Martedì, 18 Giugno 2024
RSS Feed

Il Buongustaio

Categoria: Il Buongustaio

"Degustando il territorio"

A Cerveteri, degustazioni, laboratori, seminari

redazione giovedì 4 gennaio 2024
degustando il territorioCERVETERI - L'Associazione Culturale MOMENTI DIVINI con il contributo di Regione Lazio – Arsial e con il patrocinio del Comune di Cerveteri, è lieta di presentare una serie di incontri e degustazioni guidate, seminari, laboratori, show coking, momenti conviviali al fine di valorizzare e promuovere le produzioni vitivinicole del territorio cerite, i prodotti dell'agrifood locale e del patrimonio paesaggistico e culturale, i prodotti a marchio De.C.O.

"Degustando il territorio" è un progetto di marketing territoriale per valorizzare, promuovere e dare un nuovo impulso alle attività produttive locali attraverso la realizzazione di seminari, laboratori, degustazioni guidate, momenti conviviali al fine di valorizzare e promuovere le produzioni vitivinicole del territorio, i prodotti tipici dell'agrifood locale e del patrimonio paesaggistico e culturale del territorio, i prodotti che hanno già ottenuto il marchio DE.C.O. e quelli che lo hanno chiesto. Gli obiettivi sono: far riaffiorare la memoria storica ed antropologica dei prodotti locali e delle sue fasi di lavorazione, salvaguardarla e comunicarla in modo da fargli acquisire un'identità territoriale e promuoverli e valorizzarli anche oltre i confini locali.

L'evento è completamente finanziato dalla Regione Lazio e rientra nelle azioni indicate nell'avviso pubblico per iniziative di promozione del sistema agroalimentare del Lazio.

Due giornate dedicate interamente alla promozione e valorizzazione delle produzioni enologiche di un territorio vocato alla viticoltura da oltre 3000 anni.

Venerdì 5 Gennaio

Due le degustazioni guidate dal giornalista enogastronomico Carlo Zucchetti nel pomeriggio del 5 gennaio 2024. La partecipazione è subordinata alla prenotazione al n. 338.8768903. Alle 16,30 si apre con "Il vino tra passato e futuro" un escursus sulle tappe della viticoltura del territorio cerite a partire dagli Etruschi e attraverso la degustazione alla cieca sarà possibile constatare l'evoluzione nel tempo e quale potrà essere la direzione futura. Nella seconda degustazione, sempre dietro prenotazione, si parlerà di suoli e terreni vulcanici e delle caratteristiche organolettiche dei vini prodotti su suoli vulcanici.

Domenica 7 Gennaio

Nella giornata del 7 gennaio invece l'attenzione è spostata sulle attività artigianali del territorio e sui prodotti a marchio De.C.O. e dell'agrifood locale.
Dalle 10,30 sarà possibile vedere l'artigiano Niko Solimano nell'Arte di intrecciare il vimini, alle 11 sarà possibile, per chi si è prenotato, partecipare al laboratorio "Con le mani in Pasta" acura della sfoglina Santa Gobbi.

Alle 11,30 il giornalista enogastronomico Carlo Zucchetti guiderà la degustazione alla cieca "L'Oro verde di Cerveteri" sull'olio evo prodotto a Cerveteri. Solo su prenotazione.

Alle 16,30 seminario sull'importanza dei prodotti a marchio De.C.O., i membri della commissione saranno disponibili a dare informazioni sulla presentazione delle domande. Seguirà uno show cooking a cura della Chef Francesca Di Donato del Ristorante Zi Maria al Sasso, sull'ultilizzo dei prodotti a marchio De.C.O. e dell'agrifood locale.

Per terminare un brindisi al nuovo anno accompagnato dai dolci tipici del territorio.

Se volete conoscere le bellezze e le tipicità del territorio cerite, non vi resta che prenotarvi e partecipare al laboratorio/seminario che più vi aggrada.

Share on Facebook
Categoria: Il Buongustaio

Leone d'oro 2024: nomination al Frantoio Presciuttini

Con l'Olio Le Rose Caninese

redazione martedì 2 gennaio 2024
Olio Le RoseLAZIO - Finalmente dopo anni di sacrifici iniziati nel 2016 con il recupero di oliveti abbandonati da parte di Pierluigi Presciuttini, il "salvatore degli ulivi della Tuscia", cresciuto nell'azienda di famiglia, la varietà di olio Le Rose Caninese è stato ammesso alla competizione ed è entrato ufficialmente nella selezione dei migliori oli extravergini del mondo della competizione internazionale Leone d'Oro 2024, il prestigioso concorso internazionale d'olio d'oliva più antico e più selettivo del mondo.

L' Ammissione al concorso, alla Selezione Leone e alle attività di marketing correlate avviene soltanto con un punteggio minimo di 85/100. Accedono alle finali del concorso solo le NOMINATIONS (i migliori 7 con punteggio minimo di 94/100). Solo un LEONE D'ORO per categoria giudicati da un Panel professionale, composto da 13 professionisti coordinati dalla capo panel Maria Paola Gabusi e riconosciuto dal Mipaaf (Ministero italiano delle politiche agricole, alimentari e forestali).

"La passione per queste piante meravigliose mi ha spinto ad intraprendere con dedizione e caparbietà la ricerca di continui miglioramenti agronomici nella gestione degli oliveti - dichiara Pierluigi nella sua nuova sede nel cuore della Tuscia sulla Strada Tuscanese Km 8+100 direttamente a Viterbo (VT) - è una soddisfazione enorme essere stato selezionato e ammesso al concorso più prestigioso al mondo."

Una gioia parzialmente offuscata in queste ore a causa di un furto particolarmente odioso perpetrato da ignoti che di notte si sono introdotti nella struttura trafugando parecchia merce.

" Ma non mi arrendo – continua Presciuttini - ho scoperto a mie spese la sottile differenza tra ciò che si ottiene con impegno e dedizione e ciò che invece si ottiene con il furto ed il saccheggio. Oggi sto male, perché come scrivevo solo poche ore fa, a fronte di tanti sacrifici e passione il premio è sempre di difficile acquisizione, invece la batosta è sempre dietro l'angolo. Questo mio star male durerà come sempre il tempo di un sorriso, perché so perfettamente che già da oggi tornerò a fare come al solito ciò che è giusto e non ciò che è facile. Continuerò a produrre il mio olio come nell'antichità, ricavato con la sola spremitura di olive sane, quelle che non hanno mai toccato terra e la sua lavorazione viene fatta unicamente con supporti meccanici senza l'aggiunta di additivi".

Soltanto nella Tuscia ci sono oltre 100.000 piante abbandonate che nessuno cura e gestisce da anni. Ebbene uno degli obiettivi è quello di recuperare il maggior numero possibile di queste piante, riportandole in produzione occupandosi di tutti gli aspetti della filiera, dalla potatura, fino alla concimazione e raccolta e trasformazione dei frutti.

Una volta rimessi in produzione gli ulivi, Pierluigi, riesce anche a salvaguardare il territorio circostante. Pianta dopo pianta, è arrivato a recuperarne oltre 3.500 e si prefigge di sensibilizzare gli amanti di questo prodotto d'eccellenza per il recupero del patrimonio olivicolo ed oleario, infatti nella nuova sede è possibile partecipare a degustazioni, corsi di assaggio ed iniziative gastronomiche legate al mondo dell'Olio di Eccellenza.

Presciuttini Pierluigi







Pierluigi Presciuttini


Share on Facebook
Categoria: Il Buongustaio

Sacrofano, torna "Gustando il Natale"

Il 17 e 19 dicembre, via alla III^ edizione

redazione mercoledì 13 dicembre 2023
gustando il nataleSACROFANO - Tutto pronto a Sacrofano per la terza edizione di Gustando il Natale, una due giorni di eventi che preparano l'avvento delle festività natalizie sul territorio, all'insegna della tradizione contadina e dei prodotti tipici locali.

L'Associazione Ciao Lab, in collaborazione con la Regione Lazio, l'Agenzia Regionale per lo Sviluppo Agricolo del Lazio (Arsial), Il Comune di Sacrofano, il Parco di Veio e la locale Pro Loco, nei giorni di domenica 17 e Martedì 19 dicembre, hanno promosso un fitto calendario di appuntamenti all'insegna della condivisione e della convivialità per tutti.

Si comincia domenica 17 con la 2° edizione della Sagra della Polenta e delle Ciammellette Scrofanesi, nella suggestiva cornice di Piazza Ugo Serata, sin dalle 10 del mattino, si succederanno: mercatini di Natale, stand gastronomici, animazione per bambini, spettacoli di magia.

In particolare alle 10:30 sarà aperta ufficialmente la mostra: Le Vie del Cibo nel Lazio: tra olio, natura e cultura", mentre alle 16:00 sarà la volta del laboratorio "Mani in Pasta: crea il tuo biscotto natalizio".

Protagonisti della giornata saranno la polenta, il piatto invernale per antonomasia, e le ciammellette, dolce tipico della tradizione contadina di questi luoghi, oltre alle tante specificità offerte dai produttori agricoli del circondario.

Martedì 19 alle ore 19:00 invece, presso la Biblioteca comunale di Sacrofano, sarà presentato il libro: "Il Panettone di Stanislao Porzio", a cura dell'Associazione "Buoni da Leggere", a margine della quale sarà allestita una degustazione speciale di panettoni e dolci artigianali, unitamente ad una selezione di vini offerti dall'Azienda Agricola Borgo del Baccano di Campagnano di Roma.

"Raccontare il senso comunitario delle festività natalizie attraverso i sapori della tradizione enogastronomica di questo territorio – dichiara Simone Forte dell'Associazione Ciao Lab, promotrice dell'iniziativa – è lo spirito del progetto "Gustando il Natale", giunto alla sua terza edizione. L'unione tra natura e cultura rappresenta un filo conduttore su cui si è costruita negli anni tanta parte dell'identità delle aree rurali: territori dalle grandi potenzialità che meritano di essere valorizzati per quelle che sono le loro specificità. La tradizione contadina, così come la sua cucina, tramandata nei decenni, rinnova ogni anno nelle ricorrenze civili e religiose, proprie della sua storia, il valore profondo dei legami sociali e comunitari attorno ai quali si salda la società. Ringrazio il Comune di Sacrofano e tutte le realtà che, comprendendo a pieno gli obiettivi del progetto si sono prodigati per la sua realizzazione".

Share on Facebook
Categoria: Il Buongustaio

A Cerveteri la Festa dell'Olio Nuovo 2023

Sabato 2 e domenica 3 dicembre

redazione sabato 2 dicembre 2023
festa olio nuovo 2023CERVETERI - Oggi, sabato 2 dicembre e domenica 3 dicembre torna a Cerveteri la Festa dell'Olio nuovo, giunta alla sua XIVesima edizione.

Nel cuore del centro storico, ci saranno degustazioni, esposizioni dei prodotti tipici del nostro territorio, conferenze e artigianato. Non mancheranno inoltre, nella mattinata di domenica, la sfilata del Gruppo Bandistico Cerite e le esposizioni di auto e vespe d'epoca.

Una grande festa, che di fatto segna l'inizio delle manifestazioni del mese di dicembre e che da sempre richiama tantissimi visitatori da tutto il Lazio.

Share on Facebook
Categoria: Il Buongustaio

A Natale torna RomaChocolate

La festa del cioccolato dall'8 al 12 dicembre

redazione lunedì 20 novembre 2023
RomaChocolate 2023ROMA - Nella particolare atmosfera invernale e prenatalizia, torna RomaChocolate, l'appuntamento capitolino imperdibile per degustare il cioccolato in tutte le sue varianti: dalla tradizione alle novità senza tralasciare le sperimentazioni.

Da venerdì 8 a domenica 10 dicembre in Piazza Risorgimento l'evento per i golosi di ogni età, che potranno approfittare anche di degustazioni offerte dai maestri cioccolatieri provenienti da tutta Italia.

Una passeggiata tra gli stand, aperti dalle 10 alle 22, dove si potranno assaggiare i migliori prodotti dagli artigiani del cioccolato: praline, cioccolatini, tavolette, ma anche decorazioni per l'albero di Natale, statuine per il presepe, torroni e tante idee regalo. Manufatti e opere gustose prodotte con cioccolato di altissima qualità, da mangiare in famiglia o regalare per le feste.

Il cacao la farà da padrone con i suoi gusti, profumi, forme e consistenze. Ce ne sarà davvero per tutti i gusti e esigenze. Dalla cioccolata vegan a quella al peperoncino, da quella aromatizzata alle creme spalmabili, tutte lavorazioni prodotte con pregiatissimo cioccolato dalle molteplici forme e fragranze.

L'ingresso è gratuito

Share on Facebook