Sabato, 25 Giugno 2022
RSS Feed

politica

Categoria: politica

Trasparenza su nucleare

Pisana: tavolo di confronto su smantellamento

redazione giovedì 18 luglio 2013
gariglianoLAZIO - Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Daniele Leodori (Pd) ha approvato all'unanimità una mozione che impegna la giunta "all'istituzione di un tavolo di confronto, trasparenza e partecipazione sulle attività di messa in sicurezza dei materiali e dei siti nucleari, sull'impiego di sorgenti di radiazione ionizzanti e sul trasporto di materie radioattive fossili".

La mozione, che riguarda le centrali del Garigliano e di Borgo Sabotino, è stata firmata da Cristiana Avenali, Rosa Giancola, Marta Bonafoni (Per il Lazio) e da Enrico Forte (Pd).

Si tratta di siti importanti – si legge nella mozione – "sotto il profilo ambientale ed è quindi opportuno rendere accessibili e note alla cittadinanza le informazioni sullo stato delle bonifiche, quelle sui tempi di riprocessamento delle scorie, quelle di rientro ai siti di produzione, così come quelle relative ai livelli di contaminazione delle aree di localizzazione degli impianti". Il tavolo dovrà riferire sui risultati al consiglio regionale entro il 28 febbraio 2014.

L'assessore all'ambiente Fabio Refrigeri ha spiegato di essere d'accordo e di aver già pronta la delibera per istituire il tavolo della trasparenza.

Share on Facebook
Categoria: politica

Addio Udc, nasce ‘ScegliAmo Italia’

Manciuria lascia partito e fonda Movimento

redazione martedì 16 luglio 2013
SIMBOLO DEFINITIVOANGUILLARA - L'Udc perde un altro pezzo in provincia: Sergio Manciuria, responsabile e capogruppo Udc alla Città di Anguillara, dice addio al partito di Casini e annuncia l'avvio di un nuovo progetto politico che per ora inizia la sua attività proprio nella città sabatina. Aderisce all'iniziativa il consigliere Mario Fantauzzi, che con Manciuria formava il gruppo sabatino in consiglio comunale.

"Preferisco affidare l'esperienza e la passione politica, personale e quella di tanti amici che hanno contribuito sul territorio, al nuovo progetto ScegliAmo Italiaha spiegato Manciuria - piuttosto che sprecare ulteriore tempo ai bizantinismi di Casini e alle mediocrità diplomatiche di Cesa esponenti del passato protesi solo alla conservazione dello scranno parlamentare. Il rinnovamento invocato dai quadri è solo di facciata e la prossima assemblea del 20 luglio è segnata dalla vecchia politica con figure di qualche nominato asservito alla lobby della dirigenza nazionale ormai pensionata dagli elettori".

Manciuria ha presentato il logo del nuovo movimento che è incentrato sul gioco di parole tricolori ondeggianti "Scegli e Amo" congiunte, ed un "Sì" sottostante che campeggia in campo e bordo azzurro. In attesa di partire a fine estate, il consigliere anticipa brevemente l'azione che intende attuare.

"Il dado è tratto – sottolinea l'ormai ex capogruppo Udc – il nuovo movimento prenderà forma a settembre e si collocherà nell'alveo del partito popolare con una visione politica al passo con i tempi: "partiamo dall'Italia per riformare l'Europa". Vogliamo guardare al futuro con fiducia, basando il confronto e la condivisione dei comuni principi con altri progetti work in progress, sulla pari dignità e sulla volontà comune di dar vita ad un unico contenitore dei moderati".

"ScegliAmo Italia rappresenterà una famiglia aperta a chi si riconosce nei valori di partecipazione e democrazia – conclude Manciuria - le cui fondamenta poggeranno sulle scelte del territorio e della base: non ci sarà posto per la politica romanocentrica protagonista dello sfacelo della seconda repubblica e di un partito che per ambizioni personali ha distrutto un percorso faticosamente costruito ".

Share on Facebook
Categoria: politica

Borzetti, ok Arti e Mestieri

Un successo nonostante ristrettezze

redazione lunedì 15 luglio 2013
Rinaldo BorzettiBRACCIANO - Si è svolta anche quest'anno la manifestazione bene "Arti e Mestieri" che valorizza e vivacizza tutto il centro storico di Bracciano per un intero fine settimana.

"Anche quest'anno, nonostante le ristrettezze economiche del bilancio comunale ¬- ha detto con soddisfazione l'assessore alla Promozione del Turismo e allo Sviluppo Economico Rinaldo Borzetti, ideatore e convinto sostenitore dell'evento, a conclusione della manifestazione - ce l'abbiamo fatta grazie alla sensibilità delle altre istituzioni ed in particolare della Provincia di Roma e del Consorzio Lago di Bracciano che hanno concordato con noi nel mantenere vive le iniziative di valorizzazione del territorio ed hanno concesso un contributo per permettere la realizzazione di questa edizione.

Il successo di Arti e Mestieri si deve alla grande collaborazione oltre che tra le istituzioni anche tra le associazioni del luogo e dei produttori locali che vedono in questo evento un'ottima promozione della migliore cultura enogastronomica del luogo. E' la dimostrazione che quando si lavora uniti per un interesse comune, i risultati arrivano".

Share on Facebook
Categoria: politica

Sì a Bracciano Ambiente

Ok a Piano Industriale dopo accesa discussione

Redazione domenica 14 luglio 2013
Bracciano Municipo PoliticaBRACCIANO - In un'agitata seduta di Consiglio Comunale, il 12 luglio è stato approvato il piano pluriennale della Bracciano Ambiente, società a totale partecipazione pubblica, che sta attraversando una grave crisi economica e strutturale.
La chiusura del bilancio 2012 della Società con un passivo di 1.300.000,00 euro è il dato da cui è partita la discussione in aula consiliare alla presenza di un pubblico composto per la maggior parte dai dipendenti della Società preoccupati per il proprio posto di lavoro.

Le decisioni prese in un'atmosfera tutt'altro che serena hanno riguardato la realizzazione di due impianti per il trattamento dei rifiuti, uno per la frazione organica, il cosiddetto "umido" e uno per i materiali differenziati. Si è poi preso atto della necessità di affidare i servizi di igiene urbana ( raccolta differenziata e spazzamento) attraverso un Bando Pubblico come previsto dalla legge comunitaria in materia di tutela della concorrenza. Si è, infine, passati ad un'analisi dei costi del personale non più sostenibili a fronte della diminuzione dei ricavi dovuta ai minori conferimenti in discarica a seguito dell'avvio della raccolta differenziata.

Tutti i punti sono stati contestati dalla minoranza per motivi diversi. La consigliera di SEL ha ribadito la propria contrarietà all'impiantistica proponendo di dare una natura diversa alla Società nata per gestire la discarica e trasformarla in una Società di servizi. Al contrario i consiglieri del PDL hanno contestato la gestione della Società ed hanno chiesto le dimissioni dei vertici. E' stata messa in discussione anche l'obbligatorietà dell'affidamento a mezzo Bando Pubblico dei servizi di igiene urbana.

Dopo tre ore di accese discussioni, senza riuscire a trovare alcun punto di mediazione, la maggioranza ha votato compatta la delibera che aveva presentato ed ha approvato tutti i punti in essa contenuti.
L'emendamento proposto dal consigliere Mauro Negretti sulla creazione di una commissione paritetica tra maggioranza e minoranza per affrontare in tempi brevi la problematica relativa al personale è stato ritirato vista l'indisponibilità dei consiglieri di opposizione.

Il sindaco Giuliano Sala, a commento di questa faticosa seduta, ha dichiarato: "Non ci possiamo permettere di perdere altro tempo. Il dato negativo del 2012 continua ad aggravarsi mese dopo mese durante quest'anno. Le norme sulle Partecipate diventano sempre più stringenti e chi amministra deve garantire che siano rispettate. Certo è fin troppo facile strumentalizzare il disagio dei lavoratori che vivono in prima persona la crisi aziendale, anche se ritengo che non sia un atteggiamento eticamente sostenibile. Noi comunque non ci tiriamo indietro e metteremo il massimo impegno per salvare la Bracciano Ambiente e tutelare gli interessi dell'intera comunità braccianese".

Share on Facebook
Categoria: politica

Zingaretti, audizione in pisana

Martedì 23 in Commissione Sanità

redazione giovedì 11 luglio 2013
zingarettiLAZIO - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in qualità di commissario ad acta, è stato convocato in audizione dalla commissione Politiche sociali e Salute del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Rodolfo Lena (Pd), per l'illustrazione delle linee programmatiche in materia di sanità.

L'audizione si terrà martedì 23 luglio alle ore 11 presso la sala Etruschi della sede del Consiglio in via della Pisana 1301.

Share on Facebook