Sabato, 26 Novembre 2022
RSS Feed

eventi

Categoria: eventi

Affacciati alla finestra, amore mio!

Palcoscenico a cielo aperto ai lotti di Primavalle

redazione venerdì 25 novembre 2022
Locandina Affacciati alla finestra amore mioROMA - Continua fino all'11 dicembre il progetto Affacciati alla finestra, amore mio! nel quartiere Primavalle di Roma, a cura dell'Associazione Cantieri dello Spettacolo, con la direzione artistica di Federica Mancini e la collaborazione delle Biblioteche Franco Basaglia e Casa del Parco.

L'iniziativa è realizzata con il sostegno del Ministero della Cultura - Direzione generale Spettacolo ed è vincitrice dell'Avviso Pubblico Lo spettacolo dal vivo fuori dal Centro - Anno 2022 promosso da Roma Capitale - Dipartimento Attività Culturali. I lotti n° 4 e 5 delle case popolari (adiacenti via dei Barbarigo) dell'Ater Roma saranno trasformati in un palcoscenico a cielo aperto, ricco di proposte diversificate per tutta la famiglia. Gli eventi gratuiti (lettura, street art, teatro, concerti, cinema, circo) e le attività artistiche proposte rappresentano un'azione decisiva per la rigenerazione culturale e l'aggregazione del Municipio Roma 14.

I lotti di Primavalle saranno animati da attori, musicisti, performer e dagli stessi abitanti che si esibiranno nei piazzali comuni, dai balconi e dalle finestre delle case. Gli artisti verranno dislocati nei diversi palazzi e il pubblico sarà coinvolto attivamente attraverso un percorso di comunicazione animata e una serie di incursioni artistiche. Uno sguardo sul valore delle arti performative, una vera e propria festa di comunità con tanti ospiti, che vede i cittadini come protagonisti del progetto. Per gli spettacoli ai Lotti è consigliato portare una seduta.

Fra gli appuntamenti teatrali Ago, Capitano coraggioso con Ariele Vincenti, uno spettacolo sulla storia di Agostino Di Bartolomei - il Capitano Silenzioso - un uomo cresciuto in borgata, tra partite sui prati e cinematografi (26 novembre Cortili Lotti di Primavalle); Illoco Teatro mette in scena Fiabò, un viaggio sonoro attraverso racconti e narrazioni, una performance in cuffia pensata per i più piccoli che punta a valorizzare i tanti suoni che ci circondano, narrando come dietro una folata di vento o una pietra che rotola possa nascondersi una grande avventura (3 dicembre - Cortili Lotti di Primavalle).

Storie diversamente magiche con Michela Cesaretti Salvi racconta la magia e la femminilità in modo poetico e ironico (10 dicembre - Cortili Lotti di Primavalle) e la compagnia Materiaviva propone Come in un sogno, uno spettacolo dal grande impatto visivo con esibizioni circensi e atmosfere oniriche (10 dicembre - Cortili Lotti di Primavalle).

Da non perdere la proiezione del film muto Il monello di Charlie Chaplin (1921) accompagnato al pianoforte dalle musiche originali di Paride Fusco, per restituire l'atmosfera dell'epoca (4 dicembre - Cortili Lotti di Primavalle) e la Serenata per Trio d'archi di Ludwig van Beethoven, il concerto dei maestri abitanti nel quartiere: Ruggiero Sfregola, Ilona Bàlint, Francesco Di Donna, musicisti presso l'orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, la più antica orchestra sinfonica italiana e una delle più antiche istituzioni musicali del mondo (11 dicembre - Cortili Lotti di Primavalle).

Il programma prevede inoltre due percorsi complementari sul valore della lettura, uno dedicato ai teen e alle giovani generazioni e l'altro rivolto ai più piccoli sull'inclusione e il rispetto ambientale. Fra gli ospiti Fabrizio Colica, autore e attore de Le Coliche insieme al fratello Claudio; la scrittura e i tempi comici perfetti, la regia accurata e la capacità di reinterpretare i trend con la loro verve spiccatamente romana rendono le loro parodie tra i contenuti più virali del web. Fabrizio Colica incontrerà i ragazzi delle scuole medie e superiori all'interno della Biblioteca Franco Basaglia, un confronto divertito e ponderato sull'importanza della lettura; l'obiettivo è quello di immaginare le biblioteche come luoghi di tendenza e svelare tutte le potenzialità che queste rappresentano.

Dopo la presentazione del libro pop-up I Bruchessi e il loro magico mondo, guidata da Federica Mancini e avvenuta alla Biblioteca Casa del Parco, la direttrice artistica curerà la lettura di Migrando, il silent book di Mariana Chiesa Mateos sulle migrazioni raccontate senza parole, solo attraverso le immagini, per lasciare alla sensibilità di ciascuno l'epilogo della storia (29 novembre - Biblioteca Franco Basaglia, 30 novembre - Biblioteca Casa del Parco).

Prosegue poi Alla ricerca della storia perduta al Teatro la casetta, un laboratorio dedicato agli anziani volto al recupero della tradizione orale che prevede la realizzazione di una performance conclusiva con storie, aneddoti e antiche favole da raccontare ai bambini, a cura di Michela Cesaretti Salvi e Federica Mancini. Il 27 novembre andrà in scena Regalami una storia, la performance tratta dai racconti degli anziani del quartiere; in contemporanea, i ragazzi guidati da Stefano Salvi avranno il compito di tradurre in immagini la performance, fissando con i colori la memoria dell'evento attraverso le tecniche della street art.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.cantieridellospettacolo.it/, oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare il numero 338 3707076.

Pagina Facebook Teatrolacasetta: www.facebook.com/profile.php?id=100057039626820

Share on Facebook
Categoria: eventi

A Cerveteri "Storia di una gabianella e di un gatto"

L'opera di Sepulveda il 30/11 al Granarone

redazione giovedì 24 novembre 2022
sepulveda margotCERVETERI - Un meraviglioso appuntamento per i bambini mercoledì 30 novembre all'interno dell'aula consiliare del Granarone. Alle 17 la Biblioteca Comunale Nilde Iotti insieme all'Associazione Culturale Margot Theatre, con il sostegno e il contributo della Regione Lazio, presentano la lettura teatralizzata della "Storia di una gabbianella e di un gatto che le insegnò a volare", rivisitazione del capolavoro indiscusso di Luis Sepulveda, scrittore, giornalista, sceneggiatore, poeta, regista e attivista cileno recentemente scomparso.

Un'occasione per trasmettere ai più piccoli, guidati dall'arte e dalla teatralità di Margot Theatre, un messaggio di amore universale, dove la fratellanza, la cura e il rispetto degli altri e dell'ambiente, siano identificati come unica possibilità di vivere in armonia con il mondo.

"Un bellissimo pomeriggio culturale all'interno dell'Aula Consiliare del Granarone, un'occasione per far conoscere ai più piccoli, sotto forma di spettacolo teatrale, una delle opere più celebri del genio creativo di Luis Sepulveda, uno degli autori che per attività letteraria e per attivismo hanno maggiormente caratterizzato il secolo scorso – ha dichiarato Federica Battafarano, vicesindaca e assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – a portare in scena il testo di Sepulveda, una delle realtà culturali di maggior pregio del nostro territorio, Margot Theatre, da sempre protagonista dei momenti artistici e di festa di Cerveteri".

Il progetto è realizzato con il sostegno della Regione Lazio, per Biblioteche, Musei ed Archivi – Piano Annuale 2022 L.R. 24/19. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito. Per informazioni, chiamare il numero 069943285

Share on Facebook
Categoria: eventi

Al Cerveteri Film Festival "La Pantera delle Nevi"

Anteprima al Moderno giovedì 24 novembre

redazione martedì 22 novembre 2022
pantera delle neviCERVETERI - A Cerveteri torna il Cerveteri Film Festival. Prima dell'avvio ufficiale della rassegna, giovedì 24 novembre alle 21.30 il Cinema Moderno di Via Armando Diaz ospiterà una prestigiosa anteprima: in programma, la proiezione del film "La Pantera delle Nevi", film del 2021 con Marie Amiguet e Vincent Munier, con la voce narrante dello scrittore, vincitore del Premio Strega, Paolo Cognetti.

"Il Cerveteri Film Festival da qualche anno è oramai diventato un appuntamento ricorrente all'interno dell'offerta culturale della nostra città – ha dichiarato Federica Battafarano, Vicesindaco e Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – grazie al fondamentale contributo del MiC - Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, che sempre sostiene in maniera fondamentale questa manifestazione, e la collaborazione preziosa di Artemide Guide e di Mario e Isabella del Cinema Moderno, anche quest'anno siamo felici di proporre ancora una volta questa manifestazione davvero importante sotto il profilo culturale".

"Quella che proponiamo giovedì è solamente un'anteprima del Festival di quest'anno, che si svolgerà nel mese di febbraio e che come di consueto proporrà un programma ricco di grandi pellicole che hanno segnato la storia del cinema italiano ed internazionale, oltre chiaramente a tanti ospiti, attori, registi e sceneggiatori dei film in cartellone – ha proseguito il Vicesindaco Federica Battafarano – un Festival, particolare, unico al mondo quello che proponiamo, che si pone di esaltare la bellezza del grande cinema proiettato in pellicola. Dopo l'esordio di alcuni anni fa all'interno della Necropoli Etrusca della Banditaccia, il Cerveteri è stato via via un crescendo di consensi sia di critica specializzata che di pubblico. Anche l'edizione di quest'anno, nella quale come sempre ci avvarremo della pregevole Direzione Artistica di Boris Sollazzo, sarà di grande qualità".

Miglior Documentario ai Premi César 2022, Miglior Documentario di Esplorazione e Avventura al Trento Film Festival 2022, "La Pantera delle Nevi" è un documentario ambientato in Tibet, sull'altopiano innevato: un habitat del tutto selvaggio, governato dalle sue creature. Due esploratori partono alla volta di quel luogo misterioso: il fotografo naturalista Vincent Munier e l'autore Sylvain Tesson sono infatti alla ricerca della pantera delle nevi – uno dei più grandi e rari felini che la fauna terrestre abbia mai conosciuto. La pantera diventa essa stessa il simbolo di un viaggio alla scoperta di sé stessi, di un luogo incontaminato, lontano da spazio e tempo, disarmante e inesplorato.

Un viaggio accompagnato dalla musica di Warren Ellis e Nick Cave: un percorso umano e mistico composto da interrogativi, dubbi, nuovi traguardi e nuove consapevolezze.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Anguillara, tessitura neolitica al Museo Contadino

Laboratorio gratuito il 26 novembre

redazione sabato 19 novembre 2022
telaio 2ANGUILLARA - Nuovo appuntamento sabato 26 novembre dalle 10 alle 13 al Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare "Augusto Montori" con il Laboratorio gratuito di Tessitura Neolitica organizzato dall'Associazione Culturale Sabate in collaborazione con Manifatturerranti nell'ambito del calendario di manifestazioni organizzato dal Parco di Bracciano-Martignano "Tesori Naturali 2022 - Lazio Eterna Scoperta".
Roberta Denni di Manifatturerranti, ispirandosi anche agli importanti ritrovamenti fatti a seguito degli scavi subacquei del villaggio neolitico sommerso della Marmotta sui fondali del lago di Bracciano, in prossimità di Anguillara, condurrà i partecipanti attraverso le tecniche di tessitura impiegate 8mila anni fa. Tecniche millenarie ancora utili ed efficaci per autoprodurre tessuti, sciarpe, borse, runner, tovagliette e quanto altro si voglia.

L'approfondimento sulle tecniche neolitiche di tessitura si aggiunge al Corso di telaio a pettine-liccio che si tiene, sempre a cura di Manifatturerranti, il giovedì pomeriggio al Museo.

Un novembre ricco di appuntamenti per la struttura museale di Anguillara, dopo le iniziativa del 11 novembre "A San Martino ogni mosto diventa vino" in collaborazione con Progetto Enthus e quello del 12 novembre con "Castagne al Museo", vedrà sabato 26 Novembre il Laboratorio di Tessitura Neolitica e il 30 novembre una "Degustazione di Zuppa di Broccoletti" preceduta da una visita guidata Museo Contadino.

Per prenotare la propria partecipazione gratuita è possibile chiamare il 360/805841 o inviare un messaggio email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share on Facebook
Categoria: eventi

Castello del Sasso, Travagliati e Indino in concerto

Domenica 20 novembre alle 17.30

redazione mercoledì 16 novembre 2022
Augusto Travagliati e Stefano IndinoCERVETERI - Grande appuntamento in musica domenica 20 novembre alle 17.30 al Castello del Sasso. In occasione dell'iniziativa natalizia organizzata dall'Associazione tra i Residenti di Castel del Sasso, il Maestro Augusto Travagliati, già Direttore del Gruppo Bandistico Cerite e Stefano Indino, raffinato e apprezzato fisarmonicista, che vanta collaborazioni di calibro con i grandi della musica italiana, in concerto con un ricco repertorio di brani che spazieranno dalle colonne sonore del cinema ai brani tipici della tradizione popolare fino a quelli del cantautorato italiano.

"Siamo felici di esibirci in questa location davvero di prestigio come il Castello del Sasso, un luogo storico, fortemente identificativo del Borgo Storico del Sasso – dichiarano Travagliati e Indino – come sempre, porteremo la nostra musica e la voglia di regalare un momento di piacevole intrattenimento e allegria".

"Tra di noi – proseguono i due musicisti – c'è un rapporto di amicizia e collaborazione artistica che prosegue oramai da tanti anni. A guidarci, come sempre, l'amore per la musica, un mondo che dopo i due anni difficili legati alla pandemia finalmente quest'anno sta riprendendo a pieno regime e senza restrizioni. Ringraziamo con l'occasione l'Associazione tra i Residenti di Castel del Sasso per aver scelto noi e la nostra musica per questa occasione di festa e di intrattenimento, in un contesto storico come quello del Castello del borgo davvero suggestivo. Vi aspettiamo davvero numerosi!".

L'ingresso al concerto sarà libero e gratuito. La manifestazione organizzata al Castello del Sasso si svolgerà nel weekend di sabato 19 e domenica 20 novembre, tra stand di pregevole artigianato, prodotti tipici locali, vino, castagne e vin brûlé.

Share on Facebook