Giovedì, 22 Febbraio 2024
RSS Feed

primo piano

Categoria: primo piano

Santa Severa: al Castello arriva il Villaggio di Natale

Dall'8 dicembre fino al 7 gennaio

redazione martedì 5 dicembre 2023
castello santa severa 2
SANTA SEVERA - Dall'8 dicembre al 7 gennaio, il Castello di Santa Severa si vestirà a festa accompagnando i visitatori in un borgo suggestivo, tra realtà e fantasia, un luogo da fiaba tutto da scoprire: il Villaggio di Natale.

Un'atmosfera magica e gioiosa per visitatori tutte le età, che potranno immergersi in un viaggio fantastico nelle emozioni delle feste, attraverso installazioni luminose, spazi di gioco e di creatività, spettacoli circensi, teatrali e musicali, laboratori artistici e di fantasia, mercatino dell'artigianato e di prodotti locali e natalizi, un'area area food and beverage e la meraviglia di attraversare il Castello di Santa Severa splendidamente addobbato per le festività natalizie.

La proposta è pensata per animare le festività natalizie e per offrire a tutti un'animazione di alta qualità, continuativa ed un luogo riconoscibile dove trascorrere tante giornate di condivisione e sul quale poter contare durante le vacanze natalizie.

L'organizzazione e la supervisione delle attività del Villaggio del Natale sono a cura di LAZIOcrea con gli allestimenti e la programmazione artistica di MM Idea e il progetto è promosso dalla Regione Lazio in collaborazione con Assessorato alla Cultura, Direzione regionale Ambiente, la Riserva naturale di Macchiatonda e Monumento Naturale di Pyrgi, d'intesa con MiC, Comune di Santa Marinella e Coopculture.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio, ok a legge per turismo equestre e ippoterapia

Voto unanime da parte dell'Aula della Pisana

redazione venerdì 1 dicembre 2023
aula otto
LAZIO - Ok all'unanimità dall'Aula del Consiglio regionale del Lazio, presieduta dal vice presidente Giuseppe Cangemi, alla proposta di legge regionale n. 34 del 5 giugno 2023, recante disposizioni relative al turismo equestre, ai centri ippici, all'ippoterapia e all'attività assistita con gli equidi. Il voto è arrivato in tarda mattinata, in chiusura della seduta ordinaria del Consiglio regionale, che ha poi proseguito i lavori per una seduta straordinaria dedicata al caso Stellantis.

Sono 22 gli articoli di questa legge, poiché ai 21 originari se ne è aggiunto in sede di votazione uno, il 17 bis, introdotto da un emendamento dell'assessore Fabrizio Ghera, che reca uno stanziamento di 8,8 milioni di euro (prelevati dal fondo nazionale trasporti per il Lazio) che vanno a incrementare il concorso finanziario regionale per i servizi di trasporto pubblico locale destinato a Roma capitale, allo scopo di compensare un recentissimo adeguamento tariffario. In tre casi, gli articoli della legge sono stati approvati come emendati da proposte provenienti dal consigliere Valerio Novelli del Movimento 5 stelle e riformulate dalla Giunta, nella persona dell'assessore al Bilancio, Giancarlo Righini.

L'illustrazione del provvedimento all'Aula era stata fatta dal capogruppo di Fratelli d'Italia Daniele Sabatini che ha ricordato come l'iniziativa di questa legge risalga in realtà a otto anni fa, ha detto Sabatini. Un mondo assai articolato, quello del turismo equestre, secondo il consigliere, che lo ha detto nel respingere l'accusa a questa proposta di legge di essere troppo settoriale; interessante anche l'impatto economico che queste misure potranno avere, dal momento che si tratta di una tipologia di turismo connotata da possibilità economiche elevate. Importantissimo poi l'aspetto dell'assistenza tramite gli equidi alle persone fragili che è anch'esso disciplinato, ha concluso il consigliere.

Soddisfazione anche del consigliere della Lista Rocca, Luciano Crea, presidente della V commissione, per l'unanimità che ha accompagnato questo provvedimento nella votazione in commissione, organismo in cui tutti i provvedimenti riscuotono un voto unanime, ha detto il consigliere con ulteriore soddisfazione.

Favore espresso anche da Novelli del Movimento 5 stelle per questa normativa, con soltanto il dubbio sull'opportunità di inserire nella normativa un articolo come il 20, che riguarda la mobilità ciclistica.

Legge importante anche secondo Orlando Tripodi, del gruppo misto, che ha ricordato come la nostra Regione abbia già numerose vie percorribili a cavallo e ha sottolineato l'importanza sia a livello economico che dal punto di vista della salute di questa normativa. Aspetto quest'ultimo su cui si è soffermata anche la consigliera Laura Cartaginese della Lega.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio, ok a promozione dell'ITS Academy

Via libera a Its alternativi all'Università

redazione giovedì 30 novembre 2023
aula nove
LAZIO - Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto dal vicepresidente Giuseppe Cangemi, ha approvato con 23 voti favorevoli e 8 contrari la proposta di legge regionale n. 33 del 30 maggio 2023, avente come primo firmatario il consigliere di Fratelli d'Italia Marco Bertucci, concernente: "Disposizioni per la promozione degli Istituti tecnologici superiori (Its Academy)". Un "livello terziario dell'istruzione scientifica e tecnica, offerta alternativa per chi non voglia intraprendere il percorso universitario" è stato definito l'oggetto di questa normativa da Bertucci, che è anche presidente della commissione IV del Consiglio.

Voto contrario è stato annunciato, in sede di dichiarazione di voto, da Marta Bonafoni del Partito democratico, secondo la quale è mancata la condivisione del percorso, almeno nella sua fase finale; una norma "ridondante" è stata definita dalla consigliera Pd quella approvata oggi, per la mancata sincronizzazione con le modifiche normative nazionali, alle quali si spera almeno che questa normativa regionale non sia di ostacolo.

Il presidente della commissione IX Lavoro, nella quale si erano svolti i lavori preparatori della legge, Orlando Tripodi, ha ribadito invece l'importanza di questa normativa, che offre a suo dire una opportunità in più ai cittadini laziali che vogliano intraprendere questo itinerario di studi. Il consigliere del gruppo misto ha inoltre ribadito la condivisione del percorso, almeno all'interno della commissione da lui presieduta.

Il proponente Marco Bertucci si è allineato con quanto detto da Tripodi, con riferimento ad alcuni emendamenti dell'opposizione che erano stati approvati in commissione. Più che tardiva, questa normativa anticipa invece le linee della normativa nazionale, a suo avviso; respinte da Bertucci anche le accuse di inutilità di questo intervento normativo giunte dall'opposizione. Voto favorevole annunciato anche da Nazareno Neri di Noi moderati.

Dieci gli articoli della proposta di legge; l'articolo 1, come modificato da due emendamenti dello stesso Bertucci, enuncia le finalità della legge, che sono definite conformi a quelle esposte dalla legge nazionale, la n. 99 del 2022, Istituzione del sistema terziario di istruzione tecnologica superiore, e articolate nel consolidamento dell' ITS academy nel tessuto produttivo regionale e nella diffusione della conoscenza di questi percorsi da parte delle famiglie. L'articolo 2, cui erano stati invece ritirati altri emendamenti dello stesso Bertucci per motivi di coerenza con la normativa nazionale, introduce la programmazione dell'offerta formativa dell' ITS academy, mentre il 3, modificato da altri due emendamenti di Bertucci e uno di Maria Chiara Iannarelli di Fratelli d'Italia, concerne la promozione della cultura scientifica e dei percorsi formativi dell' ITS academy. Approvati senza emendamenti tutti gli altri articoli, di cui particolarmente importante è il 6, che istituisce un tavolo tecnico per favorire i contatti tra Regione, ITS academy, università e imprese dei settori ritenuti strategici per lo sviluppo regionale. La dotazione finanziaria, nella quale la Regione concorre per il 30 per cento al 70 per cento di provenienza statale, è stabilita dall'articolo 9 in 200 mila euro per ogni annualità, 2024 e 2025, per la parte corrente, e in 300 mila e 400 mila rispettivamente per il 2024 e il 2025, in conto capitale.

Una gran parte del lavoro era stato già scritto a livello nazionale, aveva detto nel corso del dibattito seguito all'illustrazione della proposta Eleonora Mattia del Partito democratico, secondo la quale però, rispetto alla cornice nazionale e anche europea, questa proposta va addirittura ad ostacolarne il percorso, nel senso che sarebbe stato meglio attendere il completamento dell'iter della riforma statale per portarla in Aula.
Per Cosmo Mitrano invece la proposta va proprio nel senso delle linee governative; per il consigliere di Forza Italia, la legge completa il quadro della formazione con una proposta alternativa al percorso universitario. Importante a suo avviso specialmente l'introduzione dei campus per i frequentanti questo tipo di percorso, che lo indirizza così verso un format di vero e proprio college.
Michele Nicolai di Fratelli d'Italia ha rivendicato alla Regione la possibilità di legiferare su questa materia pur in presenza di una normativa nazionale; l'obiettivo resta quello di dare lavoro specialistico, al fine di innalzare il livello di benessere della regione tutta.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Consiglio Lazio: Panunzi nuovo vicepresidente

Subentra al dimissionario Daniele Leodori

redazione mercoledì 29 novembre 2023
aula otto
LAZIO - Enrico Panunzi (Pd), è il nuovo vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio. Subentra a Daniele Leodori (Pd) che si è dimesso ieri dalla carica. Panunzi, attuale presidente della Commissione di Vigilanza sul Pluralismo dell'Informazione (che lascerà), ha ottenuto 21 su 43 votanti, mentre 22 sono state le schede bianche.

Panunzi Enrico

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Azione: Paolo Bianchini eletto segretario provinciale di Roma

Simone Pascucci acclamato presidente

redazione martedì 28 novembre 2023
paolo bianchini
LAZIO - Domenica 26 novembre si è tenuto il congresso di Azione per il rinnovo della segreteria della provincia di Roma che ha visto l'elezione di Paolo Bianchini a segretario.

Così una nota di Città Metropolitana di Roma in Azione. Bianchini, già sindaco di Anguillara Sabazia e consigliere provinciale, ha riportato il 76,4% dei voti degli iscritti contro Stefano Rocca, che ha raccolto il 23,6% dei consensi.

Nella stessa giornata è stato eletto per acclamazione presidente della direzione provinciale Simone Pascucci, consigliere comunale di Riano. "Ringrazio tutti gli iscritti che hanno partecipato al congresso per avermi accordato la loro fiducia e questo straordinario consenso - commenta Bianchini - da oggi il mio unico impegno sarà quello di mettere tutti in condizione di contribuire al successo di Azione, di costruire una forza aperta e plurale in grado di offrire ai cittadini della Città Metropolitana una casa politica accogliente. Contro i populismi e le gabbie ideologiche".

Insieme al neo segretario Paolo Bianchini, la lista 'Per un partito aperto' ha eletto 31 membri in Direzione provinciale. Tra gli eletti dell'area nord: Federico Talamone di Cerveteri, Lucia Bianchini, Bruno Paolessi e Annamaria Viscomi di Anguillara Sabazia, Roberto Cencioli di Trevignano Romano, Silvia Marazzi di Tolfa, Alessandro Trinelli di Allumiere.

Share on Facebook