Sabato, 25 Giugno 2022
RSS Feed
Categoria: politica

Revocato un secondo finanziamento regionale

Paolessi: "in fumo altri 50mila euro"

redazione mercoledì 30 gennaio 2013

foto paolessi 1ANGUILLARA - "Questa ulteriore revoca è ancora più amara della precedente, perché a pagare saranno i diversamente abili e tutti i cittadini con difficoltà motorie. Lo sconcerto per tanta pochezza e inadeguatezza lascia il posto alla rabbia e all'indignazione: andatevene per il bene di Anguillara".
Lo ha detto il capogruppo Pdl al Comune di Anguillara, Stefano Paolessi, rivolto al Sindaco Pizzorno e alla sua giunta, commentando la notizia di una nuova revoca di un finanziamento regionale di 50 mila euro, questa volta da destinare a 'lavori di realizzazione marciapiedi con eliminazione barriere architettoniche'.
"E' l'ennesima prova di incapacità amministrativa della giunta Pizzorno – ha aggiunto Paolessi – che va ad aggiungersi a quella di qualche giorno fa che ha provocato la revoca del finanziamento di 74 mila euro per mettere in sicurezza piazza del Molo dopo lo sfacelo attuato dalla giunta di sinistra guidata da Minnucci. Rimaniamo sbalorditi dall'incompetenza di questa giunta di sinistra che ha provocato un'altra revoca di finanziamento per ben 50 mila euro da destinare alla realizzazione di marciapiedi ma, soprattutto, alla rimozione delle barriere architettoniche. Adesso diciamo basta – ha aggiunto il capogruppo Pdl -, la giunta Pizzorno ha assunto un dirigente responsabile delle manutenzioni e LL.PP, l'Arch. Villelma Carucci, alla modica cifra di circa 54/55 mila euro l'anno. Facendo una veloce valutazione, la dirigente ha collezionato una serie di insuccessi clamorosi: dopo quelli citati, dobbiamo aggiungere anche la dimenticanza della richiesta di finanziamenti regionali entro il 30 giugno. In questi giorni il Sindaco ha revocato le deleghe all'assessore ai LL.PP, sarebbe il caso che revocasse l'incarico anche all'Arch. Carucci per manifesta incapacità. E dato che ci siamo caro sindaco – conclude Paolessi rivolgendosi al primo cittadino -, faccia un regalo ad Anguillara e si dimetta anche lei. Basta con i dilettanti improvvisati che lasciano revocare finanziamenti preziosi per Anguillara".

Share on Facebook