Sabato, 25 Giugno 2022
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Bracciano, 1^ rata N.U. il 30/9

Lo ha deciso il Consiglio comunale

redazione domenica 1 settembre 2013
Bracciano Municipo PoliticaBRACCIANO - Due rate, con data 30 settembre e 31 dicembre 2013, per il pagamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi per l'anno 2013. E' quanto è stato deliberato dal Consiglio comunale di Bracciano in riferimento alle spettanze dovute per la nettezza urbana.

Le procedure sono investite quest'anno dal passaggio dal sistema tariffario Tarsu a quello Tares. Nella sua relazione l'assessore al Bilancio Claudio Ciervo ha sottolineato che la prima rata avrà un ammontare del 60 per cento dovuto nell'anno 2012.
La seconda rata, con scadenza 31 dicembre 2013, verrà invece determinata successivamente in base anche alle nuove disposizioni normative. Tra le novità l'imposta aggiuntiva che verrà incamerata nelle casse dello Stato nella misura di 0,30 euro per ogni metro quadro dell'immobile considerato ai fini della Nettezza Urbana e che andrà pagato, unitamente all'importo che verrà disposto per la seconda rata del 31 dicembre 2013, o tramite modello F24 o con specifico bollettino postale.

Nel corso della discussione il consigliere Marcello Jacono Pezzillo ha sollecitato un maggiore impegno dell'amministrazione nel garantire la pulizia di Bracciano stante lo scarso senso civico di molti cittadini che continuano a gettare rifiuti in strada, mentre il consigliere Elena Carone Fabiani, ricordando l'esperienza già in atto per le cittadine aderenti all'Associazione Comune Virtuosi, ha sollecitato l'amministrazione ad introdurre un sistema di incentivi per i cittadini che, in linea con le strategie Rifiuti Zero, producano meno rifiuti.

Il consigliere Alfredo Massi ha richiesto chiarimento in merito ai tempi di recapito dei bollettini prestampati per la prima rata del 30 settembre. L'assessore Ciervo ha spiegato che i bollettini verranno recapitati in tempo utile mentre l'assessore alle Politiche Ambientali Paola Lucci ha sottolineato che oltre ai controlli e alle multe per quei cittadini che ancora non si attengono alle procedure della raccolta differenziata sono in programma iniziative di sensibilizzazione sia della cittadinanza che degli studenti per accrescere la consapevolezza di buone pratiche ambientali e ha aggiunto che a medio termine, nell'ottica della strategia Rifiuti Zero, al quale il Comune ha aderito con specifica delibera, verranno introdotti dei sistemi in grado di misurare la quantità del rifiuto di ciascuna famiglia e dei conseguenti sistemi di incentivazione per le famiglie che producano una minore quantità di rifiuto indifferenziato.

Share on Facebook
Categoria: politica

Lazio,Revisione Piano antincendi

Giovedì in Commissione Ambiente

redazione domenica 1 settembre 2013
ingresso consiglio regionaleLAZIO - La Commissione Ambiente, Lavori Pubblici, Mobilità, Politiche della Casa e Urbanistica del Consiglio regionale del Lazio, è convocata giovedì 5 settembre, per approvare lo Schema di delibera n. 6 dell'8/8/2013 concernente "Piano delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi, periodo 2011-2014 (Piano Aib).

Si tratta della "Revisione e aggiornamento annuale - anno 2013".

Share on Facebook
Categoria: politica

Anguillara, Consiglio Comunale

Assemblea convocata lunedì 12/8

redazione martedì 6 agosto 2013
Anguillara Municipio PoliticaANGUILLARA - Il Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria per il giorno 12/08/2013 alle ore 9,30 in prima convocazione e per il giorno 13/08/2013 alle ore 9,30 in seconda convocazione presso l'Aula Consiliare sita in P.zza del Comune n.1 Anguillara Sabazia.

ORDINE DEL GIORNO:

1. SCIOGLIMENTO CONVENZIONE PER IL SERVIZIO IN FORMA ASSOCIATA DELLA SEGRETERIA COMUNALE;
2. RICONOSCIMENTO DEBITO FUORI BILANCIO AVV. LA MOTTA.

Share on Facebook
Categoria: politica

Pendolari FL3 incontrano Staccini

Neo assessore Trasporti provincia di VT

redazione lunedì 5 agosto 2013
trenoVITERBO - Venerdì 2 agosto il neo assessore all'Agricoltura, caccia e pesca, programmazione e sviluppo economico ed attività produttive, trasporti e mobilità alla Provincia di Viterbo, Roberto Staccini, ha incontrato Luca Pagni e Carlo Leoni in rappresentanza del Comitato Pendolari FL3 Lago di Bracciano, che lo hanno subito coinvolto in un progetto ambizioso: ricollegare le linee ferroviarie FL3 - ROMA NORD - ROMA ORTE a Viterbo Porta Fiorentina, al fine di valorizzare in particolare l'indotto legato al turismo eno-gastronomico, naturalistico, termale, venatorio, e quello attinente ad agriturismi ed ippovie della Tuscia e del Viterbese più in generale, oggetto anche di campi scout e pellegrinaggi sulla via Francigena.

Lo comunica in una nota il Comitato Pendolari FL3 Lago di Bracciano.

"Al neo Assessore – spiegano - è stato consegnato anche il verbale del Consiglio Comunale di Bassano Romano del 30 maggio 2013 che chiedeva con voto unanime a Regione Lazio, Trenitalia ed RFI l'attivazione di un numero consono di fermate per entrambe le direzioni presso la Stazione di Bassano Romano, dove oggi salgono e scendono a richiesta, solo gruppi di ragazzi diretti al vicino campo scout B.P. Park".

La FL3 (Roma - Cesano - Viterbo) è una linea ferroviaria strategica per raggiungere poli medici importanti come gli ospedali San Filippo Neri ed il Policlinico Gemelli a Roma, e consente di arrivare alle stazioni di Viterbo presso le quali è previsto il servizio bus urbano per raggiungere velocemente il vicino palazzo di vetro con gli ambulatori AUSL o l'ospedale Belcolle.
treno
"Il numero e la frequenza delle fermate a Bassano Romano – continua la nota - potranno essere concordate seguendo un processo partecipato tra i soggetti interessati (F.S, Comune e cittadinanza bassanese), da concludersi con una assemblea pubblica che verrà convocata e coordinata dal Comune di Bassano Romano, con il supporto del Comitato Pendolari FL3 Lago di Bracciano".

"Nell'incontro – si sottolinea nel comunicato - si è parlato anche del "Piano di Bacino dei Trasporti" con cui nel 2012 la Provincia di Viterbo ha coinvolto tutti i Sindaci del viterbese, come Sandrino Aquilani di Vetralla che è stato ricevuto da poco dal Presidente della Repubblica Italiana, a cui ha fatto presente le forti difficoltà economiche e dunque sociali dei Comuni del Viterbese".

"Il Comitato Pendolari Fl3 Lago di Bracciano ha chiesto formalmente alla Provincia di Viterbo di coinvolgere la Regione Lazio, committente del Contratto Pubblico di Trasporto Regionale, affinché chieda ad RFI e TRENITALIA di approntare uno studio di fattibilità della riunione delle linee FL3 - ROMA NORD - ROMA ORTE che in passato erano unite a Viterbo Porta Fiorentina".

"Sarebbe auspicabile – evidenzia il Comitato - anche il raddoppio della FL3 almeno da Cesano fino a Bracciano. La copertura finanziaria si potrebbe ottenere da Finanziamenti Europei, come i Fondi Sociali Europei 2014 - 2020 destinati al recupero delle stazioni impresenziate italiane per scopi sociali, turistici e culturali. Purtroppo, negli ultimi anni i comuni del Lazio attraversano una forte crisi di liquidità, in parte dovuta ai tempi lunghissimi con cui la Regione Lazio eroga i contributi assegnati, soprattutto quelli riguardanti la realizzazione di opere pubbliche. Sarebbe dunque auspicabile – conclude la nota - una maggiore puntualità nei rapporti tra diversi livelli istituzionali.

Share on Facebook
Categoria: politica

Subito Valutazione ambientale

Lo chiede Vittorio Petrelli per Civitavecchia

redazione venerdì 2 agosto 2013
centrale-civitavecchia copyCIVITAVECCHIA - Istituire un tavolo tecnico per la valutazione ambientale del Distretto Industriale di Civitavecchia. E' quanto richiede Vittorio Petrelli responsabile del Centro Democratico di Civitavecchia.

La richiesta – spiega il Centro Democratico in una nota - è scaturita a seguito dello studio effettuato dal Dipartimento di epidemiologia della Regione Lazio nel periodo compreso tra il 2006 e il 2010. Si è riscontrato che Civitavecchia è il primo Comune nel Lazio e il terzo Comune in Italia per numero di casi di tumore alle vie respiratorie dovuti all'inquinamento ambientale.

"danni provocati alla salute dei cittadini – afferma Petrelli - sono riconducibili alle emissioni di sostanze inquinanti della centrale a carbone di Torrevaldaliga Nord che nell'ultimo anno ha visto un aumento delle ore di funzionamento e di combustibile utilizzato ed ai mancati interventi ambientali sul porto, quali la realizzazione di collegamenti elettrici in banchina e – conclude - il monitoraggio della qualità dell'aria".

Share on Facebook