Sabato, 25 Maggio 2024
RSS Feed
Categoria: primo piano

Cerenova, l'incontro sulla sicurezza fa il pieno

Con amministratori, cittadini e Forze dell'Ordine

redazione martedì 20 febbraio 2024
incontro sicurezza
MARINA DI CERVETERI - I residenti di Marina di Cerveteri hanno risposto in massa all'appello della sindaca Elena Gubetti a intervenire all'incontro dedicato alla sicurezza che si è tenuto nel tardo pomeriggio di oggi al Centro Polivalente della frazione marina e al quale sono intervenuti il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Civitavecchia, Capitano Matteo Bologna, il comandante del Commissariato Ps di Ladispoli, Ispettore Fiorenzo Somma, la comandante della Polfer, Ispettore superiore Piera Livieri, la comandante della Polizia Locale Cinzia Luchetti.

"Fare formazione e prevenzione è importante - ha detto la sindaca Gubetti aprendo gli interventi - ci sono comportamenti corretti da tenere per evitare di rimanere vittima di ladri e truffatori. Va sottolineato che c'è differenza tra sicurezza reale e sicurezza percepita,  le tecnologie usate per difenderci, da sole non possono modificare i comportamenti della microcriminalità. I vari episodi di delinquenza sono fenomeni che vanno contestualizzati - ha spiegato la sindaca - i patti di collaborazione che come amministrazione abbiamo avviato, sono uno strumento utile di contrasto che si attua attraverso l'impegno civico dei cittadini".

Secondo il Capitano dei Carabinieri Matteo Bologna "l'introduzione del concetto di collaborazione attiva da parte dei cittadini è importante. Alle volte - ha aggiunto Bologna - il nostro intervento è tardivo, siamo allertati quando il reato è già commesso. L'intervento, invece, per essere efficace deve essere tempestivo". Poi il comandante ha ribadito con forza la necessità di denunciare da parte dei cittadini che spesso, magari scoraggiati rinunciano a sporgere querela che, al contrario, è indispensabile per gli operatori delle forze dell'ordine per compiere in pieno le indagini.

L'ispettore Fiorenzo Somma si è detto pienamente d'accordo con il capitano Bologna ed ha aggiunto che "le denunce servono a creare una mappatura che permette a Polizia e Carabinieri di organizzare meglio gli interventi. La denuncia, invece, viene spesso considerata una perdita di tempo, e questo è un errore".

Stesso concetto è stato ribadito dalla Comandante Polfer Piera Livieri, che poi ha ricordato i vari espedienti messi in atto dai delinquenti per derubare le persone. "La distrazione - ha detto Livieri - è una delle cause più frequenti che determinano il fatto di essere derubati, occorre tenere sempre alta l'attenzione".

Dopo gli esponenti delle forze dell'ordine hanno preso la parola i cittadini. Alcuni hanno lamentato la mancanza di illuminazione nelle vie della frazione e la scarsa - a loro dire - presenza di poliziotti e carabinieri a pattugliare le strade.

Cinzia Luchetti, comandante polizia locale, ha richiamato l'attenzione sulle truffe agli anziani e la necessità, anche in questo caso, di tenere alta l'attenzione da parte dei cittadini.

Il consigliere comunale Gianluca Paolacci ha detto che "la presenza della forze dell'ordine sul territorio è costante. L'unico deterrente però per un efficace contrasto alla criminalità è la videosorveglianza. Una mozione per installare ulteriori telecamere è stata respinta - ha aggiunto Paolacci - è stato un errore perché la sicurezza non ha colore politico che invece ha bisogno di fondi".

Per il Comitato dei cittadini ha parlato Alessio Catoni che ha chiesto alla sindaca di aprire un tavolo sulla sicurezza e ha chiuso il suo breve intervento con una nota polemica ribadendo che sull'emergenza sicurezza a Cerenova aveva ragione il Comitato.

Share on Facebook