati all'acquisto di nuovi treni e all'ammodernamento della linea ferroviaria Roma-Civitacastellana-Viterbo, e mai utilizzati da cinque anni a causa di un contenzioso legale, sono stati "scovati" dal Vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio, Massimo Valeriani.

"Il sistema della viabilità – ha detto Valeriani - è stato oggetto negli ultimi cinque anni di uno scientifico piano di smantellamento, una situazione devastante visibile non solo con il pesante disavanzo economico, ampiamente raccontato in questi giorni, ma anche dalla riduzione della qualità e della quantità del servizio di trasporto offerto ai cittadini. Fallimenti testimoniati, inoltre – ha proseguito il Vicepresidente – dall'incapacità di gestire le poche risorse certe di cui si poteva disporre in questi anni, come il mancato impiego da parte delle precedenti amministrazioni comunale e regionale di circa 50 milioni euro di fondi statali destinati all'acquisto di nuovi treni e all'ammodernamento della linea ferroviaria Roma-Viterbo".

"Fondi disponibili dal 2008 – ha sottolineato Valeriani – ma sono rimasti bloccati per un contenzioso legale, di cui nessuno si è voluto occupare per oltre cinque anni. Eppure queste risorse sono fondamentali per potenziare il servizio di una infrastruttura strategica per il pendolarismo del quadrante nord del Lazio. Di fronte alla rilevante carenza di fondi, appare ancora più grave non essersi avvalsi degli stanziamenti disponibili per migliorare le infrastrutture della mobilità, come in questo caso, considerato che questa ferrovia trasporta ogni giorno 75.000 passeggeri e registra molto spesso ritardi e corse soppresse perché il parco rotabile è vetusto e limitato, non è stato completato l'ammodernamento della rete ferroviaria e i parcheggi sono inadeguati".

"Un ulteriore disastro gestionale che impone di recuperare tempi e risorse – ha concluso il Vicepresidente del Consiglio regionale – per dare una nuova prospettiva al sistema della mobilità pubblica e rispondere alle esigenze dei pendolari".

Complimenti a Valeriani per aver individuato l'importante finanziamento inutilizzato, sono giunti dal sindaco di Civitacastellana, Gianluca Angelilli.

Share on Facebook
Il Corriere del Lago è una testata giornalistica regolarmente registrata - iscrizione al roc n°20112 -
Direttore responsabile: Andrea Camponi - Direttore editoriale: Giampiero Valenza
MAGAZZINIDELCAOS editori via di Siena,14 Castiglione della Pescaia [gr] - p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -