Mercoledì, 24 Aprile 2024
RSS Feed

primo piano

Categoria: primo piano

Open day vaccinazione anti Covid-19, tutte le date di gennaio

Possibile effettuarle il 6, 7 e il 20 e 21 gennaio

redazione martedì 2 gennaio 2024
vaccino
LAZIO - Tornano gli open day vaccinazione anti Covid-19. Dopo gli appuntamenti del mese di dicembre sono quattro le date in cui i cittadini potranno accedere alle strutture sanitarie aderenti per effettuare la vaccinazione: il 6 e 7 gennaio e il 20 e 21 gennaio. Due weekend in cui il personale sanitario sarà a disposizione per la somministrazione del vaccino agli over 18.

Per chi non può partecipare all'iniziativa è sempre possibile rivolgersi ai medici di medicina generale, ai pediatri di libera scelta, ai centri vaccinali delle Aziende sanitarie locali (attraverso la prenotazione online su Salute Lazio o direttamente con i canali messi a disposizione dalle strutture sanitarie) e alle farmacie aderenti alla campagna di vaccinazione, insieme con le somministrazioni effettuate dalle Aziende ospedaliere, dai Policlinici e dagli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico.

Inoltre, la prenotazione può essere effettuata al numero di telefono 06.164.161.841 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 7 e 30 alle 19 e 30 e il sabato dalle 7 e 30 alle 13) e al numero verde 800.118.800, a cura di Ares 118 per la vaccinazione domiciliare delle persone non autosufficienti.

Per il calendario completo degli open day e le modalità di accesso: Salute Lazio.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Cerveteri, on line nuovo sito istituzionale

Realizzato grazie ai fondi Pnrr

redazione venerdì 29 dicembre 2023
sito web cerveteri
CERVETERI - Moderno, progettato per offrire un'esperienza facile e accessibile a tutti i cittadini, con una grafica innovativa, ricco di informazioni sui servizi della pubblica amministrazione, dell'attività del Sindaco e della Giunta, sugli appuntamenti per la cittadinanza, sulle attrattive culturali e naturalistiche della città. Nasce il nuovo sito internet istituzionale del Comune di Cerveteri, realizzato con i fondi del Pnrr per la digitalizzazione e progettato in house dall'ente insieme a Capitale Lavoro Spa, società di Città Metropolitana di Roma Capitale specializzata nel miglioramento della qualità dei servizi, nelle persone di Maurizio Apicella, Dirigente Area Innovazione e Inclusione Socio-Economica, Diego Tundo, Responsabile ICT e Gabriele Verdini, Web Designer. Il dominio del sito rimane sempre lo stesso: www.comune.cerveteri.rm.it 

"Il nuovo sito internet del Comune di Cerveteri lo abbiamo voluto come un grande palazzo di vetro virtuale, all'interno del quale ogni cittadino possa reperire, consultare e scaricare con estrema semplicità tutto ciò di cui necessita – ha dichiarato la sindaca Elena Gubetti – per tale motivo, in questi mesi, con un gruppo di lavoro costituito dai nostri dipendenti comunali è stato svolto un meticoloso lavoro di progettazione per dare vita alla struttura del sito, che crediamo i cittadini potranno trovare davvero di facile utilizzo. Il design moderno, con una struttura completamente nuova, ci consegnano dunque un sito che và incontro ai principi di trasparenza e accessibilità della pubblica amministrazione sui quali la nostra squadra di governo, grazie anche al continuo e prezioso lavoro del segretario generale Daniela Ventriglia, da sempre lavora".

"Attualmente, il sito rappresenta una versione beta di quello che poi sarà il prodotto definitivo – spiega la sindaca – alcune sezioni e funzionalità, davvero tantissime rispetto al passato, sono in fase di ultimazione e miglioramento. Potrebbero pertanto verificarsi alcune difficoltà nella ricerca o nella fruizione di alcuni servizi. Queste, potranno essere segnalate scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. "

"Con l'occasione – ha concluso Gubetti – oltre che al segretario generale, ci tengo a ringraziare il responsabile del Servizio Informatico Davide Benfatti, i funzionari Antonella Sigillò, Paolo Renzi e Luca Paolangeli, che hanno lavorato sin dal primo giorno alla realizzazione del nuovo sito, e tutti i dipendenti che hanno dato il proprio contributo in questi mesi".

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Cerveteri, Pd: approvato Bilancio di Previsione

Il documento di programmazione per il 2024-2026

redazione giovedì 28 dicembre 2023
gruppo pd cerveteri dueCERVETERI - "E' con grande soddisfazione che annunciamo l'approvazione del bilancio di previsione 2024-2026 che consentirà all'ente di poter avere un fondamentale strumento per garantire la continuità amministrativa, la capacità di programmazione consentendo di scongiurare l'esercizio provvisorio".

Così il Pd di Cerveteri annuncia l'approvazione del bilancio di previsione 2024-2026.

"Vogliamo ringraziare - prosegue la nota - l'intera struttura amministrativa e in particolare l'assessore al Bilancio, Alessandro Gnazi, per l'impegno profuso che ha consentito di addivenire all'approvazione del principale strumento di programmazione economico-finanziaria dell'amministrazione comunale entro il 31.12.2023. Scadenza prevista dalle norme vigenti ma che spesso segue le proroghe concesse dal Governo portando i Comuni ad approvare il bilancio tra marzo e giugno riducendo la capacità d'azione della macchina amministrativa e creando forti ritardi sull'avvio delle opere pubbliche".

"Riuscire ad approvare questo atto in tempi utili - continua il comunicato - è dunque un grande beneficio per la città e consentirà di avviare con regolarità tutti i servizi erogati ma soprattutto di avviare con tempestività gli interventi di investimento fondamentali per le cittadine e i cittadini. In particolare, darà la possibilità di avviare le manutenzioni straordinarie di immobili e scuole per circa 790.000 euro, interventi di rifacimento del manto stradale per 950.000 euro, la messa in sicurezza del Borgo di Ceri e del ponte di Via di Ceri per 750.000 euro, la messa in sicurezza del Parco della Legnara per 150.000 euro, l'ampliamento del cimitero di Via dei Vignali per 800.000 euro, interventi di ripristino della rete idrica per l'irrigazione e della rete di pubblica illuminazione di Cerenova con uno stanziamento triennale di 2.780.000 euro (di cui 990.000 nel 2024), la realizzazione di un ponte per l'attraversamento pedonale della Via Fontana Morella per 150.000 euro. Oltre a questi investimenti riferiti al 2024 molte sono le opere finanziate per il 2025 tra cui la riqualificazione di Piazza Aldo Moro per 1 milione di euro, opera fortemente voluta dal Partito Democratico".

"Un altro importante risultato che ci riempie di gioia è stato approvato dal Consiglio Comunale di oggi, ovvero la delibera che autorizza l'acquisto del campo sportivo della frazione del Sasso e che consentirà l'acquisizione a patrimonio comunale dello stesso. Un servizio importantissimo per il nostro borgo medievale e un ulteriore segnale di attenzione nei confronti delle frazioni", conclude il Pd.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Cerveteri, disservizio SUE: possibile presentare pratiche tramite Pec

Adottata misura eccezionale in attesa ripristino

redazione mercoledì 27 dicembre 2023
piano casa
CERVETERI - Il Comune di Cerveteri informa l'utenza che il portale dello Sportello Unico per l'Edilizia (S.U.E.), utilizzato per la presentazione telematica delle istanze edilizie, ha subìto un disservizio a seguito di un attacco informatico che ha coinvolto diverse piattaforme della Pubblica Amministrazione.

Il Comune di Cerveteri, con Deliberazione della Giunta Comunale n. 143 del 28/09/2023, aveva istituito lo Sportello Unico per l'Edilizia, (S.U.E), operativo attraverso il portale telematico, il quale rappresentava l'unico canale qualificato per l'accettazione delle istanze edilizie a partire dal 16.11.2023.

"Il Comune di Cerveteri - dichiara l'assessore alla Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Rurale, Riccardo Ferri - si trova a fronteggiare un'imprevista interruzione dei servizi online del portale SUE a causa di un attacco informatico che ha interessato diverse piattaforme della Pubblica Amministrazione. Questa situazione straordinaria ha impattato sul normale svolgimento delle attività legate alla presentazione telematica delle istanze edilizie. In risposta a questa contingenza, e nell'ottica di garantire il proseguimento delle attività amministrative, abbiamo deciso di adottare misure eccezionali: le istanze relative al S.U.E, verranno accettate tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , finchè persisteranno problematiche al sistema informatico".

Importante sottolineare che nel caso in cui il procedimento fosse già stato avviato attraverso il portale SUE, gli utenti sono tenuti a specificarlo all'interno dell'istanza, fornendo l'indicazione del protocollo e dei riferimenti già acquisiti tramite SUE per la stessa pratica. Questo consentirà una rapida e accurata riallineamento del procedimento una volta ripristinato il portale online.

Tuttavia, si avverte l'utenza che a causa del disservizio, che comprende molti servizi dell'Ente tra cui il Protocollo interno dell'Ente, i tempi di evasione delle pratiche potrebbero subire ritardi rispetto ai termini stabiliti dalla normativa vigente.

Continua l'assessore Ferri :"Vorrei ringraziare la cittadinanza per la collaborazione in un momento di particolare criticità e sottolineare che stiamo facendo il possibile per risolvere tempestivamente la situazione, considerato, anche, che la situazione emergenziale è al di fuori delle responsabilità dell'Ente. Ci impegniamo a informare regolarmente sul ripristino della procedura tradizionale di presentazione delle istanze edilizie esclusivamente attraverso il portale SUE non appena la situazione sarà risolta."

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti, si invitano i cittadini a seguire i canali ufficiali del Comune di Cerveteri.

Share on Facebook
Categoria: primo piano

Lazio, approvato Bilancio previsione e Legge Stabilità

La prima manovra della Giunta Rocca

redazione sabato 23 dicembre 2023
aula sette
LAZIO - Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato la Legge di Stabilità regionale 2024 e il Bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2024-2026, con 32 voti su 32 consiglieri presenti in entrambi i casi. Non hanno partecipato alla votazione i consiglieri di minoranza, in segno di protesta perché, a loro avviso, non è stato consentito di aprire la discussione sugli ordini del giorno collegati ai provvedimenti legislativi.

Il voto finale è arrivato poco dopo l'una del mattino di sabato 23 dicembre, dopo 5 giorni di sedute consiliari, iniziate martedì 19 dicembre con la presentazione della manovra economica 2024-2026 da parte dell'assessore regionale Giancarlo Righini e il relativo dibattito in Aula. Nella seduta del 20 dicembre, il Consiglio aveva poi approvato il Documento di economia e finanza regionale (Defr), al quale oggi si sono aggiunte le due proposte di legge citate e il Bilancio di previsione finanziario del Consiglio regionale del Lazio 2024-2026, votato nel pomeriggio.

Si è trattato della prima manovra di Bilancio della Giunta presieduta da Francesco Rocca, il quale è intervenuto al termine delle dichiarazioni di voto per rivendicare le scelte di un Bilancio "all'insegna della saggezza e della responsabilità – ha detto il presidente – frutto anche di una lettura dei territori e dei loro bisogni, frutto di un lavoro costante dei nostri amministratori".

Dopo un breve passaggio sulla questione del Teatro Eliseo ("la Giunta precedente chiudeva i teatri", ha detto), Rocca si è soffermato sul tema delle risorse: "Abbiamo compiuto un'operazione di trasparenza senza precedenti, sapendo accogliere nella pochezza di risorse che avevamo a disposizione quei suggerimenti utili per la crescita e cercando di migliore i conti per il futuro, eliminando il ricorso all'indebitamento".

Il presidente ha poi rivendicato, tra l'altro, le 4000 assunzioni nella Sanità e la riduzione delle liste di attesa, gli investimenti nel cinema e l'utilizzo "intelligente" dei fondi europei.

Per quanto riguarda la proposta di legge di Bilancio, l'assessore Giancarlo Righini ha spiegato che il bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2024-2026 (che si compone di 7 articoli e 23 allegati) ammonta, al lordo delle poste tecniche e delle partite di giro, rispettivamente, in euro 35.950.384.685,86, in euro 33.860.306.661,93 e in euro 33.381.927.029,58, per il triennio 2024-2026, in termini di competenza, nonché in euro 30.466.001.045,83, per l'esercizio finanziario 2024, in termini di cassa.

Al netto delle poste tecniche e delle partite finanziarie, invece, il bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2024-2026 ammonta, in termini di competenza, a euro 18.708.357.676,84 per l'anno 2024, ad euro 18.278.550.831,80 per l'anno 2025 ed euro 17.847.645.714,20 per l'anno 2026. Degli oltre 18 miliardi di euro del 2024, circa 3,2 miliardi sono a libera destinazione, mentre le ricerche vincolate sono pari a circa 15 miliardi, riferite alla sanità per 12 miliardi, al trasporto pubblico locale (Tpl) per 600 milioni che, con ulteriori 345 milioni di risorse regionali, raggiunge quasi un miliardo di euro complessivi e per la parte rimanente fondi provenienti dall'Unione europea e dallo Stato.

La manovra finanziaria prevede anche il rifinanziamento del Fondo per la riduzione della pressione fiscale, con l'accantonamento di circa 100 milioni di euro che saranno poi impegnati nel dettaglio con una legge da approvare entro il 15 aprile 2024.

Durante la sua relazione nella prima seduta, l'assessore Righini aveva spiegato anche che ci sarà una sospensione triennale del pagamento delle rate capitali del debito derivante dalle anticipazioni di liquidità, grazie a una norma prevista in un articolo del disegno di legge recante "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2024 e bilancio pluriennale per il triennio 2024-2026", la cui entrata in vigore è prevista per il 1° gennaio 2024. "Si tratta di un risparmio per le casse regionali di circa 350 milioni di euro su base annua per il prossimo triennio", aveva detto l'assessore.

Righini ha più volte ricordato che la legge di Bilancio contiene una importante novità all'articolo 5: "Per la prima volta dopo molti anni, il Bilancio di previsione, nel dettare disposizioni in materia di spese di investimento e indebitamento regionale, al comma 1 stabilisce che, per gli anni dal 2024 al 2026, non è previsto il ricorso al debito per finanziare gli investimenti, alla cui copertura si provvede a valere sulle risorse disponibili di parte corrente previste nel bilancio di previsione e mediante le risorse derivanti dall'alienazione di beni patrimoniali. Questa norma risponde anche ai rilievi della Corte dei conti sull'eccessivo livello di indebitamento della Regione", ha spiegato Righini.

La Legge di Stabilità 2024 è l'atto che definisce il quadro di riferimento finanziario per il periodo compreso nel bilancio di previsione e si compone di 24 articoli.

Il Consiglio ha approvato anche il suo Bilancio di previsione finanziario 2024-2026 (proposta di deliberazione consiliare n. 22 del 15 dicembre 2023), che prevede:
- Totale complessivo ENTRATE (e quindi SPESE) in termini di competenza, rispettivamente, in euro 71.870.307,56 per l'esercizio finanziario 2024, in euro 71.816.473,60 per l'esercizio finanziario 2025 e in euro 68.275.205,38 per l'esercizio finanziario 2026;

- Totale complessivo ENTRATE in euro 110.590.460,49 in termini di cassa per l'esercizio finanziario 2024;

- Totale complessivo SPESE in euro 90.828.459,77 in termini di cassa per l'esercizio finanziario 2024.

Share on Facebook